Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Agapanto, il giglio africano

L'Agapanto è una bulbosa di origine africana che sopporta bene il caldo e che viene sempre più utilizzata per bordure e angoli decorativi del giardino.
14 Novembre 2012 ore 10:30 - NEWS Giardino
giardino , bulbosa , agapanto , giglio africano coltivazione
agapantoL'agapanto è una specie bulbare di origine sudafricana, la cui etimologia greca significa fiore dell'amore, ma in realtà è anche passato alla storia con il nome di African Lily, ovvero giglio africano. In natura si trovano normalmente piante singole ma, nel mondo del gardening, viene spessa coltivata in colonie, che formano intense macchie di colore blu viola. In Italia la presenza dell'agapanto è pressochà costante; negli ultimi cinquant'anni lo si poteva vedere spesso nei giardini della riviera ligure e nelle parti costiere più a Sud della nostra penisola, ma l'interesse per questa pianta è sempre rimasto marginale. Ultimamente, però, l'Agapanto sta godendo di un discreto fervore, sia da parte dei privati che dei cultori professionali. Per questa ragione sono aumentate a dismisura anche le varietà, che adesso arrivano a toccare le 625 specie, con tonalità delle fioriture, che vanno dal blu al viola, fino al bianco e all'azzurro. L'Agapanto è una erbacea perenne che in primavera si caratterizza per la produzione di foglie lunghe e carnose dal cui centro nella fase estiva spunta uno stelo lungo fino ad un metro al cui apice si forma un fiore composto da diverse infiorescenze tubolari azzurre o blu. Dopo la fioritura la pianta deperisce rapidamente entrando in un letargo vegetativo abbastanza lungo, che la porterà alla fase inoltrata della primavera successiva. Normalmente ogni pianta riesce a produrre due o tre infiorescenze per stagione vegetativa. agapanto, borduraEssendo una piante di origina africana, l'agapanto predilige climi caldi ed esposizioni in pieno sole con poche ore di ombra, giusto nelle ore più calde della giornata. In inverno, quando la pianta è in riposo vegetativo, può sopportare temperature di poco inferiori allo zero, per questo spesso, si ricorre alla coltivazione in vaso, con mantenimento invernale in serre fredde. Altre soluzioni per il mantenimento possono essere la pacciamatura della zona dove si trovano i bulbi, oppure il loro dissotterramento, in modo da garantirne la sopravvivenza alle gelate. Trattandosi di una pianta che resiste bene al caldo, l'agapanto non ha bisogno di annaffiature frequenti. Si procede soltanto ai primi segni di sofferenza della pianta, che si presentano in genere dopo periodi molto siccitosi. Sono assolutamente da evitare i ristagni d'acqua, per cui tra un intervento e l'altro, è necessario far asciugare perfettamente il terreno. agapanto biancoLa moltiplicazione dell'agapanto avviene normalmente per seme ma necessita di tre- quattro anni prima che la pianta sia in grado di fiorire. Per accelerare i tempi si può optare per la divisione del rizoma, da praticarsi in autunno cercando di mantenere una buona dose di materiale radicale per i due bulbi. I due bulbi ottenuti devo successivamente essere messi a dimora su un terriccio soffice e ricco con l'attenzione di mantenere il terreno sempre ben drenato. Si tratta di piante molto resistenti che normalmente non temono l'attacco da parte di parassiti particolari, anche se soffrono i marciumi radicali da ristagno d'acqua. Più che ai problemi della pianta di agapanto, occorre prestare attenzione nel maneggiarla, vista la sua elevata tossicità delle sue saponine che possono causare irritazioni sia alla cute che alle mucose. Si raccomanda perciò l'utilizzo di guanti.
riproduzione riservata
Articolo: Agapanto, il giglio africano
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 4 voti.

Agapanto, il giglio africano: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
325.461 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Agapanto, il giglio africano che potrebbero interessarti


Consigli utili per la coltivazione dell'agapanto

Piante - L'Agapanto è una pianta dall'aspetto elegante che richiede poche cure ma permette di abbellire giardini e terrazzi assicurando un bellissimo effetto decorativo.

Scilla Hispanica, la bulbosa da sottobosco

Giardino - Per un gairdino ad effetto naturale come un fresco sottobosco, si possono utilizzare i bulbi di Scilla Hispanica, con i loro fiorellini colorati a campanula

Fantasie di fiori negli arredi

Arredamento - Facciamo sbocciare i fiori in casa

Fiori di Primavera

Giardino - Per chi ha un giardino con l'arrivo della primavera, un pensiero frequente del mattino è la fioritura delle maggior parte delle piante, tra esse le bulbose.

Albuca spiralis: come prendersi cura della pianta dalle foglie a spirale

Piante - Consigli per la coltivazione dell'albuca spiralis, una pianta bulbosa piccola che può crescere nella terra come in vaso e produce bei fiori nel periodo freddo.

Consigli per la coltivazione della Crocosmia

Piante - La crocosmia è una pianta annuale e perenne fiorita che può essere coltivata in giardino come in vaso: scopriamo tempi e consigli per vederla nel suo splendore.

Il bonus verde si estende all'arredo da giardino

Fisco casa - Al bonus verde si aggiunge il bonus per arredare il giardino: gazebi, tavoli, sedie e divanetti da esterno. È quanto previsto da un emendamento al Decreto Rilancio

Ciliegi da fiore per piccoli giardini

Piante - I ciliegi giapponesi in questi giorni primaverili cominciano ad offrire un'affascinante fioritura. Sono alberi a crescita lenta adatti ai piccoli giardini.

Prateria da giardino: meadow garden

Giardino - Tutti pazzi per graminacee ed erbe spontanee: niente più green e prato rasatissimo, ma giochi di colore ed onde leggere, di erbe e fiori spontanei, sapientemente accostati.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img marcor91
Ciao a tutti, ho una recinzione con rete ombreggiate di circa 25 metri tutta intorno casa, vorrei mettere del gelsomino, ma non volendo aspettare mesi e mesi perché avvolga...
marcor91 08 Novembre 2020 ore 11:06 7
Img alabisodeveze
Ciao a tutti. Ho comprato da poco una vecchia casa con un giardino di circa 200mq (11x18), in quasi centro a Parma. Nel giardino sono presenti due vecchi box auto in lamiera,...
alabisodeveze 22 Maggio 2020 ore 18:01 1
Img marcor91
Pitturare le facciate esterne di casa e curare bene il giardino, aumenta il valore dell'immobile?...
marcor91 04 Maggio 2020 ore 17:49 5
Img marco.fiore
Buonasera, il mio vicino ha costruito appoggiandosi sui paletti divisori del mio giardino dal suo una casetta per mettere degli attrezzi aperta da 3 lati su 4 e coperta sopra...
marco.fiore 28 Marzo 2020 ore 17:31 4
Img robpi
Salve, ho acquistato una abitazione con garage sotto terra sotto il giardino. Il giardino è piantumato sui bordi da lauroceraso. Vorrei capire se c è rischio che le...
robpi 27 Gennaio 2020 ore 13:40 2