Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Limitare il consumo di plastica in casa con prodotti e materiali alternativi

NEWS Pulizia casa19 Giugno 2019 ore 13:51
Per evitare di restare sepolti dai rifiuti di plastica, in casa e durante la spesa cambiamo abitudini e prediligiamo materili alterntivi ecosostenibili e green.

Come contrastare il consumo quotidiano di plastica


Oggi più che mai è emergenza plastica in corso. Proprio in questi mesi giungono notizie allarmanti per il futuro del pianeta. Ogni giorno confluiscono nei mari oltre 5 quintali di bottiglie di plastica al minuto, questo è solo un esempio che ci dà la misura dell'entità del fenomeno che non si può più trascurare. Tutti siamo coinvolti e interessati e dobbiamo, ciascuno nel proprio piccolo, iniziare ad adottare comportamenti responsabili e consapevoli nel nostro stile di vita legati all'utilizzo, al consumo e allo smaltimento dei rifiuti di plastica.

Parliamo di una vera e propria emergenza ambientale che sta soffocando i mari e provocando gravissimi danni alle creature acquatiche che spesso muoiono per aver ingerito rifiuti plastici.


Spazzolini in bamboo su Amazon

Spazzolini in bamboo su Amazon

Spazzolini in bamboo su Amazon
Depuratore d'acqua Culligan

Depuratore d'acqua Culligan

Depuratore d'acqua Culligan
Cannucce ecologiche e plastic free

Cannucce ecologiche e plastic free

Cannucce ecologiche e plastic free
Involucri in plastica

Involucri in plastica

Involucri in plastica
Posate in legno monouso Amazon

Posate in legno monouso Amazon

Posate in legno monouso Amazon
Clima Bottle di 24Bottles

Clima Bottle di 24Bottles

Clima Bottle di 24Bottles
Rifiuti plastici

Rifiuti plastici

Rifiuti plastici
Mondo plastic free

Mondo plastic free

Mondo plastic free

Se pensiamo di non poter far nulla per arginare l'allarme ci sbagliamo di grosso e a dimostrarlo sono una serie di campagne che ci chiamano ad adottare comportamenti virtuosi a partire da acquisti ragionati. Pensiamo alle nostre case, al contenuto dei nostri sacchetti della spesa, fino a poco tempo fa anche questi erano esclusivamente in plastica e usa e getta.

Come ridurre i rifiuti di plastica
Spendiamo soldi e introduciamo in casa non solo ciò che realmente ci serve, ma anche un sacco di imballi eccessivi, ingombranti e pesanti. Oltre a doverci giustamente occupare dello smaltimento gettandoli nei contenitori per la raccolta differenziata della plastica, dovremmo fare un passo indietro e iniziare ad acquistare meno plastica.

Proviamo a dare qualche suggerimento facile, che predilige scelte ecologiche, prodotti sfusi e materiali alternativi.


Come ridurre la plastica in cucina: addio a bottiglie e prodotti di plastica


Il primo step di un nuovo stile di vita plastic free è abbandonare l'acquisto di acqua imbottigliata nella plastica. Prediligiamo l'acquisto di acqua in bottiglie di vetro, che spesso vengono consegnate a domicilio e in cambio andremo a restituire i vuoti che vengono poi riutilizzati.

Il vetro è il materiale in assoluto più riciclato. L'acqua conservata nel vetro è certamente migliore, mantiene il sapore inalterato perché non altera bevande e alimenti, è più sicura contro i batteri e anche in relazione all'esposizione al sole. Optare per bottiglie in vetro è una scelta green e sostenibile. Pensiamo anche alla possibilità di sostituire l'acquisto di bottigliette di plastica per l'acqua con bottiglie riutilizzabili.

Esistono thermos, borracce o bottigliette termiche esteticamente molto belle, diventate anche oggetto del desiderio, colorate, fantasia, disponibili in tante differenti versioni.
Queste sono in acciaio, resistenti, portatili e ricaricabili durante la giornata.

Clima Bottle di 24Bottles
Mantengono l'acqua o la bibita desiderata al fresco a lungo e lontana dai raggi del sole. Segnaliamo le Clima Bottle di 24 Bottles, disponibili in più formati e varianti: facili da portarsi nello zaino, in borsa, in auto mantengono il liquido contenuto al caldo per 12 ore come thè, caffè e al freddo per 24 ore, vale per acqua, succhi, bibite gasate.

In alternativa è possibile consumare dentro e fuori casa anche l'acqua del rubinetto installando un depuratore d'acqua che migliorerà la qualità dell'acqua ch sgorga dal rubinetto.

Esistono aziende che consentono un periodo di prova gratuita come Culligan Water che incentiva l'installazione e questa abitudine facendo provare il sistema per 15 giorni gratis.
Il depuratore elimina il cloro, riduce il residuo fisso ed elimina dall'acqua eventuali batteri.
Culliigan vanta un sistema a osmosi inversa che consente il passaggio dell'acqua attraverso questa membrana semipermanente. Qui viene separata l'acqua purificata da quella non potabile.


Così facendo potrete dire addio all'acquisto al supermercato di pesanti e ingombranti casse di acqua in plastica che bisogna caricarsi in auto, scaricare in casa e poi smaltire nei bidoni appositi nelle aree ecologiche o lungo la strada.

Avrete meno ingombri e acqua sempre a disposizione, pronta per essere imbottigliata nel vetro per il consumo in casa, direttamente nel bicchiere e portata con noi dentro i contenitori termici riutilizzabili.

Per gli amanti dell'acqua gasata si può dotare la propria cucina di un gasatore come quello proposto da SodaStream e in pochi attimi si trasforma l'acqua del rubinetto in acqua frizzante. Poco ingombranti e facili da usare, questi gasatori non necessitano nè di batteria nè di elettricità.
Tanti i modelli tra i quali scegliere, alcuni acquistabili anche su Amazon.

CONSIGLIATO
Piatti ecologici in bamboo BIOZOYG
Ambiente: per l'ambiente, il set di bambù per bambini è costituito da materie prime sostenibili, biodegradabili, bpa free e possono essere...
prezzo € 11,90
COMPRA


Risolto il problema dei contenitori di plastica per l'acqua, proviamo a prestare la stessa attenzione per altri contenitori e stoviglie. Nella lotta alla plastica aboliamo l'utilizzo di piatti, bicchieri, posate e cannucce in plastica. Scegliamo l'alternativa più green, optando per servizi usa e getta ma di carta o biodegradabili e biologici.

I materiali alternativi sono bamboo e canna da zucchero, foglie di palma o legno monouso, in vendita su Amazon.


Borse in tessuto e detersivi alla spina: scelte consapevoli al supermercato


Cambiamo le nostre abitudini per fare del bene all'ambiente e quindi a noi stessi e alle generazioni future. Per fare la nostra parte, al supermercato non acquistiamo borse di plastica che in genere si rompono già durante il primo trasporto, ma usiamo sporte in tessuto.

Un mare di rifiuti
Inoltre, riforniamoci di detersivi per lavatrice, pavimenti e altro ancora evitando di scegliere prodotti in contenitori plastici ingombranti, ma preferiamo riutilizzare lo stesso contenitore e ricaricarlo di detergenti alla spina o detersivi sfusi. Oltre a migliorare l'impatto sull'ambiente, fanno bene al portafogli perché possono essere anche molto più economici.

Sul sito Detersfuso è possibile avere informazioni su detersivi ma anche prodotti per l'igiene personale venduti sfusi, senza pagare la confezione. Il risparmio sarà notevole: a parità di qualità, usando detersivi alla spina potete risparmiare fino al 30-40%.

Tanti i prodotti e le profumazioni tra le quali scegliere, compresi i prodotti ecologici e concentrati, efficaci, sicuri ma anche rispettosi dell'ambiente. Sempre sul sito si possono trovare i punti vendita pèiù vicini alla propria città.

Crema gel per bagno e cucina, di Detersfuso
Inoltre, al reparto frutta e verdura, cerchiamo di prediligere ortaggi sfusi, anche se ormai c'è l'onere di doverli insacchettare pagando le bustine biodegradabili per contenerli.

Quelli già pronti hanno un cellophane a copertura e sono appoggiati su un vassoio di polistirolo o simili. In questo caso gli imballi sono eccessivi. Andando dal fruttivendolo poi, potrete migliorare la qualità degli acquisti e contare su sacchetti di carta, decisamente più facili da smaltire.

Tessuto ecosostenibile proteggi alimenti su Amazon
Invece della pellicola trasparente e della carta stagnola per conservare alimenti aperti in frigo è preferibile dotarsi di tessuti composti anche dalla cera d'api e servono a coprire gli alimenti, i contenitori, il melone, il formaggio, il salame. Sono l'alternativa di design ed ecosostenibile più trendy e allegra adatta per l'utilizzo alimentare in ogni cucina.


Buone abitudini plastic free in bagno


Per i detergenti , shampoo e bagnoschiuma, quando possibile, optate per ricaricare il vostro flacone in maniera da non doverne comprare un'altro e aumentare la mole dei rifiuti plastici.

Esistono buste che contengono sapone liquido in quantità consona per la ricarica del dispenser in plastica.

Inoltre, esistono ormai spazzolini green ed ecologici. Quelli tradizionali in plastica dopo tre mesi vanno buttati e anche loro finiscono in mare. Pensate alla mole di rifiuto che va a unirsi a tutti gli altri scarti di plastica.

La scelta migliore è rappresentata dagli spazzolini ecologici in bamboo e noce di cocco, tanti hanno setole in carbone vegetale. Su Amazon si possono acquistare in set o pacchi famiglia.

riproduzione riservata
Articolo: Come ridurre il consumo di plastica in casa
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 4 voti.

Come ridurre il consumo di plastica in casa: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
309.210 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Detergente acido protetto LITHOS DETERACIDO
    Detergente acido protetto lithos...
    6.80
  • Lavaincera LITHOS MAP
    Lavaincera lithos map...
    12.00
  • Tapparella plastica autoestinguente
    Tapparella plastica autoestinguente...
    25.00
  • Motore tapparelle 100kg
    Motore tapparelle 100kg...
    109.91
  • Cassaforte a muro numerica digitale
    Cassaforte a muro numerica digitale...
    80.39
  • Robot da cucina multifunzione Kenwood
    Robot da cucina multifunzione...
    99.90
Notizie che trattano Come ridurre il consumo di plastica in casa che potrebbero interessarti


Complementi in plastica riciclata

Arredamento - PVC, polietilene, PET. Sono solo alcune delle tante tipologie di plastica che esistono in commercio

Plastica biodegradabile per il giardinaggio

Giardinaggio - Oggi è possibile fare giardinaggio utilizzando degli strumenti in plastica biodegradabile e che, quindi, non sono dannosi per l?ambiente.

Sacchetti di plastica: in pensione dal 31 dicembre 2009

Leggi e Normative Tecniche - In attesa di una legge che vieti l'uso di buste per la spesa in plastica, ci si affida alle iniziative individuali.

Giornata nazionale del riciclo

Bioedilizia - Il due ottobre arriva in venti piazze d'Italia la Prima Giornata Nazionale del Riciclo e della Raccolta Differenziata di Qualità organizzata dal CONAI e dal Ministero dell'Ambiente.

Articoli casalinghi da plastica riciclata

Cucina - Meno rifiuti piu' vita: con questa filosofia si realizzano articoli per la casa dalla frazione piu' povera della plastica riciclata.

Arredi dai fondi di caffè

Arredamento - Un'azienda londinese trasforma i fondi del caffè in particolari oggetti di arredamento, creando il Curface, un materiale nuovo ed ecocompatibile.

Porta la Sporta 2011

Normative - Dopo la messa al bando dei sacchetti di plastica, il consiglio di Porta la Sporta e' di non ricorrere ad altri materiali usa e getta ma di ritornare alla vecchia sporta riutilizzabile.

Riciclare per risparmiare denaro

Fai da te - Il riciclo e la raccolta differenziata sono dei semplici gesti che dovrebbero far parte della nostra vita di tutti i giorni. Ecco alcuni motivi per iniziare.

Sacchetti di plastica, addio

Arredamento - Tra i contenuti della prima bozza del decreto Milleproroghe di recente varato c?era anche l?ennesimo rinvio della data di messa al bando dei tanto