Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Come comportarsi se l'impresa di pulizie lavora male?

E? cosa comune per un amministratore sentire le lamentale dei condomini.?E? ancor più usuale che
18 Gennaio 2012 ore 15:00 - NEWS Condominio

ImpresaÈ cosa comune per un amministratore sentire le lamentale dei condomini.
È ancor più usuale che, quando non si lamentano del suo operato, gli strali siano diretti contro le imprese cui è affidato il servizio di pulizia delle parti comuni.
Noi italiani, si sa, siamo un popolo d'igienisti e ci teniamo a camminare in un atrio pulito, poco ci manca a prevedere l'obbligo delle pattine condominiali, a entrare in un ascensore splendente e profumato ed a parcheggiare l'auto in luoghi che manco una doccia è così splendente.Ironie a parte non è raro che la ditta appaltatrice non svolga correttamente il proprio dovere.


Che cosa fare in questi casi?

Vediamo la vicenda dal punto di vista dell'amministratore e da quello dei condomini.
Partiamo da questi ultimi: essi hanno scelto, in assemblea, l'impresa e quindi spetta ad essi, salvo diversa indicazioni della delibera, che può conferire il potere all'amministratore, la facoltà di revocarla. Le maggioranze sono le medesime previste per l'affidamento del servizio, ovverossia la delibera deve riportare:
a) in prima convocazione, un numero di voti (favorevoli) che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell'edificio;
b) in seconda convocazione, un numero di voti (favorevoli) che rappresenti il terzo dei partecipanti al condominio e almeno un terzo del valore dell'edificio. Insomma ai condomini, in via principale, spetta il diritto di decidere le sorti del rapporto contrattuale.
Nel frattempo, però, l'amministratore può agire per evitare che le inadempienze della ditta,oltre a cagionare una disfunzione nella pulizia dell'immobile, possano cagionare altresì un danno economico alla compagine. Il danno è rappresentato dal versamento della somma di denaro per la prestazione dovuta ma non eseguita.
Che fare, quindi?
ImpresaIl contratto di appalto per la pulizia delle parti comuni dell'edificio è da ritenersi contratto a prestazioni corrispettive:
l'impresa esegue le pulizie e riceve, per l'appunto, il corrispettivo in denaro per l'opera svolta.
In caso d'inadempimento, l'amministratore, pertanto, potrà rifiutare l'adempimento, cioè non versare le somme richieste. Il riferimento normativo è rappresentato dal primo comma dell'art. 1460 c.c. a mente del quale: nei contratti con prestazioni corrispettive, ciascuno dei contraenti può rifiutarsi di adempiere la sua obbligazione, se l'altro non adempie o non offre di adempiere contemporaneamente la propria, salvo che termini diversi per l'adempimento siano stati stabiliti dalle parti o risultino dalla natura del contratto.
Per dirla in soldoni:
se per un mese di pulizie una ditta ha diritto ad X euro ma quel mese non s'è mai presentata presso il condominio, l'amministratore potrà rifiutarsi di pagare quella somma.
Sempre meglio accompagnare questo comportamento con una raccomandata a.r. che lo motivi e, se possibile e necessario, intimi l'adempimento pena la risoluzione del contratto.

riproduzione riservata
Articolo: Come comportarsi se l'impresa di pulizie lavora male?
Valutazione: 3.93 / 6 basato su 15 voti.

Come comportarsi se l'impresa di pulizie lavora male?: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Lucas
    Lucas
    Mercoledì 9 Settembre 2020, alle ore 15:51
    La ditta di pulizie del condomino lavora male.
    Tre palazzi di 8 piani con 70 famiglie ciascuno.
    Sono in due a lavorare, puliscono un palazzo in massimo un'ora e mezza.
    Pavimenti sporchi, battiscopa con la striscia nera dall'acqua sporca vetri non lavati da almeno 2 anni.
    L'amministratore non risponde ne alle e-mail ne ai messaggi.
    Le signore della ditta abitano dentro al palazzo e hanno amicizie con i condomini.
    Tutti zitti e il palazzo e sporco.
    Cosa si può fare?
    rispondi al commento
  • Andrea
    Andrea
    Venerdì 1 Marzo 2013, alle ore 10:53
    Buongiorno Avvocato,approfitto di questo Suo spazio per rivolgerLe una domanda relativa al servizio di pulizie all'interno di uno stabile condominiale. Sono mesi che io e gli altri inquilini ci stiamo lamentando per la poca pulizia che viene eseguita all'interno del condominio e sono state fatte molte segnalazioni all'amministratore il quale però non sà come comportarsi in quanto, il suo predecessore,non ha sottoscritto alcun contratto con la ditta, e pertanto non sa in che termini di tempo può rescindere tale servizio nonostante non sia stato "contrattualizzato". Capisco il pensiero dell'amministratore in quanto queste persone che eseguono le pulizie hanno del personale e, l'eventuale disdetta, provocherebbe, visti i tempi precari in cui viviamo, un problema all'impresa col rischio che in futuro possa procedere ad azioni legali che graverebberto di conseguenza sul condominio.Però è un dato di fatto che le pulizie non vengono eseguite in maniera idonea e la sporcizia regna sovrano nel condominio.In questo casi...l'amministratore può rescindere tale servizio, previa convocazione dell'assemblea di condominio, per mezzo di raccomandata inviata un mese prima?? o deve recedere in un tempo maggiore???....tenendo presente che anche il regolamento di condominio non descrive quasi per niente come comportarsi in questi casi.La ringrazio anticipatamente per la Sua disponibilità ed in attesa di Suo cortese riscontro Le porgo distinti saluti.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
329.228 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Come comportarsi se l'impresa di pulizie lavora male? che potrebbero interessarti


Pulizia delle scale, è obbligatorio pagare l'impresa affidataria?

Manutenzione condominiale - La pulizia delle scale in condominio può essere eseguita in proprio solamente se tutti i condomini sono d'accordo e l'assemblea non può obbligare nessuno.

Come scegliere l'impresa di pulizie

Pulizia e manutenzione - Ci sono molte imprese di pulizie, da quelle in franchising a quelle che operano in ambito locale: prima di sceglierne una bisogna considerare vari fattori.

Scale condominiali: l'assemblea può imporre ai condòmini di pulirle a turno?

Manutenzione condominiale - La pulizia scale condominiali può essere affidata a un'impresa qualificata o effettuata dagli stessi condòmini: quali sono i limiti dei poteri dell'assemblea?

Criteri di riparto delle spese per la pulizia delle scale in condominio

Ripartizione spese - Come si ripartiscono le spese per la pulizia delle scale nel condominio? Non esistendo una norma espressa, la giurisprudenza ha dovuto sopperire alla lacuna.

Condominio, casa disabitata e spese della pulizia delle scale

Ripartizione spese - I condomini sono tenuti a pagare le spese sostenute dal condominio per la pulizia delle scale comuni anche se l'appartamento non è abitato, con alcune eccezioni

Scivoloni in condominio e risarcimento dei danni

Liti tra condomini - La responsabilità del condominio per le cose in custodia non copre i danni subiti dai condomini in ambienti che conoscono molto bene

Scale condominiali: proprietà, pulizia, manutenzione, spese

Parti comuni - Le scale condominiali appartengono a tutti i condòmini o a quelli che se ne servono: con quali maggioranze si decidono interventi di manutenzione e pulizia?

Quando può essere cessato il contratto con la ditta manutentrice del giardino condominiale?

Parti comuni - Spesso la manutenzione del giardino condominiale è affidata a un'impresa: in che modo si può risolvere il contratto se la ditta non svolge al meglio il suo compito?

Box auto in condominio: spese interne a carico del solo proprietario

Manutenzione condominiale - Il proprietario del solo box auto all'interno di un condominio deve partecipare alle spese condominiali in maniera diversa in base all'ubicazione del box stesso
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img nucciocamodeca
Possiedo un villino in un residence composto da 135 unità, ognuna delle quali con giardino pertinenziale. A causa della conformazione del residence, molti villini hanno i...
nucciocamodeca 18 Agosto 2020 ore 23:11 2
Img 64brunica
Buona sera,l’amministratore del ns. condominio all’insaputa della compagine condominiale non ha pagato la ditta delle pulizie da circa 5 mesi che a sua volta invano ha...
64brunica 11 Agosto 2015 ore 03:55 3
Img vpedroc
Secondo l'articolo 1124. Manutenzione e sostituzione delle scale e degli ascensori.Le scale e gli ascensori sono mantenuti e sostituiti dai proprietari delle unità...
vpedroc 09 Luglio 2014 ore 00:15 2