Occupazione di suolo privato, diritto di accesso al fondo, necessità e indennità

NEWS DI Proprietà
Per eseguire lavori su proprietà privata si ha diritto all'occupazione di suolo privato se ricorre la necessità e salvo l'obbligo di corresponsione di indennità.
25 Agosto 2015 ore 11:38

Occupazione di suolo privato e accesso al fondo


Occupazione suoloChe cosa bisogna fare se per eseguire interventi di manutenzione del proprio edificio è necessario occupare l’altrui proprietà?

Detta diversamente: è possibile, nel caso di esecuzione di interventi di manutenzione provvedere all’occupazione di suolo privato altrui?

Se sì, a quali condizioni?

È classico l'esempio del bisogno d'installare l'impalcatura nel giardino di proprietà esclusiva di chi abita al piano terra di un edificio per permettere il rifacimento della facciata dello stesso.

Tra le altre ipotesi, notevolmente frequenti, si faccia riferimento ai casi di palazzi aderenti e aventi altezza differente.

In tali circostanze, laddove sorgesse l'esigenza di intervenire sul prospetto laterale dello stabile più alto, sarebbe indispensabile ottenere il permesso del vicino per installare i ponteggi sul suo lastrico solare.

Il codice civile disciplina questa particolare fattispecie all’art. 843 dedicato al così detto accesso al fondo.

A mente di tale disposizione il proprietario di un fondo deve consentire l'accesso e il passaggio nella sua proprietà, purché ne venga riconosciuta la necessità, per consentire di costruire o riparare un muro o altra opera propria del vicino oppure comune. Nel caso in cui tale accesso dovesse cagionare un danno, è dovuta un'adeguata indennità.

La norma consente:

a) il semplice passaggio;

b) la vera e propria occupazione di suolo privato.

In entrambi i casi, tuttavia, è necessario che sia accertata la necessità dell’occupazione e/o del passaggio.

Si badi: la norma dispone, afferma la dottrina, una obbligazione propter rem (ossia connessa alla proprietà del fondo) e nella sostanza specifica le condizioni della sua applicazione.

Nulla vieta, naturalmente, che le parti possano mettersi d’accordo per l’occupazione del suolo privato (tecnicamente accesso al fondo altrui) anche se non v’è la necessità di operare in questo modo perché, ad esempio, le opere possono essere eseguite in altro modo.

Esempio: Tizio deve eseguire lavori di manutenzione del proprio balcone e Caio non gli dà l’autorizzazione a installare i ponteggi in quanto le opere possono tranquillamente essere eseguite con un cestello elevatore.

Quando l’alternativa diventa troppo complicata da far sorgere la necessità? È utile, quindi, comprendere che cosa debba intendersi per necessità.


Necessità dell’occupazione di suolo privato


L’accezione comune del termine può essere diversa da quella giuridica in ragione di un particolare utilizzo di quel termine.

Occupazione suolo privatoNel caso della necessità di occupazione di suolo privato la Corte di Cassazione – nell’interpretare il termine contenuto nell’art. 843 c.c. dedicato all’accesso al fondo – ha affermato che per il suo riconoscimento è indispensabile che il giudice del merito investito della questione proceda a una valutazione complessiva e articolata dello stato dei luoghi, poiché la norma richiede di verificare se la soluzione prescelta (occupazione di suolo privato o passaggio su di esso) sia l'unica possibile oppure se pur essendovi altre possibilità essa rappresenti l’unica che consente di raggiungere lo scopo (riparazione o costruzione) con minor sacrificio per tutte le parti interessate (Cass. n. 3494/75).

Si capisce, quindi, come gli esempi generici di occupazione di suolo privato non possano essere poi così tanti se non partendo da situazioni standardizzate che non possono tenere conto delle specificità di ogni situazione reale.

È questa, pertanto, la situazione che laddove non si riesca a trovare un accordo per l’accesso al fondo si deve tenere presente: il giudice deve considerare ogni aspetto e tenere sempre ben presenti tutti gli interessi in gioco.

Più complessa è la questione relativa all'indennità.


Occupazione di suolo privato e indennità


Quando e come chi accede al fondo altrui (per la sua occupazione o per il semplice passaggio) deve corrispondere un’indennità al proprietario di questo fondo?

Parliamo delle ipotesi in cui le parti non abbiano trovato un accordo, perché in tale ipotesi non vi sarebbero problemi di sorta: l’occupante pagherebbe quanto richiesto dal proprietario dell’immobile.

L’art. 843 c.c. fa riferimento a un’indennità dovuta nel caso di danni. Ciò vuol dire che se non vi sono danni non vi è diritto ad alcun ristoro economico?

La situazione, stando alle pronunce giurisprudenziali sull’argomento, non è affatto chiara. Due, nella sostanza, gli orientamenti in merito al concetto di indennità per l’accesso al fondo:

a) a mente del primo orientamento si ritiene il diritto all’indennizzo sorga solamente nel caso di danni. Ciò perché dall’occupazione di suolo privato (leggasi nelle sentenze e nei manuali di diritto accesso al fondo del vicino), al fine di eseguire un'opera, emerge in modo implicito che a tale occupazione si accompagni il deposito di materiali e strumentazione necessaria per l'esecuzione dell'opera. In questo contesto chi deposita i materiali deve provvedere, poi, a sua cura e spese, al ripristino dello status quo ante ivi compresi gli ulteriori danni rilevabili;

b) per un altro orientamento, l’indennità dovrebbe essere preventivamente liquidata, evidentemente a discrezione del giudice sulla base degli accertamenti di fatto eseguiti e comunque delle richieste del proprietario del suolo occupato e dell’occupante.

In questo contesto d’incertezza, nei più recenti pronunciamenti sull’argomento si legge che siccome la dottrina dominante considera l'obbligo del proprietario di consentire l'accesso o il passaggio del vicino come espressione di un'obbligazione propter rem, appare più confacente alla lettera della legge, considerare l'espressione indennità in riferimento ad un danno provocato da liquidarsi in via equitativa, fermo restante l'obbligo del vicino di ripristinare lo stato dei luoghi ad opera finita (così Cass. 27 gennaio 2009 n. 1908).


Occupazione di suolo privato e lavori condominiali


Le decisioni inerenti i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria di un edificio condominiale rappresentano quelle deliberazioni alle quali si arriva quasi sempre dopo un iter abbastanza articolato: le ragioni sono per lo più di carattere economico. In pratica si tende a risparmiare fin quando l'intervento da utile o consigliabile diviene improcrastinabile.

Vale la pena ricordare che, in seconda convocazione, i lavori straordinari necessitano delle seguenti maggioranze:

a) per interventi normali è necessario e sufficiente il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti all'assemblea e di almeno 333 millesimi;

b) per interventi di notevole entità (economica) il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti all'assemblea e di almeno 500 millesimi.

Le spese per il rifacimento della facciata, fatto salvo il diverso accordo tra tutti i condomini (art. 1123, primo comma, c.c.) e fermo restando quanto previsto dal terzo comma dell'art. 1123 c.c. (relativo alle spese nel così detto condominio parziale) devono essere ripartite tra tutti i condomini in ragione dei millesimi di proprietà.

Che cosa succede se per eseguire dei lavori di ristrutturazione di un edificio condominiale è necessario accedere nella proprietà privata altrui?

Al riguardo vale quanto detto in linea generale: il condominio che intenda occupare l’altrui suolo privato per l’esecuzione di opere edili di manutenzione delle parti comuni deve chiedere il permesso che sarà obbligatorio concedere solamente per l'ipotesi di necessità di accesso al fondo nei termini sopra indicati (cfr. in tal senso anche Trib. Catanzaro 20 luglio 2014).

Tale disciplina si applica quando è il condominio a dover eseguire i lavori, sia il suolo da occupare suolo di un terzo estraneo alla compagine o bene in proprietà esclusiva di un condomino (es. giardino o terrazzo a livello).

Qualora a eseguire i lavori sia un condomino, non è necessaria la richiesta di occupazione di suolo privato (accesso al fondo) se tale occupazione riguarda le parti comuni che possono essere utilizzate da tutti i comproprietari per le proprie esigenze, pur nei limiti individuati dall’art. 1102 c.c. È sempre consigliabile, per i condòmini, consultare il regolamento condominiale che, specie se di natura contrattuale, può contenere indicazioni in merito a queste fattispecie.

riproduzione riservata
Articolo: Occupazione di suolo privato
Valutazione: 4.44 / 6 basato su 9 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Occupazione di suolo privato: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Occupazione di suolo privato che potrebbero interessarti
Espropriazione acquisitiva della pubblica amministrazione

Espropriazione acquisitiva della pubblica amministrazione

L'espropriazione acquisitiva da parte della pubblica amministrazione di un bene privato comporta sempre il risarcimento del danno e la restituzione del bene al cittadino.
Gli acquisti della proprietà a titolo orginario

Gli acquisti della proprietà a titolo orginario

La proprietà si acquista a titolo originario tramite occupazione, invenzione, accessione, specificazione, unione o commistione, incrementi fluviali e usucapione.
Locazione e danni da rilascio tardivo

Locazione e danni da rilascio tardivo

In caso di rilascio tardivo dell'immobile locato, nel corso della causa per il risarcimento, la valutazione del danno va effettuata con un giudizio prognostico ex ante.
Occupazione di un immobile e risarcimento del danno

Occupazione di un immobile e risarcimento del danno

L'occupazione senza titolo dei cespiti immobiliari causa un danno al loro legittimo proprietario. La Cassazione specifica come individuarlo e quantificarlo.
Sopraelevazione e indennità

Sopraelevazione e indennità

Un condomino costruisce sulla terrazza a livello di pertinenza della sua unità immobiliare una veranda sostituendo l'originaria tettoia, il condominio gli fa causa e chiede la rimozione del manufatto.
accedi al social
Registrati come Utente
276332 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
21002 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Netpot - vaso tondo 50mm per canalina idroponica
      Netpot - vaso tondo 50mm per...
      0.35
    • Covo orologio a pendolo tiuku covo
      Covo orologio a pendolo tiuku covo...
      186.30
    • Ribiland prpvc751-43f pompa sommersa per pozzi 4 turbine 750 w
      Ribiland prpvc751-43f pompa...
      192.49
    • Covo tiuku orologio a pendolo rosso
      Covo tiuku orologio a pendolo rosso...
      207.40
    • Covo orologio a pendolo tiuku
      Covo orologio a pendolo tiuku...
      234.24
    • Candy gvw585twc-s - lavasciuga, 8 kg, 1500 giri, a
      Candy gvw585twc-s - lavasciuga, 8...
      363.62
    • Noleggio cartello divieti Milano
      Noleggio cartello divieti milano...
      150.00
    • Panchina in legno cortina 160 x 38
      Panchina in legno cortina 160 x 38...
      250.00
    • Elemento modulare altalena
      Elemento modulare altalena...
      360.00
    • Gazebo calice con copertura 300 x 300
      Gazebo calice con copertura 300 x...
      689.00
    • Coperture in legno di castagno Roma
      Coperture in legno di castagno roma...
      290.00
    • Pavimento da esterno in frassino
      Pavimento da esterno in frassino...
      72.00
    • Kenwood ch580 tritatutto, sistema a 4 lame, 500 w, coperchio con sistema interlock, bianco
      Kenwood ch580 tritatutto, sistema...
      32.99
    • Electrolux lavasciuga lavatrice asciugatrice capacità di carico 8 kg classe energetica a profondità 55 cm centrifuga 1600 giri a vapore
      Electrolux lavasciuga lavatrice...
      469.94
    • Tristar mini frigo portatile elettrico per auto capacità 24 litri alimentazione 12v colore blu - kb-7224
      Tristar mini frigo portatile...
      45.33
    • Sharp sjxe680mbe frigorifero 2 porte
      Sharp sjxe680mbe frigorifero 2...
      736.35
    • Comfee congelatore a pozzo pozzetto orizzontale capacità 102 litri classe energetica a+ capacità di congelamento 4.5 kg-24h colore bianc
      Comfee congelatore a pozzo...
      123.19
    • Synology ds916+ diskstation harddisk
      Synology ds916+ diskstation...
      553.99
    • Decapè, una collezione che rende il rovere adatto ad ogni ambiente
      Decapè, una collezione che...
      59.70
    • Cuccia per cani in legno 60 x
      Cuccia per cani in legno 60 x...
      104.00
    • Cuccia per cani in legno 90 x
      Cuccia per cani in legno 90 x...
      153.00
    • Cuccia per cani in legno 80 x
      Cuccia per cani in legno 80 x...
      128.00
    • Scivolo pedone modulare
      Scivolo pedone modulare...
      889.00
    • Scivolo dama modulare
      Scivolo dama modulare...
      851.00
    • Arti e mestieri orologio da parete gatto pendolo
      Arti e mestieri orologio da parete...
      60.28
    • Kenwood ch580
      Kenwood ch580...
      30.00
    • Sangiorgio congelatore verticale a cassetti capacità 200 litri classe energetica a+ capacità di congelamento 15 kg-24h raffreddamento no
      Sangiorgio congelatore verticale a...
      351.94
    • Tex family coprisedia cuscino rotondo fruit kiwi casa e giardino
      Tex family coprisedia cuscino...
      8.90
    • Bosch gsr 10,8-2 li trapano avvitatore - solo corpo macchina
      Bosch gsr 10,8-2 li trapano...
      79.90
    • Ardes mini frigo frigobar minibar capacità in litri 71 classe energetica a+ raffreddamento statico - ar5i67
      Ardes mini frigo frigobar minibar...
      144.95
    • Scivolo alfiere modulare
      Scivolo alfiere modulare...
      1079.00
    • Altalena singola
      Altalena singola...
      199.00
    • Altalena doppia
      Altalena doppia...
      401.00
    • Bicicletta senza pedali hello kitty
      Bicicletta senza pedali hello kitty...
      126.00
    • Ibiza dj 300 set audio
      Ibiza dj 300 set audio...
      223.90
    • Estensione per carport apple
      Estensione per carport apple...
      599.00
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Vimec
  • Immobiliare.it
  • Weber
  • Mansarda.it
  • Policarbonato online
  • Officine Locati
  • Onlywood
  • Black & Decker
  • Ceramica Rondine
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
€ 1.50
foto 0 geo Messina
Scade il 01 Gennaio 2018
€ 168 000.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 180.00
foto 3 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 800.00
foto 3 geo Taranto
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 68.00
foto 5 geo Roma
Scade il 31 Agosto 2017
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
97348
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok