Compost step by step, tutto quello che c'è da sapere

NEWS DI Pulizia casa02 Gennaio 2017 ore 10:14
I rifiuti domestici come risorsa naturale per produrre concime, ecco il compost, un miscuglio organico che prevede la lavorazione dei nostri scarti alimentari.

Cos'è il compost

Per compost s'intende un miscuglio ottenuto dai rifiuti organici, il cosiddetto umido, che nelle nostre case rappresenta circa un terzo dei rifiuti prodotti, un quantitativo che se raccolto in maniera differenziata potrebbe diventare una risorsa.

Questo miscuglio prodotto in grandi quantità durante le feste Natalizie ma anche durante le cene in genere può diventare una risorsa per chi possiede orti, giardini, ma anche semplici piante da balcone.


Compost in giardino

Compost in giardino

Compost in giardino
Fertilizzante organico

Fertilizzante organico

Fertilizzante organico
Concime organico

Concime organico

Concime organico
Compost verdure e scarti alimentari

Compost verdure e scarti alimentari

Compost verdure e scarti alimentari
Compost per piante organico

Compost per piante organico

Compost per piante organico
Compostiera domestica di Kompost.com

Compostiera domestica di Kompost.com

Compostiera domestica di Kompost.com
Compost domestico di Kompost.com

Compost domestico di Kompost.com

Compost domestico di Kompost.com
Compostiera domestica di Amazon

Compostiera domestica di Amazon

Compostiera domestica di Amazon
Leroy Merlin compost domestico

Leroy Merlin compost domestico

Leroy Merlin compost domestico

Il compost domestico oggi viene anche detto terricciato, realizzare il compost a casa , il cosiddetto compost fai da te, oramai è diventata una pratica sempre più diffusa.

L'operazione per creare un sistema di compostaggio a casa è piuttosto semplice e arriva a produrre il cosiddetto terricciato casalingo, che è un ottimo fertilizzante per prati e orticelli. In questo modo si potrà avere un'ottima crescita per fiori, piante, frutta e verdura riducendo notevolmente la produzione di rifiuti in casa.


Come fare il compost domestico


La prima cosa da fare è quella di acquistare un contenitore adatto alle operazioni di compostaggio, questo recipiente prende il come di composter.

Di solito questi contenitori sono reperibili in negozi di giardinaggio o vivai. Scegliere il contenitore da utilizzare non è una cosa banale poiché tutto dipende dal tempo che si dedica al verde di casa e dalla quantità di rifiuti di cui si dispone.

Il composter è essenzialmente una campana in plastica, che presenta un'apertura alla sommità e un'altra apertura, su un lato o alla base.

Compostiera domestica di Amazon
Quella superiore verrà utilizzata per caricare il composter di rifiuti organici, quella laterale, che invece presenta uno sportello da aprire e chiudere verrà utilizzata per estrarre il compost prodotto che sarà pronto per l'utilizzo.

Importante cosa da tener presente quando si sceglie un composter è che questo deve essere privo di fondo, o meglio deve presentare alla base un fondo con una rete, per far asciugare i rifiuti umidi favorendo l'areazione, in modo da prevenire anche i cattivi odori.

Bisogna anche scegliere il luogo più adatto in cui posizionare il composter, che dovrà essere una zona non eccessivamente esposta ai raggi solari e nemmeno troppo umida. Inoltre deve essere poggiato su una superficie asciutta e perfettamente pianeggiante.

Per ottimizzare il processo di compostaggio, si possono spezzettare, rendendole quindi in pezzi più piccoli rametti, bucce, radici, foglie e quant'altro prima di metterli nel contenitore.

Il compostaggio tradizionale però presenta come svantaggio la necessità del rivoltamento del cumulo, essendo il materiale organico appoggiato con tutto il suo peso al suolo e contenuto semplicemente dalle pareti della compostiera, questa operazione durante la fase di ribaltamento del cumulo potrebbe provocare l'esalazione in ambiente di cattivi odori.

Sistema di compostaggio domestico SUPERCOMP di Komposter.com
Questo svantaggi potrà essere eliminato utilizzando il nuovo sistema di compostaggio SUPERCOMP, di Komposter.com. In questo sistema infatti, grazie alla presenza di dispositivi di scorrimento a puntello, un semplice ma efficace elemento statico all'interno del composter, il cumulo si adagerà con la maggioranza del peso su di essi e, quindi, avrà una parziale sospensione, non poggiando più totalmente sul suolo, ma verrà puntellato di 25cm.


Il compost maturo in questo modo semplice posto sul fondo, potrà essere prelevato facilmente senza che il cumulo poggi su se stesso o sulla pala. Il rivoltamento del cumulo viene sostituito dalla forza di gravità e quindi non è più necessario; allo stesso tempo l’interno del cumulo viene areato in modo verticale e nella sua totalità.


Cosa si può compostare e cosa no


Una cosa importante da sapere è che non tutto può diventare compost solamente perché si decompone.

Ad esempio ci sono molti frutti che non sono adatti per fare il compost, e invece ci sono delle cose insolite che sono perfette per il compost, cose alle quali non avreste mai pensato, come le bustine del tea utilizzate, giornali letti e spezzettati, foglie, erba tagliata e altri rifiuti da giardino. Non possono essere invece utilizzati per fare il compost, frutta e verdura cotte, carne, latticini, fazzoletti usati e piante malate.


La cosa più insolita alla quale in genere non si pensa mai sono i fondi del caffè, questi infatti una volta utilizzati non vanno buttati via, ma raccolti e inseriti all'interno delle piccole piantine domestico come concime naturale.

Così come un qualsiasi altro compost, il caffè non acidifica il terreno ed è leggermente alcalino. Senza contare che i fondi di caffè contengono anche azoto, una sostanza in grado di favorire la crescita delle piante e degli alberi da frutta e la loro fioritura.

Vi basterà spargerli direttamente sul terreno o nel vaso, ma bisogna prestare attenzione alla loro conservazione, è importante infatti riporli in un sacchetto di plastica o in un contenitore di vetro asciutti in modo da evitare che l’umidità possa causare muffe.


I fondi di caffè sono inoltre in grado di tenere lontani dall’orto vermi, lumache, formiche e chiocciole. Sarà sufficiente creare, con i fondi, un cerchio intorno alla pianta e vedrete che non si avvicineranno.

Per avere maggiori informazioni sul compost, sui prodotti per il compostaggio e anche sulle tecniche per il compostaggio si può consultare il sito CIC - Consorzio Italiano Compostatori, su cui è possbili scaricare materiali informativo, guide e anche partecipare a corsi di formazione.


Consigli per ottenere un ottimo compost domestico


Quando si utilizza una compostiera domestica, volendo per attivare più rapidamente il processo di compostaggio si possono utilizzare degli attivatori per il compost.

compostiera elettrica Inoltre durante la fase di compostaggio bisogna assicurarsi che il compost non sia né troppo umido né troppo secco quindi talvolta per bilanciarne la consistenza, sarà necessario aggiungere delle sostanze che asciughino o umidifichino il contenuto. Il compost deve essere sempre ben areato, questo processo può necessitare anche di mesi.

Il compost sarà pronto quando il terreno alla sommità del composter avrà assunto un colore prossimo al nero.

Per iniziare ad utilizzarlo lo si dovrà mescolare con il terriccio per le piante, proprio perché la sua funzione è di agente concimante.

Se lo spazio in casa è relativamente poco si possono comprare le compostiere domestiche per interni, che vengono collocate nella cucina di casa, pur non disponendo di uno spazio abbastanza grande per una compostiera tradizionale.

Amazon e Leroy Merlin offrono numerose tipologie di compostiere e di prodotti per eseguire il compostaggio domestico a prezzi piuttosto contenuti.

Compostiera domestica su Amazon
Sono diverse le idee e i prototipi, di solito le compostiere hanno la dimensione di un case di un computer fisso, un peso non eccessivo, circa 8 kg. La temperatura che si raggiunge è di circa 60°-70°, ovvero la temperatura necessaria per il proliferare di batteri utili alla decomposizione della materia organica.

Ci sono però alcune compostiere da interni che non contengono abbastanza rifiuti organici da permettere la naturale lievitazione della temperatura.

Per questo motivo sfruttano energia elettrica per scaldare i rifiuti organici fino ad una temperatura ottimale, permettendo così una corretta decomposizione.

Queste macchine ad alimentazione elettrica, contrariamente a quelle naturali presentano un filtro che provvede all'assorbimento di eventuali odori sgradevoli.

La compostiera elettrica riesce a smaltire fino a 55 kg di rifiuti organici al mese e va svuotata ogni 2 settimane. Quindi vista la sua efficienza potrebbe essere un buon investimento da fare nelle nostre case.

riproduzione riservata
Articolo: Compost step by step
Valutazione: 5.42 / 6 basato su 12 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Compost step by step: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Compost step by step che potrebbero interessarti
TARI: riduzione per chi fa il compost

TARI: riduzione per chi fa il compost

Ogni comune può prevedere nel suo regolamento uno sconto sulla TARI, tassa sui rifiuti, per chi effettua il compostaggio domestico riciclando materiale organico...
Compost di foglie

Compost di foglie

Come riutilizzare le foglie che cadono in autunno e trasformarle in una preziosa fonte di concime naturale.
Scopriamo i vantaggi del processo di compostaggio dei rifiuti organici

Scopriamo i vantaggi del processo di compostaggio dei rifiuti organici

Come rendere i rifiuti organici, scarti di orto e cucina, una risorsa importante che tramite compostaggio si trasforma in un terriccio, perfetto come fertilizzante.
In che modo sfruttare i fondi di caffè per uso domestico

In che modo sfruttare i fondi di caffè per uso domestico

Riciclare i fondi di caffè per uso domestico, come l'eliminazione degli odori o l'allontanamento di insetti. Vediamo inseme tutte le sue possibili applicazioni.
Giardino ecologico

Giardino ecologico

Il giardino ecologico è una coltura rispettosa dell'ambiente che evita sprechi idrici ed impiega rimedi naturali per la concimazione e la difesa delle piante.
usr REGISTRATI COME UTENTE
292.393 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Astina sam a
    Astina sam a...
    8.50
  • Kenyasafe extra insetticida per uso domestico e
    Kenyasafe extra insetticida per...
    12.44
  • Hafro vasca da bagno professional whirlpool airpool
    Hafro vasca da bagno professional...
    5480.00
  • Insetticida fordaprim combo 250 ml
    Insetticida fordaprim combo 250 ml...
    39.96
  • Tapparelle in alluminio  coibentato
    Tapparelle in alluminio coibentato...
    50.00
  • Tenda quadro 200x320
    Tenda quadro 200x320...
    760.00
  • Mosaico in pietra
    Mosaico in pietra...
    840.00
  • Insufflaggio per coibentazione pareti
    Insufflaggio per coibentazione...
    12.00
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Policarbonato online
  • Kone
  • Weber
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
€ 900.00
foto 4 geo Monza e Brianza
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 350.00
foto 1 geo Gorizia
Scade il 03 Settembre 2018
€ 50.00
foto 3 geo Torino
Scade il 30 Agosto 2018
€ 2 000.00
foto 4 geo Roma
Scade il 15 Settembre 2018
€ 50.00
foto 1 geo Novara
Scade il 31 Agosto 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.