Come risparmiare con un casa passiva

NEWS DI Progettazione21 Luglio 2011 ore 00:00
Nuove tecniche costruttive: le case passive ? Le premesse

Isolare una casa


casa passivaUna delle voci più importanti del bilancio economco di ogni famiglia, soprattutto se residente in zone fredde, è quella legata alle spese del riscaldamento invernale.?
Bisogna essere obiettivi e rendersi conto che la sopracitata, è una spesa a cui non ci si può sottararre: l'impianto di riscaldamento, la caldaia, l'allacciamento al metano, le revisioni, le eventuali riparazioni periodiche, il camino, la scorta della legna e tutti gli altri marchingegni e spese relative potrebbero, mediante alcuni accorgimenti, appartenere al passato.?

Il principio ispiratore è quello della casa passiva il cui dictat è uno solo: non disperdere calore!
Di solito ci si chiede se sia necessario un isolamento di 5 cm o se non ne bastino 3, o quale sia il miglior coibente o sistema di coibentazione: questo è indubbiamente segno della grande attualità del problema risparmio energetico, in un momento cruciale per l'economia del Paese e delle famiglie meno abbienti.
Lo spessore dello strato isolante, insieme ad un'attenta progettazione, sono alla base del risparmio energetico ed insieme possono condurci anche al risparmio totale, cioè alla casa senza riscaldamento?
L'idea non è nuova e migliaia di case passive sono state costruite in Europa e nel mondo.
L'Italia, si sta via via uniformando al resto d'Europa e solo ultimamente ha cominciato ad entrare a regime.
Vedremo di seguito come sono strutturate le case passive ed quali sono i costi da affrontare per la loro realizzazione.


Cos'è una casa passiva?


In una casa passiva è basilare la scelta dei materiali: sarebbe perlomeno assurdo scegliere buoniconduttori di calore per poi isolarli maggiormente onde evitare dispersioni.
Bisogna, quindi, evitere metallo, cemento armato e murature.
Sembrerebbe molto più logico usare materiali più isolanti: per la struttura verrà usato il legno.
Pilastri, travi, capriate, solai e tetti saranno realizzati di legno che possiede un potere isolante di 4-5 volte superiore a quello dei muri portanti, di circa 10 volte superiore a quello del cemento armato e di oltre 40 volte quello del ferro, pur possedendo ottime caratteristiche di portata.
Pareti e tetto faranno largo uso di legno per le parti meno sollecitate, ma indispensabili per l'ancoraggio dell'isolamento e delle lastre portaintonaco.

Il legno così protetto non ha nulla da invidiare alle strutture tradizionali avendo dalla propria una durata illimitata.
I vuoti tra le strutture, normalmente 15/20 cm, devono essere riempiti con un buon coibente ed anche internamente ed esternamente saranno posati altri pannelli isolanti, sino a raggiungere spessori totali di circa 30/40 cm?
Finestra con vetri termici
Lo stesso naturalmente deve essere fatto per il pavimento che, se anche sovrapposto ad un piano interrato, dovrà essere da questo isolato con travi ed isolante di spessore analogo a quello delle pareti ed altrettanto dovrà essere previsto per il tetto.
Particolare attenzione dovrà essere posta per i serramenti i quali dovranno avere 2 doppi vetri (per un minimo di 4 vetri) a bassa remissività e riempiti con gas argon, per ottenere dispersioni di circa 10 volte inferiori a quelle del normale retrocamera: questo sistema conferisce anche un buon isolamento acustico.

Verrà così abbattuto anche la diffusione delle onde sonore, le quali avranno più difficoltà nel propagarsi e nell'attraversare lo strato riempito col gas.
Il ricambio dell'aria dovrà essere assicurato attraverso uno scambiatore di calore atto al recupero del caldo contenuto nell'aria da espellere e con l'eventuale apporto di calore suppletivo (probabilmente necessario in pochissimi momenti dell'anno) fornito da una piccolissima pompa di calore che svolgerebbe funzioni anche di scalda acqua ausiliario, in mancanza del contributo dei pannelli solari.


Quanto costa una casa passiva?


Quanto costa una casa passiva?Una casa passiva costa molto più della casa normale? Assolutamente no.
Si può tranquillamente affermare che, a parità di coibentazione, i costi si equivarrebbero: dovremmo quindi imputare i maggiori oneri alla più importante isolamento ed all'impianto di recupero del calore dell'aria-riscaldamento ausiliario.


Per la solita casa tipo di 100 mq potremmo considerare maggiori spese per circa 20.000 euro, ma per l'esatta analisi, dovremmo anche valutare le minori spese per: l'impianto termico, caldaia, allacciamento del metano, costruzione del caminetto, canne fumarie e comignoli per un importo di circa 20.000 euro.
Possiamo pertanto concludere di aver ottenuto una casa passiva allo stesso costo della casa tradizionale, che ci farà risparmiare ogni anno le spese di manutenzioni, la riparazioni degli impianti ed i costi del metano o altre energie.

Conclusione: a parità di investimento potremmo godere dei vantaggi della casa passiva, del confort termico da essa fornitoci tutto l'anno, del risparmio annuale del costo del combustibile e di un confort termico assolutamente irrealizzabile con altre strutture.


riproduzione riservata
Articolo: Come risparmiare con un casa passiva
Valutazione: 3.60 / 6 basato su 5 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Come risparmiare con un casa passiva: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Come risparmiare con un casa passiva che potrebbero interessarti
Funzioni Caldaia

Funzioni Caldaia

Molte funzioni di una caldaia in maniera del tutto trasparente per gli utenti, permettono di salvaguardarne la sicurezza ed il corretto funzionamento.
Consigli per risparmiare energia termica

Consigli per risparmiare energia termica

Durante la stagione invernale accorgimenti semplici e piccole ristrutturazioni contribuiscono sensibilmente al risparmio energetico.
Caldaie: IVA al 10% per la manutenzione periodica

Caldaie: IVA al 10% per la manutenzione periodica

La manutenzione periodica (annuale) delle caldaie e degli impianti di riscaldamento sia ad uso esclusivo o condominiale viene assoggettata all'IVA agevolata al 10%.
Riscaldamento: autonomo o centralizzato?

Riscaldamento: autonomo o centralizzato?

L'impianto autonomo consente di impostare le temperature in base alle esigenze individuali, tuttavia non è detto che questo tipo di impianto porti sempre a dei consumi inferiori rispetto a quello centralizzato.
La manutenzione del riscaldamento

La manutenzione del riscaldamento

Non sembra il momento più opportuno per pensare all?impianto di riscaldamento, eppure è proprio in estate che vanno fatti tutti i controlli necessari...
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.415 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Immergas caldaia a condensazione kw 35 metano
    Immergas caldaia a condensazione...
    1521.00
  • Caldaia junkers bosch
    Caldaia junkers bosch...
    1100.00
  • Caldaia Junkers bosch a condensazione
    Caldaia junkers bosch a...
    1658.25
  • Junkers bosch caldaia a condensazione cerapur incasso
    Junkers bosch caldaia a...
    1330.00
  • Haier climatizzatore inverter 12000 btu classe a++
    Haier climatizzatore inverter...
    440.00
  • Sportello copricontatore 2
    Sportello copricontatore 2...
    280.00
  • Antico comodino francese intarsiato del xix secolo
    Antico comodino francese...
    1013.00
  • Ciottoli di fiume
    Ciottoli di fiume...
    55.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Weber
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 28.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.