Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Modello 730 2019: come detrarre le provvigioni dell'agenzia immobiliare

NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali03 Giugno 2019 ore 09:35
A quanto ammonta la detrazione delle spese destinate all'agenzia immobiliare, le istruzioni e i documenti da conservare in sede di dichiarazione dei redditi 2019

Provvigioni agenzia immobiliare tra le spese detraibili 730


Nel caso in cui per acquistare casa ci si avvalga dei servizi di un’agenzia immobiliare, è bene essere consapevoli che vi sono delle spese da sostenere.
La bella notizia è che anche quest’anno tra le spese in detrazione con il modello 730 ci sono le provvigioni versate all’agenzia immobiliare in caso di acquisto di un immobile.

La provvigione è il compenso dovuto all’intermediario immobiliare da parte del venditore e dell’acquirente.

Detrarre significa sottrarre dall’imposta dovuta dal contribuente l’ammontare di una certa spesa. La detrazione fiscale IRPEF per le spese dovute all’agenzia immobiliare è pari al 19% dell'importo corrisposto, con il limite massimo di spesa pari a 1000 euro per ciascuna annualità.
Dunque, ogni anno, si potrà avere una detrazione non superiore a 190 euro.

Detrazione spese agenzia immobiliare
Poiché tra le spese da scaricare nella denuncia dei redditi figurano le provvigioni, è bene anche sapere quando si devono pagare.

A chi spetta la detrazione?

Quali sono gli importi e i limiti da rispettare?

Di seguito illustriamo le modalità di detrazione in sede di compilazione del 730.


Quando pagare le provvigioni


Spesso, per mancanza di tempo o per scarsa conoscenza degli aspetti legali che concernono l’acquisto di una casa , ci si affida a un’agente immobiliare in quanto professionista del settore.

Il mediatore è colui che mette in contatto le parti interessate e si adopera affinché possano giungere alla conclusione dell’affare.

Certamente, il coinvolgimento di un esperto in materia, che consente alle parti di venire in contatto e offre maggiori garanzie nello svolgimento della trattativa, ha un costo.
Tale provvigione è sostenuta sia dal venditore che dall’acquirente, solitamente in misura diversa.

Un aspetto importante che spesso ha dato origine a situazioni conflittuali è la determinazione del momento in cui deve avvenire il pagamento della provvigione.

L’intermediario immobiliare matura il diritto a percepire il suo compenso quando le parti concludono l’affare, non prima. Non basta che, ad esempio, il mediatore abbia permesso al futuro acquirente, potenzialmente interessato, di prendere in visione l’appartamento.

L’affare deve essersi concluso grazie all’intervento del mediatore; a seguito dell’attività da lui svolta le parti si sono vincolate reciprocamente. Non è necessario che sia stato stipulato il contratto di compravendita immobiliare davanti al notaio, essendo sufficiente che sia stato redatto il contratto preliminare che condurrà successivamente alla stipula del contratto vero e proprio per il trasferimento della proprietà.

Qualora, per colpa di una delle parti, il contratto definitivo non dovesse concludersi, il diritto alla provvigione permane in capo all’agente immobiliare.


Detrazioni 730: i requisiti per detrarre le provvigioni


La legge prevede che la corresponsione della provvigione sia a carico di entrambe le parti ma la possibilità di detrarre la spesa spetta soltanto alla parte che ha acquistato.
Il venditore non può scaricare dalla dichiarazione dei redditi tale importo anche se ha pagato le provvigioni all’intermediario.

Detrazione provvigioni agente immobiliare
La detrazione delle spese sostenute a titolo di compenso a favore dell’agenzia immobiliare, spetta in presenza di determinate condizioni.

Innanzitutto, si dovrà accertare che il mediatore professionista al quale ci si è rivolti, sia iscritto presso il registro degli agenti immobiliari, in base alla legge n.39 del 1989 che disciplina l’attività esercitata.

Si può fruire della detrazione solo qualora l’acquisto dell’immobile sia concluso o, nel caso in cui sia stato stipulato un contratto preliminare, quest'ultimo sia stato registrato.

L’immobile acquistato deve essere adibito ad abitazione principale. Per tale si intende la casa nella quale il contribuente che ha effettuato l'acquisto o i suoi familiari hanno stabilito la dimora abituale.

L’unità immobiliare acquistata deve essere adibita ad abitazione principale entro il termine previsto dalla lettera b) dell’articolo 15 del Tuir, ovvero 1 anno dall’avvenuto acquisto.

La detrazione non spetta se la provvigione all’agenzia immobiliare è stata versata unicamente nell’interesse di familiari fiscalmente a carico.

Si deve ricordare infine che, nel caso in cui le provvigioni siano state pagate da persona che non ha alcun diritto di proprietà sull’immobile, non si potrà beneficiare di alcuno sconto fiscale.


Detrazione provvigioni immobile cointestato


Cosa succede se l’immobile è cointestato?
Nel caso in cui l’immobile sia stato acquistato da più persone, la detrazione delle provvigioni dovrà essere ripartita a favore di tutti i comproprietari, in base alla quota di appartenenza di ciascuno, tenendo conto del limite dei 1000 euro.

Detrazione 730: provvigioni mediatore
Che succede se la fattura rilasciata dall'agente immobiliare viene intestata a un solo proprietario?

Nel caso in cui la fattura sia intestata a un solo dei partecipanti alla comunione, per consentire la detrazione pro quota anche al proprietario che non risulta intestatario, occorre che anche quest'ultimo venga menzionato nella documentazione.
A tal fine occorre effettuare una dichiarazione integrativa che riporti i dati anagrafici del comproprietario non intestatario.


730 detrazioni: quali sono i documenti da conservare


Per poter beneficiare delle detrazioni 730 in relazione alle spese effettuate a favore dell’agenzia immobiliare, è necessario conservare una serie di documenti attestanti l’effettivo pagamento della spesa, senza i quali non si potrà fruire del beneficio fiscale.

Il contribuente, in sede di denuncia dei redditi, deve conservare la seguente documentazione:

  • la fattura che l’agente immobiliare ha rilasciato all’acquirente;

  • il contratto preliminare che è stato debitamente registrato;

  • la copia dell’atto notarile relativo alla compravendita immobiliare;

  • l’autocertificazione con la quale si dichiara che l’immobile è stato destinato ad abitazione principale. Diversamente varranno le risultanze dei registri anagrafici.


Condizione inoltre necessaria per ottenere la detrazione è che l’importo della spesa si riportato in maniera esplicita nell’atto di cessione dell’immobile. Si dovrà dare indicazione dell’ammontare della spesa, dei dati dell’agente immobiliare e delle modalità di pagamento.


Detrazione provvigioni e compilazione del 730


Al fine di beneficiare degli sgravi fiscali in relazione alle spese sostenute per l’intermediazione immobiliare che ha consentito l’acquisto di un immobile, si dovrà riportare l’importo nel modello 730 precompilato e non.
Precisamente, la somma dovrà essere indicata nel Quadro E, Rigo E8/E10, codice 17.

Precisiamo inoltre che la detrazione spetta anche per l’acquisto di altri diritti minori, diversi dalla proprietà (come ad esempio in caso di usufrutto), a condizione che l’immobile sia adibito ad abitazione principale.

riproduzione riservata
Articolo: 730 2019: detrazione spese agenzia immobiliare
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 2 voti.

730 2019: detrazione spese agenzia immobiliare: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
308.027 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Kone
  • Weber
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Pratiche detrazioni fiscali
    Pratiche detrazioni fiscali...
    500.00
  • Tunnel solare VELUX
    Tunnel solare velux...
    408.70
  • Tapparella elettrica e solare VELUX INTEGRA
    Tapparella elettrica e solare...
    435.54
  • Tenda oscurante a rullo VELUX
    Tenda oscurante a rullo velux...
    85.00
Notizie che trattano 730 2019: detrazione spese agenzia immobiliare che potrebbero interessarti


Bonus casa: possibile modificare il 730 precompilato 2019

Fisco casa - Disponibile online la dichiarazione dei redditi precompilata 2019: possibile modificare tutti dati presenti e integrare gli importi relativi ai bonus sulla casa.

Compilare il modello 730, tutto quello che c'è da sapere

Detrazioni e agevolazioni fiscali - L'Agenzia delle entrate ha pubblicato le istruzioni per la presentazione e compilazione del Modello 730. In che modo si può usufruire delle detrazioni fiscali?

Modello 730 2019: detrazione interessi mutuo, importi e limiti

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Modello 730/2019: come beneficiare del rimborso IRPEF per la detrazione fiscale degli interessi passivi del mutuo ipotecario, in sede di dichiarazione dei redditi

Nasce il broker immobiliare

Ristrutturazione - Nonostante la difficile congiuntura economica, l'Italia continua ad essere un paese di "proprietari di casa"

Agenzia immobiliare

Comprare casa - Per scegliere un immobile per l'affitto o per l'acquisto ci si rivolge ad agenzie immobiliari, in modo da poter essere assistiti in tutte le fasi dell'operazione.

Bonus fiscali e Piano Casa

Normative - La Risoluzione 4/E del 4 gennaio 2011 dell'Agenzia delle Entrate chiarisce che i bonus fiscali del 36% e del 55% possono essere richiesti anche per alcuni interventi previsti dal Piano Casa.

730 precompilato: comunicazione delle spese di ristrutturazione del condominio

Fisco casa - L'Agenzia delle Entrate pubblica le istruzioni per inviare al Fisco i dati relativi alle spese effettuate per lavori di ristrutturazione nell'ambito condominiale

Bonus ristrutturazioni 2018: online la guida dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Pubblicata online la guida con la quale l'Agenzia delle Entrate spiega tutte le novità relative al bonus ristrutturazioni 2018. Chi può beneficiarne e molto altro

Bonus verde: è possibile la detrazione delle spese di progettazione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - L'Agenzia delle Entrate fornisce dei chiarimenti sul bonus verde: possibile effettuare la detrazione anche delle spese sostenute per la progettazione dei lavori.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img maryquant
Buonasera.Mi è stato chiesto se il quadro AC del modello unico o 730 presentato dall'amministratore sia accessibile ai condomini che ne fanno richiesta.Grazie...
maryquant 29 Dicembre 2015 ore 19:41 3
Img kaiser soze
Un mio amico ha trovato un acquirente per casa sua.Cosa deve fare per revocare un incarico di vendita ad una agenzia?Sull'incarico non si parla nè di scadenza nè di...
kaiser soze 07 Febbraio 2011 ore 09:24 8
Img fabriziopetrachi
Buon giorno,ho di recente acquistato un piccolo bilocale.Mi fu detto che visto il valore commerciale di 60 mq era un ottimo affare, dopo aver fatto il compromesso e non ancora il...
fabriziopetrachi 01 Settembre 2016 ore 17:49 2
Img sisar78
Buonasera,ripropongo l'argomento a partire dalla mia attuale esperienza e vista la vetustà di post analoghi.Ad aprile ho dato mandato in esclusiva ad AI per vendere il mio...
sisar78 13 Ottobre 2014 ore 15:50 1
Img elaran
Abbiamo dato mandato ad un agenzia per la vendita di una vecchia casa dopo mesi infruttuosi abbiamo deciso di dare in affitto alcuni locali dell'edificio per minimizzare i costi...
elaran 06 Giugno 2018 ore 22:38 5