Coltivazione Eliantemo

NEWS DI Piante26 Giugno 2013 ore 01:00
L'eliantemo è un fiore molto indicato per i giardini di tipo mediterraneo, con poca richiesta d'acqua e fioriture molto scenografiche e copiose per tutta l'estate.
eliantemo , fiore , coltivazione , giardino mediterraneo

Il fiore del Sole


eliantemoHelianthenum, ovvero fiore del sole, è una pianta sempreverde, un'erbacea perenne, che ama appunto le zone soleggiate e che produce una fioritura abbondante e molto colorata durante tutto l'arco dell'estate.

I fiori sono a corolla semiaperta e si aprono su cuscini di foglie piuttosto ampi e bassi, che hanno uno sviluppo piuttosto veloce.

Per questo sono molto gettonati per bordure, aiuole e anche giardini rocciosi, oltre a sentieri e zone anche piuttosto aride.


Coltivazione dell'eliantemo


L'eliantemo è un fiore che si adatta facilmente a qualsiasi tipo di terreno, sempre che questo non sia troppo pieno d'acqua o eccessivamente pesante. Per questo la pianta non ama i ristagni d'acqua e le eccessive irrigazioni, che devono invece essere costanti e regolate.

Le foglie dell'eliantemo sono grigio verdi, a seconda della varietà, in alcuni casi anche variegate e molto decorative.

I fiori invece, variano a seconda del tipo di specie, e possono andare dall'infuocato Fire Dragon arancione – rosso, fino al crema e al giallo, in altre varietà.

La fioritura dell'eliantemo va da aprile - maggio fino a tutto luglio. Il periodo migliore per la messa a dimora dell'eliantemo è la primavera, anche se in realtà non c'è un mese specifico, l'importante è che il terreno non sia gelato e che non ci sia un caldo eccessivo nei primi tempi, visto che il terreno deve restare umido e fresco.

eliantemoLe piantine possono essere seminate in semenzaio all'inizio di marzo, oppure possono essere direttamente acquistate in vivaio in piccoli vasi, poi da trapiantare.

Il terreno migliore per la messa a dimora è un terriccio ricco di composta e di concime organico, come stallatico o letame.

Smosso e vangato abbastanza, diventa la base ideale per una crescita rapida e compatta. La distanza di piantagione varia con le diverse varietà, anche se in media è preferibile procedere sistemando a circa 20 – 25 cm una pianta dall'altra.
Nel giro di poco tempo, con la bella stagione e i primi caldi, le piantine assumeranno un aspetto più organico e copriranno anche le diverse distanze, creando bordi e sentieri molto colorati.

Se invece preferite un'aiuola con ciuffi pieni, è meglio sistemare l'eliantemo a gruppi di 3 - 4 piante vicine ad una distanza però maggiore dall'altro gruppo.

L'eliantemo non ha problemi di concimazione, infatti, letame iniziale a parte, cresce bene anche su terreni aridi e poveri, addirittura sabbiosi. È indicato anche per giardini mediterranei dove la richiesta idrica non è eccessiva.


Riproduzione dell'eliantemo

L'eliantemo oltre che in seme, può essere riprodotto per talea. In questo caso è bene procedere all'inizio dell'estate, prendendo dei getti nuovi e anche abbastanza ricchi e frondosi, con una lunghezza compresa tra 5 e 10 cm.

Questi andranno poi sistemati senza boccioli e senza foglie in basso, all'interno di un mix di torba e sabbia di fiume pulita. I vasetti così formati vanno poi sistemati in zone luminose e riparate, ma sempre all'aperto, in attesa che si formi il nuovo apparato radicale.

eliantemoDopo qualche mese, sarà possibile effettuare il trapianto in vasi più grandi, aspettando la primavera successiva, in cui potrà avvenire la messa a dimora definitiva. In questo caso, il primo anno, è meglio procedere con un po' di concime in granuli, da distribuire a manciate sulla superficie del terriccio del vaso o della zona di posizionamento.

Sempre nei primi periodi è bene accorciare i rami una volta conclusa la fioritura, in modo da avere uno sviluppo più organico e compatto per l'anno successivo, andando inoltre a fortificare la pianta stessa.

L'eliantemo raggiunge circa i 30 – 45 cm di altezza, a seconda delle varietà. È però una pianta particolarmente rustica e molto resistente al gelo; durante l'inverno infatti, a meno di temperature davvero rigide, non è necessaria nemmeno una pacciamatura di foglie secche.

Per quanto riguarda la potatura dell'eliantemo, dopo il primo anno è bene procedere all'inizio della primavera, quando ancora le gemme non si sono del tutto formate. Vanno eliminati i rami morti e secchi, ed è bene ridare una forma compatta alla pianta.

L'eliantemo è una pianta molto decorativa e colorata che ben si sposa con altri generi simili, come l'euphorbia o l'artemisia, con cui è possibile formare dei panieri ricchi di colore e molto decorativi.

riproduzione riservata
Articolo: Coltivazione Eliantemo
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 6 voti.

Coltivazione Eliantemo: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Coltivazione Eliantemo che potrebbero interessarti
Coltivazione della Camomilla

Coltivazione della Camomilla

Piante - La camomilla è un'erbacea spontanea molto diffusa, facile da coltivare sia a scopo decorativo che per fare decotti e infusi, dalle proprietà calmanti e rilassanti.
Giglio, fiore elegante

Giglio, fiore elegante

Giardino - Valorizzato nel tempo dall'araldica, il giglio è un fiore leggero ed elegante, caratterizzato da fioriture appariscenti e fragranze intense.
Camelia invernale

Camelia invernale

Giardino - La Camelia Sasanqua è la specie ideale per avere un angolo del giardino o del balcone, fiorito e scenografico anche in pieno inverno e con temperature molto rigide.

Belladonna, velenosa e utile

Giardino - Conosciuta fin dall'antichità per le proprietà velenose anche gravi, la belladonna è una pianta caratterizzata da bacche nere e una fioritura abbondante.

Agricoltura da finestra

Giardino - Dalla coltivazione idroponica, un nuovo sistema di coltivazione basato sulla riproducibilita' dell'agricoltura verticale da casa, facilmente integrabile nelle nostre case anche col faidate.

Orchidee da appartamento

Giardino - Alcune vareità di orchidee di facile coltivazione, da tenere anche in appartamento, caratterizzate da copiosa fioritura primaverile.

Melissa officinalis, l'Erba Limona

Giardino - La Melissa Officinalis, conosciuta per le sue proprietà erboristiche è un'erbacea aromatica faiclmente coltivabile in giardino e molto apprezzata dalle api.

Coltivazioni in scatola curiose

Giardino - Coltivare in scatola? Dopo i terrari, sembra sia l'ultima moda. E a quanto pare, se ci si vuole sbizzarrire, si trova un po' di tutto, come alcuni kit a metà strada tra un orto e un giocattolo.

Calancola

Giardino - Piantina grassa dalla facile cura, la Kalanchoe e' una degna sostituta della Stella di Natale
REGISTRATI COME UTENTE
295.557 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Ortovaso verdemax contenitore orto
    Ortovaso verdemax contenitore orto...
    18.18
  • Tagete alta doppia in miscuglio
    Tagete alta doppia in miscuglio...
    2.09
  • Astro principessa doppio in miscuglio
    Astro principessa doppio in...
    2.09
  • Substrato di pioppino bottiglia 2 5 lt
    Substrato di pioppino bottiglia 2...
    13.75
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Faidatebook
  • Weber
  • Black & Decker
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.