Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Casa sostenibile ad alghe

BIQ House è una casa che utilizza pannelli di rivestimento in cui sono coltivate microalghe, per ricavare energia elettrica e per riscaldamento e ombreggiamento.
- NEWS Bioedilizia
casa sostenibile , alghe , energia rinnovabile

Casa che ricava energia dalle alghe


Il settore delle energie rinnovabili è in perenne fermento, per cui qualunque ritrovato che punti a ricavare energia da elementi dalla natura, ormai non può più stupire, come accade per la casa ad alghe made in Germany, attualmente in corso di realizzazione.

Pannelli ad algheSi tratta di una costruzione che si sta allestendo a Wilhelmsburg, nei pressi di Amburgo, una palazzina che sarà alimentata energeticamente grazie ad un bio reattore ad alghe presente in facciata.
Il suo nome è Biq House, ed è caratterizzata da pareti esterne rivestite di pannelli di vetro con lamelle, simili a persiane, trasparenti e a schermo piatto, in cui sono coltivate delle micro alghe verdi integrate a fotobio-reattori che producono energia grazie alla fotosintesi clorofilliana attivata dal sole.

Le micro alghe sono delle piante microscopiche, per la maggior parte non più grandi di batteri.
Questa sorta di vasche che le contengono saranno posizionate a coprire i lati sud – est e sud – ovest dell'edificio.
Sì tratta quindi di un modo ecologico di produrre l'energia destinata al funzionamento della casa e renderla così autosufficiente.


L'edificio, classificabile come costruzione ZEB (Zero Energy Building), con la sua facciata bio – adattativa (o bio – reattiva), dovrebbe essere completato entro il 31 marzo prossimo, in tempo per essere presentato al prossimo International Building Exhibition (IBA), la mostra internazionale di architettura che si terrà proprio ad Amburgo nel corso del 2013 e di cui BIQ House rappresenterà il cardine.

Del resto la sperimentazione nasce proprio nell'ambito di un ambizioso progetto che vede come protagonista Amburgo, una delle città più ecosostenibili d'Europa.


Progetto BIQ House


Il progetto porta la firma dello studio austriaco Splitterwerk di Graz, per la parte architettonica, ed è costituito da un edificio residenziale di cinque piani in cui si trovano quindici unità abitative di diversa metratura che vanno dai 50 ai 120 metri quadrati.

BIQ HouseL'ultimo dei cinque livelli è l'unico a presentare un sistema di tamponamento prevalentemente opaco, mentre gli altri quattro piani sono caratterizzati da un sistema di logge alternato a pannelli vetrati.
Le logge daranno quindi ai residenti anche la possibilità di usufruire di ampi balconi per far spaziare la vista sul parco circostante.

Gli architetti hanno ideato un avveniristico e versatile modello abitativo, basato sugli standard del futuro, studiando l'interior design degli alloggi in modo da renderlo personalizzabile e modificabile semplicemente premendo un pulsante.

Il bio – reattore, invece, è stato progettato dal noto studio inglese Arup, in collaborazione con i due studi tedeschi SSC Strategic Science Consult e Colt International.

Con il processo di fotosintesi le alghe assorbono i raggi del sole e l'anidride carbonica, crescendo e determinando un processo di ombreggiamento.
Tutto lo svolgimento della fotosintesi, crescita e sviluppo delle alghe è osservabile dall'esterno e anche questo è stato un aspetto intenzionale del progetto.

BIQ HouseGrazie all'ombreggiamento si riesce a tenere una temperatura fresca dell'edificio in modo naturale, senza ricorrere ad impianti di condizionamento.

I bio – reattori gestiranno la fotosintesi delle alghe in modo dinamico, alimentandole con acqua ed elementi nutritivi, così da farle crescere più rapidamente quando il sole sarà più intenso e creare così maggiore ombreggiamento e rendere la casa più fresca.

I frangisole progettati e sviluppati da Arup sono dei fotobioreattori a schermo piatto (PBR), fabbricati in Germania dalla Colt International, che facilitano la fotosintesi in un ambiente controllato.

Durante il periodo invernale, invece, il calore prodotto dalle alghe esposte alla luce solare viene sfruttato per riscaldare l'edificio e produrre energia elettrica.

Ciclo dell'energia casa ad algheContemporaneamente infatti il sistema assorbe CO2 e genera una biomassa che viene raccolta e con la quale si alimenta un impianto di riscaldamento e di produzione dell'acqua calda.

Dalla raccolta di questa biomassa viene estratto con degli scambiatori di calore e conservato geotermicamente, in un vicino impianto di biogas, del metano, che poi viene nuovamente immesso nell'edificio ed usato per riscaldarlo e rifornirlo di acqua calda.

Da ogni metro quadro di facciata è possibile estrarre circa 15 grammi di biomassa al giorno, e ciò consente di produrre circa 4.500 kWh all'anno di energia elettrica, che corrispondono a più di quanto consuma in media una famiglia composta da quattro persone, che è pari a 4.000 kWh/anno.

Per finire bisogna aggiungere che il rivestimento di alghe costituisce anche un ottimo sistema di insonorizzazione dell'edificio.

BIQ House dimostra quindi che le facciate, negli edifici del futuro, potranno avere un ruolo attivo che andrà al di là di quello di semplice rivestimento estetico o funzionale, per proteggere da pioggia e vento.

riproduzione riservata
Articolo: Casa ad alghe
Valutazione: 5.86 / 6 basato su 7 voti.

Casa ad alghe: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
335.377 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Casa ad alghe che potrebbero interessarti


Centrale ad alghe

Impianti - A Venezia verra' realizzata la prima centrale a biomasse che sfrutta l'energia prodotta dalla fotosintesi delle alghe.

Decreto Crescita: contributi ai Comuni per efficientamento energetico e sviluppo sostenibile

Leggi e Normative Tecniche - Con il decreto crescita vengono assegnati ai Comuni dei fondi per investimenti in ambito di efficientamento energetico e per lo sviluppo territoriale sostenibile.

La discoteca eco-sostenibile

Arredamento - Con ogni passo che muoviamo generiamo energia, la quantità che se ne produce ballando animatamente è alta. E allora perché sprecare tutta questa energia come fonte pulita e rinnovabile?

Energia pulita dal mare? Possibile con un nuovo nanomateriale

Impianti rinnovabili - Un team di ricercatori dell’Università della Florida ha studiato un materiale per produrre energia pulita dall’acqua di mare da usare come combustibile a idrogeno

La prima casa al mondo alimentata dall’energia solare al 100%

Case prefabbricate - Un gruppo di 22 studenti ha presentato Stella Vita la prima casa portatile al mondo alimentata solo con l'energia solare senza l'uso di alcun combustibile fossile

Complementi che producono energia rinnovabile

Impianti rinnovabili - Arredi per la casa e l'outdoor con pratici sistemi fotovoltaici integrati, per ricaricare piccoli dispositivi elettrici o per l'illuminazione.

Gli incentivi fiscali previsti per le comunità energetiche

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Importanti novità per le comunità energetiche predisposte dal Gestore dei Servizi Energetici per godere di incentivi fiscali per la produzione di energia condivisa

Rinvio obbligo energie rinnovabili

Normative - Dal gennaio 2009 tale obbligo doveva essere vigente ed operativo successivamente all'approvazione della legge 244 del 2007.

Alghe in facciata

Progettazione - Ad amburgo è in costruzione Biq House, un nuovo edificio ecocompatibile e innovativo, che sfrutta le proprietà delle micro alghe nei sistemi di facciata.