Comfort Visivo

NEWS DI Progettazione17 Ottobre 2011 ore 11:19
L'uniformita' di illuminazione, i rapporti tra valori di illuminamento ed i fattori di deprezzamento ed utilizzazione caratterizzano il comfort visivo.
illuminazione , comfort visivo , qualità , visiva
Ing. Vincenzo Granato

Una delle principali norme di riferimento per l'illuminazione di tutti i tipi di ambienti è la UNI 10380, che sostanzialmente descrive i valori medi di illuminamento e fornisce indicazioni per il controllo dell'abbagliamento, entrambi fattori determinanti per il comfort di un ambiente.

uni10380Generalmente i valori di illuminamento si considerano in corrispondenza di determinati piani di riferimento a seconda dell'ambiente considerato, dove il piano di riferimento può essere quello corrispondente all'altezza di un tavolo o di una scrivania, generalmente a circa 90 cm dal pavimento, o lo stesso piano del pavimento per quanto riguarda le zone di transito o passaggio quali ingressi, disimpegni, corridoi e simili.

comfortOltre ai valori medi di riferimento, ai fini del comfort visivo il rapporto tra l'illuminamento minimo e quello medio, in un ambiente, non deve essere inferiore a 0,8; il valore medio in un ambiente non deve essere inferiore ad un terzo del valore medio in corrispondenza del compito visivo nello stesso ambiente; inoltre, per gli ambienti adiacenti il rapporto tra il valore medio dell'ambiente più illuminato e quello dell'ambiente meno illuminato non deve essere superiore a 5; invece, l'uniformità di illuminazione in uno stesso ambiente si ottiene con un rapporto tra l'illuminamento minimo e quello massimo non particolarmente basso, generalmente superiore 0,15. Sono facilmente reperibili in commercio dei luxometri digitali, con costi dell'ordine dei 100€, con i quali poter verificare, semplicemente, i suddetti parametri nella propria casa .


Progetto di illuminazione


Un progetto di massima per un impianto di illuminazione può essere realizzato con il metodo del flusso totale che esprime il numero di lampade necessarie per ottenere un determinato valore di illuminamento, indicato dalle norme, come il rapporto tra varie quantità: numero lampade = (ExAxD)/(FxU), con E che esprime l'illuminamento in lux, A l'area in metri quadri dell'ambiente, F il flusso luminoso delle lampade scelte, D il fattore di deprezzamento delle lampade ed U il fattore di manutenzione delle lampade.

La stima dei fattori di utilizzazione e di deprezzamento non è immediata e dipende da molti altri fattori.

Il fattore di deprezzamento D tiene conto della riduzione del flusso luminoso emesso dalle lampade durante la loro esistenza, del degrado delle caratteristiche ottiche degli apparecchi e degli effetti deleteri della polvere; tiene conto, inoltre, del degrado delle vernici delle pareti, che lede le capacità di riflessione delle stesse pareti degli ambienti da illuminare.

Il fattore di deprezzamento per l'illuminazione degli ambienti domestici generalmente assume un valore compreso tra 1,25 ed 1,70.

Il fattore U di utilizzazione è fornito indirettamente dal costruttore dUella lampada, generalmente, attraverso una serie di tabelle che ne semplificano il calcolo, dipendente dall'apparecchio di illuminazione e dalle caratteristiche dell'ambiente da illuminare.

Le case produttrici, di apparecchi di illuminazione, mettono a disposizione dei software spesso semplici da utilizzare, già settati per l'utilizzo dei prodotti della specifica casa, i quali possono dare delle discrete indicazioni in termini progettuali.

In generale nelle sale da pranzo e/o soggiorni sono sufficienti valori di illuminamento sul piano di riferimento dell'ordine di 150 lux, con la possibilità di regolazione in prossimità delle televisioni; per le zone tipo uffici e studi, i valori consigliati sui piani di riferimento, per i compiti visivi, sono dell'ordine di 300 lux con valori inferiori nelle aree circostanti; simili valori possono essere adottati nelle cucine e nei bagni, mentre nelle camere da letto in genere si considerano valori più contenuti, dell'ordine medio di 150 lux.

La tonalità delle luci è in genere un parametro legato anche alla sensibilità degli utilizzatori, in generale si fa riferimento per gli ambienti domestici a tonalità calde, mentre per le zone come cucine e bagni, le tonalità fredde possono evidenziare particolari aspetti del design.

riproduzione riservata
Articolo: Comfort Visivo
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Comfort Visivo: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Comfort Visivo che potrebbero interessarti
Progettare le finestre

Progettare le finestre

Progettare l'altezza e la posizione delle finestre della casa richiede particolare attenzione: bisogna considerare la destinazione d'uso e l'utilizzo che ne faremo.
Luce e pietra

Luce e pietra

Il design della luce trae ispirazione spesso da elementi della natura, che ne costituiscono l?idea ispiratrice, oppure vengono usati come materiali anche...
Abitare nella modernità

Abitare nella modernità

Il nuovo progetto abitativo di Toyo Ito in Cile al centro di una interessante riflessione sui modi di abitare.
Caratteristiche Tecniche Illuminazione

Caratteristiche Tecniche Illuminazione

Conoscere il significato dei parametri descritti nelle schede tecniche delle lampade e di comfort visivo aiuta a scegliere quelle più adatte alle proprie esigenze.
Impianto a travi fredde

Impianto a travi fredde

Ecco illustrato un sistema innovativo, ad alto rendimento, per raffrescare e riscaldare gli ambienti interni, con un occhio al basso impatto e al risparmio.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.292 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Sistema antiappannamento per specchi
    Sistema antiappannamento per...
    43.00
  • Resina nuvolata bicolore
    Resina nuvolata bicolore...
    90.00
  • Tunnel solare VELUX
    Tunnel solare velux...
    408.70
  • Tapparella elettrica e solare VELUX INTEGRA
    Tapparella elettrica e solare...
    435.54
  • Zanca a murare
    Zanca a murare...
    4.03
  • Veneziana da mm5098x200
    Veneziana da mm5098x200...
    42.00
  • Irrigatore statico Vario-Jet Claber
    Irrigatore statico vario-jet claber...
    8.75
  • Pietre per pavimenti e rivestimenti Marino di Roma
    Pietre per pavimenti e...
    25.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Weber
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.