Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Wi-fi libero dal primo gennaio

NEWS Normative03 Gennaio 2011 ore 12:22
Tra le novità normative scattate dal primo gennaio una riguarda la navigazione Internet e prevede il decadimento del decreto Pisanu del 2005, e in particolare
Tra le novità normative scattate dal primo gennaio una riguarda la navigazione Internet e prevede il decadimento del decreto Pisanu del 2005, e in particolare dell'articolo 7, che imponeva l'obbligo di registrazione degli utenti che volevano utilizzare una connessione pubblica.Infatti l'abolizione rientra tra i contenuti del Decreto Milleproroghe, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, che non rinnovando alcune prescrizioni contenute nel decreto Pisanu, permetterà, nei prossimi mesi, di creare un maggior numero di accessi pubblici.Connessione wi-fiL'obiettivo è quello di snellire le procedure per creare degli accessi pubblici alla rete wireless. Gli hot-spot, quindi, cioè i punti di connessione pubblica, non avranno più l'obbligo di registrare gli utenti nà il loro traffico, mentre il loro unico adempimento burocratico, tutto sommato semplice, sarà quello di richiedere una licenza presso la locale Questura, e rimarrà in vigore per almeno altri dodici mesi, quindi fino al 31 dicembre 2011.Tale adempimento, invece, non sarà necessario più per tutti quegli esercizi commerciali che non hanno come attività commerciale principale la fornitura del servizio di accesso ad Internet.Si potrà quindi superare un gravoso ostacolo che rendeva più difficoltosa la connessione in aree e locali pubblici, come bar, ristoranti e alberghi.I cittadini potranno navigare gratuitamente con il proprio portatile, senza dover esibire un documento d'identità, anche al tavolino di un bar o sulla panchina di un parco pubblico, in tutti quei punti in cui, naturalmente ci saranno punti di accesso alla connessione senza fili.Tuttavia la conversione in legge del decreto, per la quale occorrono ancora almeno altri due mesi, potrebbe ancora riservare qualche sorpresa agli utenti, poichà è stata annunciata da diversi parlamentari l'introduzione di nuove restrizioni.Si tratta comunque di una serie di vincoli più leggeri rispetto a quelli previsti in passato miranti ad evitare il passaggio da un regime eccessivamente restrittivo ad uno troppo deregolamentato.Per evitare un uso indebito degli accessi wireless, infatti, il Ministro degli Interni Roberto Maroni ha già provveduto ad emanare una serie di misure rivolte all'attività delle forze dell'ordine.Infatti la liberalizzazione dell'accesso implica che, se una persona utilizza indebitamente la connessione wi-fi del vicino priva di password e a sua insaputa e compie azioni illegali non ne comporta la complicità.
riproduzione riservata
Articolo: Wi-fi libero dal primo gennaio
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Wi-fi libero dal primo gennaio: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
319.145 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Wi-fi libero dal primo gennaio che potrebbero interessarti


Disoleatori-Degrassatori per trattamento acque reflue

Ristrutturazione - I degrassatori-disoleatori, effettuano un trattamento di decantazione, sedimentazione e flottazione a gravità per separare sostanze inquinanti dalla acqua.

Degrassatore per sottolavello, semplici soluzioni fai da te

Impianti idraulici - I degrassatori monoblocco sono l'ideale per l'installazione sottolavello in appartamento o casa singola, grazie alle dimensioni contenute e facilità di posa in opera.

Arredare con la luce

Arredamento - Se lo studio dell'illuminazione nasce come parte integrante del progetto della nostra casa, riusciremo davvero ad arredare con la luce.

Corpi illuminanti per esterni a LED

Arredamento - Anche i corpi illuminanti per esterni sono oggi alimentati con lampade a LED, una fonte luminosa che permette un notevole risparmio di elettricità.

Il trattamento delle acque reflue domestiche

Impianti idraulici - Per evitare l'inquinamento ambientale e la diffusione di malattie, è fondamentale trattare adeguatamente le acque nere provenienti dagli scarichi di bagni e cucine.

Interruttori di design

Arredamento - Il design italiano come sempre eccelle e si distingue nel mondo, per cui non può trascurare nessun aspetto della casa, e quindi anche le placche per interruttori

Spot da incasso: sistemi di luce versatili

Lampade a sospensione - Gli spot da incasso sono dei faretti del tipo fisso o direzionabile, sistemi illuminotecnici atti a illuminare interni e esterni in modo diffuso oppure puntuale

Serramenti tra estetica e confort

Infissi -  Come è possibile diminuire i costi del riscaldamento domestico? Come possiamo ridurre le emissioni CO2 (anidride carbonica) nell'atmosfera? Come possiamo

Lavori in casa con una semplice comunicazione: facciamo chiarezza

Leggi e Normative Tecniche - È on line la campagna di comunicazione per informare i cittadini delle novità grazie alle quali sarà più veloce ed economico realizzare alcuni interventi edilizi.