Case occupate abusivamente: lo Stato deve provvedere o risarcire

FLASH NEWS DI Proprietà11 Dicembre 2017 ore 16:47
Contro gli stabili occupati abusivamente, recita una nuova sentenza, lo Stato deve provvedere in tempi utili oppure risarcire i proprietari per i danni subiti.

Case occupate in maniera abusiva: la sentenza condanna il Viminale


Arriva finalmente una sentenza che obbliga lo stato a far rispettare la legge, imponendo lo sgombero di case e palazzi occupati.
Un passo importante a tutela di tanti cittadini proprietari di case che per una serie di circostanze si sono visti occupare una o più proprietà, magari costruite con fatica, probabilmente con l'accenzione di un mutuo ancora da estinguere e nessun fitto in cambio. Anzi, solo danni in casa!

Case occupate: sgombero o rimborso
Questo perché fino a poco tempo fa cacciare da casa delle persone che in qualche modo sono riuscite a entrarvi, seppur abusivamente, è sempre stata un'operazione difficile. Lo Stato? Fino ad oggi alquanto assente.
Ma ci hanno pensato i giudici di Roma a condannare il Viminale che ha l'obbligo di impedire le occupazioni abusive. Se non lo farà dovrà rispondere personalmente con il risarcimento economico al proprietario per i danni subiti.

Le forze di polizia divengono vincolate, nell'attività di tutela dell' ordine pubblico e della pubblica sicurezza e del rispetto delle leggi, e in particolare nella tutela della legalità, a intervenire nell'interesse del singolo.


Spetta dunque al Viminale l'obbligo giuridico di impedire l'occupazione e prendere le dovute misure per porvi fine in un lasso di tempo ragionevole.

Ed è grande l'esultanza di Confedilizia che intravede in questa decisione un precedente importante per il rispetto della legge e la tutela deii cittadini, siano essi singoli proprietari o imprese organizzate. Ma è soprattutto grande la soddisfazione della società proprietaria di uno stabile nella Capitale, per il quale i giudici si sono espressi, che non è utilizzabile dal 6 aprile 2013 in quanto occupato abusivamente da 350 persone.

Il rimborso dei danni, secondo i giudici, deve partire dal momento in cui la magistratura aveva ordinato il sequestro preventivo che però non è stato realmente eseguito e il ministero dell'Interno dovrà seguitare a pagare fino a quando lo stabile non sarà completamente sgombro.

riproduzione riservata
Articolo: Case occupate abusivamente: ecco la sentenza
Valutazione: 5.17 / 6 basato su 6 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Case occupate abusivamente: ecco la sentenza: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Case occupate abusivamente: ecco la sentenza che potrebbero interessarti
Occupazione di un immobile e risarcimento del danno

Occupazione di un immobile e risarcimento del danno

L'occupazione senza titolo dei cespiti immobiliari causa un danno al loro legittimo proprietario. La Cassazione specifica come individuarlo e quantificarlo.
Stato di necessità e occupazione di immobile abusiva

Stato di necessità e occupazione di immobile abusiva

Davanti alle occupazioni abusive di abitazioni, la giurisprudenza oscilla tra la tutela della proprietà in sede civile e penale e l'esimente dello stato di necessità.
Dpr 380-01: opere abusive, demolizioni e sanatorie

Dpr 380-01: opere abusive, demolizioni e sanatorie

Immobili abusivi realizzati senza permesso di costruire ai sensi dell'art 31-380: quando si possono sanare? Che succede se non si rispetta l'ordine di demolizione?...
La tettoia, quando è abusiva e quali sono le conseguenze

La tettoia, quando è abusiva e quali sono le conseguenze

La tettoia costruita in aderenza a un edificio necessita del permesso di costruire e senza di esso dev'essere considerata abusiva. Cosa fare per sanare l'abuso?...
Espropriazione acquisitiva della pubblica amministrazione

Espropriazione acquisitiva della pubblica amministrazione

L'espropriazione acquisitiva da parte della pubblica amministrazione di un bene privato comporta sempre il risarcimento del danno e la restituzione del bene al cittadino.
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok