Pannelli fotovoltaici in condominio

NEWS DI Impianti rinnovabili
Ogni condomino può utilizzare qualunque parte comune per l'installazione di pannelli fotovoltaici, salvo il diritto dell'assemblea di porre regole per l'utilizzazione.
17 Dicembre 2014 ore 09:25

Uso dei beni condominiali


FotovoltaicoÈ possibile per un condomino installare nelle parti di proprietà comune un impianto fotovoltaico (o comunque di produzione di energia da fonti rinnovabili) a servizio della sua unità immobiliare?

La risposta è positiva; vediamo perché accennando brevemente alla disciplina di carattere generale dettata in tema di uso dei beni comuni nonché accennado alle prime pronuce giurisprudenziali in merito alle novità introdotte dalla riforma del condominio.

In tema di condominio negli edifici e più in particolare di utilizzazione a fini individuali delle parti comuni esiste una norma, l'art. 1102, primo comma, c.c., che recita:

Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il migliore godimento della cosa.

La norma appena citata è dettata in relazione alla comunione, ma è pacificamente applicabile anche al condominio negli edifici in ragione del richiamo a queste norme contenuto nell'art. 1139 c.c.. Quello che viene sancito è il diritto all'uso paritario con obbligo di rispetto del pari diritto d'ognuno.

Che cosa vuol dire esattamente uso paritario?

La Cassazione, che più volte è intervenuta sulla materia, ha affermato che chi partecipa alla comunione ha diritto di utilizzare i beni comuni per uno scopo esclusivo, consentendogli ciò la possibilità di ricavare dal bene una specifica utilità differente rispetto a quelle che vengono ricavate dagli altri comunisti, purché tale uso individuale non alteri la consistenza e la destinazione di esso, e non impedisca l'altrui pari uso.

In questo contesto, dicono i giudici di legittimità, la nozione di pari uso della cosa comune, cui fa riferimento l'art. 1102 c.c. non va intesa nel senso di uso identico e contemporaneo, dovendo ritenersi conferita dalla legge a ciascun partecipante alla comunione la facoltà di trarre dalla cosa comune la più intensa utilizzazione, a condizione che questa sia compatibile con i diritti degli altri, essendo i rapporti condominiali informati al principio di solidarietà, il quale richiede un costante equilibrio fra le esigenze e gli interessi di tutti i partecipanti alla comunione (così, tra le varie, Cass. 5 ottobre 2009, n. 21256).

Questo il quadro normativo generale riguardante l'utilizzazione individuale dei beni comuni.


Fotovoltaico ad uso personale in condominio


Pannelli solariLa riforma del condominio (legge n. 220/2012) ha introdotto nel codice civile una norma, l'art. 1122-bis specificamente dedicato a questa particolare tipologia d'uso delle parti comuni.

Il secondo comma dell'art. 1122-bis c.c. recita:

È consentita l'installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili destinati al servizio di singole unità del condominio sul lastrico solare, su ogni altra idonea superficie comune e sulle parti di proprietà individuale dell'interessato.

Sono due le procedure previste dall'articolo in esame:

a) quella senza intervento dell'assemblea, rispetto alla quale l'art. 1122-bis, secondo comma, c.c. si limita a dire quanto appena riportato;

b) quella con deliberazione assembleare (facoltativa e con le maggioranze prescritte al quinto comma dell'art. 1136 c.c.) qualora si rendessero necessarie modificazioni delle parti comuni (art. 1122-bis, terzo comma, c.c.).

Si badi: l'intervento dell'assemblea non ha carattere autorizzatorio dell'opera, ma può semplicemente disciplinare l'uso dei beni comuni.

Esattamente quando l'assemblea ha il potere d'intervenire?

Il terzo comma dell'art. 1122-bis c.c. specifica che qualora si rendano necessarie modificazioni delle parti comuni, l'interessato ne dà comunicazione all'amministratore indicando il contenuto specifico e le modalità di esecuzione degli interventi.

Devono modificare una parte di tetto per consentire un più facile appoggio dei pannelli? Allora ho l'obbligo di comunicarlo all'amministratore, il quale dovrà, senza ritardo, convocare l'assemblea per le più opportune decisioni.

L'assise condominiale può (l'esercizio del potere è, quindi, facoltativo):

a) prescrivere adeguate modalità alternative di esecuzione delle opere o imporre cautele a salvaguardia della stabilità, della sicurezza o del decoro architettonico dell'edificio;

b) provvedere, a richiesta degli interessati, a ripartire l'uso del lastrico solare e delle altre superfici comuni, salvaguardando le diverse forme di utilizzo previste dal regolamento di condominio o comunque in atto;

c) può altresì subordinare l'esecuzione alla prestazione, da parte dell'interessato, di idonea garanzia per i danni eventuali.

Il tutto, ci ricorda il terzo comma dell'art. 1122-bis c.c., dev'essere deliberato con il voto favorevole della maggioranza dei partecipanti all'assemblea e 2/3 del valore millesimale dell'edificio.

Questa la nostra lettura della norma riguardante l'installazione di pannelli fotovoltaici ad uso individuale sulle parti comuni di un edificio in condominio.


Applicazione pratica della norma


Una sentenza resa dal Tribunale di Milano in data 7 ottobre 2014, ci fornisce conferma della bontà della nostra interpretazione; vediamo perché.

Nel caso di specie un condominio aveva impugnato una delibera, fra la altre cose, perché l'assemblea gli aveva vietato l'installazione sul tetto comune di una serie d'impianti fotovoltaici finalizzati alla produzioni di energia elettrica a vantaggio della propria unità immobiliare.

Il Tribunale meneghino gli ha dato ragione, annullando quella delibera. A dire il vero l'invalidazione è avvenuta per altri motivi, come si suole dire in gergo tecnico assorbenti rispetto al resto delle doglianze, ma il giudice adito ha comunque inteso dare una propria lettura dell'art. 1122-bis c.c., sancendo l'illegittimità della decisione assembleare.

In sostanza il Tribunale ha specificato che:

a) l'art. 1122-bis c.c. altro non è che una norma speciale rispetto al precetto generale contenuto nell'art. 1102 c.c.;

b) in conseguenza di ciò all'assemblea non spetta alcun potere autorizzativo rispetto all'installazione di pannelli fotovoltaici ad uso individuale sulle parti comuni, ma il mero potere di disciplinare tale uso;

c) in ragione di queste considerazioni, pertanto, le delibere che dispongano diversamente, meglio che vietino l'uso individuale travalicando rispetto a quanto prescritto dall'art. 1122-bis c.c., devono essere considerate nulle per violazione del diritto soggettivo del condominio ad utilizzare le parti comuni (cfr. in tal senso Trib. Milano 7 ottobre 2014 n. 11707).

riproduzione riservata
Articolo: Pannelli fotovoltaici individuali in condominio
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 4 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Pannelli fotovoltaici individuali in condominio: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Andrea
    Andrea
    Martedì 20 Settembre 2016, alle ore 19:49
    Il mio amministratore di condominio, inoltre, mi dice che non posso mettere i pannelli perché vieto il pari godimento da parte degli altri condomini che in futuro vorranno mettere i pannelli; posso quindi metterli in un'area tale da rappresentare i miei millesimi.

    Vorrei quindi sapere se il POSARE dei pannelli senza alcun lavoro, ma solamente zavorrandoli, è considerato modificazione delle parti comuni (art. 1122-bis, terzo comma, c.c.), cioè se la semplice occupazione di una porzione del lastrico solare calpestabile sia una modificazione tale da richiedere la pronunciazione di un'assemblea (che nel frattempo è già andata deserta 2 volte)
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 Andrea
      Mercoledì 21 Settembre 2016, alle ore 17:45
      L'assemblea può pronunciarsi, ma non deve per forza dir qualcosa. Tu puoi installare i pannelli comunicandolo per fare in modo che eventualmente possano essere indicate modalità di esecuzione alternative alla tua. Starà poi all'assemblea, se non d'accordo, adire le vie legali per farteli rimuovere. Se vuoi una risposta più dettagliata ed approfondita sull'argomento, prova il nostro servizio di consulenza su aspetti, legali, fiscali, condominiali riguardanti la casa <a title="Consulenza Legale
      rispondi al commento
  • Paul
    Paul
    Venerdì 12 Agosto 2016, alle ore 00:07
    Chi decide chi può utilizzare la parte sud del tetto invece delle parti est o ovest?
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 Paul
      Lunedì 5 Settembre 2016, alle ore 16:50
      Lo decide l'assemblea, oppure il primo condomino che lo utilizza, in assenza di indicazioni dell'assise.
      rispondi al commento
  • Simo
    Simo
    Lunedì 6 Giugno 2016, alle ore 10:03
    Forse non è stato chiarito abbastanza, ma la norma dice che qualunque condomino può installare un impianto FV (o altro da fonte rinnovabile) senza limitazioni (se non modifica la parte comune).

    Non ci sono limitazioni di dimensioni o altro. Chiaramente sarebbe "cortesia" informare in anticipo e bene, sia l'amministratore che i condomini, magari con un'assemblea nella quale, qualora qualcun altro fosse interessato, può "associarsi" ed ottenere un prezzo migliore anche per un suo impianto.
    rispondi al commento
  • Tedgryn
    Tedgryn
    Venerdì 3 Luglio 2015, alle ore 14:24
    Fatemi capire BENE: DOMANI MATTINA POSSO SALIRE SUL TETTO, INSTALLARMI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO A MIE SPESE E A MIO ESCLUSIVO USO RISPETTANDO SOLO, IN TERMINI DI SUPERFICIE, LA PARTE DI TETTO CHE MI SPETTA IN MM E RELATIVA ALLA MIA PROPRIETà? E TUTTO CIò SENZA INCORRERE IN EVENTUALI RISCHI DI DOVER AFFRONTARE CENSURE ASSEMBLEARI O RIPRISTINARE LO STATUS QUO ANTE? O SBAGLIO? L'EVENTUALE SMALTIMENTO DEI PANNELLI "ROTTI"?
    rispondi al commento
    • Lucag1979
      Lucag1979 Tedgryn
      Lunedì 6 Luglio 2015, alle ore 19:01
      Se non ci sono modificazioni delle parti comuni e il regolamento non lo vieta, si. Altrimenti, devi seguire la procedura che spiega l'avvocato nell'articolo, altrimenti rischi che ti possa essere domandata la rimozione.
      rispondi al commento
      • Tedgryn
        Tedgryn Lucag1979
        Lunedì 6 Luglio 2015, alle ore 19:30
        Si tratta di censurare uno dei due "consiliori" del condominio il quale, con colpo di mano estivo (stile Amato sui c.c. tra ven e lunedì), ha installato pannelli fotovoltaici (nei limiti dei suoi mm?) senza comunicare altro ke attraverso un foglio in bakeca e dell'assenza macroscopica dell'amm.re nell'occasione. Questione di stile! E guerra sarà!
        rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Pannelli fotovoltaici individuali in condominio che potrebbero interessarti
Pannelli fotovoltaici in condominio

Pannelli fotovoltaici in condominio

In un condominio si decide di installare pannelli fotovoltaici, al fine di conseguire un risparmio energetico in relazione alle parti comuni, cosa prevede la legge.
Provvedimenti dell'amministratore e diritti dei condomini

Provvedimenti dell'amministratore e diritti dei condomini

La Cassazione, con una sentenza dello scorso 11 maggio, la n. 10347, torna ad occuparsi dei poteri dell?amministratore, dei loro limiti e del corretto...
Assemblea condominiale e gestione delle cose comuni

Assemblea condominiale e gestione delle cose comuni

L?assemblea è l?organo del condominio avente la funzione di gestione e conservazione delle cose comuni.In sostanza spetta all?assemblea, anche per...
Delimitazione del parcheggio condominiale

Delimitazione del parcheggio condominiale

Se un condominio è dotato di area a parcheggio comune, l?assemblea, legittimamente ed al fine di disciplinarne l?uso, può decidere di delimitarla...
Che cosa succede se l'assemblea sostituisce una delibera valida?

Che cosa succede se l'assemblea sostituisce una delibera valida?

L'assemblea condominiale, vale a dire l'organo che decide sulla gestione e conservazione delle parti comuni, prende le proprie decisioni con uno strumento chiamato deliberazione.
accedi al social
Registrati come Utente
276587 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
21004 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Raid night & day trio ric. x2
      Raid night & day trio ric. x2...
      6.70
    • Cfg attrattivo zanzare octenolo
      Cfg attrattivo zanzare octenolo...
      15.00
    • Zapi zanzare a basso impatto ambientale plus lt.1
      Zapi zanzare a basso impatto...
      47.85
    • Vortice cenerello bidone aspiracenere
      Vortice cenerello bidone...
      54.99
    • Trabo accessorio diffusore di calore per piani cottura ad induzione piastra adattatore - bd16
      Trabo accessorio diffusore di...
      17.44
    • Quattroquarti appendiabiti mr tidy nero opaco
      Quattroquarti appendiabiti mr tidy...
      209.90
    • Keith mcmillen instruments quneo controller
      Keith mcmillen instruments quneo...
      239.00
    • Resident dj kontrol 3 controller
      Resident dj kontrol 3 controller...
      249.90
    • Gemini ps1 mixer dj 2
      Gemini ps1 mixer dj 2...
      79.90
    • Gemini ps2 mixer dj 2
      Gemini ps2 mixer dj 2...
      129.00
    • Prodipe interfaccia midi usb 4in4out
      Prodipe interfaccia midi usb...
      65.00
    • Progetto di ristrutturazione per appartamento di 60 mq
      Progetto di ristrutturazione per...
      500.00
    • Otio 936059 - termometro-igrometro per interni, colore bianco
      Otio 936059 - termometro-igrometro...
      17.62
    • Corman spa omron nebulizzatore aerosol t comp air c803
      Corman spa omron nebulizzatore...
      39.73
    • Vape ricarica piastrine antiodore 30pz
      Vape ricarica piastrine antiodore...
      2.04
    • Vinco bidone aspiracenere in acciaio 11lt vinco 40169
      Vinco bidone aspiracenere in...
      22.90
    • Waldbeck speedy bull carriola 100l 200 kg verde
      Waldbeck speedy bull carriola 100l...
      119.99
    • Quattroquarti appendiabiti mr tidy grigio opaco
      Quattroquarti appendiabiti mr tidy...
      209.90
    • Puzzle coccodrillo abc
      Puzzle coccodrillo abc...
      14.00
    • Akai acac 105uc autoradio sd
      Akai acac 105uc autoradio sd...
      89.90
    • Struttura per vasi in legno green donut
      Struttura per vasi in legno green...
      25.50
    • Bicicletta senza pedali diavolo rosso
      Bicicletta senza pedali diavolo...
      63.00
    • Auna pw ev 15a altoparlante
      Auna pw ev 15a altoparlante...
      209.90
    • Easypix smartpad ep800 ultra pc
      Easypix smartpad ep800 ultra pc...
      239.90
    • Raid night & day zanzare comuni e tigre 1 diffusore + 1 ricarica
      Raid night & day zanzare...
      3.75
    • Pali - lettino ciak bianco
      Pali - lettino ciak bianco...
      154.90
    • Quattroquarti appendiabiti mr tidy blu opaco
      Quattroquarti appendiabiti mr tidy...
      209.90
    • Adone (applique)
      Adone (applique)...
      163.00
    • Coco monocomponente hesi 1l
      Coco monocomponente hesi 1l...
      9.80
    • Depuratore acqua 75gpd da sottolavello ad osmosi per casa modello a 5 stadi microcomputer lcd a bordo - membrana da 75gpd
      Depuratore acqua 75gpd da...
      53.68
    • Supporto per sopraelevazione xl regolabile in altezza
      Supporto per sopraelevazione xl...
      5.00
    • Supporto per sopraelevazione regolabile in altezza
      Supporto per sopraelevazione...
      3.00
    • Ibanez grg250dx chitarra elettrica black
      Ibanez grg250dx chitarra elettrica...
      349.00
    • Mercatino dell' usato Milano e dintorni
      Mercatino dell' usato milano e...
      1.00
    • Insufflaggio
      Insufflaggio...
      12.00
    • Supporto in plastica 14 mm Ø 145
      Supporto in plastica 14 mm ø...
      0.60
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Policarbonato online
  • Officine Locati
  • Weber
  • Mansarda.it
  • Immobiliare.it
  • Vimec
  • Onlywood
  • Ceramica Rondine
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
€ 150.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 60.00
foto 3 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2017
€ 68.00
foto 5 geo Roma
Scade il 31 Agosto 2017
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 800 000.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 1.50
foto 0 geo Messina
Scade il 01 Gennaio 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
97901
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok