Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Gli incentivi fiscali per l'acquisto di case energetiche

NEWS Fisco casa28 Marzo 2017 ore 10:27
Comprare una casa energetica conviene! Buone notizie per chi vuole acquistare una nuova casa a basso impatto energetico, scopri gli incentivi e le agevolazioni.
casa verde , case energetiche , bonus , incentivi casa

I vantaggi per le case energetiche


Il decreto milleproroghe, con l' art.9 della legge 19/2017, ha approvato la proposta dell’ANCE di prorogare, almeno per un altro anno, l’incentivo fiscale per l’acquisto di case in classe energetica elevata.

Case energetiche, incentivi
Con la legge di Stabilità 2016, infatti, è stata introdotta una detrazione IRPEF commisurata al 50% dell’IVA dovuta sull’acquisto di abitazioni in classe energetica A o B, da ripartire in 10 quote annuali di pari importo, a decorrere dal periodo d’imposta nel quale l’acquisto è effettuato e nei 9 successivi.


Chi ha diritto all'incentivo?


L’incentivo spetta ai soggetti IRPEF che, anche nel corso del 2017, acquistano dalle imprese costruttrici abitazioni in classe A o B, indipendentemente se come prima casa o abitazione da dare in affitto.

É evidente che il fine della misura, è quello di incentivare il mercato residenziale, indirizzando la domanda verso l’acquisto di abitazioni di nuova generazione, con effetti positivi sulla riqualificazione del tessuto urbano e sulla qualità dell’abitare.

Casa ad energie rinnovabili

Ulteriore obiettivo, non meno valido dei precedenti, è quello di eliminare la disparità di trattamento fiscale che esiste tra chi compra l’usato dal privato, con registro al 2% o al 9% sul valore catastale dell’abitazione, e chi acquista invece il nuovo o riqualificato dall’impresa, pagando l’IVA al 4% o al 10% sull’intero corrispettivo di vendita.


Da chi acquistare una casa energetica?


L’incentivo per l’acquisto di unità immobiliari a destinazione residenziale in classe energetica A o B è riconosciuto sulle case vendute dalle imprese costruttrici delle stesse.

L’Agenzia delle Entrate, sulla base di quanto sostenuto dall’ANCE, ha dilatato il concetto di impresa costruttrice, includendo in tale definizione anche le imprese che, sulla medesima abitazione:

• hanno costruito direttamente l’abitazione;
• hanno affidato in appalto la costruzione dell’abitazione;
• hanno eseguito direttamente interventi incisivi di recupero sull’abitazione oggetto di vendita;
• hanno affidato in appalto interventi incisivi di recupero sull’abitazione oggetto di vendita;

Casa-lavori di costruzione

Questo perché, evidentemente, intervenendo incisivamente su un edificio esistente, è possibile ottenere un manufatto con caratteristiche strutturali ed energetiche del tutto equiparabili ad una nuova costruzione.

Questo fa sì che la detrazione del 50% dell’IVA possa essere riconosciuta, non solo per l'acquisto di abitazioni di nuova costruzione cedute dalle imprese costruttrici, ma anche di quelle incisivamente recuperate, cedute dalle imprese ristrutturatrici, purché rispettino, naturalmente, la classe energetica A o B e siano acquistate entro il 31 dicembre 2017.


Quali sono le abitazioni energetiche?


L’incentivo spetta ai soggetti IRPEF che, nel biennio 2016-2017, acquistano dalle imprese costruttrici, o ristrutturatrici, abitazioni in classe A o B, di qualsiasi categoria catastale abitativa ed a prescindere dalla destinazione attribuita, ovvero prima casa, casa da affittare, casa a disposizione .

Abitazioni energetiche
L’Agenzia delle Entrate, inoltre, ammette che in caso di acquisto congiunto dell’abitazione energetica e delle sue pertinenze, quali ad es. cantina, posto auto, etc, la detrazione possa calcolarsi assumendo il 50% dell’IVA pagata sull’intero acquisto, comprensivo quindi sia dell’unità abitativa che delle unità ad essa pertinenziali, solo se l'acquisto è contestuale e sia riportata in rogito l'evidenza del vincolo.

Si precisa inoltre che sono del tutto irrilevanti ai fini del riconoscimento dell’agevolazione:

• la data di fine lavori di costruzione, o ristrutturazione, dell’abitazione, purché l’acquisto sia soggetto ad IVA ;
• la circostanza che, prima dell’acquisto, l’abitazione agevolata sia stata locata dall’impresa costruttrice/ristrutturatrice cedente.


Incentivi prorogati fino al 31 dicembre 2017


Con la proroga a tutto il 2017 la detrazione è riconosciuta per tutti gli acquisti effettuati anche nel corso del 2017, compresi quelli intervenuti da gennaio di quest’anno sino alla data di entrata in vigore della legge di conversione del citato decreto.

La disposizione, infatti, ha efficacia retroattiva, rendendosi così continuativa dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2017.


Come opera l’incentivo sugli acconti già versati ?


L’Agenzia, con un orientamento restrittivo, aveva precisato che, ai fini della detrazione ed in applicazione del principio di cassa, era necessario che il pagamento dell’IVA fosse avvenuto in un periodo agevolato , ovvero il solo 2016.

In tal modo veniva esclusa così la possibilità di fruire dell’agevolazione in relazione all’IVA pagata per gli acconti corrisposti nel 2015, ancorché l’acquisto dell’abitazione e, quindi, la stipula del rogito definitivo fosse avvenuto nel 2016.

Incentivi case energetiche
Oggi questa condizione è superata relativamente agli acconti pagati nel corso del 2016 per rogiti stipulati entro il 31 dicembre 2017.
In tal caso, infatti, essendo sia gli acconti che l’atto di trasferimento intervenuti in annualità agevolate, cioè 2016 e 2017, la detrazione potrà essere commisurata al 50% dell’IVA complessivamente pagata sull’acquisto dell’abitazione : acconti e saldo.


É possibile cumulare differenti benefici?


In merito all’eventuale cumulabilità con le altre agevolazioni fiscali previste per l’acquisto di abitazioni ristrutturate, ossia della detrazione IRPEF del 36%, potenziata al 50% sino al prossimo 31 dicembre 2017, applicabile per l’acquisto di abitazioni poste in edifici interamente ristrutturati dalle imprese cedenti, l’Agenzia delle Entrate (CM 20/E/2016) ha precisato che il contribuente che abbia acquistato un’abitazione all’interno di un edificio interamente ristrutturato, può beneficiare sia della detrazione del 50% dell’IVA pagata sull’acquisto, sia del bonus edilizia.

Casa-bonus cumulabili
In tale ipotesi, al fine di evitare ingiustificate sovrapposizioni e nel rispetto della normativa, cumulare i due benefici è possibile operando nel seguente modo:

o la detrazione IRPEF del 50% per l’acquisto dell’abitazione in classe energetica A o B opera sull’intero importo dell’IVA dovuta sull’acquisto o la detrazione IRPEF del 50%, riconosciuta per l’acquisto della medesima abitazione, facente parte di un fabbricato integralmente ristrutturato, opera sul 25% del prezzo d’acquisto, comprensivo solo dell’IVA rimasta effettivamente a carico del contribuente, cioè il restante 50%.

Idem nel caso di box pertinenziale acquistato contestualmente all’abitazione agevolata con la detrazione del 50% dell’IVA .


Dichiarazione dei redditi: quali dati inserire?


Nei Modelli per la dichiarazione dei redditi relativi al 2016, Modello 730/2017 e UNICO PF/2017, disponibili sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate , troverete un apposito rigo dove inserire le spese per l’acquisto agevolato delle case energetiche sostenute nel corso del 2016.

Casa-dichiarazione dei redditi
Nel Modello 730/2017:al rigo E59 della Sezione III C relativa al Quadro E oneri e spese, andranno inserite le spese agevolate, ossia l’ammontare complessivo dell’IVA corrisposta all’impresa cedente nel corso del 2016, oppure l’importo complessivo dell’IVA pagata sugli acconti corrisposti nel 2016, per rogiti che verranno stipulati nel corso del 2017.

Nel Modello UNICO PF/2017: al rigo RP59 devono essere inserite le stesse spese Sezione III C relativa al Quadro RP oneri e spese o analogamente l’importo complessivo dell’IVA pagata sugli acconti corrisposti nel 2016.


In entrambi i Modelli, inoltre, occorre indicare il numero della rata di ripartizione della detrazione, suddivisa in 10 quote annuali di pari importo, che, per il 2016, sarà necessariamente il n.1 , essendo il primo anno di vigenza dell’agevolazione.

In aggiunta a questo, solo nel Modello UNICO PF/2017, dovrà essere indicato anche l’importo della rata pari ad 1 /10 dell’importo complessivo dell’IVA pagata nel 2016.

riproduzione riservata
Articolo: Case energetiche
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 2 voti.

Case energetiche: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
313.794 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Case in legno Roma
    Case in legno roma...
    250.00
  • Riscaldamento a pavimento Schluter-BEKOTEC-THERM
    Riscaldamento a pavimento...
    55.00
  • Granulato di verde alpi mm. 9-12
    Granulato di verde alpi mm. 9-12...
    410.00
  • Zoccoli forati giardino e casa verde oliva
    Zoccoli forati giardino e casa...
    9.46
  • Termostato digitale wi-fi per caldaia a gas
    Termostato digitale wi-fi per...
    43.99
  • Livella laser autolivellante
    Livella laser autolivellante...
    51.99
Notizie che trattano Case energetiche che potrebbero interessarti


Via libera al Bonus verde anche per il 2020

Fisco casa - Prorogata anche per il prossimo anno la detrazione fiscale del 36% relativa al bonus verde per gli interventi di sistemazione a verde nelle unità immobiliari.

Arriva il bonus verde, la detrazione fiscale per sistemare terrazze e giardini

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Tra le novità della Legge di Bilancio c'è il bonus verde, ovvero, la possibilità di detrarre una parte delle spese sostenute per riqualificare il verde privato.

Bonus casa: le novità della Legge di Bilancio 2018

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Appena pubblicato il testo ufficiale della Legge di Bilancio 2018 con le novità economiche e fiscali più importanti anche per chi effettuerà dei lavori in casa

Bonus antincendi per il 2020: di cosa si tratta

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Manovra economica 2020: introdotto un bonus antincendio. Detrazione del 70 e 75% per la riqualificazione dei condomini in presenza di particolari requisiti tecnici

Bonus casa: possibile modificare il 730 precompilato 2019

Fisco casa - Disponibile online la dichiarazione dei redditi precompilata 2019: possibile modificare tutti dati presenti e integrare gli importi relativi ai bonus sulla casa.

Bonus facciate 2020: le ultimissime novità

Fisco casa - Bonus facciate: la detrazione al 90% per le spese di rifacimento delle facciate degli edifici si estende a professionisti, imprese e lavoratori autonomi. Le novità

Bonus unico per i lavori condominiali fino all'85%

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Bonus unico in caso di lavori in ambito condominio per riqualificazione energetica e riduzione del rischio sismico. L'incentivo fiscale viene portato fino all'85%

Bonus verde: è possibile la detrazione delle spese di progettazione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - L'Agenzia delle Entrate fornisce dei chiarimenti sul bonus verde: possibile effettuare la detrazione anche delle spese sostenute per la progettazione dei lavori.

È attivo il sito ENEA per inviare i dati Ecobonus e Bonus Casa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Enea attiva un sito per l'invio online della documentazione relativa ai lavori di efficienza energetica terminati nel 2020 per usufruire di detrazione fiscali.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img marcofg
Buongiorno,vorrei installare un impianto di allarme nel mio appartamento.Ho chiuso la SCIA dei lavori di ristrutturazione l'anno scorso.Credo che non posso usufruire...
marcofg 12 Maggio 2015 ore 11:46 5
Img marcoincasa90
Buonasera a tutti, mi presento, sono Marco e sono nuovo nel forum. Come da titolo sarei interessato ad utilizzare l'agevolazione fiscale garantita dal Bonus Facciate 2020. Vi...
marcoincasa90 27 Febbraio 2020 ore 21:01 2
Img floriano g
Salve, sono il proprietario di un condominio e sto cercando un'impresa edile per la ristrutturazione totale con la cessione del credito.Consigli ?...
floriano g 23 Marzo 2019 ore 17:53 7
Img alessandroc8
Ciao a tutti, sono in procinto di comprare casa, e vorrei valutare la convenienza di comprare una casa da ristrutturare. Ho visto un appartamento in un edificio del 1970 a piano...
alessandroc8 09 Febbraio 2017 ore 11:46 2
Img eraclius
Buongiorno a tutti,eccomi di nuovo qui a chiedere informazioni relative a lavori da effettuare a casa.Dovremmo spostare la cucina da una parete a quella opposta (nella stessa...
eraclius 20 Maggio 2015 ore 08:43 4