Condominio e nuove regole, cos'è cambiato con l'entrata in vigore della riforma?

NEWS DI Assemblea di condominio
Sono passati quasi due anni dall'entrata in vigore della cosiddetta riforma condominio. Cos'è cambiato, in meglio o in peggio, con le nuove regole condominiali?
26 Aprile 2015 ore 09:16

Riforma del condominio


Il 18 giugno 2015 saranno passati due anni esatti dall’entrata in vigore delle nuove regole sul condominio negli edifici.

CondominioLa legge n. 220/2012, quella ai più nota come riforma del condominio, è entrata in vigore sei mesi dopo la sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, cioè il 18 giugno 2013.

La riforma ha fatto molto discutere: le norme condominiali, infatti, erano rimaste quelle del 1942 (anno di entrata in vigore del codice civile). Molto in questi lunghi anni era stato fatto dall’opera della giurisprudenza (Tribunali, Cassazione, ecc.)

La materia condominiale, più di altre, si reggeva sulle sentenze, spesso in contraddizione tra loro, tant’è che non sono stati rari gli interventi delle Sezioni Unite, cioè della massima espressione della Corte di Cassazione avente la funzione di garantire l’uniforme interpretazione e applicazione della legge.

Molte regole erano state create proprio dalla giurisprudenza: si pensi all’obbligo di apertura del conto corrente condominiale, alla catalogazione delle cause d’invalidità delle delibere, ai poteri dell’ amministratore in materia di cause condominiali, ecc..

La riforma, approvata sul finire della XVI Legislatura, è stata dai più criticata: secondo la maggior parte dei commentatori le nuove regole sul condominio non avrebbero risolto i problemi in materia, anche in considerazione del fatto che molte delle nuove norme s’erano limitate a trasformare in legge i principi giurisprudenziali elaborati nel corso di un settantennio. Molti, quasi tutti, poi, lamentavano la mancata regolamentazione della figura giuridica del condominio e la scarna disciplina riguardante la natura (solidale o parziaria) dei debiti condominiali.

In effetti le norme che riguardano molte delle attribuzioni dell’amministratore, l’apertura del conto corrente condominiale, le cause d’invalidità delle delibere e ancora altri aspetti (si pensi alla possibilità per le società di capitali di assumere l’incarico di amministratore) sono frutto del semplice recepimento dei principi elaborati dalla giurisprudenza.

Poche le novità: si pensi ad anagrafe condominiale e requisiti di onorabilità e professionalità degli amministratori condominiali su tutte.

In sintesi: la riforma del condominio ha deluso i più. Nel frattempo sono passati quasi due anni e sono iniziate ad arrivare le prime sentenze sulle nuove regole del condominio. Qui di seguito approfondiremo le più significative: pignorabilità del conto corrente condominiale, formazione professionale degli amministratori e forma d’impugnazione delle delibere condominiali, senza dimenticare qualche sussulto originale, quale, ad esempio, quello sulle materie soggette alla mediazione.


Conto corrente condominiale


Tra le nuove regole sul condominio, quella riguardante il conto corrente condominiale non è stata una vera e propria novità (la giurisprudenza l’aveva sostanzialmente stabilita già in passato), ma ha comunque rappresentato un’innovazione importante in materia in relazione all’esigenza di maggiore trasparenza nella gestione condominiale.

In breve: l’ amministratore di condominio ha l’obbligo di aprire se non esiste e utilizzare un conto corrente specificamente dedicato al condominio amministrato facendovi transitare tutte le somme in entrata e in uscita. Un condomino gli versa una somma? L’amministratore deve farla transitare sul conto corrente condominiale. L’amministratore deve pagare un fornitore? Di quel pagamento deve restare traccia sul quel conto.

Condominio negli edificiLa novità di maggiore rilevanza rispetto a questo tema è stata rappresentata da un aspetto che le nuove regole sul condominio non avevano affrontato direttamente: la pignorabilità del conto corrente condominiale.

Nel 2014 le prime pronunce giurisprudenziali in materia (cfr. Trib. Reggio Emilia 16 maggio 2014 e Trib. Milano ord. 27 maggio 2014) hanno evidenziato che le somme presenti sul conto corrente possono essere pignorate se la compagine ha un debito verso un proprio fornitore.

Queste decisioni hanno fatto discutere, e non poco, dato che le norme dettate in materia di debiti condominiali (cfr. art. 63, terzo comma, disp. att. c.c.) lasciavano intendere che in casi di azioni contro il condominio, i primi a doverne pagare le conseguenze dovessero essere i condòmini morosi. Per questi Tribunali non è per forza così, dato che le nuove regole sul condominio, si legge nei provvedimenti succitati, prevedono una sostanziale autonomia patrimoniale tra condominio e condòmini. Come dire: va bene l’azione contro i morosi ma anche il condominio può essere chiamato a rispondere dei propri debiti. Questa situazione rappresenta il classico esempio della lacunosità della riforma del condominio rispetto a un argomento molto importante, che, ne siamo certi, avrà come conseguenza un aumento del contenzioso.


Formazione iniziale e periodica degli amministratori condominiali


Le nuove regole sul condominio prevedevano in modo succinto e sibillino che gli aspiranti amministratori condominiali dovessero frequentare dei corsi di formazione iniziale e quelli già in attività dei corsi di formazione periodica. La legge (art. 71-bis disp. att. c.c.) ha altresì previsto l’obbligatoria ricorrenza di alcuni requisiti di onorabilità e culturali.

Le norme sulla formazione iniziale e periodica hanno trovato una concreta applicazione grazie al d.m. n. 140/2014, emanato a settembre del 2014. Queste norme, come altre in materia condominiale, altro non hanno fatto se non aumentare la confusione in una materia così delicata quale quella della formazione professionale.

Il regolamento sulla formazione degli amministratori è poco chiaro e privo di un sistema di controlli che ne garantisca la corretta applicazione; per molti degli addetti ai lavori sembra essere stato pensato più per salvaguardare delle rendite acquisite che per garantire la reale preparazione degli amministratori.

Non è mancato chi ne ha chiesto l’immediata modifica anche se approvato da poco. Il Ministero ha fornito, peraltro a mezzo stampa (come dire: valore legale di quelle risposte pari a zero), delle risposte dai più considerate vaghe e per nulla soddisfacenti.

Sempre rispetto agli amministratori condominiali si segnala il ginepraio d’interpretazioni proposte sulla norma riguardante la loro conferma in carica (art. 1129 c.c.); ancora non si segnalano sentenze in materia, ma siamo certi che non tarderanno ad arrivare pronunce anche contrastanti tra di loro.


Impugnazione delle delibere condominiali e mediazione


Tra le nuove regole sul condominio, quella dettata in materia di forma dell’atto introduttivo di giudici d’impugnazione delle delibere condominiale (art. 1137 c.c.) ha portato a una tra le prime sentenze sulla riforma del condominio.

Per il Tribunale di Cremona e quello di Milano, i primi di cui s’è avuta notizia (cfr. Trib. Cremona 23 gennaio 2014 n. 37 e Trib. Milano 21 ottobre 2013) per iniziare queste cause è possibile introdurle solamente utilizzando l’atto di citazione e non più anche il ricorso, come avveniva in passato.

Il Tribunale di Padova (decreto del 24 febbraio 2015), sempre in materia di contenzioso condominiale, ha stabilito che ogni controversia condominiale, anche quelle che a livello generale non sarebbero sottoposte al tentativo di mediazione per la particolarità del procedimento attivato (nel caso di specie procedimento in camera di consiglio) devono passare davanti a un organismo di mediazione prima di arrivare nelle aule di giustizia.

Si tratta di un provvedimento che sta sollevando molte perplessità, in quanto la ratio del d.lgs n. 28/2010 e quella di cui all’art. 71-quater disp. att. c.c. (che regolamenta alcuni aspetti della mediazione condominiale) paiono essere di senso opposto a quello indicato dal Tribunale veneto.
In definitiva, a poco meno di due anni dall’entrata in vigore delle nuove regole sul condominio, sono più d’una le problematiche sollevate dalla loro applicazione pratica. Di certo non un risultato incoraggiante.

riproduzione riservata
Articolo: Nuove regole sul condominio
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Nuove regole sul condominio: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • 64brunica
    64brunica
    Lunedì 27 Aprile 2015, alle ore 09:38
    Buon giorno, in merito ad una eventuale modifica o integrazione, segnalo di ritornare al controllo del conto corrente evitando di passare dall'amm.re come aveva espresso l'arbitro bancario finanziario nonché alcune sentenze. E di facile intuito tale accorgimento in quanto il controllo l'ispezione da parte del condomino appare molto trasparente lasciando spazio a eventuali conestazioni nelle assemblee.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Nuove regole sul condominio che potrebbero interessarti
Condominio 4.0: un convegno sulle nuove opportunità relative al mondo condominiale

Condominio 4.0: un convegno sulle nuove opportunità relative al mondo condominiale

Condominio 4.0: un convegno organizzato da Harley&Dikkinson a Roma per fare una analisi su tutte le opportunità lavorative relative alla gestione condominiale.
Riforma del condominio, molti amministratori rischiano il posto

Riforma del condominio, molti amministratori rischiano il posto

La così detta riforma del condominio, dal 18 giugno 2013 i condomini con meno di dieci partecipanti potranno decidere di revocare l'amministratore, così molti amministratori rischiano di restare...
Un 2013 pieno di novità grazie alla riforma del condominio

Un 2013 pieno di novità grazie alla riforma del condominio

Il 2013 sarà un anno a suo modo storico per le norme condominiali; il 18 giugno, infatti, entrerà in vigore la riforma del condominio. E fino ad allora?...
Riforma del condominio e supercondominii

Riforma del condominio e supercondominii

Con l?approvazione della così detta riforma del condominio da parte del Senato (perché il testo diventi legge è necessario ancora l?ok della Camera...
Assemblea fiume e le novità introdotte dalla riforma

Assemblea fiume e le novità introdotte dalla riforma

Assemblea fiume, ovvero la possiiblità di parteciapare ad estenuanti ed infinite riunioni condominiali. La riforma semplificherà le possibilità di rinvio.
accedi al social
Registrati come Utente
276407 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
21002 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Universo faretto led ad incasso 1 watt mini spot punto luce tondo luce bianca 6500k calda 3000k e blu 220v
      Universo faretto led ad incasso 1...
      4.50
    • Pro-form abs proform usa - + set di cavigliere con peso
      Pro-form abs proform usa - + set...
      27.92
    • Midea italia comfee hs129cn1wh libera installazione orizzontale 102l a+ bianco congelatore - garanzia italia
      Midea italia comfee hs129cn1wh...
      108.23
    • Vidaxl set 6 coprisedie elastiche beige tessuto poliestere a coste
      Vidaxl set 6 coprisedie elastiche...
      41.99
    • Philips qp6520-20 oneblade pro - rasoio, regolabarba
      Philips qp6520-20 oneblade pro -...
      72.99
    • Empire interactive empire merchandising 375612 - set di 3 maxi cornici di qualità, marca shinsuke®, profilo: 30 mm, in alluminio, per maxi
      Empire interactive empire...
      131.76
    • Progettazione di interni
      Progettazione di interni...
      300.00
    • Facciate condominio
      Facciate condominio...
      50.00
    • Ristrutturazione bagno zona Roma
      Ristrutturazione bagno zona roma...
      3790.00
    • Verniciatura ringhiera Milano
      Verniciatura ringhiera milano...
      10.00
    • Trappola per talpa a tubo
      Trappola per talpa a tubo...
      8.78
    • Pappylait cane 250 gr
      Pappylait cane 250 gr...
      13.42
    • Amazonbasics - anelli per tenda da doccia con sfere scorrevoli
      Amazonbasics - anelli per tenda da...
      4.99
    • Allforfood forniture ristorazione - frullatore ad immersione - stabilizzatore di velocita' - mod. aquila 75 variotronic - potenza watt-hp 750-1 - mono
      Allforfood forniture ristorazione...
      246.89
    • Cordivari radiatore scaldasalviette cordivari lisa 22 1160x45
      Cordivari radiatore...
      50.00
    • Multipresa scart 5 posti prese interruttore on-off cavo tv decoder dvd
      Multipresa scart 5 posti prese...
      9.63
    • Turikan coppia reggilibri bianco in metallo art.7250
      Turikan coppia reggilibri bianco...
      4.45
    • Corsair cssd-n240gbxt neutron xt harddisk
      Corsair cssd-n240gbxt neutron xt...
      134.99
    • Compo floranid prato con diserbante
      Compo floranid prato con diserbante...
      24.97
    • Legatrice
      Legatrice...
      34.77
    • Palla grasso piccola pz 6
      Palla grasso piccola pz 6...
      2.97
    • Pompa xl 300 electric pro
      Pompa xl 300 electric pro...
      330.38
    • Pompa libertis 5 l multi
      Pompa libertis 5 l multi...
      110.90
    • Wonderweed 300 canna da diserbo
      Wonderweed 300 canna da diserbo...
      24.34
    • Scrivania carmen 30010
      Scrivania carmen 30010...
      118.00
    • Black+decker sc350 tritatutto, 120 w, 350 ml
      Black+decker sc350 tritatutto, 120...
      18.00
    • C.k. borsa porta utensili con contenuto 18 parti c.k. t1630 fkit elettricisti
      C.k. borsa porta utensili con...
      259.00
    • Stanley cacciavite basic 5x150 stanley 1-60-005
      Stanley cacciavite basic 5x150...
      1.99
    • Elica cappa a parete 60cm inox missy ix-a-60 - prf0004024a
      Elica cappa a parete 60cm inox...
      68.99
    • Smeg ps906 incasso gas acciaio inossidabile piano cottura
      Smeg ps906 incasso gas acciaio...
      651.95
    • Detergente per polverizzatori 100 bio
      Detergente per polverizzatori 100...
      12.14
    • Grasso per polverizzatori
      Grasso per polverizzatori...
      11.22
    • Pond wizard
      Pond wizard...
      121.98
    • Pomodoro ibrido alto beefmaster vfn
      Pomodoro ibrido alto beefmaster vfn...
      3.19
    • Pompa zaino super lt20
      Pompa zaino super lt20...
      79.30
    • Pompa a zaino energy plus
      Pompa a zaino energy plus...
      256.20
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Weber
  • Vimec
  • Immobiliare.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Onlywood
  • Policarbonato online
  • Black & Decker
  • Ceramica Rondine
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
€ 500.00
foto 3 geo Milano
Scade il 30 Settembre 2017
€ 180.00
foto 3 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 4 500.00
foto 4 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 500.00
foto 6 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 90.00
foto 2 geo Catania
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 150.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
97678
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok