Questo sito utlizza cookie! Leggi informativa privacy

Sfiato Tubazioni Termosifoni

News di Fai da te
Le bolle d'aria nelle tubazioni degli impianti di riscaldamento costitutiscono un problema diffuso, la presenza di bolle d'aria si manifesta in diversi modi.
Sfiato Tubazioni Termosifoni
Ing. Vincenzo Granato
Ing. Vincenzo Granato

La presenza di aria nelle tubazioni idrauliche può essere facilmente rilevata osservando che l’acqua calda esce dai rubinetti scarsamente, con spruzzi o  simili e rumorosamente.
Generalmente ciò accade  quando nel serbatoio di accumulo del boiler o della caldaia, il prelievo dell’acqua risulta di quantità maggiore per unità di tempo rispetto all’adduzione nello stesso serbatoio di accumulo, ciò comporta la formazione di bolle d’aria, l’aria entra nel serbatoio di accumulo dal tubo di sfogo.

Il prelievo dell’acqua risulta eccessivo rispetto all’adduzione nel serbatoio di accumulo, molto probabilmente, perché la tubazione di prelievo è di sezione inferiore alla tubazione di adduzione che essendo eccessivamente piccolo deve essere sostituito.

La formazione di bolle di aria è spesso un problema riscontrabile anche nelle tubazioni degli impianti di riscaldamento a radiatori o termosifoni, anche in questo caso la presenza di bolle d’aria si manifesta in diversi modi, con la presenza di rumore ed un riscaldamento non uniforme delle superfici dei termosifoni.
La soluzione che può essere facilmente attuata per il problema dell’acqua nelle tubazioni dei radiatori è lo sfiato dell’impianto.

Per l’operazione di sfiato dell’impianto a radiatori occorre innanzitutto assicurarsi che la caldaia sia spenta, nella parte inferiore della caldaia, in prossimità del manometro che misura la pressione nell’impianto della caldaia, è presente il rubinetto che collega l’impianto di acqua alla caldaia. Aprendo il rubinetto è possibile individuare la pressione che aumenta nel circuito della caldaia, la pressione normalmente dovrebbe avere un valore compreso tra 1 e 2 bar.

Tutte le valvole, di regolazione, dei radiatori devono essere a questo punto aperte, per la maggior parte dei termosifoni la valvola è posta nella parte alta del radiatore, l’apertura come un qualsiasi rubinetto avviene con la rotazione in senso antiorario.
Le moderne valvole dovrebbero essere delle valvole termostatiche a bassa inerzia termica, in grado di ottimizzare gli apporti termici gratuiti negli ambienti.

Partendo dalla parte finale dell’impianto, coincidente con il radiatore o termosifone più lontano dalla caldaia, si può effettuare lo sfiato vero e proprio aprendo la valvola di sfogo, generalmente, anche’essa posta in alto sul radiatore dal lato opposto alla valvola di regolazione. 

Con un secchio si raccoglierà l’acqua fino a quando questa non sarà caratterizzata da un flusso continuo.

L’operazione dovrà essere effettuata per tutti i radiatori procedendo a ritroso fino alla caldaia, la pressione di quest’ultima dovrà essere regolata a circa 1,5 bar.

Articolo: Sfiato Tubazioni Termosifoni
Valutazione: 4.25 / 6 basato su 8 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
Commenta su Sfiato Tubazioni Termosifoni
Caratteri rimanenti
Notizie che trattano Sfiato Tubazioni Termosifoni che potrebbero interessarti
Installazione Caldaia

Installazione Caldaia

La maggior parte delle caldaie, quelle che troviamo nelle comuni abitazioni hanno una potenza tra i 24 kW ed i 32 kW, per la produzione di acs e riscaldamento.
Antigelo e gas caldaia

Antigelo e gas caldaia

Le comuni caldaie da appartamento necessitano di funzioni e prodotti specifici per evitare che le temperature più rigide ne compromettano le prestazioni.
Messa in opera della caldaia

Messa in opera della caldaia

L'installazione della caldaia è un lavoro abbastanza complesso che deve essere fatto da personale qualificato che dovrà attenersi alle norme vigenti del territorio italiano.
Blocco Caldaia

Blocco Caldaia

Il cattivo funzionamento di una caldaia si verifica quasi sempre quando si ha bisogno che funzioni, erogando acqua calda sanitaria o attivando il riscaldamento.
Caldaie: IVA al 10% per la manutenzione periodica

Caldaie: IVA al 10% per la manutenzione periodica

La manutenzione periodica (annuale) delle caldaie e degli impianti di riscaldamento sia ad uso esclusivo o condominiale a prevalente destinazione abitativa privata, viene assoggettata all'IVA agevolata al 10%.
IMMOBILIARE
prezzi faidate
costi faidate
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Casa.it
  • Novatek
  • Officine Locati
  • Murprotec
  • Sicurezzapoint
  • Geosec
  • Velux
  • Uretek
  • WaterBarrier
  • Zaccaria Monguzzi
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Ristrutturazione cucina
      Ristrutturazione cucina...
      4000.00
    • Dakota tortora 40x170
      Dakota tortora 40x170...
      115.00
    • Ristrutturazione bagno
      Ristrutturazione bagno...
      6500.00
    • Larix fume' 20x170
      Larix fume' 20x170...
      90.00
    • Misura campi elettromagnetici
      Misura campi elettromagnetici...
      200.00
    • Inerti, sabbia, ghiaia, pietrame
      Inerti, sabbia, ghiaia, pietrame...
      15.00
    • Barbecue a carbonella napoleon
      Barbecue a carbonella napoleon...
      270.00
    • Portland325 dove grey 60x60
      Portland325 dove grey 60x60...
      51.00
    • Isolamento acustico
      Isolamento acustico...
      450.00
    • Urban concrete rett 30x60
      Urban concrete rett 30x60...
      59.00
    • Posa cartongesso, pitture e pavimentazioni
      Posa cartongesso, pitture e...
      36.00
    • Impianti elettrici, idraulici e automazioni
      Impianti elettrici, idraulici e...
      28.00

BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Progettazione
  • Preventivi
  • Facebook
  • Faidatebook