Ripartizione compenso dell'amministratore di condominio

News di Condominio
Una volta incaricato l'amministratore, salvo diverso accordo, ha diritto ad una retribuzione, la quale nell'art. 1135 c.c. ha sollevato qualche interrogativo.
Ripartizione del compenso dell'amministratore di condominio

Compenso dell'amministratore di condominioL'amministratore di condominio è una figura obbligatoria in quelle compagini con più di quattro partecipanti (art. 1129 c.c.).

Nominarne uno in contesti di più piccole dimensioni, invece, è facoltativo.

In entrambi i casi, una volta incaricato, l'amministratore, salvo diverso accordo, ha diritto a vedersi retribuito per l'opera svolta.
Sul punto non vi sono mai stati grossi dubbi in dottrina, sebbene l'utilizzo della locuzione eventuale retribuzione nell'art. 1135 c.c. ha consentito di sollevare qualche interrogativo.



Sul punto è intervenuta la Corte di Cassazione, la quale sgombrando il campo da ogni dubbio ha affermato che i rapporti fra amministratore e condominio sono regolati dalle disposizioni sul mandato:
in particolare, per quanto riguarda la retribuzione, dall'art. 1709 cod. civ., secondo cui - contrariamente a quanto stabilito dal corrispondente art. 1753 del codice civile previgente e, per quanto riguarda espressamente l'amministratore del condominio, dall'art. 16 del r.d.l. 15 gennaio 1934, n. 56 - il mandato si presume oneroso. In tale contesto normativo, l'art. 1135, n. 1, cod. civ., che considera eventuale la retribuzione dell'amministratore, va inteso nel senso che l'assemblea può determinarsi espressamente per la gratuità
(Cass. 16 aprile 1987 n. 3774).


Il compenso, non esistendo tariffari di riferimento vincolanti (al pari delle professioni regolamentate) è concordato liberamente tra le parti.
La situazione può essere così sintetizzata: l'assemblea di condominio sceglie e nomina un amministratore.
Questi ha il dovere di adempiere al proprio mandato con la diligenza del buon padre di famiglia ed ha diritto ad essere retribuito per l'opera prestata nella misura concordata con il proprio mandante (ossia il condominio).

Compenso dell'amministratore di condominioChiarito ciò è utile domandarsi: come dovrà essere ripartita la voce di spese inerente il compenso dell'amministratore di condominio?

Rispondere a questo interrogativo è di fondamentale importanza in quanto non è raro sentir affermare che l'onorario dell'amministratore deve essere ripartito tra i condomini in parti uguali.

Tale affermazione si basa sulla considerazione che tutti i condomini usufruiscono in egual misura dell'opera svolta dell'amministratore, sicché non v'è motivo di ritenere che la spesa non possa essere affrontata da tutti in egual misura.

L'affermazione, molto ricorrente nella prassi comune, è assolutamente sbagliata.

Una simile ripartizione delle spese potrà essere applicata solamente se il regolamento di condominio di origine contrattuale o una delibera, adottata con il consenso di tutti i condomini, dispongano in tal senso.

Una decisione del genere, adottata dalla sola maggioranza dei presenti o anche dall'unanimità degli intervenuti all'assemblea (ma non dei condomini), deve considerarsi nulla e come tale impugnabile in ogni tempo.

Stando così le cose è utile quindi comprendere quale criterio debba essere adottato per la ripartizione delle spese relative al compenso dell'amministratore.

La risposta è contenuta nel primo comma dell'art. 1123 c.c. a mente del quale le spese necessarie [""] per la prestazione dei servizi nell'interesse comune [""] sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno.
In sostanza il criterio è quello dei millesimi di proprietà.

Articolo: Ripartizione del compenso dell'amministratore di condominio
Valutazione: 3.76 / 6 basato su 25 voti.

Ripartizione del compenso dell'amministratore di condominio: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI Alert Commenti
  • Rosati LUDOVICO VIA L. DI BENEDETTO 40 Rieti 02100
    Rosati LUDOVICO VIA L. DI BENEDETTO 40 Rieti 02100
    Mercoledì 25 Aprile 2012, alle ore 16:18
    Non condivido assolutamente che il criterio di ripartizione del compenso spettante all'amministratore sia da computare in base ai millesimi di proprieta'(sic).LE operazioni analitiche ed i passaggi economici per determinare le spese (riscaldamento,pulizia scale ecc, acqua,luce ,manutentore locale caldaia assicurazione ecc)sono le stesse da imputare ad un condomino che possiede ad es.100 millesimi ed un altro che ne possiede 10.Ma soltanto queste ultime spese sono da assoggettare in misura proporzionale al valore della proprieta' del singolo condomino.Secondo il mio modesto parere cio' che dice" l'art, 1123 c.c. non è equo e non è minimamente riconducibile alla dissipazione certa del dubbio.Gradirei,se possibile, adeguata risposta sostenuta da eventali sentenze(se ve ne sono)in merito.Ringrazio sin d'ora ed invio Distinti Saluti.
    rispondi al commento
  • Pietro Di Liberto
    Pietro Di Liberto
    Venerdì 26 Agosto 2011, alle ore 01:10
    Nel che un condomino sia proprietario solo di box con ingresso indipendente, quale sarà la quota spettante per l'onorario dell'amministratore? Grazie Pietro
    rispondi al commento
  • Mariano
    Mariano
    Sabato 2 Aprile 2011, alle ore 12:04
    E' errato utilizzare L'art. 1123 perchè si parla di spese per la conservazione e il godimento e prestazione di servizi e innovazioni cioè opere, intesi come lavori manuali.L'amministratore non è un operario è un contabile, il tempo necessario per i calcoli è uguale per i diversi importi di spese ottenuti per ciascun condomino a chiusura esercizio, ( e poi oggi li fa il computer!). Applicando la cosidetta TABELLA A ,il condomino con immobile commerciale verrebbe a pagare anche per la destinazione d'uso, coefficente che penalizza malamente,in tutti i sensi, e sempre, quel propriettario dell'immobile a parità di volume o superficie.Ricordiamoci che esistono pure le tabelle proporzionali per piano.
    rispondi al commento
  • Cirri63
    Cirri63
    Lunedì 25 Ottobre 2010, alle ore 23:53
    Trovo assolutamente errato suddividere il compenso dell'amministratore, per millesimi di proprietà, come se fosse la spesa per il rifacimento di una facciata di cui effettivamente chi possiede più millesimi coincide con chi ha maggior copertura di proprietà da quella facciata. L'amministratore lavora in parti esattamente uguali per tutti i condomini; mentre suddividendo il suo compenso per millesimi sembrerebbe che l'amministratore lavori o debba lavorare di più per chi possiede più millesimi ( o che l'amministratore debba qualcosa in più, a chi più contribuisce al pagamento del suo onorario ).
    rispondi al commento
  • Franco
    Franco
    Mercoledì 8 Settembre 2010, alle ore 17:01
    Nel caso in cui l'amministratore sia uno dei condomini e percepisca un compenso, cosa bisogna indicare nel registro di cassa, se lo stesso non può emettere fattura?
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Ripartizione del compenso dell'amministratore di condominio che potrebbero interessarti
Compenso amministratore di condominio, senza accordo decide il giudice

Compenso amministratore di condominio, senza accordo decide il giudice

Il compenso dell'amministratore di condominio è rimesso alla contrattazione tra le parti (non esistono tariffe).In mancanza di accordo è decido dal giudice.
Amministratore di condominio, diritto alla retribuzione e limiti

Amministratore di condominio, diritto alla retribuzione e limiti

L?amministratore è il mandatario dei condomini in relazione alla gestione e conservazione delle parti comuni dell?edificio...
Nomina e revoca di amministratore condominio

Nomina e revoca di amministratore condominio

Regole in merito alla revoca o alla mancata conferma dell'amministratore condominiale.
Compenso amministratore condominiale per l'assemblea straordinaria

Compenso amministratore condominiale per l'assemblea straordinaria

L'amministratore di condominio raffigura un ufficio di diritto privato assimilabile al mandato con rappresentanza tra l'amministratore e ciascuno dei condomini.
Chi decide il compenso dell'amministratore condominiale giudiziario?

Chi decide il compenso dell'amministratore condominiale giudiziario?

L'amministratore condominiale giudiziario ha diritto al compenso come ogni suo collega nominato dall'assemblea. Essa lo dove stabilire in accordo con lui.
Registrati come Utente
265817 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
20805 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Asus zenpad 10 z300cx-1l001a tablet 10 hd, processore intel quad core, 16 gb, ram 1 gb, wi-fi, android 5.0, metal
      Asus zenpad 10 z300cx-1l001a...
      154.49
    • Phon asciuga capelli professionale 2000 w emissione ioni con diffusore gm-1716
      Phon asciuga capelli professionale...
      16.90
    • Mood03 arm curl - cuscino imbottito regolabile per panca ginnica
      Mood03 arm curl - cuscino...
      10.99
    • V-tac vt-7677 portalampada da interramento per lampadine gu10 - sku 7515
      V-tac vt-7677 portalampada da...
      16.90
    • Facciate condominio
      Facciate condominio...
      50.00
    • Verniciatura ringhiera
      Verniciatura ringhiera...
      10.00
    • Trappola per talpa a tubo
      Trappola per talpa a tubo...
      8.78
    • Pappylait cane 250 gr
      Pappylait cane 250 gr...
      13.42
    • Ombrellone 3x3 da giardino a braccio laterale h24017
      Ombrellone 3x3 da giardino a...
      106.14
    • Eva 033731 - pesapersone, body fat, 150kg/100g, silver
      Eva 033731 - pesapersone, body fat...
      16.85
    • Dyson purificatore termoventilatore e ventilatore pure hot+cool
      Dyson purificatore...
      589.99
    • Pompa acqua camper fiamma aqua 8 12v 10 litri minuto
      Pompa acqua camper fiamma aqua 8...
      99.90
    • Compo floranid prato con diserbante
      Compo floranid prato con diserbante...
      24.97
    • Legatrice
      Legatrice...
      34.77
    • Palla grasso piccola pz 6
      Palla grasso piccola pz 6...
      2.97
    • Pompa xl 300 electric pro
      Pompa xl 300 electric pro...
      330.38
    • Crearreda 24805 - adesivo in schiuma eva, con minnie disney 3d, 31 x 31 x 0,5 cm, colore: giallo
      Crearreda 24805 - adesivo in...
      16.78
    • Campingaz barbecue a gas da giardino con fornello laterale e ruote piastra in ghisa con coperchio - adelaide 4 classic l deluxe extra
      Campingaz barbecue a gas da...
      374.96
    • Tovaglietta all'americana con gufi
      Tovaglietta all'americana con gufi...
      10.00
    • Stocker pompe per irrorazioni 5 lt
      Stocker pompe per irrorazioni 5 lt...
      21.00
    • Pompa libertis 5 l multi
      Pompa libertis 5 l multi...
      110.90
    • Wonderweed 300 canna da diserbo
      Wonderweed 300 canna da diserbo...
      24.34
    • Detergente per polverizzatori 100 bio
      Detergente per polverizzatori 100...
      12.14
    • Grasso per polverizzatori
      Grasso per polverizzatori...
      11.22
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Murprotec
  • Mansarda.it
  • Geosec
  • Officine Locati
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO

Poltrona vera pelle comodissima +...

€ 550.00
foto 4 Roma
Scade il 30 Aprile 2017

Casa su due piani sant'antonino di susa...

€ 125 000.00
foto 6 Torino
Scade il 31 Dicembre 2016

Lampada a barra 2 faretti direzionabili...

€ 19.00
foto 1 Livorno
Scade il 31 Dicembre 2016

Lampada da tavolo murano

€ 180.00
foto 4 Modena
Scade il 31 Dicembre 2016
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
71223

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.