Bordo misto all'inglese

NEWS DI Giardinaggio28 Febbraio 2014 ore 17:42
Il bordo all'inglese in giardino è una tecnica colturale perfetta per chi non ama le forme troppo definite e un mix di specie e varietà differenti durante l'anno.

Tecniche colturali decorative per il giardino


Quando si parla di giardino e di design del giardino sono moltissime le possibilità che ci vengono offerte. Al di là di una scelta personale e dettata dallo spazio a disposizione, esistono differenti stili e tenciche, che negli anni e addirittura nei secoli, rimangono vivi e continuano ad essere applicati per la loro bellezza.

bordo misto all'inglese, @genoasuperba


Che cos'è il bordo misto all'inglese


Una delle tecniche colturali più diffuse e scenografiche è il bordo misto all'inglese. Questa tipologia si caratterizza per una lunga aiuola, di solito a bordo di un vialetto o di una zona di passaggio, in cui vengono sistemate essenze e varietà di fiori molto miste. Tra le più gettonate, sicuramente si trovano le erbacee perenni, che, complice anche un differente sviluppo nel tempo, formano nell'insieme una macchia di colore variopinta e piuttosto insolita, con palette vivaci e molto estive.

La peculiarità del bordo misto all'inglese è anche la durabilità dell'effetto. Non a caso le essenze che vengono scelte sono miste, per assicurare nel tempo una continuità, anche variabile dell'effetto scenografico, ma sempre comunque piacevole e decorativa.
La scelta delle varietà di fiori e delle tonalità cambia con le stagioni; in certi casi vengono preferite le fioriture erbacee autunnali, in grado di regalare un po' di colore al giardino anche quando le foglie delle piante comuni cadono e ingialliscono nel tempo. Queste però vengono mischiate con anche arbusti legnosi bassi, che fanno da tappeto, insieme ad erbacee annuali e a bulbi e tuberose, che regalano splendide fioriture definite e macchie di colore con l'arrivo della primavera.


Come organizzare un bordo misto all'inglese


bordo misto all'inglese, @genoasuperbaPerché il bordo misto all'inglese risulti ben armonizzato, è necessario che gli accostamenti e le altezze, così diverse tra loro, vengano studiate in precedenza. Ciò comporta uno studio approfondito delle specie che andranno inserite, con le diverse soluzioni che si avranno nell'arco delle stagioni. Oltre alle differenti altezze, andrà calcolato anche l'ingombro che le diverse varietà avranno, unito al colore, in modo da capire che tavolozza alla fine risulterà nel complesso.
Successivamente, andrà calcolata l'epoca di fioritura e la velocità di crescita delle differenti specie di erbacee e di bulbi, soprattutto nel primo periodo primaverile, dove il boom di crescita è maggiore.


Caratteristiche del bordo misto all'inglese


Perché la bordura sia armoniosa e ben calibrata, non bisogna adottare schemi però troppo rigidi. È necessario programmare e in parte progettare la struttura di quella parte di giardino che andremo ad usare, ma il bello del bordo misto all'inglese è la grande libertà. Al contrario di altri tipi di colture per il giardino, questa tipologia all'inglese è proprio studiata su un'apparente casualità, che deve ricordare le aree incontaminate e libere di prati e radure.

Una soluzione pratica e anche abbastanza semplice è cercare di disegnare il bordo misto all'inglese mediante onde. Viste le diverse velocità di crescita e le differenti altezze, non è difficile armonizzare la distribuzione delle piante in modo da ricreare un effetto ad onda, che renda il giardino e il colpo d'occhio della zona progettata, morbidi e senza schemi troppo rigidi.

bordo misto all'ingleseIl bordo misto è infatti perfetto per delimitare zone da giardino ad orto, o anche per angoli dove non sempre una sola pianta può star bene.

Una delle scelte che può limitare l'effetto è l'esposizione alla luce del Sole, che va studiata in modo da non creare problemi alle diverse specie.

La scelta del luogo di posizionamento di un bordo misto all'inglese può dipendere anche dalla forma del giardino che si ha a disposizione. Se il giardino si presenta piuttosto lungo e stretto, è bene posizionare il tutto negli angoli, in modo che le forme arrotondate e morbide rendano il tutto meno opprimente, ingentilendo l'effetto globale. Se invece il giardino è grande, allora si può procedere anche nel creare delle aiuole definite, non solo negli angoli, ma anche in zone centrali o lungo vialetti e recinzioni. Porprio quest'ultime vengono valorizzare se la scala di altezza delle piante scelte, fa sì che alla fine quelle più alte quasi si appoggino sulla recinzione e su muretti esistenti, andando quasi a farli sparire.


Essenze e specie per il bordo misto all'inglese


Tra le specie di piante più adatte per la bordura all'inglese troviamo la rosa botanica, la campanula, l'alchemilla mollis e la spireaea arguta. Con queste varietà è possibile creare un mix di colori armoniosi e decisi, lungo le varie stagioni.

riproduzione riservata
Articolo: Bordo misto all'inglese
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 2 voti.

Bordo misto all'inglese: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Bordo misto all'inglese che potrebbero interessarti
App per la cura del giardino

App per la cura del giardino

Giardino - Non più solo manuali e consigli di nonne e parenti. Per gli appassionati del giardino ora, viene in aiuto anche la tecnologia.Dovremmo parlare forse di
Tappeti da semina per bordure fiorite

Tappeti da semina per bordure fiorite

Giardinaggio - Per semplificare la coltivazione di aromatiche, ortaggi, piantine da fiore e bordure fiorite, ci vengono in aiuto pratici tappeti da semina.
Giardino secco

Giardino secco

Giardino - Un giardino senza acqua grazie a perenni ed erbe spontanee colorate e particolarmente resistenti a lunghi periodi di siccità, al caldo e al clima mediterraneo.

Il giardino inglese

Progettazione - Importanti in Italia sono il Giardino inglese di Palermo, il giardino Treves de Bonfili, ma soprattutto il Giardino Inglese della Reggia di Caserta.

Prato inglese

Giardinaggio - Dall'alto valore decorativo e di forte impatto estetico, il prato inglese è considerato un esempio di perfezione e di armonia nel mondo del giardinaggio.

Orto da terrazzo in scatola

Giardino - La schiera degli orticoli urbani è sempre più in aumento. Persone che vogliono ritrovare il contatto con la terra e i suoi prodotti, anche abitando in

App e tecnologie moderne per le piante

Giardino - Sistemi tecnologici che, grazie a smartphone e app di ultima generazione permettono la conoscenza, il controllo e la coltivazione di varie specie di piante.

Giardino all'inglese

Sistemazione esterna - Il giardino all'inglese, detto anche giardino romantico o paesaggista, imita la natura incolta e selvaggia con il sapiente uso di piante, laghetti e finte rovine.

Orto aeroponico in attesa del volo

Giardino - Orto e aeroporto sembra sia un binomio che va di moda. Poco tempo fa avevamo parlato dello storico aeroporto di Berlino Tempelhof
REGISTRATI COME UTENTE
295.542 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Ortovaso verdemax contenitore orto
    Ortovaso verdemax contenitore orto...
    18.18
  • Genius 100 carrello
    Genius 100 carrello...
    48.80
  • Lampada solare da giardino stocker modello roma
    Lampada solare da giardino stocker...
    39.89
  • Substrato di pioppino bottiglia 2 5 lt
    Substrato di pioppino bottiglia 2...
    13.75
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Black & Decker
  • Kone
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.