Guida ai pagamenti per le detrazioni fiscali sulla casa

News di Normative
Per beneficiare delle detrazioni fiscali è prevista una particolare modalità di pagamento tramite bonifico bancario o postale, pena la perdita della detrazione.
Pagamenti per detrazioni fiscali sulla casa
Arch. Sara Martinelli

Bonifico per detrazioni fiscali


Le detrazioni fiscali per il risparmio energetico (65%) e per le ristrutturazioni edilizie (50%) prevedono il pagamento delle fatture esclusivamente mediante un particolare modello di bonifico bancario o postale specifico per le detrazioni fiscali, il cosiddetto bonifico parlante.

bonifico detrazioni fiscaliSono quindi esclusi bonifici ordinari o altre modalità di pagamento (quali assegni, contanti, carte di credito, ecc.), a eccezione dei casi particolari che analizzeremo più avanti.

Negli ultimi tempi quasi tutte le banche si sono attivate per mettere a disposizione questo modello di bonifico anche per i pagamenti disposti tramite home banking.
Tuttavia consiglio di verificare sempre che il modello sia effettivamente presente online. Qualora non si trovi online, sarà necessario recarsi fisicamente presso lo sportello bancario.


Compilazione del bonifico per detrazioni fiscali


Una volta individuato il modulo di bonifico per le detrazioni sulla casa, la compilazione sarà molto semplice. Oltre ai tradizionali campi da compilare del tutti simili a un bonifico ordinario, sarà necessario inserire il codice fiscale del soggetto che paga (e che beneficerà della detrazione) e il codice fiscale o il numero di partita iva del beneficiario del pagamento.
Se le opere sono eseguite su parti comuni condominiali, oltre al codice fiscale del condominio, è necessario indicare quello dell'amministratore o del condòmino che provvede al pagamento.

detrazione 50 65 bonus mobiliGeneralmente le banche chiedono di specificare mediante crocetta la detrazione di sui si intende beneficiare: risparmio energetico (65%), ristrutturazioni edilizie (50%) o bonus mobili. Se sul modulo non compare la casella relativa al bonus mobili, per quest’ultimo si dovrà barrare la casella della detrazione sulle ristrutturazioni edilizie, alla quale il bonus mobili è strettamente connesso.

Ricordo poi un’eccezione: la detrazione 65% per l'adozione di misure antisismiche su costruzioni che si trovano in zone sismiche ad alta pericolosità si configura come un caso particolare rientrante nella detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie, che, anziché beneficiare della percentuale di detrazione del 50%, beneficia della percentuale del 65%.
Nonostante la differenza di percentuale, questo intervento segue le procedure previste per la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie, pertanto sul bonifico si dovrà barrare la casella relativa alle ristrutturazioni.


Cosa riportare nella causale del bonifico per detrazioni fiscali


Se nel modello del bonifico non sono presenti i riferimenti normativi (ad esempio accanto alla casella da barrare sul tipo di detrazione di cui si intende beneficiare) è consigliabile inserirli nella causale.

I riferimenti normativi saranno differenti in base al tipo di detrazione scelta.


Per la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie (50%), per l'adeguamento sismico e per il bonus mobili l'Agenzia delle Entrate indica questa dicitura (eventualmente abbreviata se i caratteri a disposizione non sono sufficienti):



bonifico relativo a lavori edilizi che danno diritto alla detrazione prevista dall'articolo 16-bis del Dpr 917/1986 e successive modifiche

- Pagamento fattura n. ___ del_____ a favore di________________ p.iva______________
.

Come vedete, oltre ai riferimenti normativi ci sono i riferimenti della fattura e della ditta cui è destinato il bonifico. Se altri campi del modulo del bonifico consentono di inserire i dati della ditta, è possibile ometterli dalla causale.

Per la detrazione sul risparmio energetico (65%):
bonifico relativo a lavori di risparmio energetico che danno diritto alla detrazione prevista dalla legge 296/2006 e successive modifiche - Pagamento fattura n. ___ del_____ a favore di________________ p.iva______________ .

Una volta effettuato il bonifico si dovrà conservarne la ricevuta insieme a tutti gli altri documenti richiesti dalle detrazioni fiscali, così da poterla esibire in caso di controlli dell'Agenzia delle Entrate. Copia della ricevuta del bonifico servirà anche al commericialista/caf/sindacato, che avrà prova dell'importo versato e potrà quindi inserire la detrazione fiscale in dichiarazione dei redditi.


Conto intestato a più persone


Nel caso in cui il conto sia intestato a più persone, nel bonifico va specificato solo il codice fiscale di colui che beneficerà della detrazione fiscale.
Qualora intendano beneficiarne più intestatari, nel bonifico compariranno tutti i codici fiscali degli interessati e la detrazione andrà poi ripartita fra essi.


Ordinante del bonifico diverso dal beneficiario


La circolare dell’Agenzia delle Entrate N.17/E del 2015 ha chiarito che, nell’ipotesi in cui l’ordinante sia un soggetto diverso dal soggetto indicato nel bonifico come beneficiario della detrazione, la detrazione debba essere fruita da quest’ultimo, ovviamente nel rispetto degli altri presupposti.

Il chiarimento mi ha ricordato casi già visti di persone anziane che non posseggono un conto corrente, che avrebbero difficoltà a recarsi in banca per ordinare un bonifico e che si appoggiano a familiari o conoscenti per effettuare il pagamento.
Ora sappiamo con certezza che tale modus operandi è accettato.


Come rimediare a un pagamento errato


Per coloro che hanno effettuato pagamenti in modalità differente dal bonifico suddetto (ad esempio con assegno, bonifico ordinario, contanti, ecc.) è comunque possibile non perdere la detrazione fiscale. In questi casi bisognerà annullare il pagamento facendosi restituire la somma versata e ripetere il pagamento nella modalità corretta.

Per un approfondimento sugli errori che si possono commettere in fase di pagamento rimando all’articolo Bonifico detrazioni errato.


Spese che si possono pagare senza bonifico


Come inizialmente accennato, esistono alcune spese per le quali non è possibile effettuare il pagamento con apposito bonifico per le detrazioni.
Parlo ad esempio degli oneri di urbanizzazione, dei diritti pagati per concessioni, dei diritti di segreteria per autorizzazioni o denunce lavori, delle ritenute fiscali sugli onorari dei professionisti o delle imposte di bollo.
In questi casi la normativa sulle detrazioni fiscali prevede una deroga, ovvero vengono accettate altre modalità di pagamento.

pagamenti bonus mobiliUn discorso a parte va fatto per il bonus mobili. Per chi intende usufruirne è sempre possibile utilizzare come metodo di pagamento il bonifico specifico per le detrazioni.

Sempre e solo per il bonus mobili sono concessi però anche pagamenti mediante carte di credito o carte di debito (il bancomat per intenderci). Non sono invece ammessi assegni o contanti.


Ritenuta fiscale sui bonifici per le detrazioni fiscali


ritenuta bonifici detrazioniA differenza dei comuni bonifici, al bonifico per le detrazioni fiscali viene applicata automaticamente dalla banca o dalla posta una ritenuta a titolo di acconto dell'imposta dovuta dall'impresa che effettua i lavori o dal professionista che li segue.
Fino al 31 dicembre 2014 questa ritenuta era pari al 4%, dal 1° gennaio 2015 è salita all’8%.

Quando il bonifico viene disposto a favore di un Comune bisogna indicare nella causale che il beneficiario è il Comune e che cosa riguarda il pagamento. Con queste indicazioni la banca avrà modo di distinguere il bonifico e di non applicare la ritenuta d'acconto alla quale un Comune non può essere soggetto.


Quanti bonifici si possono fare?


Le detrazioni fiscali non prevedono un numero limite di bonifici. Ogni volta che si concorderà un pagamento con la ditta esecutrice dei lavori, questa emetterà fattura e si provvederà al pagamento mediante apposito bonifico.

Se si concorda con la ditta di effettuare prima un acconto e successivamente un saldo, si chiederà di emettere due fatture. Sulla prima fattura si può scrivere ad esempio acconto per lavori di ristrutturazione o di risparmio energetico.
Sulla seconda fattura è invece raccomandabile descrivere in modo esaustivo tutti i lavori (in modo che in occasione di eventuali controlli appaia ben chiaro cosa è stato eseguito) traendone il totale e deducendo l'acconto iniziale con il riferimento alla fattura precedente.


Pagamento con bonifico di una sola parte della fattura


Spesso mi viene chiesto se è possibile pagare con bonifico apposito solo una parte della fattura emessa dalla ditta poiché non tutte le opere eseguite rientrano fra quelle agevolabili.
Non esiste uno specifico chiarimento in merito fornito dall'Agenzia delle Entrate.
Tuttavia mi sento di suggerire di avere sempre una chiara corrispondenza fra gli importi delle fatture e quelli dei bonifici così da evitare confusione, soprattutto in un momento delicato come un controllo fiscale.

Quando si intendono eseguire opere in parte agevolabili e in parte no, è sempre preferibile separarne le contabilità.
Si avranno quindi 2 fatture (o più) a cui corrisponderanno 2 bonifici (o più), di cui uno (o più) effettuato con modello standard e uno (o più) con modello apposito per le detrazioni fiscali.
Si conserverà poi a parte la documentazione relativa alle opere agevolabili (fatture, ricevute dei bonifici e tutto il resto), cosicché in occasione di eventuali controlli si esibirà solamente ciò che riguarda le detrazioni.
Una documentazione chiara e limitata alle sole opere agevolabili faciliterà certamente le ispezioni.

Articolo: Pagamenti per detrazioni fiscali sulla casa
Valutazione: 5.14 / 6 basato su 29 voti.

Pagamenti per detrazioni fiscali sulla casa: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, ANCHE CON I SOCIAL
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI Caratteri rimanenti
ATTENZIONE! LA REDAZIONE AVRA' CURA DI MODERARE I SINGOLI COMMENTI PRIMA DELLA
LORO EFFETTIVA PUBBLICAZIONE, COME DA REGOLAMENTO DEI SERVIZI DI LAVORINCASA.IT
  • Riccardo
    Riccardo
    1 giorni fa
    Ho presentato una DIA, e tra un  mese inizierò i lavori.

    Nel frattempo posso già effettuare i pagamenti degli acconti con i bonifici ? ( esempio un acconto per fornitura e posa in opera di finestre etc ).Grazie
    rispondi al commento
  • Mauriziodonati
    Mauriziodonati
    Mercoledì 4 Maggio 2016, alle ore 20:39
    Buonasera, ho finito da poco dei lavori in casa ma la ditta che mi ha fatto i lavori, ha sbagliato due fatture. Nello specifico non corrisponde l'importo da me effettuato a regola d'arte, con riferimento normativo, il cosiddetto bonifico parlante.La differenza è minima, 9 euro in una fattura e 50 euro nell'altra.. La ditta dice che non dovrebbero esserci problemi però non vorrei trovarmi in difficoltà il prossimo anno con il 730 e avere multe.
    rispondi al commento
  • Claudiobedin
    Claudiobedin
    Venerdì 2 Ottobre 2015, alle ore 17:48
    Buongiorno.Ho intenzione di acquistare degli infissi all'estero (Slovenia). Pagando con bonifico bancario con l'apposita causale, ho diritto alle detrazioni fiscali?Grazie per la cortese risposta.
    rispondi al commento
  • Keys
    Keys
    Sabato 5 Settembre 2015, alle ore 11:00
    Buongiorno, ho da poco finito dei lavori di edilizia in casa, ho presentato in comune la CILA per intervento di edilizia libera, aspetto la fattura dalla ditta che ha fatto i lavori per poter effettuare il bonifico e volevo chiedere: c'è bisogno di una dichiarazione di responsabilità per l'applicazione dell'IVA agevolata? chi deve farla io o l'impresa? è necessaria e obbligatoria? l'impresa dice che non ha obbligo, grazie per l'aiuto.
    rispondi al commento
  • Robertofunazzi
    Robertofunazzi
    Domenica 14 Giugno 2015, alle ore 14:23
    Buongiorno, mi pare che ora sia possibile che il bonifico parlante si eseguito da persona diversa (con proprio conto corrente), rispetto a chi poi usufruirà delle detrazioni del 65%. E' così? In maniera molto più semplice: può il figlio pagare dal suo conto corrente, una fattura intestata ad un genitore, per lavori che hanno diritto a detrazione, eseguiti in casa dei genitori stessi, che poi saranno i beneficiari delle detrazioni? Grazie
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
  • 6
  • Condividi questo articolo
Notizie che trattano Pagamenti per detrazioni fiscali sulla casa che potrebbero interessarti
Bonifico detrazioni errato

Bonifico detrazioni errato

Cosa accade quando si sbaglia ad effettuare il bonifico per lavori che beneficiano della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni o sul risparmio energetico?...
Controlli su detrazioni 50%, 65% e bonus mobili

Controlli su detrazioni 50%, 65% e bonus mobili

Sentenza Commissione Tributaria Lombardia: l'Agenzia Entrate può fare controlli non oltre il 31/12 del secondo anno successivo alla presentazione della dichiarazione.
Detrazioni fiscali e pagamenti con finanziamento

Detrazioni fiscali e pagamenti con finanziamento

Le detrazioni fiscali per lavori di ristrutturazione o risparmio energetico pagati con finanziamento sono ammesse, ma solo se vengono rispettate alcune procedure.
Detrazioni 50% e 65% per casa, ditta o banca all'estero

Detrazioni 50% e 65% per casa, ditta o banca all'estero

Cosa prevede la normativa sulle detrazioni per case all'estero di proprietà di italiani, per opere eseguite da ditte estere o per bonifici eseguiti con banca estera?...
Come ottenere la detrazione fiscale per box auto

Come ottenere la detrazione fiscale per box auto

Tra gli interventi edilizi su edifici residenziali esistenti ammessi a detrazione Irpef 50%, ci sono anche la costruzione e l'acquisto di box auto pertinenziali.
Registrati come Utente
252573 UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Pannelli solari pannello solare termico cordivari panarea 200 lt naturale detrazione fiscale
      Pannelli solari pannello solare...
      999.00
    • Palazzetti stufa a pellet idro termostufa palazzetti mod. martina new 18 kw art. 805713260 - per termosifoni - detrazione fiscale - pannello digitale
      Palazzetti stufa a pellet idro...
      2.50
    • Multi split climatizzatore condizionatore dual split lg standard 7+7 7000+7000 btu inverter classe a++ unita interne ms07sq.nw0 ms07sq.nw0 unita ester
      Multi split climatizzatore...
      1.07
    • Dual split climatizzatore condizionatore inverter gree by argo dual split serie lomo 9000+12000 btu 9+12 classe a++ in pompa di calore detrazione fisc
      Dual split climatizzatore...
      899.00
    • Tavolo arte povera
      Tavolo arte povera...
      179.00
    • Serramenti pvc
      Serramenti pvc...
      210.00
    • Infissi pvc
      Infissi pvc...
      165.00
    • Allarme Casa Wireless Kit 249 Iron Progesty Pstn
      Allarme casa wireless kit 249 iron...
      299.00
    • Palazzetti stufa a pellet idro termostufa palazzetti mod. martina new 14 kw art. 805713250 - per termosifoni - detrazione fiscale - pannello digitale
      Palazzetti stufa a pellet idro...
      2.15
    • Multi split climatizzatore condizionatore dual split mitsubishi serie msz-ef 25+35 9+12 btu 9000+12000 btu kirigamine zen argento inverter classe a++
      Multi split climatizzatore...
      1.65
    • Monosplit climatizzatore condizionatore mono split 9000 btu inverter haier mod. tundra classe a++ unita esterna 1u09be8era pompa di calore deumidifica
      Monosplit climatizzatore...
      470.00
    • Daikin climatizzatore mono eco-plus inverter ftxb35c-rxb35c 12.000 btu
      Daikin climatizzatore mono...
      524.00
    • Perlite per insufflaggio, isolamento termico acustico intercapedini pareti cassa-vuota, tramite insufflaggio di fiocchi di cellulosa, consigliato da g
      Perlite per insufflaggio,...
      140.00
    • Infissi talglio-termico
      Infissi talglio-termico...
      230.00
    • Porta blindata palermo
      Porta blindata palermo...
      1000.00
    • Isolamento termico acustico
      Isolamento termico acustico...
      140.00
    • Mono split climatizzatore condizionatore inverter gree by argo serie flat 12000 btu classe a++ in pompa di calore detrazione fiscale deumidificatore u
      Mono split climatizzatore...
      355.00
    • Mono split climatizzatore condizionatore inverter gree by argo serie flat 9000 btu classe a++ in pompa di calore detrazione fiscale deumidificatore un
      Mono split climatizzatore...
      330.00
    • Pannelli solari pannello solare termico cordivari panarea 300 lt naturale detrazione fiscale
      Pannelli solari pannello solare...
      1.29
    • Caldaia offerta 2016 caldaia a condensazione a gas 24 kw nuova offerta speciale prezzo piu basso normativa erp vari marchi: baxi beretta ariston chaff
      Caldaia offerta 2016 caldaia a...
      749.00
    • Trappola per talpa a tubo
      Trappola per talpa a tubo...
      8.78
    • Pappylait cane 250 gr
      Pappylait cane 250 gr...
      13.42
    • Compo floranid prato con diserbante
      Compo floranid prato con diserbante...
      24.97
    • Legatrice
      Legatrice...
      34.77
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Vimec
  • Protech-Balcony
  • Officine Locati
  • Immobiliare.it
  • Mansarda.it
  • Murprotec
  • Geosec
  • Claber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.