Com'è fatta una sedia ecologica

NEWS DI Arredamento23 Maggio 2012 ore 09:03
Una sedia ecologica è fatta con materiali vari di scarto della produzione industriale ed è, a sua volta, completamente riciclabile.
sedia , sedute , ecologia , riciclo
Archivio Lavorincasa.it

EMECO, Broom Chair - WPPPer avvicinare la cultura e la produzione eco – friendly al grande pubblico, sembra che un passo inevitabile sia affidarsi alla capacità di mediazione di designer dalla firma riconoscibile a livello internazionale.

Infatti, combinare le attuali esigenze del recupero e del consumo attento delle risorse naturali con forme e destinazioni d'uso che siano comunemente accettabili e apprezzabili, non è cosa semplice.

Ultimi bastioni di diffidenza verso il vecchio riportato a nuovo continuano a presidiare le loro posizioni e, a volte, quasi non sembra che la spazzatura possa avere un valore e fare la differenza, imponendo meno ipoteche sul nostro futuro in questo pianeta.

E allora, alla luce di questo fatto, ecco spuntare il nome di Philippe Starck associato a EMECO, acronimo della statunitense Electrical Machine and Equipment Company.

EMECO, Broom ChairGli esperti del settore l'avranno già incontrata in abbinamento a prodotti dal design ricercato, realizzati con tecnologie d'avanguardia. Gli altri, invece, ancora ignari, potranno iniziare ad apprezzarla proprio adesso che la Broom Chair (letteralmente Sedia Scopa) sta iniziando a conquistare una buona fetta di mercato eco – eccellente.

La forza dell'idea sottesa al progetto sta nell'umiltà dei presupposti, dichiarati senza paura dal progettista.

Immaginiamo che un ragazzo afferri una scopa, – racconta Starck – inizi a pulire il laboratorio e, con la sporcizia e gli scarti raccolti, faccia una magia.

In questo modo l'essenzialità di un design funzionale ed epurato dalla decorazione fine a se stessa (una sorta di manifestazione dello spreco) abbraccia la rinascita di materiali altrimenti destinati a far crescere la gran massa depositata nelle discariche.

Vediamo nel dettaglio i semplici ingredienti di un prodotto che è ugualmente semplice, ma mette le basi per una svolta concettuale e industriale dagli ampi margini di sviluppo.

La ricetta di Starck è questa: 75 parti di polipropilene proveniente dalla filiera degli scarti che ammorba la produzione delle materie plastiche, 15 parti di fibra di legno (stesso scenario industriale ma diversa origine del materiale) e, infine, 10 parti di fibra di vetro per amalgamare e legare bene il tutto.

EMECO, Broom ChairIl materiale composito di nuova generazione così ottenuto è identificato da un sigla, WPP, che sta per wood – polypropylene composite.

La struttura cava della sedia, sinonimo di leggerezza e versatilità d'uso, viene ottenuta accoppiando allo stampaggio l'iniezione di gas.

Il risultato finale è un arredo giovane, dinamico e pienamente rispondente alle esigenze dell'abitare contemporaneo che, in molti casi, contempla una flessibilità d'uso giocata tra interno ed esterno della casa.

Fresca e vivace anche la gamma di colori disponibili che vanno da un rigoroso grigio scuro e un beige naturale, a un verde, arancione (non adatto per l'outdoor) e giallo brillante, per chiudere con un bianco classico senza tempo.

Ultime due punte di qualità, una funzionale, l'altra ambientale: l'impilabilità e l'estrema compattezza di forme; la totale riciclabilità della sedia dopo l'uso, in un processo che vede rinascere materiali di scarto per altre due vite successive pregne di design.

Il master di compatibilità ambientale non si tiene però solo negli Stati Uniti.

Anche nella fiorente provincia aretina, nel cuore del Belpaese, un'azienda leader del settore arredo ha una bella lezione da impartire a chi, ancora, non risponde al richiamo eco; l'azienda in questione è la Casprini e la sua sede è a Cavriglia.

Casprini, Tiffany RecycledLa sua sedia Tiffany (progetto di Marcello Ziliani), dal design impeccabile ampiamente divulgato e commercializzato, viene da qualche tempo investita da pesanti responsabilità in ambito ecosostenibilità.

Nella sua versione Recycled gli originari poliammide lucido e policarbonato trasparente cedono il passo a un ben più innovativo materiale: il nylon proveniente dagli scarti di produzione interni alla stessa azienda.

In questo modo il vantaggio è duplice: niente viene immesso nel ciclo distruttivo e incontrollato dei rifiuti industriali e, inoltre, la qualità del materiale, controllata all'origine per i prodotti di prima scelta, viene estesa anche a quelli realizzati in cicli produttivi successivi. Tutto si crea, nulla si distrugge.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare i siti:

EMECO

Casprini

riproduzione riservata
Articolo: Com'è fatta una sedia ecologica
Valutazione: 2.00 / 6 basato su 2 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Com'è fatta una sedia ecologica: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Com'è fatta una sedia ecologica che potrebbero interessarti
Settimana del riciclo

Settimana del riciclo

Da cosa nasce cosa è con questo slogan che il CONAI, Consorzio Nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi.
Oggetti realizzati con materiali da riciclo

Oggetti realizzati con materiali da riciclo

Nel 2002 è nata MATREC (Material Recycling) la prima banca dati italiana gratuita di eco-design dedicata ai materiali riciclati e al loro impiego nel...
Arredare il Natale con oggetti di riciclo

Arredare il Natale con oggetti di riciclo

Il riutilizzo di materiali o oggetti in disuso permette di sviluppare la creatività e di dar vita a nuove soluzioni per arredare casa nel pieno rispetto dell'ambiente.
Rifiuti ed ecosostenibilità in Toscana

Rifiuti ed ecosostenibilità in Toscana

Il manuale Zero Rifiuti, di Marinella Correggia, contiene una serie di indicazioni sulle modalità di raccolta e prevenzione dei rifiuti, sia a livello personale che per la collettività.
Nuovi materiali per sedute

Nuovi materiali per sedute

Tradizione e presente, passato e futuro, materiali innovativi e forme classiche, prodotti storici ed anteprime, sono tanti gli argomenti da trattare quando...
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.433 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Posatura di parquet prefinito Roma e provincia
    Posatura di parquet prefinito roma...
    25.00
  • Ristrutturazione bagno appartamento Roma e provincia
    Ristrutturazione bagno...
    4700.00
  • Pavimenti in sasso lavato Roma e dintorni
    Pavimenti in sasso lavato roma e...
    48.00
  • Rivestimenti in pietra ricostruita Roma e dintorni
    Rivestimenti in pietra ricostruita...
    180.00
  • Serramenti legno-alluminio
    Serramenti legno-alluminio...
    400.00
  • Tannisol pastiglie 100 gr
    Tannisol pastiglie 100 gr...
    2.87
  • Tenda 242 faldoni
    Tenda 242 faldoni...
    240.00
  • Scultura in resina raffigurante civetta
    Scultura in resina raffigurante...
    71.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Weber
  • Kone
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 400.00
foto 5 geo Bari
Scade il 01 Giugno 2019
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.