Azalea: cure e trucchi per coltivarla

NEWS DI Piante27 Maggio 2016 ore 09:49
L'azalea è un fiore molto popolare, che può essere coltivato in esterni ma può anche stare in appartamento. Produce fiori molto colorati e davvero decorativi!

Differenza tra Azalea e Rododendro


A molti non è chiaro se sia più giusto parlare di azalea o di rododendro, se si tratti della stessa pianta oppure di due piante diverse. Il dato di fatto è che si tratta di fiori bellissimi e molto decorativi, che portano colore nei giardini e sui balconi e che vengono scelti da moltissimi appassionati di floricoltura per le proprie coltivazioni .

Azalea Mollis del Vivaio Rhododendron
La verità è che le piante conosciute comunemente come azalee in realtà sono il genere Rhododendron e appartengono alla famiglia delle Ericaceae.
Si tratta, insomma, dello stesso genere di fiore . Il genere denominato Rhododendron fu istituito dal botanico Andrea Cesalpino nel 1580. Successivamente, nel 1780, Linneo creò il genere Azalea, ma in breve si rese conto che tra i due generi non vi erano differenze sostanziali, e dunque classificò l'azalea nel genere del rododendro.

Di fatto però vi sono delle piccole differenze tra rododentro e azalea. I primi sono molto grandi, alti fino a quattro metri, con grandi foglie, anche se ne esistono esemplari di dimensioni più piccole. I loro fiori sono provvisti di 10 stami. Le azalee sono invece ben più piccole, adatte alla coltura in vaso e in genere perdono le foglie in inverno; inoltre i loro fiori hanno solo 5 stami.


Azalea: come curarla


Ora che abbiamo capito la differenza tra le due piante, vediamo di concentrarci sull'azalea, la più adatta da tenere in un vaso in casa o in giardino. Fondamentale è conoscere il sistema migliore per curarla. Se la si vuole preservare per diversi anni, il primo passo da fare è quello di tagliare i fiori ormai secchi dopo la fioritura stagionale. In questo modo la pianta avrà più respiro.

Azalea Mollis del Vivaio Rhododendron
Come molte altre specie di piante, l'azalea non sopporta i ristagni idrici, dunque bisogna fare attenzione a come irrigarla. Per capire quando è il momento di darle l'acqua, basta guardare il colorito del terreno, che non deve mai essere arido. Dunque, quando annaffiate assicuratevi che esso diventi scuro, ma senza esagerare, in modo tale che l'acqua non si accumuli.

La temperatura ideale per questo fiore è intorno ai 20-25°C: una temperatura più alta accorcerà la durata della fioritura mentre una temperatura più bassa rallenterà l’attività vegetativa allungando il periodo di fioritura. La pianta potrà essere interrata intorno alla metà di maggio, in una posizione semi-ombreggiata e con un terreno ben drenato.

Naturalmente le azalee andranno anche concimate, preferibilmente con un fertilizzante ad azione lenta. Ricordate anche che questo fiore può essere lasciato in una veranda, purché abbia uno spazio luminoso e fresco.


Potatura azalea


L'azalea fiorisce a inizio primavera: è importante saperlo in quanto la potatura va fatta subito dopo la fioritura, eliminando i fiori appassiti e tagliando i relativi rami, in modo che possano tornare subito a germogliare.

Ogni due o tre anni, però, è bene praticare delle potature più radicali, in modo da mantenere la pianta sana e folta. In queste occasioni i rami degli arbusti più giovani andranno accorciati di circa un terzo, naturalmente dopo la fioritura; questo tipo di potatura si pratica anche sulle azalee da appartamento, più delicate e tenere.

Il trattamento favorisce l'infoltimento dell'arbusto e soprattutto evita che la parte più bassa della pianta a lungo andare diventi più spoglia. Così resterà infatti più tonda e compatta.


Azalea Mollis Vivaio Rhododendron

Azalea Mollis Vivaio Rhododendron

Azalea Mollis Vivaio Rhododendron
Azalea Mollis arancione del Vivaio Rhododendron

Azalea Mollis arancione del Vivaio Rhododendron

Azalea Mollis arancione del Vivaio Rhododendron
Azalea Indica rosa del Vivaio Rhododendron

Azalea Indica rosa del Vivaio Rhododendron

Azalea Indica rosa del Vivaio Rhododendron
Azalea Japonica bianca del Vivaio Rhododendron

Azalea Japonica bianca del Vivaio Rhododendron

Azalea Japonica bianca del Vivaio Rhododendron
Azalea Japonica rosa del Vivaio Rhododendron

Azalea Japonica rosa del Vivaio Rhododendron

Azalea Japonica rosa del Vivaio Rhododendron
Azalea Japonica rosa vivo del Vivaio Rhododendron

Azalea Japonica rosa vivo del Vivaio Rhododendron

Azalea Japonica rosa vivo del Vivaio Rhododendron
Azalea Rustica arancio del Vivaio Rhododendron

Azalea Rustica arancio del Vivaio Rhododendron

Azalea Rustica arancio del Vivaio Rhododendron
Azalea rossa della Società agricola Tesi Giuseppe

Azalea rossa della Società agricola Tesi Giuseppe

Azalea rossa della Società agricola Tesi Giuseppe
Azalea rosa della Società agricola Tesi Giuseppe

Azalea rosa della Società agricola Tesi Giuseppe

Azalea rosa della Società agricola Tesi Giuseppe

Per le piante più vecchie si potrà invece praticare la potatura più drastica alla fine dell'inverno, accorciando l’intero arbusto fino a 25-35 cm dal terreno. Questo comporterà lo svecchiamento della pianta e lo sviluppo di nuovi germogli. Naturalmente bisogna tener conto che una potatura così drastica dell'azalea ne bloccherà la fioritura per un paio di anni.

Da non dimenticare poi le operazioni di pulizia ordinaria della pianta, che vanno fatte durante tutto l’arco della stagione vegetativa, da marzo a settembre, rimuovendo i rami spezzati, le foglie malate ed i fiori appassiti.


Riproduzione dell’azalea


Per effettuare la riproduzione dell'azalea, si potranno utilizzare diversi sistemi.
Tra i vivaisti è più utilizzato il metodo dell'innesto o della talea, ma il metodo più semplice e casalingo è quello per propaggine. Questo consente anche di avere piante pronte in breve tempo per la fioritura.

La procedura va effettuata a fine ottobre, piegando un ramo più flessibile in modo che tocchi il terreno, in un punto a circa 30 centimetri dall’estremità. In questo punto, dovrete eliminare le foglie e asportare un pezzo di corteccia dal lato inferiore del gambo.

Azalea Mollis rossa del Vivaio Rhododendron
La parte tagliata andrà quindi seppellita in una buca nel terreno di circa 10 centimetri e ricoperta di terriccio molto umido. Potrete fissare il ramo con un ferro, per evitare che si sposti.
Le nuove radici dovrebbero spuntare dopo almeno sei mesi. Solo quando esse saranno spuntate si potrà recidere il ramo e trapiantarlo, ottenendo così una nuova pianta.


Azalea giapponese


L’Azalea giapponese è una pianta che cresce in modo spontaneo in alta montagna in presenza di umidità, vicino a corsi d’acqua e possiamo trovarla anche ad altitudini superiori ai quattromila metri. L’Azalea giapponese trae la propria origine in Asia, America del Nord e Nord Europa.

Azalea Japonica del Vivaio Rhododendron
In Giappone questa pianta viene usualmente coltivata a bonsai, che si presenta con bellissimi fiori riuniti a mazzetti, dalle tonalità bianche, rosa, rosse o viola. Il tronco è rugoso dall'aria vissuta e le foglie sono piccole, pelose, dalla forma ovale e di colore verde scuro.


Azalea indica


L'azalea indica ha fusti sottili, densamente ramificati, di colore bruno-rossastro, legnosi; il fogliame è di colore verde scuro, leggermente ruvido e cuoioso, ricoperto da una rada peluria. Nel complesso l'arbusto assume una forma tondeggiante, e in genere le varietà coltivate come piante da interno non superano i 30-50 cm di altezza.

Azalea Indica del Vivaio Rhododendron
Durante i mesi invernali, verso l'inizio della primavera, produce piccoli fiori a forma di imbuto, che ricoprono interamente la pianta, riuniti in grappoli di tre o quattro; i colori sono in genere nei toni del rosa e lilla. Esistono numerosi ibridi e cultivar, con fiori variegati e striati.
Le azalee da interno hanno un'ampia diffusione sul mercato; visto che si prestano molto bene alla coltivazione forzata nei vivai sono disponibili fiorite praticamente per tutto l'arco dell'anno.

Le piante di azalea indica sono sostanzialmente piante da appartamento. Si tratta di arbusti sempreverdi originari dei paesi asiatici e appartenenti al genere del rhododendron.
L'azalea indica da interni ha una caratteristica particolare che la distingue dalle altre: ha infatti la particolarità di fiorire proprio durante i mesi invernali fino all'arrivo della primavera. I suoi fiori sono piccoli e riuniti in piccoli grappoli. Possono avere i più svariati colori: dal bianco, al lilla fino al rosa.


Fiori di azalee


Le Azalee fioriscono riccamente e in molti colori diversi. Si tratta di piante robuste e sane, che producono eleganti fiori a forma di imbuto. Uno delle più vendute è l'Azalea Knap Hill-Exbury o gli ibridi di Viscosa e Occidentalis in quanto i fiori di queste varietà hanno un delizioso profumo.
Le varietà giapponesi sempreverdi sono a loro volta estremamente popolari, in quanto si adornano di fiori che aumentano ogni anno.

Il Vivaio Rhododendron offre una ricca varietà di azelee: come l'azalea Mollis dai bellissimi e appariscenti fiori gialli, arancio, rosso e rosa che sbocciano da aprile a maggio; l'azalee knap Hill dai profumati fiori gialli, arancio rosa e bianchi; l'azalea di Ghent dai delicatissimi e profumatissimi fiori gialli, arancio, rosa e bianchi; le azalee ibridi occidentali dai fiori profumati rosa e bianco rosati; le azalee Ibridi di Viscosum dai profumati fiori gialli, rosa e bianchi.

La collezione di Azalee Japoniche comprende un vasto numero di sempre verdi di svariati colori con fioritura anche tardiva.

Altro vivaio molto ben fornito di Azalee, è la Società Agricola Tesi Giuseppe, che sviluppa un'ampia produzione di azalee e rododendri nel vivaio di Capostrada, su una superficie di circa 4 ettari, situata ai piedi dell’Appennino Tosco-Emiliano, ben visibile, soprattutto nel periodo della fioritura, dal raccordo autostradale.

La coltivazione, effettuata direttamente all’aperto, privilegiando l’ambiente naturale a quello artificiale delle serre, consente di ottenere piante resistenti già pronte per l’utilizzo esterno.

La coltivazione comprende oltre 70 varietà selezionate di Azalee e Rhododendron, secondo un’ampia gamma di colori, tipologie di fiore e periodicità di fioritura, dalle piccole piantine di un anno ad esemplari di grandi dimensioni, costituiscono una produzione unica nel mercato nazionale.

riproduzione riservata
Articolo: Azalea: cure e trucchi per coltivarla
Valutazione: 4.25 / 6 basato su 8 voti.

Azalea: cure e trucchi per coltivarla: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Azalea: cure e trucchi per coltivarla che potrebbero interessarti
Piante che purificano gli ambienti

Piante che purificano gli ambienti

Arredamento - Sapevate che alcune piante da interni contengono degli enzimi che contribuiscono a neutralizzare le sostanze organiche volatili presenti in ambiente? Ecco le più note.
Piante disinquinanti

Piante disinquinanti

Fai da te - Le piante disinquinanti sono in grado di purificare l'aria in casa, assorbendo e neutralizzando molte sostanze inquinanti nocive per il nostro organismo.
Come curare i gerani

Come curare i gerani

Giardinaggio - Il geranio è una pianta ornamentale diffusissima su tutti i balconi ed i terrazzi, perché è facile da coltivare e garantisce una splendida e ricca fioritura.

Piante che risolvono l'inquinamento indoor

Giardinaggio - L'inquinamento indoor è un problema silente presente nelle nostre case ed è oramai all'ordine del giorno. Ecco come ridurre questo fenomeno in modo naturale.

Come creare un bonsai, dal seme e dal ramo

Giardinaggio - Se volete dar vita a un altro bonsai potete ricorrere a due sistemi: semina o talea, prima di farlo scopriamo quali sono le piante adatte per interno ed esterno

Camelie, Rododendri, Azalee e altre Acidofile

Giardino - Arriva la primavera e arriva la fioritura di ca­melie, rododendri e azalee che può protrarsi fino ad estate inoltrata, con manifestazioni intense di profumi.

Piante da interni e depurazione dell'aria

Giardino - La natura ci regala alcune specie vegetali in grado di neutralizzare o indebolire le sostanze volatili nocive derivanti da arredo, prodotti di uso comune e animali domestici.

Glossario Giardinaggio: Terreno

Giardinaggio - L'utilizzo della corretta terminologia permette di svolgere con maggiore consapevolezza l'attività di giardinaggio, seguono i termini più comuni relativi al terreno.

Lavori in giardino di Febbraio

Giardinaggio - A febbraio i lavori da fare in giardino sono influenzati dall'avvicinarsi della primavera, infatti bisogna preparare il risveglio della maggior parte delle piante.
REGISTRATI COME UTENTE
295.712 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Genius 100 carrello
    Genius 100 carrello...
    48.80
  • Lampada solare da giardino stocker modello roma
    Lampada solare da giardino stocker...
    39.89
  • Compo graminicida 500 ml
    Compo graminicida 500 ml...
    34.65
  • Irrigatore pop-up a turbina Claber
    Irrigatore pop-up a turbina claber...
    21.50
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Faidacasa.com
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Kone
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.