Accertamento di conformità urbanistica

NEWS DI Normative12 Dicembre 2011 ore 10:20
Anche se si riscontrano delle difformità, rispetto al progetto autorizzato, vi possono essere le condizioni per un eventuale condono.
abusi , abusi edilizi , progetto , autorizzazioni progetto

Gli interventi eseguiti in difformita' alle autorizzazioni edilizie, sono una consuetudine di una parte della nostra societa' civile.

Conformazione edificio rispetto a progettoA fronte di questo aspetto il legislatore ha posto delle condizioni che consentono di sanare, in parte, questi abusi.

Questo presupposto è espresso nell'articolo 36 del D.P.R. 380/2001 (Testo Unico Edilizia) che permette, al responsabile dell'abuso, di ottenere il permesso in sanatoria (indicazioni comma 1), subordinando il pagamento di una somma a titolo di oblazione (comma 2), ed a seguito di pronuncia del competente ufficio comunale o del responsabile nei modi previsti dal comma 3.

L'intervento in questione, per essere accolto, deve comunque essere conforme alla disciplina urbanistica vigente sia al momento della realizzazione dell'abuso che al periodo della presentazione della richiesta (comma 1).

Della stessa linea è la sentenza del Consiglio di Stato (n.4838 del 17 settembre 2007), che sinteticamente indica, come condizione per l'accoglimento dell'accertamento, la regolarità delle opere alla data di emanazione dell'atto che esamina l'istanza ed al periodo dell'abuso.
Fase di costruzione di unita' edilizie
Ma vediamo i fatti.
Se, ad esempio, tra il periodo intercorrente la realizzazione dell'opera e la presentazione della domanda, c'è stata una variazione in senso restrittivo dell'indice volumetrico, ne consegue che l'edificio, pur rispettando le condizioni urbanistiche alla data di fabbricazione, abbia un volume edilizio superiore.

La stessa cosa può essere considerata anche nell'altro senso, ossia non si può condonare una difformità che, pur rispettando gli attuali parametri, non è conforme a quelli relativi al periodo di costruzione.

Questa prassi operativa ha delle eccezioni che riguardano sostanzialmente gli interventi eseguiti su edifici soggetti a vincolo paesaggistico.

In questi casi vige l'articolo 181 del D.Lvo 42/2004, il quale indica al comma 1, l'applicabilità delle sanzioni (previste dall'art.20 della Legge 47/85), e l'immediato ripristino dello stato dei luoghi (comma 2).

Accertamento di eventuali difformita' edilizieA seguito della Legge 308/2004 (articolo 1 comma 36), sono state apportate delle modifiche (compatibilità paesaggistica di interventi minori), che permettono di non applicare le disposizioni del comma 1, quando:
- i lavori realizzati in assenza o difformità non abbiano determinato ulteriori superfici utili o di volume rispetto a quelli autorizzati;
- per l'impiego di materiali difformi all'autorizzazione paesaggistica;
- per i lavori configurabili come interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria ai sensi della normativa vigente.

Queste ultime indicazioni, che determinano una valutazione postuma della compatibilità paesaggistica, sono incluse nell'articolo 167 del D.Lvo 42/2004.

In ultimo, per ciò che riguarda la variazione delle opere strutturali depositate presso l'Ufficio del Genio Civile, è necessario procedere alla ridefinizione per evitare una denuncia penale.


arch. Emanuele Distefano

riproduzione riservata
Articolo: Accertamento di conformità urbanistica
Valutazione: 3.83 / 6 basato su 6 voti.

Accertamento di conformità urbanistica: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Qbuipa
    Qbuipa
    Mercoledì 24 Settembre 2014, alle ore 16:00
    Buongiono ho ereditato un appartamento del 1960 che vedeva in pianta una camera senza finestra. Ma da sempre è esistita una porta finestra che da accesso ad un resede di proprietà. E' abuso e cosa devo fare per la doppia conformità.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Accertamento di conformità urbanistica che potrebbero interessarti
Condono per mini abusi

Condono per mini abusi

Normative - Allo studio un condono per le piccole irregolarita' edilizie, prima della presentazione della Manovra Finanziaria in Commissione Bilancio.
Abusi edilizi: ecco quando è valida la comprevendita

Abusi edilizi: ecco quando è valida la comprevendita

Leggi e Normative Tecniche - La Corte di Cassazione con sentenza n. 24852/2015 prevede la validità del preliminare anche in caso di abusi edilizi che non modificano la volumetria dell'immobile
Il direttore lavori è responsabile degli abusi edilizi

Il direttore lavori è responsabile degli abusi edilizi

Leggi e Normative Tecniche - Una sentenza della Corte di Cassazione ha ribadito le responsabilità del direttore dei lavori in caso di opere eseguite in difformità dal permesso di costruire.

Condono abusi ambientali

Normative - In discussione in Senato un emendamento al decreto Milleproroghe che aprirebbe i termini per un condono degli abusi edilizi commessi su beni sottoposti a vincolo paesaggistico ed ambientale.

Come denunciare un abuso edilizio

Leggi e Normative Tecniche - Rispondiamo a molti utenti che ci hanno chiesto, a commento di vari articoli, come comportarsi per denunciare presunti abusi edilizi commessi dai propri vicini.

Rispunta il condono

Normative - Prontamente ritirato l'ennesimo emendamento alla manovra finanziaria, contenente ipotesi di nuovo condono edilizio.

Consiglio di Stato: spettano al responsabile le spese per la demolizione di un manufatto abusivo

Leggi e Normative Tecniche - Secondo il Consiglio di Stato vanno addebitate al responsabile non solo le spese di demolizione, ma anche eventuali tentativi di demolizione non andati a buon fine.

Immobili abusivi: sanatoria solo se ultimati

Leggi e Normative Tecniche - Con la sentenza 05/02/2015 n. 554, il Consiglio di Stato ha sancito che la sanatoria per opere edilizie abusive possa essere concessa solo per immobili ultimati.

Abusi edilizi su parti comuni dell'edificio

Parti comuni - In tema di abusivismo edilizio è necessario distinguere tra abusi condonabili o sanabili e valutare con la legittimità ad agire della persona che avanza la richiesta.
REGISTRATI COME UTENTE
295.600 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Progetto d'arredamento per ristrutturazione
    Progetto d'arredamento per...
    150.00
  • Progettazione di interni
    Progettazione di interni...
    300.00
  • Progetto di ristrutturazione per appartamento di 60 mq
    Progetto di ristrutturazione per...
    500.00
  • Ristrutturazione casa Bologna
    Ristrutturazione casa bologna...
    350.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Kone
  • Faidatebook
  • Weber
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.