Questo sito utlizza cookie! Leggi informativa privacy

Metodi di risanamento anti umidità

News di Ristrutturazione
Umidità di risalita nei muri, come affrontare il problema? Ci sono vari metodi d'intervento, che si basano su altrettanti principi di tipo fisico, chimico, ecc..
Metodi di risanamento anti umidità
Arch. Raffaella Pierri
Arch. Raffaella Pierri

Umidità di risalita nei muri, come affrontare il problema? Ci sono vari metodi d’intervento, che si basano su altrettanti principi, di tipo fisico, chimico, eccetera.


Sistema anti umidità fai da te


Sistema SpeedyUn sistema semplice semplice, fai da te, è rappresentato dal sistema SPEEDY. Pubblicizzato con vari slogan che puntano tutti sulla estrema semplicità di utilizzo e sul costo davvero conveniente di ogni confezione di prodotto, questo sistema anti umidità si basa sul principio che l’umidità non bisogna fermarla o coprirla ma semplicemente asciugarla.

Questo sembra essere un sistema risolutivo una volta per tutte, che agisce in tempi breSistema Speedyvi. E’ una cartuccia anti umidità, in materiale antistatico, e si può applicare nel caso di qualsiasi tipo di muro, sia esso di tufo, di pietra, di mattoni o di cemento armato.

Si tratta di un brevetto ormai conosciuto a livello internazionale, e funziona sfruttando la circolazione di aria fredda e aria umida che, creando un ricambio fra interno ed esterno, fa asciugare la muratura.

Estremamente facile da installare ed economica, questa cartuccia non necessita di sostituzione, non si ottura, e inoltre è facilmente occultabile da intonaci e tinteggiature. Niente male in tempi di crisi…

Sistema SpeedyPraticamente, Speedy divide l’aria secca che entra dall’esterno, dall’aria umida presente nel foro. Quest’ultima, più pesante, tende a scendere, per cui, nel giro di pochi giorni, l’area asciutta formatasi intorno alla cartuccia sarà di 8-10 cm.

Basta quindi posizionare le cartucce a circa 15-20 cm di distanza tra loro, su una o due file a seconda della gravità del fenomeno, per assicurare il blocco della risalita alla base del muro.

E’ un sistema anti umidità fai da te, non necessita di alcuna assistenza da pSistema Speedyarte di installatori professionisti e può essere applicata sia all’interno che all’esterno dell’abitazione. Si pratica, con un normalissimo trapano, un foro  di 16 mm di diametro nel muro per circa due terzi del suo spessore, con una inclinazione di 25-30 gradi, in cui alloggiare la cartuccia.


Sistema anti umidità con Tecnologia a Compensazione di Carica


D.L.K.: Umidità di risalitaDiverso il metodo di risanamento delle murature di D.L.K. srl, che sfrutta come sistema anti umidità la Tecnologia a Compensazione di Carica, con una garanzia nominale di 10 anni, anche se, in realtà, questo metodo è pubblicizzato per una durata illimitata.

Considerando la differenza di potenziale che si viene a creare, in una muratura resa umida a causa di risalita per capillarità, tra muro fuori terra e fondazione, è noto che questa particolare situazione fa sì che le cariche opposte si attraggano, per cui la componente positiva delle molecole dell’acqua nelle fondazioni viene  richiamata verso l’alto per poi evaporare.

I sali contenuti in quest’acqua si depositano sulla parete dopo l’evaporazione, provocando il degrado della muratura e il distacco dell’intonaco.

Sfruttando le caratteristiche proprie dei metalli, in special modo il legame degli atomi e come gli elettroni vengano influenzati nei loro movimenti a seconda delle sollecitazioni indotte da campi elettrici opposti, si è giunti alla conclusione che:

Se un corpo (ad esempio un’asta) metallico viene immesso in un corpo elettricamente carico (ad D.L.K.: Tecnologia a Compensazione di Caricaesempio una muratura umida), il primo subisce induzione elettrostatica da parte del secondo: gli elettroni liberi, la cosiddetta nube elettronica, vengono attirati verso il campo positivo, per cui si determina una polarizzazione di cariche nell’asta, cioè si crea un polo negativo dove si sono ammassati gli elettroni ed uno positivo dove questi si sono allontanati.

La separazione di cariche è di entità eguale ed opposta alla causa che l’ha generata e permane spontaneamente nel tempo fino a quando tale causa sussiste.

Il sistema anti umidità a Compensazione di Carica tende dunque semplicemente a ridare neutralità elettrica alla massa muraria, eliminando la differenza di potenziale elettrico che causa la risalita di umidità.

D.L.K.: Tecnologia a Compensazione di CaricaVengono dunque inserite delle aste metalliche nelle murature. L’induzione elettrostatica in queste aste provoca la separazione delle cariche elettriche, per cui, nella parte alta dell’asta ci saranno cariche positive, immerse in campo negativo, mentre una situazione contraria accade nella parte bassa in fondazione.

Ecco dunque ripristinata la situazione di neutralità elettrica nella muratura, grazie all’azione congiunta muratura-aste.

Tra le caratteristiche più importanti di questo sistema sono da sottolineare: l’autonomia, in quanto non necessita di energia elettrica esterna; l’autoregolazione, in quanto al variare della situazione nella muratura, e di conseguenza delle cariche presenti, le cariche indotte nelle aste si bilanciano di conseguenza; la reversibilità, fatto che rende possibile sfilare, se necessario, un’asta, senza danneggiare il resto dell’impianto, visto che ogni asta agisce in completa autonomia.

Da non sottovalutare neanche il fatto che i metalli utilizzati sono inerti nei confronti dei materiali costituenti la muratura, per cui la durata di questo sistema è praticamente illimitata.

Articolo: Metodi di risanamento anti umidità
Valutazione: 4.31 / 6 basato su 29 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 0
  • 0
  • 5
  • 0
Commenta su Metodi di risanamento anti umidità
Caratteri rimanenti
  • Roberto P.
    Mercoledì 18 Settembre 2013, alle ore 16:50
    Buonasera, vorrei sapere se il sistema antiumidità con le cartucce può funzionare anche con un paramento con muratura a sacco nel quale dal tetto è penetrata acqua.
    Nel caso specifico il danno è stato riparato ma ora occorre asciugare la parete in questione.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.pierri Roberto P.
      Domenica 22 Settembre 2013, alle ore 16:10
      Metodi del genere sono consigliati per situazioni di risalita costante dell'umidità.
      Credo siano invece inutili nel caso in cui i problemi di infiltrazione siano stati risolti e che sia invece più efficace un apparecchio deumidificante nel locale apposito che acceleri un processo normale di asciugatura.
      Materiali di rifinitura traspiranti e tanta areazione faranno il resto.
      rispondi al commento
  • Salvatore
    Sabato 2 Febbraio 2013, alle ore 10:17
    Con riferimento al sistema con tecnologia a conpensazione di carica, chiedo: e se il muro e' costituito da blocchi cavi in cls, o in mattoni forati? Vi sarei grato se mi poteste chiarire le idee. saluti Salvatore
    rispondi al commento
    • Arch.pierri Salvatore
      Giovedì 7 Febbraio 2013, alle ore 15:07
      Per Salvatore: Questo metodo è indipendente dal tipo di materiale utilizzato per la muratura, quindi nessuna controindicazione.
      rispondi al commento
  • Simone Poli
    Lunedì 21 Gennaio 2013, alle ore 19:08
    Buonasera voglio illustrarvi il mio problema e chiedervi come vi sembra meglio risolverlo.
    In casa mia nel disimpegno ho un pezzo di muro largo 2,5 mt che è più basso della strada di circa 1.5 mt.
    Ho chiaramente delle infiltrazioni di acqua piovana e mi si sono create delle chiazze di umidità.
    Tenendo conto che il palazzo è vecchio con muri di 60cm circa, e che è sprovvisto di scannafosso.
    Cosa mi consigliate di fare? Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.pierri Simone Poli
      Mercoledì 23 Gennaio 2013, alle ore 12:04
      Per Simone Poli: I metodi per poter agire sono tanti, di natura chimica o altro, con differenze anche di investimento economico, ma è indispensabile un sopralluogo tecnico per valutare l'intervento, considerando lo stato dei fatti, quindi esposizione, situazione strutturale, materiali coinvolti e quant'altro.
      rispondi al commento
  • Lino
    Lunedì 26 Novembre 2012, alle ore 19:55
    Buon giorno Raffaella, ho capito bene il funzionamento e la messa in opera della cartuccia Speedy, mentre le sarei grato se mi desse informazioni più dettagliate per applicare la Tecnologia a Compensazione di Carica.
    In particolare che metallo usare per la barra da inserire nella muratura, il diametro della stessa, il diametro del foro, la sua lunghezza, che inclinazione, ogni quanti cm. deve essere posto, se deve sporgere dal muro interno, ecc. come ha fatto per la descrizione della cartuccia Speedy.
    Grazie e cordiali saluti Lino
    rispondi al commento
    • Arch.pierri Lino
      Martedì 27 Novembre 2012, alle ore 16:07
      Per Lino: I fori da realizzare sono di circa 30 mm di diametro, posti a distanza tra loro di circa 50 cm, ad 1 m circa di altezza rispetto al piano di calpestio. L'inclinazione viene calcolata secondo specifiche tabelle e dati dell'azienda. Le barre metalliche, di lunghezza dai 120 ai 200 cm e di diametro 10-16 mm, sono in acciaio o in rame. Come specificato dalla ditta, l'intervento è effettuato di solito da una sola parte della muratura, dopo aver tolto l'intonaco fino ad un'altezza di 50 cm sulla massima quota di risalita.
      rispondi al commento
  • Arch.pierri
    Lunedì 15 Ottobre 2012, alle ore 11:43
    Per Arch Nervo e Marco: siamo sempre favorevoli ad accogliere ogni chiarimento o ampliamento alle notizie che trattiamo, quindi grazie.
    rispondi al commento
  • Arch Nervo
    Domenica 14 Ottobre 2012, alle ore 10:52
    Altri sistemi in uso INFILTRAZIONI DI PRODOTTI CHIMICI:
    Si praticano dei fori del diametro di 10 - 12 mm per quasi tutto lo spessore del muro. In questi fori viene poi iniettato del silicone mescolato a solvente: tale sostanza dovrebbe quindi impregnare tutto il muro.
    Controindicazioni: non tutti i materiali assorbono alla stesso modo; le murature, al loro interno, presentano delle cavità che, dovendosi riempire del prodotto iniettato, causano un enorme spreco del prodotto stesso; per diversi anni si sente in casa l'odore di solvente; l'umidità di risalita si concentra in altre parti dell'edificio.
    APPARECCHIATURE ELETTRICHE CHE INVERTONO LA POLARITA' DELL'ACQUA:
    Alcune si presentano come scatolette di piccola dimensione che si fissano al muro, al centro dell'edificio con presenza di umidità, altre sono simili a lampadari che si appendono al soffitto di cantine e tavernette. Si dice che abbiano entrambe un raggio d'azione di 15 - 20 metri. Controindicazioni: il costo, che è di MIGLIAIA di euro; se davvero funzionassero, anche noi essere umani, dovremmo avere dei problemi, in quanto il nostro corpo è composto per il 70% di acqua.
    TAGLIO DEL MURO: Con enormi seghe circolari diamantate, si taglia il muro a 10 - 12 cm dal pavimento. In questo taglio viene inserita una lamina di resina. Controindicazioni: non è utilizzabile in zone sismiche; non si può applicare ai muri contro terra; l'edificio non è più a massa con il terreno.
    INTONACI OSMOTICI - DEUMIDIFICANTI - TRASPIRANTI: Controindicazioni: efficacia limitata nel tempo (uno o due anni, dipende dal materiale di costruzione del muro); nell'80% dei casi, l'umidità rischia di risalire sopra l'intonaco; se l'umidità risale, fa emergere in superficie il SALNITRO (calcare dell'acqua, causa di chiazze ed aloni biancastri sui muri) IL SISTEMA SPEEDY: In natura i terreni, siano pure argillosi o sabbiosi, sono umidi, ed ogni manufatto che vi appoggi sopra (muri, fondazioni, pavimenti), contrasta la naturale evaporazione del suolo. l'umidità di risalita o capillare, è formata da particelle d'acqua (vapore) che, per differenza di temperatura tendono a risalire nel muro fino ad un'altezza di 100 -150 cm dal piano del terreno (a seconda de l materiale di costruzione e dello spessore del muro).
    Per uscire dal muro, il vapore esercita una pressione che gonfia la tinteggiatura e, di conseguenza, deteriora l'intonaco. Da qui,muffe e cattivi odori.
    Si evince quanto sia inutile entare di coprire l'umidità con l'intonaco, o di fermarla, o di invertire la polarità dell'acqua ecc... ma semplicemente FARLA SFOGARE: Speedy fa sfogare l'umidità in modo semplice, veloce e naturale.
    rispondi al commento
  • Marco - Filachim
    Venerdì 12 Ottobre 2012, alle ore 11:14
    Ciao, ho letto il tuo interessante articolo su come affrontare il problema dell'umidità nei muri.
    Io lavoro per Fila Industria Chimica e vorrei consigliarvi, in caso appunto di umidità, di utilizzare l'idrorepellente FILAES82 per mattoni e cotto o HYDROREP per la pietra naturale.
    Questi prodotti proteggono le superfici della casa prevenendo la formazione di sali, lasciando al contempo traspirare il materiale e permettendo all'umidità di asciugarsi.
    Per ulteriori info non esitate a consultare il sito www.filachim.com! :)
    rispondi al commento
Notizie che trattano Metodi di risanamento anti umidità che potrebbero interessarti
Il duplex

Il duplex

Abitare su due piani.
Parametri Termici Termoblocchi

Parametri Termici Termoblocchi

Materiali specifici per la costruzione di edifici a bassa spesa energetica, quali i termoblocchi, permettono di ottenere manufatti energeticamente equilibrati.
Sconfiggere l'umidita' nelle murature

Sconfiggere l'umidita' nelle murature

Alcune moderne tecnologie basate su principi della Fisica offrono brillanti soluzioni ad un annoso problema nelle costruzioni in muratura.
Umidità accidentale: cause e soluzioni

Umidità accidentale: cause e soluzioni

Umidità accidentale è un fenomeno diffuso provocato da infiltrazioni accidentali, difetti costruttivi, mancanza di manutenzione, rotture di condotti idraulici.
I vantaggi del ventilatore

I vantaggi del ventilatore

Benessere con un uso corretto.
IMMOBILIARE
prezzi ristrutturazione
costi ristrutturazione
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE







SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Elettro osmosi
      Elettro osmosi...
      599.00
    • Umidità di risalita
      Umidità di risalita...
      599.00
    • Umidità da risalita
      Umidità da risalita...
      26.00
    • Rivestimento anti umidità
      Rivestimento anti umidità...
      20.00
    • Asciugatura umidità risalita capillare
      Asciugatura umidità...
      120.00
    • Umidità di risalita
      Umidità di risalita...
      599.00
    • Risalita umidità, deumidificazione muri
      Risalita umidità,...
      120.00
    • Tenda rullo d23
      Tenda rullo d23...
      95.00
    • Tenda rullo francia
      Tenda rullo francia...
      75.00
    • Umidità di risalita impermeabilizzazione
      Umidità di risalita...
      40.00
    • Risalita capillare deumidificazione dissalazione
      Risalita capillare...
      120.00
    • Umidità risalita
      Umidità risalita...
      120.00

BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE