Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Aneto come coltivarlo

Tra le piante aormatiche meno conosciute e comunque facili da coltivare troviamo l'aneto, con i fiori gialli e i suoi semi speziati dal sapore intenso.
27 Febbraio 2013 ore 13:04 - NEWS Piante
aneto , coltivazione , salvia , erbe aromatiche

AnetoSpesso, anche nei piccoli giardini, troviamo un piccolo angolo dedicato alle piante aromatiche.

Anche chi non ha un orto , infatti, tende a coltivare, se pur in piccole quantità, salvia, rosmarino e basilico, trovando loro un piccolo spazio nella cucina.

Tuttavia non sono solo queste le piante aromatiche che possono essere coltivate facilmente in vasetti e tenute sempre a portata di mano.


L'elenco è piuttosto lungo e all'interno troviamo anche un'aromatica poco nota e poco utilizzata nella cucina italiana: l'aneto.
L'aneto, ovvero l' Anethum graveolens, è una pianta di origine mediterranea o asiatica le cui foglie e semi vengono utilizzate in maniera abbondante nella cucina scandinave e nord europea in genere.
Appartenente alla famiglia delle ombrellifere, in realtà si tratta di una specie utilizzata fin dagli Egizi anche in campo erboristico e medicale, ma che da qualche tempo è stata riscoperta in Italia, grazie alla cucina svedese.


AnetoDal punto di vista botanico l'aneto è una pianta perenne che normalmente viene coltivata come annuale che si caratterizza per un aspetto molto simile al finocchio selvatico.

Può raggiungere i 60-80 cm di altezza e produce grandi fiori gialli riuniti in minuscole infiorescenze, a cui fanno seguito dei piccoli semi di forma ovoidale, che vengono utilizzati come spezie.
I semi dell'aneto devono essere raccolti in autunno prima che la pianta si dissecchi.

Di regola si conservano in barattoli di vetro a chiusura ermetica per conservarne l'aroma. In cucina possono essere utilizzate anche le foglie che, invece, si raccolgono direttamente prima dell'uso.
La conservazione delle foglie è molto difficile perché perdono quasi subito il loro aroma.

In questo senso un buon sistema può essere quello di congelarle ed utilizzarle immediatamente dopo il decongelamento.
Il sapore dell'aneto è molto intenso e può variare dal dolciastro all'acido; deve essere usato con parsimonia come accade ad esempio anche con il finocchio selvatico.

AnetoSul fronte coltivazione si tratta di una pianta di facile manutenzione e che richiede poca cura.

Occorrerà una posizione soleggiata con un terreno soffice e fertile dove seminare direttamente la pianta e procedere subito dopo con una abbondante annaffiatura.

Importante, tra una annaffiatura e l'altra, far seccare bene il terreno in quanto queste piante sopportano molto bene la siccità e la carenza di acqua rende più intenso l'aroma dei semi e delle foglie.

Per quanto riguarda la messa a dimora, l'aneto può essere coltivato sia in vaso, sia in piena terra.
Se lasciato all'aperto durante l'inverno, quest'erba tollera anche temperature sotto lo zero, ma se sistemato in zone a clima rigido, è preferibile riparare le piantine portandole all'interno di serre o luoghi riparati e luminosi.

L'aneto deve essere bagnato frequentemente e rinvasato nel caso di coltivazione come perenne, all'inizio della primavera.

L'utilizzo dell'aneto in cucina è normalmente riferito al salmone ma è frequente anche come insaporitore perl' insalata, sia con verdure crude che cotte.
Nella cucina scandinava, tuttavia,il suo sapore itnenso lo riconoscere in zuppe, piatti di carne ecc.

riproduzione riservata
Articolo: Coltivare l'Aneto
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 10 voti.

Coltivare l'Aneto: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
328.276 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Coltivare l'Aneto che potrebbero interessarti


Salvia d'autunno

Giardino - La stagione autunnale è la migliore per apprezzare in tutto il loro splendore molte varietà di Salvia, generalmente conosciute per il loro ottimo sapore.

Salvia: come coltivare la pianta dalle mille proprietà curative

Giardinaggio - Fra le erbe aromatiche più usate per insaporire le pietanze, la salvia ha anche molte proprietà curative. Ecco i nostri consigli sul come coltivarla e utilizzarla

Coltivare la salvia

Piante - La salvia è una pianta aromatica dai mille usi, ecco alcune indicazioni su fioritura, concimazione ecc.., per poterla così coltivare in casa, in modo semplice.

La pianta di Chia: coltivazione e proprietà benefiche

Piante - Conosciuta per le grandi proprietà alimentari e benefiche, la Salvia Hispanica ovvero la Chia, ha dei semi portentosi, facilmente coltivabili, ricchi di omega 3

Giardino dei semplici: coltivazione di piante aromatiche e officinali

Orto e terrazzo - Se amate aromatizzare i piatti con erbe aromatiche a km zero e curare disturbi e fastidi in maniera naturale, provate a crearvi un vostro giardino dei semplici.

Salvia, la regina delle aromatiche

Piante - Forse la più usata tra le aromatiche in cucina, la Salvia è un pianta anche molto ornamentale di facile gestione anche in climi molto caldi.

Semi e piante attira api, farfalle e coccinelle

Giardinaggio - Una buona pratica nel rispetto della biodiversità per favorire l'impollinazione in vaso o in giardino è la coltivazione di piante fiorite ornamentali attira api.

Piante all'ombra

Giardino - Ci sono piante che non sopportano l'esposizione diretta ai raggi del sole, sia in estate che in inverno, soprattutto le piante coltivate in ambienti caldi e asciutti.

Lavori nell'orto di Maggio

Orto e terrazzo - I lavori da fare nell'orto del mese di maggio comprendono, tra l'altro, la semina e il trapianto di diverse specie di ortaggi, frutta ed erbe aromatiche.