Verifica dei fumi caldaia

News di Impianti
Verificare la funzionalità della nostra caldaia murale è un obbligo di legge, ma ogni quanti anni fare manutenzione ed analisi dei fumi?
Verifica dei fumi caldaia
Redazione Lavorincasa.it
Redazione Lavorincasa.it

Verifica dei fumi caldaiaIl decreto legislativo 192/2005, che disciplina i tempi e i modi delle verifiche degli impianti, stabilisce che per caldaie di potenza nominale del focolare maggiore o uguale a 35 kW, ad esempio quelli condominiali, i controlli vanno eseguiti almeno ogni anno, sia che si tratti di impianti alimentati a combustibile liquido o solido, sia che si tratti di impianti alimentati a gas (caldaia a gas, caldaia a condensazione).


Gli impianti con potenza inferiore a 35 kW, quelli autonomi di appartamenti, devono essere verificati ogni due anni, qualora la caldaia abbia un’anzianità di installazione superiore a otto anni e per gli impianti dotati di generatore di calore ad acqua calda a focolare aperto, non a tiraggio forzato, installati all’interno di locali abitati.


Se la caldaia è installata da meno di 8 anni, ma è non stagna e installata all’interno dell’abitazione, i controlli di efficienza termica vanno eseguiti ancora ogni due anni.


Per gli altri impianti con potenza, inferiore a 35kW, dunque, le caldaie con tiraggio forzato e quelle a focolare aperto situate non in locali abitati, il decreto sancisce l’obbligo di controllo ogni quattro anni.


Avremo quindi:


Controllo fumi (con annessa pulizia) ogni 4 anni: se la caldaia ha meno di 8 anni, ed è stagna oppure installata esternamente all’appartamento.


Controllo fumi (con annessa pulizia) ogni due anni: se la caldaia ha più di 8 anni ed è stagna oppure installata esternamente all’appartamento.


Per le caldaie con potenza uguale o inferiore a 35 KW, in genere le caldaie singole, la normativa prevede che sia effettuato:


•    Controllo e manutenzione ogni anno;
•    Verifica del rendimento di combustione ogni due anni (prova dei fumi).


Per le caldaie con potenza superiore a 35 kW, in genere quelle centralizzate, la normativa prevede:


•    Altro controllo, nVerifica dei fumi caldaiaormalmente a metà del periodo di riscaldamento, del solo rendimento di combustione;
•    Controllo bimestrale del consumo di acqua con lettura del contatore;
•    Controllo annuale, prima dell’accensione, del serbatoio di gasolio;
•    Un controllo interno e quindi più approfondito del serbatoio stesso, ogni cinque anni, smontando la caldaia stessa;
•    Pulizia della caldaia ogni volta che la temperatura dei fumi superi di 50 gradi centigradi quella rivelata a caldaia pulita;
•    Controllo bimestrale del rendimento di combustione percentuale con rilevamento dell’anidride carbonica prodotta per i combustibili gassosi (metano) e mediante l’indice Bacharach per i combustibili liquidi (gasolio).


Importante però è consultare con attenzione il libretto di manutenzione della caldaia, che potrebbe prevedere una manutenzione differente da quelli che sono gli obblighi legislativi.


Per quello che riguarda i costi, bisogna fare attenzione, infatti, una famiglia italiana paga mediamente per manutenzione ordinaria e controllo dei fumi 186 €.


Genova, è la città più cara, con una spesa ogni due anni di 262,30 €, seguita da Bari e Potenza con una spesa media pari 240,00€, Cagliari 230,00 € e Napoli 225,00 €.


 Le meno care sono, invece, Catanzaro 120,00 €, seguita da Ascoli Piceno e Benevento con una spesa di 135,00 €.


Da tenere sempre presente è che tutti i controlli vanno annotati, per gli impianti sotto i 35 KW, sul libretto d'impianto e per quelli di potenza superiore, sul libretto centrale.


Il responsabile deve compilare e conservare il libretto di impianto, una vera e propria carta di identità dell'impianto che contiene, oltre ai dati del proprietario, Verifica dei fumi caldaiadell'installatore e del responsabile della manutenzione, la descrizione dei principali elementi dell'impianto, delle operazioni di manutenzione, delle verifiche strumentali e dei controlli effettuati da parte degli Enti Locali.


Una volta eseguita la manutenzione, inoltre, il tecnico dovrà compilare un rapporto di controllo e manutenzione.


ATTENZIONE: libretto d'impianto caldaiaUna copia del rapporto deve essere conservata insieme al libretto d'impianto e costituisce parte integrante della documentazione da esibirsi in caso di controlli da parte degli enti preposti.

 

Per maggiori informazioni riguardanti il funzionamento, le tipologie ed indicazioni tecniche, fare riferimento all'articolo: Messa in opera della caldaia.

Articolo: Verifica dei fumi caldaia
Valutazione: 3.87 / 6 basato su 31 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
Commenta su Verifica dei fumi caldaia
Caratteri rimanenti
  • Davide
    Martedì 7 Gennaio 2014, alle ore 17:17
    Buonasera, ho una caldaia inferiore a 28 kw tenuta stagna tiraggio forzato, 2 anni di vita installata in casa.
    Ogni quanto devo fare manutenzione e controllo fumi?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Paola
    Venerdì 29 Novembre 2013, alle ore 00:08
    Buongiorno, chiedo gentilmente una info: per 4 inverni consecutivi non ho abitato nella mia casa e quindi ho scordato di fare la manutenzione obbligatoria alla caldaia.
    Sono comunque sanzionabile?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
    • Fabio Paola
      Martedì 7 Gennaio 2014, alle ore 20:01
      Ciao, si sei sanzionabile, è come se avessi un automobile ferma in garage e non paghi il bollo dal momento che non la usi.
      Ciao.
      rispondi al commento
  • Claudio
    Sabato 12 Ottobre 2013, alle ore 11:10
    Buon giorno, ho ricevuto la lettera di controllo chiedendomi il biennio 2010_2011.
    La caldaia nuova installata nell'anno 2008, esterna nella terrazza, tiraggio naturale, bollino e fumi 2008_2009.
    Fatta revisione e fumi nel 2012, la prossima nel 2014 o nel 2016?
    I fumi scadono con la revisione o vanno fatti prima?
    Abito nel comune di Firenze come Benedetta.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Benedetta
    Martedì 24 Settembre 2013, alle ore 11:09
    Ho una caldaia per acqua calda e riscaldamento a camera stagna ed installata all'esterno dei locali abitati, inferiore a 35 Kw.
    Il comune di Firenze mi chiede la verifica per il biennio 2010-2011 ma avendo io una caldaia esterna non basta la verifica del 2007/2008 o la normativa cambia a seconda dei comuni?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Maurizio
    Giovedì 5 Settembre 2013, alle ore 16:11
    Salve, vorrei una info: ho ricevuto una raccom di revisione per il controllo della calderina da parte di 1 ditta per conto del comune, e vorrei sapere se quando vengono e trovano tutto in regola, devo pagare qualche importo?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Ing.granato Maurizio
      Sabato 7 Settembre 2013, alle ore 10:16
      Per Maurizio: in genere si, poi dipende dall'ente locale.
      rispondi al commento
    • Fabio Maurizio
      Martedì 7 Gennaio 2014, alle ore 20:09
      Ciao, no non devi assolutamente pagare nulla se hai rispettato correttamente le manutenzioni, controllo fumi, pagamento bollino blu.
      rispondi al commento
  • Walter
    Mercoledì 27 Febbraio 2013, alle ore 21:15
    Ho una caldaia dove sono stati fatti tutti i controlli l'anno scorso, ad oggi al di la' del consumo di acqua nell'impianto siamo circa a dover rabboccare acqua tutte le settimane, un'altro problema che l'uscita di acqua in particolare dalla doccia ma un po' da tutti i rubinetti avviene piano piano, c'e qualcuno che sa dirmi qualche sugerimento ?
    rispondi al commento
    • Guido Walter
      Venerdì 28 Giugno 2013, alle ore 11:57
      Per Walter: se devi rabboccare l'acqua perchè la pressione dela caldaia cala hai delle perdite nell'impianto di riscaldamento.
      rispondi al commento
  • Marco
    Sabato 23 Febbraio 2013, alle ore 15:25
    Salve, ma ad oggi Febbraio 2013 cosa è cambiato in materia di controlli e manutenzioni (in Lombardia), avendo sentito che ci sono state recenti modifiche a normative e regolamenti in merito?
    Preciso che a casa mia ho istallato dal 1997 (quindi da più di 8 anni) una caldaia a gas metano con potenza inferiore a 35KW, installata in locale caldaia all'interno del perimetro del fabbricato, faccio ogni anno pulizia e ogni 2 controllo fumi.
    Grazie
    rispondi al commento
    • Gabriele Piro Marco
      Domenica 24 Febbraio 2013, alle ore 20:04
      Per Marco: gli accertatori o controllori biennnali le daranno indicazioni sulle eventuali variazioni locali.
      In genere per gli impianti controllati periodicamente non ci sono variazioni da fare.
      rispondi al commento
  • Abdul
    Mercoledì 16 Gennaio 2013, alle ore 12:45
    Vorrei sapere che cosa controllare nel fumo? E come si fa?
    rispondi al commento
  • Silvano
    Domenica 9 Dicembre 2012, alle ore 18:04
    Mi serve un aiuto: come si deve comportare il proprietario di un appartamento non abitato, con allacciamento al gas e con caldaia installata.
    E' esente da obblighi di manutenzioni?
    Grazie
    rispondi al commento
    • Arch. Emanuele Distefano Silvano
      Lunedì 10 Dicembre 2012, alle ore 15:15
      Per Silvano: Anni fa ho acquistato un alloggio disabitato da anni, con una caldaia non in uso, senza manutenzione e priva di allaccio al gas metano. All'atto della richiesta di una nuova utenza ho dovuto chiamare una ditta specializzata per condurre le essenziali operazioni di manutenzione, con rilascio di attestazione.
      Solo in questo modo mi è stata assicurato l'allaccio e la fornitura di gas metano.
      Non so rispondere a livello normativo come deve essere gestito questo problema, ma è evidente secondo il mio parete, che concettualmente devo garantire la sicurezza di una apparecchiatura se è in funzione.
      rispondi al commento
  • Farigna
    Sabato 24 Novembre 2012, alle ore 12:53
    Salve, gentilmente desidero sapere alcuni informazioni per i controlli dei fumi.
    Effettuato regolarmente, anche quest'anno ottobre 2012 compreso il bollino.
    Il mese successivo NOVEMBRE 2012 purtroppo abbiamo cambiato la caldaia in quanto era vecchia 20 anni circa e non era più a norma.
    Questo mese, Novembre 2012, abbiamo fatto installare da un'altra azienda una nuova caldaia.
    Tutto perfetto funziona bene, mi sorge un dubbio e mi chiedo perchè il tecnico ci chiede di effettuare la verifica dei fumi se li abbiamo effettuati lo scorso mese?
    Mi sembra strano: la caldaia è nuova, non ha problemi e mi chiede di fare anche il bollino, nonostante il mese scorso avevo già effettuato sulla vecchia caldaia!
    Vi ringrazio Cordialità
    rispondi al commento
    • Ing.granato Farigna
      Lunedì 26 Novembre 2012, alle ore 15:14
      Per Farigna: per una nuova installazione va fatta la verifica fumi, analogamente il bollino è legato alla caldaia.
      rispondi al commento
  • Luciano Verginella
    Mercoledì 21 Novembre 2012, alle ore 14:25
    Buongiorno, ho una caldaia turbo Vailant murale da 24KW installata due anni fa.
    Per essere in regola con le vigenti leggi, ogni quanto devo effettuare la manutenzione e la verifica fumi?
    La certificazione che mi viene rilasciate deve essere spedita in copia a qualche ente o è solo da tenere a disposizione nel libretto impianto se richiesta?
    Grazie 1000
    rispondi al commento
  • Marino Airoldi
    Venerdì 19 Ottobre 2012, alle ore 08:34
    Ho una caldaia stagna da 30 KW installata da un anno in locale separato dall'abitazione.
    La verifica fumi và effettuata ogni 4 anni ?
    rispondi al commento
    • Ing.granato Marino Airoldi
      Martedì 23 Ottobre 2012, alle ore 10:15
      Per Marino Airoldi: Si, verifica ogni 4 anni di default.
      rispondi al commento
  • Paola
    Martedì 16 Ottobre 2012, alle ore 14:27
    La verifica dei fumi si deve fare anche per gli scaldabagni 11lt a camera aperta per uso acqua calda doccia e cucina?
    Grazie mille, Paola
    rispondi al commento
    • Ing.granato Paola
      Giovedì 18 Ottobre 2012, alle ore 10:20
      Per Paola: non si deve fare per tali apparecchi, occorrono comunque manutenzione e controlli periodici.
      rispondi al commento
Notizie che trattano Verifica dei fumi caldaia che potrebbero interessarti
Caldaie: IVA al 10% per la manutenzione periodica

Caldaie: IVA al 10% per la manutenzione periodica

La manutenzione periodica (annuale) delle caldaie e degli impianti di riscaldamento sia ad uso esclusivo o condominiale a prevalente destinazione abitativa privata, viene assoggettata all'IVA agevolata al 10%.
Funzioni Caldaia

Funzioni Caldaia

Molte funzioni di una caldaia in maniera del tutto trasparente per gli utenti, permettono di salvaguardarne la sicurezza ed il corretto funzionamento.
Temperatura Fumo Caldaia

Temperatura Fumo Caldaia

Il sistema di scarico dei fumi delle caldaie costituisce parte integrante dell'impianto gas e richiede una specifica progettazione per potenze superiori ai 35 kW.
Fancoil al posto dei Radiatori

Fancoil al posto dei Radiatori

I fancoil a doppia batteria sono caratterizzati dalla presenza di due batterie indipendenti al loro interno, rispetto ai semplici fancoil con batteria singola.
Impianti Idronici e Bollini Caldaie

Impianti Idronici e Bollini Caldaie

Per il corretto funzionamento degli impianti idronici è fondamentale la qualità dell'acqua, quando il generatore è una caldaia il bollino ne certifica la manutenzione.
COSTI DI RISTRUTTURAZIONE?
Costi di ristrutturazione per IMPIANTI
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE







SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Scaldacqua ariston nuos 80
      Scaldacqua ariston nuos 80...
      899.00
    • Nordica termocucina a legna in maiolica termorosa dsa bordeaux 15500w la nordica-extraflame termo cucina
      Nordica termocucina a legna in...
      2.19
    • Honeywell cronotermostato digitale programmabile
      Honeywell cronotermostato digitale...
      109.00
    • Riscaldamento soffitto
      Riscaldamento soffitto...
      87.00
    • Impianto riscaldamento tradizionale
      Impianto riscaldamento tradizionale...
      10.00
    • Cadel stufa a legna 7,8kw fino a 150mc avorio mini wood
      Cadel stufa a legna 7,8kw fino a...
      295.00
    • Termoimpianti
      Termoimpianti...
      1.00
    • Ravelli r 70
      Ravelli r 70...
      1.25
    • Riscaldamento a pavimento
      Riscaldamento a pavimento...
      60.00
    • Riscaldamento a soffitto
      Riscaldamento a soffitto...
      113.00
    • Vaillant caldaia mista a condensazione vaillant ecoblock pro vmw 226/5-3 h
      Vaillant caldaia mista a...
      1.10
    • Bottiglie per acqua frizzante bottiglie per gasatore soda breezy
      Bottiglie per acqua frizzante...
      8.40

BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE