Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Compravendita nulla

Un caso effettivo di compravendita immobiliare ritenuta non valida da conoscere per sapere quali condizioni specifiche possono determinare tale situazione.
15 Maggio 2013 ore 19:21 - NEWS Normative
casa , atto notarile , notaio , registri immobiliari

Acquistare un immobile è un'evenienza che può capitare a chiunque di noi, prima o poi, perché gli immobili sono sempre considerati dei cosiddetti beni rifugio e poi, soprattutto, perché una abitazione di proprietà, in particolare, è l'aspirazione della vita di chiunque e, spesso, il senso del compimento di una vita di sacrifici.

Tutti sanno che l'acquisto di un bene immobile passa per il rogito di un atto pubblico, con il quale le parti convengono sull'identificazione del bene, sulle sue caratteristiche (condizioni di fatto e di diritto) ed il suo valore di vendita, fino alla stipula definitiva di tale atto, che solo un notaio può redigere, e alla sua trascrizione nel Registro Immobiliare, in virtù del quale il trasferimento della proprietà è compiuto.

Acquistare una casaIn genere il Notaio, per le funzioni che le leggi nazionali gli trasferiscono, è colui che verifica tutte le condizioni di fatto e di diritto del bene che si vuole acquistare e, laddove ravvisasse dei problemi che non permettessero una compravendita valida, li notifica alle parti affinchè ne traggano le conseguenze. Ciò che può capitare, a volte, è che non tutte le situazioni problematiche sono facilmente evidenti dai documenti a disposizione, e di seguito si riporta un caso reale accaduto al sottoscritto in qualità di CTU.


Caso reale di compravendita



Nel corso delle attività peritali in qualità di consulente tecnico d'ufficio per una causa di espropriazione immobiliare, dopo aver comunicato alla debitrice pignorata la data del primo sopralluogo dell'immobile pignorato, l'avvocato della debitrice comunicava che la cosa non era possibile perché lo stesso bene era stato da tempo venduto e, a dimostrazione della cosa, trasmetteva la nota di trascrizione dell'atto notarile, che riportava una data antecedente a quella del pignoramento.

Come era possibile tutto ciò, se il bene era stato regolarmente pignorato perché ancora intestato alla debitrice? Per identificare meglio il problema è stato necessario procurarsi l'atto notarile in originale e studiarlo con attenzione. Valutando con cura i documenti è stato trovato il problema: in pratica la venditrice, all'atto della nascita, era stata dichiarata all'Anagrafe con un nome lievemente diverso da quello reale (c'era una a in più) e con una data di nascita anticipata di un giorno.

Compravendita immobiliareTale situazione, che determinava, in più, uno specifico codice fiscale, è andata avanti per anni fino a che la stessa debitrice ha provveduto a rettificare, presso l'ufficio anagrafe del proprio paese di residenza, tanto il nome quanto la data di nascita, con la conseguenza di ottenere una Carta d'identità aggiornata e corretta ed un nuovo codice fiscale aggiornato e corretto.

La stranezza ed il reale problema sono nati dal fatto che, alla data del rogito notarile, la debitrice era già in possesso della carta d'identità e del codice fiscale corretti, ma ha consegnato al notaio quelli vecchi e non corretti, che, peraltro, riportavano gli stessi dati anagrafici inesatti presenti anche nel precedente atto notarile che trasferiva, alla stessa debitrice, la proprietà del bene che ora lei stessa vendeva. In più, c'è da aggiungere che all'atto della vendita, l'immobile in oggetto non era ancora catastalmente identificato in maniera univoca, ed era ancora registrato con il numero di scheda catastale della pratica originaria.

Nel frattempo, nei dieci anni trascorsi dalla vendita, l'ignaro compratore ha provveduto a completare l'accatastamento del bene, ora univocamente identificato con un numero di foglio, particella e subalterno, per cui la trascrizione del bene a suo nome è relativa al nuovo e definitivo identificativo catastale. In più, lo stesso compratore ha investito molto denaro, negli anni, per rendere l'immobile confortevole e vivibile per la propria famiglia.

Identificazione di un bene immobiliareNotificate tutte queste problematiche al Giudice per le Espropriazioni Immobiliari, lo stesso ravvisò che ci fossero le condizioni per la prosecuzione delle operazioni peritali perché il bene pignorato, come riportato nell'atto di pignoramento, era univocamente identificabile e comunque ancora trascritto, in quanto tale, presso i Registri Immobiliari a nome della debitrice.

La sintesi di tutta questa storia è che la procedura esecutiva è andata avanti, che la prima opposizione alla vendita da parte dell'ignaro compratore non è stata accolta, ravvisandosi, secondo il giudice, una situazione di vendita non valida, e che il povero soggetto in questione è da anni alle prese con la giustizia per far valere un suo diritto avendo, di fatto, effettuato tutti i passi e le azioni necessarie a norma di legge, con il rischio di perdere la proprietà dell'abitazione della propria famiglia.

riproduzione riservata
Articolo: Compravendita nulla
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.

Compravendita nulla: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
328.269 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Compravendita nulla che potrebbero interessarti


Contraente non udente e lettura dell'atto notarile

Leggi e Normative Tecniche - Il non udente deve leggere l'atto notarile se la minorazione è tale da impedirgli di comprendere ciò che è stato scritto come manifestazione della sua volontà.

Guida al rogito notarile

Comprare casa - Il rogito notarile rappresenta l'atto conclusivo dell'iter di una compravendita, segnando il passaggio di proprietà dell'immobile dal venditore al compratore.

Rogito notarile, forma, trascrizione e invalidità

Comprare casa - L'atto notarile di compravendita di una casa, comunemente chiamato rogito, può essere un atto pubblico o una scrittura privata autenticata. Come può essere annullato?

Recuperare copia di un atto notarile: perché farlo e a chi chiedere

Proprietà - Gli atti notarili sono atti pubblici e possono essere chiesti, letti e consultati da chiunque ne faccia richiesta. A chi dobbiamo rivolgerci per ottenerne copia?

Le aste giudiziarie e le aste dismissive si possono svolgere anche con le aste telematiche notarili

Comprare casa - Rivolgendosi al notaio banditore di un'asta o ad un notaio periferico è possibile partecipare per via telematica ad un'asta giudiziaria o ad un'asta dismissiva.

Obbligo di visure catastali e ipotecarie per il notaio

Catasto - Per la Corte di Cassazione, il notaio incaricato di una compravendita, se non espressamente dispensato, è tenuto ad effettuare le visure catastali e ipotecarie.

Compravendita e certificazione energetica

Normative - Dal 1° luglio 2009 diventa obbligatorio redigere l'attestato di certificazione energetica per tutti gli immobili da vendere o affittare.

Cessione con obbligo di mantenimento

Comprare casa - Un'alternativa alla donazione indiretta che tutela maggiormente il donatore in caso di necessità future di assistenza è la cessione con obbligo di mantenimento.

Un atto compravendita è valido se c'è difformità edilizia?

Comprare casa - La presenza di difformità edilizie ha l'effetto di rendere invalido l'atto di compravendita? È responsabile il notaio rogante? Le tutele a favore di chi acquista
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img massimogiannini
Leggendo il Decreto Rilancio deduco che un intervento di rifacimento e isolamento termico delle superfici orizzontali come un tetto e dei balconi sono fattibili con detrazione...
massimogiannini 28 Marzo 2021 ore 10:23 44
Img gennaroscarlato
Buongiorno a tutti, avrei bisogno di delucidazioni sul credito d'imposta prima casa. Vi spiego la mia situazione...Nel novembre 2019 ho venduto casa (prima casa) e ho acquistato...
gennaroscarlato 04 Marzo 2021 ore 17:54 3
Img raffaptr@tiscali.it
Sto acquistando casa in costruzione che sta usufruendo del sisma bonus, dal valore di 70.000 € più i bonus di circa 106.000 € quindi in totale circa 176.000 &euro...
raffaptr@tiscali.it 03 Marzo 2021 ore 11:44 1
Img geppoz
Buon pomeriggio, ho da poco acquistato una villetta come prima casa. Questa non ha riscaldamento, nè condizionatori. Però, facendo il cappotto termico e sostituendo...
geppoz 01 Febbraio 2021 ore 18:19 3
Img natty81
Buonasera. Stiamo ristrutturando casa indipendente, vorremmo metter impianto d'allarme. Chiedevo se i marchi Casasicura o Antifurto365 siano affidabili.Oppure Sicuritalia.O meglio...
natty81 24 Gennaio 2021 ore 16:01 2