Questo sito utlizza cookie! Leggi informativa privacy

Manutenzione Straordinaria

News di Ristrutturazione
Gli interventi di manutenzione straordinaria sono quelli necessari a rinnovare e sostituire parti anche strutturali o realizzare e integrare impianti e servizi igienici.
Manutenzione Straordinaria
Arch. Carmen Granata

Continuiamo il nostro excursus per entrare nel dettaglio degli interventi edilizi che si possono effettuare su edifici esistenti e per i quali è possibile usufruire di detrazioni fiscali.

Essi sono definiti nell'articolo 3 del Testo Unico dell'Edilizia (d.p.r. 380/01).

Gli interventi di manutenzione straordinaria sono definiti alla lettera b) del comma 3 come le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico - sanitari e tecnologici, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino modifiche delle destinazioni di uso.


Esempi di interventi di manutenzione straordinaria


manutenzione straordinariaDi seguito un elenco, comunque non esaustivo, di interventi che rientrano nella casistica di manutenzione straordinaria:

Opere esterne:
- rifacimento o nuova realizzazione di intonaci esterni;
- sostituzione di serramenti esterni, persiane, serrande, ecc., con altra tipologia di infissi differente per forma e materiali;
- realizzazione di  cancellate, ringhiere, muri di cinta e recinzioni;
- apertura di nuove porte o finestre verso l'esterno;
- interventi finalizzati alla formazione di cortili e giardini, anche con piantumazione di alberi;

Opere interne:
- consolidamento statico di strutture portanti dell'edificio, sia in fondazione che in elevazione;
- sostituzione di solai di copertura con altri aventi materiali e strutture differenti, senza modifica delle quote di colmo o gronda;
- rifacimento di scale e rampe;
- realizzazione, rifacimento integrale o integrazione di servizi igienico – sanitari;
- rifacimento o modifica integrale degli impianti anche con installazione di pannelli solari o fotovoltaici;
- sostituzione di tramezzi interni con modifica dello schema distributivo, ma senza alterare superfici, volumi e destinazione d'uso;
- frazionamenti o accorpamenti di unità immobiliari, purchè non comportino la modifica dell’assetto distributivo dell'intero fabbricato;

Sono compresi anche interventi di realizzazione di elementi accessori o pertinenziali che non comportino l'aumento di volumi o superfici utili, come  scale di sicurezza ed ascensori, volumi tecnici, centrali termiche, anche all'esterno dell'edifico.

Tra gli interventi di manutenzione straordinaria sono compresi anche quelli finalizzati al risparmio energetico, come la coibentazione o rifacimento del manto di copertura e la realizzazione di cappotti esterni.


Titoli abilitativi per interventi di manutenzione straordinaria


Come abbiamo visto, la manutenzione straordinaria comprende una serie di interventi possibili che possono portare anche ad una certa trasformazione dell'immobile, senza però mutarne destinazione d’uso, superfici e volumi, e che spesso richiedono un progetto a firma di tecnico abilitato.
Per questo è necessario presentare in comune, prima dell'inizio dei lavori, una Comunicazione di Inizio Lavori (C.I.L, C.I.A. o C.I.A.L.), asseverata dal tecnico ed accompagnata da tutti gli elaborati grafici e documenti necessari.

progetto per manutenzione straordinariaNel caso in cui i lavori prevedano interventi su parti strutturali, come l'apertura di un vano in un muro portante o la sostituzione di un solaio, si dovrà, invece, presentare una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.).
In questo caso sarà anche necessario, prima di iniziare i lavori, depositare il progetto e la verifica strutturale al Genio Civile.

Alcuni comuni prevedono per determinati interventi, come il frazionamento in due distinte unità immobiliari, ancora la vecchia D.I.A. o addirittura il Permesso di Costruire.

Anche in caso di manutenzione straordinaria bisogna ottemperare all'obbligo di rispetto delle prescrizioni in materia di sicurezza e presentare la notifica preliminare all'ASL nel caso ne ricorrano i presupposti, cioè nel caso in cui intervengano almeno due imprese anche non contemporaneamente.

Nel caso in cui ci sia necessità di installare su suolo pubblico opere provvisionali, come ponteggi, bisognerà  presentare preventivamente la richiesta di Occupazione di Suolo Pubblico (OSP) e pagare i relativi oneri.

Infine, quando i lavori comportino una modifica della distribuzione interna dell'edificio, o la presenza di nuove aperture, prima che i lavori siano terminati, bisognerà provvedere alla richiesta di variazione catastale ed allegare la relativa ricevuta alla comunicazione di fine lavori.


Detrazioni fiscali per interventi di manutenzione straordinaria


detrazioni per manutenzione straordinariaGli interventi di manutenzione straordinaria  possono usufruire di detrazione Irpef del 50% e, visto che tra di essi rientrano anche le opere per l'efficientamento energetico, di detrazione 65%.

Tuttavia le due agevolazioni non sono cumulabili per cui bisognerà distinguere nella contabilità le diverse lavorazioni, oppure, nel caso in cui gli interventi possano fruire dell'una o dell'altra, scegliere quella che si ritiene più conveniente in base alla propria situazione.

Un'altra distinzione importante va fatta in base alla tipologia dell'immobile: della detrazione 50%, infatti, possono godere solo gli edifici residenziali, di quella del 65%, invece, tutte gli edifici, di qualunque categoria catastale.


Iva agevolata per interventi di manutenzione straordinaria


Come accade per la manutenzione ordinaria, anche  gli interventi di manutenzione straordinaria sono tra quelli che possono usufruire dell'Iva agevolata al 10%, se eseguiti su edifici a prevalente destinazione abitativa.

iva per manutenzione straordinariaTale aliquota si può applicare alla prestazione di servizi, cioè ai lavori eseguiti dall'impresa e all'acquisto dei materiali, se effettuato dall'impresa stessa.
Se invece l'acquisto dei materiali viene fatto direttamente dal committente, l'aliquota Iva è quella ordinaria.

Se invece gli interventi sono finalizzati all'eliminazione delle barriere architettoniche, l'aliquota Iva agevolata è del 4%.

Per usufruire delle aliquote agevolate il committente deve presentare all'impresa una dichiarazione scritta in cui ne fa richiesta, assumendosi la responsabilità del tipo di interventi effettuati.

I costi delle prestazioni professionali del  tecnico incaricato (architetto, ingegnere o geometra), non sono invece soggetti ad Iva agevolata, ma ad aliquota ordinaria. E' possibile, comunque, portare anche questi onorari in detrazione.

Articolo: Manutenzione Straordinaria
Valutazione: 5.56 / 6 basato su 164 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 2
  • 1
  • 0
  • 0
Commenta su Manutenzione Straordinaria
Caratteri rimanenti
  • Peppecasa83
    3 giorni fa
    Gentilissimo architetto, mi appresto finalmente a terminare i lavori di ristrutturazione. Fino ad ora ho pagato diverse fatture di solo acconto, senza alcuna indicazione dei lavori eseguiti. La fattura di saldo , oltre ad indicare le varie fatture di acconto pagate, deve elencare i lavori eseguiti. Tali lavori possono essere riportati in un allegato alla fattura o devono essere elencati nel corpo della fattura stessa?Grazie in anticipo.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Peppecasa83
      2 giorni fa
      No, è sufficiente indicare una descrizione generica, poi quella più dettagliata sarà contenuta nel computo metrico.
      rispondi al commento
  • Alfacentauro
    Venerdì 12 Dicembre 2014, alle ore 12:57
    Gentile Architetto, ho letto che il box auto o garage ne l caso di nuova costruzione rientra nella detrazione del 50%. Nel mio caso lo sto realizzando a piano terra di una nuova costruzione come Box di pertinenza. Volevo capire se le spese delle fondamenta le posso caricare sul costo del garage e quindi detraibili? Se s,come fare? Devo specificare nella fattura il riferimento al garage di pertinenza?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Alfacentauro
      4 giorni fa
      Nella detrazione rientrano tutte le spese per il box, quindi anche quelle per le fondazioni del box, ma non quelle per per le fondazioni della casa. E' bene specificare in fattura che si tratta di un box di pertinenza.
      rispondi al commento
  • Aleautoc
    Venerdì 12 Dicembre 2014, alle ore 10:28
    Buongiorno gentile Architetto. Ho avviato lavori di manut. straordinaria con una impresa e alcuni lavori autonomi.ora la ditta che fornisce le porte interne intende fatturare sia per fornitura e posa al fine di ottenere l iva agevolata.la medesima ditta subappalta la posa ad un lavoratore autonomo:posso ottenere l iva al 10 lo stesso? Per non fare comunicazione asl devo fare esplicitare il subappalto in fattura e allegare il relativo contratto?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Aleautoc
      Venerdì 12 Dicembre 2014, alle ore 12:01
      No, anche il subappalto prefigura la presenza di un'altra impresa e quindi richiede notifica. L'iva al 10% si può ottenere se l'acquisto delle porte viene fatturato dalla ditta.
      rispondi al commento
      • Aleautoc Arch.granata
        Venerdì 12 Dicembre 2014, alle ore 12:43
        Pero' di fatto sul cantiere sara' presente solo il lavoratore autonomo, non l impresa fornitrice delle porte. E' quindi richiesta ugualmente la notifica?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Aleautoc
          4 giorni fa
          Mi scusi, avevo capito che la posa la effettuasse la ditta fornitrice. Nel caso di lavoratore autonomo, no.
          rispondi al commento
          • Aleautoc Arch.granata
            4 giorni fa
            Ci mancherebbe! Grazie mille. Quindi per essere in regola con asl ed iva agevolata mi consiglia di fare esplicitare nella fattura il subappalto al lavoratore autonomo ed allegare il relativo contratto?
            rispondi al commento
  • Leta74@yahoo.it
    Venerdì 12 Dicembre 2014, alle ore 09:49
    Grazie mille gentilissima
    rispondi al commento
  • Leta74@yahoo.it
    Giovedì 11 Dicembre 2014, alle ore 11:56
    Salve Architetto,ho da poco acquistato un appartamento che necessita di alcune migliorie oltre alla sostituzione di infissi e porte e alla tinteggiatura vorremmo realizzare delle contropareti in cartongesso in bagno per coprire le mattonelle esistenti....mi chiedevo tale intervento rientra nella manutenzione ordinaria e quindi basta C.I.L o devo presentare altri tipi di comunicazioni?anticipatamente ringrazio e saluto
    rispondi al commento
    • Arch.granata Leta74@yahoo.it
      Venerdì 12 Dicembre 2014, alle ore 09:25
      Sì, è manutenzione ordinaria.
      rispondi al commento
  • Alfacentauro
    Mercoledì 10 Dicembre 2014, alle ore 10:28
    Grazie per la celere risposta. in relata la costruzone totale ha cambiato volume essendo passato da edificio a singolo piano terra ad edificio a due piani. Quindi pensavo che almeno i muri di contenimento addizoonali alle normali fondazioni realizzati per ragioni di sicurezza (edifici a lato di vecchia costruzione costruito sulla sabbia) possano essere portati in detrazione come muri di contenimento nuova costruzione. Grazie ancora
    rispondi al commento
    • Arch.granata Alfacentauro
      Mercoledì 10 Dicembre 2014, alle ore 12:52
      No, in questo caso non ci sono interventi detraibili.
      rispondi al commento
  • Alfacentauro
    Mercoledì 10 Dicembre 2014, alle ore 08:05
    Salve, sto realizzando demolizione e ricostruzione e quindi si configura come nuova costruzione. Volevo chiedere se, siccome sono stati richiesti in fase di realizzazione degli ulteriori muri di contenimento addizionali alle normali fondazioni, causa edifici adiacenti vecchia costruzione e dovento scavare circa 3 metri sotto terra, posso portare in detrazione il costo di relizzazione di questi muri esterni, magari con relativa giustificazion?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Alfacentauro
      Mercoledì 10 Dicembre 2014, alle ore 10:11
      In realtà un intervento di demolizione e ricostruzione si configura come ristrutturazione se rispetta la stessa volumetria dell'edificio preesistente, fatte salve le sole innovazioni necessarie per l'adeguamento alla normativa antisismica. Se il suo intervento ha queste caratteristiche, può fruire della detrazione per tutto (nei limiti di 96.000 euro).
      rispondi al commento
  • Danila84
    Martedì 25 Novembre 2014, alle ore 08:41
    Mentre dovrò specificare i dati dell'immobile nel riquadro delle detrazioni indicando anche il numero di registrazione del comodato d'uso? Grazie x la risposta
    rispondi al commento
  • Danila84
    Martedì 25 Novembre 2014, alle ore 08:38
    Salve architetto,l'immobile oggetto di ristrutturazione è di mia proprietà ma in usufrutto a mia madre. I lavori li ho pagati io e vorrei detrarli.In fase di dichiarazione degli immobili di proprietà per quanto riguarda me non specifico i dati di questo appartamento poichè è mia madre che dovrà farlo visto che risulta come sua prima casa...
    rispondi al commento
    • Arch.granata Danila84
      Martedì 25 Novembre 2014, alle ore 09:30
      Innanzitutto per avere la detrazione non è necessario che sia prima casa. Poi non capisco cosa c'entra il comodato d'uso visto che si parla di usufrutto e nuda proprietà.
      rispondi al commento
      • Danila84 Arch.granata
        Martedì 25 Novembre 2014, alle ore 10:47
        Ho letto nella guida dell'AE che in caso di lavori che interessano immobili in comodato d'uso bisogna inserire oltre il codice fiscale del proprietario che usufruisce della detrazione anche il numero di registrazione del contratto.
        rispondi al commento
        • Arch.granata Danila84
          Martedì 25 Novembre 2014, alle ore 12:22
          Sì, ma lei ha parlato di un immobile in usufrutto, il comodato non c'entra. Potrà detrarre l'usufruttuario (sua madre) o il nudo proprietario (lei), a seconda di chi effettuerà le spese.
          rispondi al commento
          • Danila84 Arch.granata
            Martedì 25 Novembre 2014, alle ore 13:50
            Ok, quindi dovrò solo indicare i dati catastali dell'immobile, di cui sono nudo proprietaria,oggetto di ristrutturazione nel riquadro per la detrazione e le varie spese sotenute.La ringrazio, gentilissima!
            rispondi al commento
  • Bebo1972
    Giovedì 20 Novembre 2014, alle ore 21:54
    Salve , ma se la ditta non mi rilascia la dichiarazione di conformità degli impianti perdo la detrazione ristrutturazione?? o la dichiarazione è obbligatoria solo per vendere casa oltre per la mia sicurezza??grazie..
    rispondi al commento
    • Arch.granata Bebo1972
      Lunedì 24 Novembre 2014, alle ore 09:44
      Non ci sono indicazioni in merito alle detrazioni, ma la conformità per i lavori sugli impianti deve obbligatoriamente esserci.
      rispondi al commento
      • Bebo1972 Arch.granata
        Lunedì 24 Novembre 2014, alle ore 14:28
        Cercherò di procurarmi le certificazioni...ma a quanto ho capito se non dovessi averle ho comunque diritto al bonus ristrutturazioni...giusto?grazie...gentilissima..
        rispondi al commento
  • Marcopaladini
    Lunedì 17 Novembre 2014, alle ore 12:17
    Buongiorno, dovrei fare una ristrutturazione straordinaria della mia abitazione, la casa è molto vecchia e andrebbe praticamente demolita e ricostruita anche per adeguarla alle leggi sull'antisismica, rifare la copertura, e il rifacimento del pavimento per non consentire all'umidità di risalire dalle pareti, il progetto prevede un adeguamento igenico sanitario, secondo voi posso usufruire della detrazione IRPEF?
    rispondi al commento
  • Massirock
    Sabato 15 Novembre 2014, alle ore 12:15
    Ho acquistato la mia "prima casa", un appartamento al piano terra. La camera da letto ha due finestre, entrambe che si affacciano sul giardino di mia proprietà. Vorrei trasformare una di queste finestre in una porta, in modo da poter accedere al giardino anche dalla camera. Se non sbaglio questo tipo di intervento rientra in manutenzione straordinaria. Questo tipo di ristrutturazione mi darebbe accesso al bonus mobili?
    rispondi al commento
  • Danila84
    Domenica 9 Novembre 2014, alle ore 10:06
    Salve architetto,ho eseguito lavori di man. straord. con DIA sulla facciata esterna del mio e dell'apprtamento di mia sorella, con trattamento del ferro e rifacimento cornicioni. Gli appartamenti sono al 1 e al 2 piano. Non è un condominio.Posso usufruire del bonus mobili ossia lampadari, mobili per l'arredo interno del mio appartamento? Oppure solo per le parti comuni?grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Danila84
      Lunedì 10 Novembre 2014, alle ore 09:50
      A mio avviso può usufruire del bonus per i mobili del suo appartamento.
      rispondi al commento
      • Danila84 Arch.granata
        Martedì 18 Novembre 2014, alle ore 15:07
        L'agenzia delle entrate mi ha detto che: se possiedo 2 immobili da ristrutturare e debbo acquistare dei mobili relativi al primo immobile anzichè al secondo immobile interessato alla ristrutturazione debbo dimostrarlo..In che senso??? Il primo imm. si trova a La Spezia mentre il secondo a Reggio Calabria.Posso trasferire mobili da un immobile all'altro?Grazie
        rispondi al commento
        • Arch.granata Danila84
          Mercoledì 19 Novembre 2014, alle ore 09:39
          Guardi, nella dichiarazione dei redditi si indicano i dati catastali dell'immobile ristrutturato: i mobili devono arredare tale immobile e non un altro. Semplice.
          rispondi al commento
  • Aleautoc
    Domenica 9 Novembre 2014, alle ore 08:29
    Buongiorno Architetto, grazie ancora!In merito alle porte interne ho però trovato su molti siti di produttori la seguente frase: "qualora esse siano configurabili come porte a scomparsa, complete in ogni loro elemento e quale intervento di manutenzione straordinaria su un edificio residenziale, si rende applicabile la detrazione" Anche quelle a scomparsa richiedono però la variazione delle dimensioni? es. quella del bagno passa da 65 a 70?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Aleautoc
      Lunedì 10 Novembre 2014, alle ore 09:48
      Se le porte a scomparsa sono interne e richiedono la rimozione di una parte di muro per alloggiare il controtelaio, si configura come intervento di manutenzione straordinaria.
      rispondi al commento
  • Aleautoc
    Giovedì 6 Novembre 2014, alle ore 14:31
    Buongiorno, sono in procinto di rifare completamente sia l'impianto elettrico che quello idrico sanitario dell'intero appartamento . Per fare ciò dovrò effettuare scanalature sia nelle pareti che nel pavimento in diversi punti. I conseguenti lavori di tinteggiatura e la posa di laminato flottante beneficiano della detrazione del 50%?. Inoltre la demolizione di un tramezzo per unire due camere benefica della medesima detrazione? Grazie mille
    rispondi al commento
    • Arch.granata Aleautoc
      Venerdì 7 Novembre 2014, alle ore 10:01
      Sì.
      rispondi al commento
      • Aleautoc Arch.granata
        Venerdì 7 Novembre 2014, alle ore 12:28
        Grazie mille per la celere risposta! . Avrei un ultimo quesito: tra le attività previste vi è inoltre la sostituzione di tutte le porte interne, attualmente a battente.Delle 6 presenti, 2 verranno sostituite da 2 a scomparsa, 1 porta a scomparsa verrà inserita in una apertura esistente ma attualmente senza serramento e le restanti 3 verranno sostituite con 3 a battente.Quali di questi serramenti beneficia della detrazione al 50%? Grazie ancora
        rispondi al commento
        • Arch.granata Aleautoc
          Venerdì 7 Novembre 2014, alle ore 12:31
          Nessuna. Possono essere detratte solo le porte realizzate in nuovi muri, o quelli esistenti le cui dimensioni vengono modificate.
          rispondi al commento
          • Aleautoc Arch.granata
            Domenica 9 Novembre 2014, alle ore 08:31
            Buongiorno Architetto, grazie ancora!In merito alle porte interne ho però trovato su molti siti di produttori la seguente frase: "qualora esse siano configurabili come porte a scomparsa, complete in ogni loro elemento e quale intervento di manutenzione straordinaria su un edificio residenziale, si rende applicabile la detrazione" Anche quelle a scomparsa richiedono però la variazione delle dimensioni? es. quella del bagno passa da 65 a 70?
            rispondi al commento
  • Salvatoredispenza
    Martedì 28 Ottobre 2014, alle ore 16:38
    Grazie.Agenzia delle Entrate di Palermo:"Sono detraibili tutti gli interventi espressamente previsti nella Circolare del 24 febbraio 1998, n. 57/E., anche se il comune li considera di manutenzione ordinaria (rifacimento impianti di riscaldamento, elettrico, ecc.) o anche se non richiede alcun titolo abilitativo (rifacimento bagno e cucina)".
    rispondi al commento
  • Salvatoredispenza
    Martedì 28 Ottobre 2014, alle ore 16:23
    Grazie.Agenzia delle Entrate di Palermo:"Sono detraibili tutti gli interventi espressamente previsti nella guida dell'Agenzia delle Entrate, anche se il comune li considera di manutenzione ordinaria (rifacimento impianti di riscaldamento, elettrico, ecc.) o anche se non richiede alcun titolo abilitativo (rifacimento bagno e cucina)". L'importante è che siano considerati di manutenzione straordinaria dalla guida AdE.
    rispondi al commento
  • Salvatoredispenza
    Domenica 26 Ottobre 2014, alle ore 19:45
    Ho presentato opere interne asseverata art. 9 sicilia manutenzione ORDINARIA lavori in economia. Ho chiamato una impresa edile e tre lavoratori autonomi.Non ho cambiato la piantina, ma ho rifatto infissi, bagni, cucina, pavimenti in seguito a sostituzione e messa a norma di impianto elettrico, idrico riscaldamento. Quindi interv. di manutenzione STRAORDINARIA per l'AdE.In caso di controlli la comunicazione presentata è valida o no?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Salvatoredispenza
      Lunedì 27 Ottobre 2014, alle ore 10:12
      Possono comunque esserci dei problemi se non ha presentato comunicazione per manutenzione straordinaria.
      rispondi al commento
  • Fabio559
    Giovedì 23 Ottobre 2014, alle ore 11:04
    Sto ultimando manutenzione straordinaria con CIA appartamento acquistato e vorrei sapere se posso usufruire detrazione al 50% sui seguenti lavori:1) Rifacimento bagni e impianto idraulico2) Stuccatura tinteggiatura pareti interne causa rifacimento bagni e impianto elettrico a norma3)Pareti in cartongesso in sostituzione pareti muratura demolite causa rifacimenti impianto idraulico e elettrico4)Porte interne a scomparsa5)Armadi a muroGrazie
    rispondi al commento
  • Sergiocarla82@gmail.com
    Domenica 19 Ottobre 2014, alle ore 19:23
    Buongiorno, sono in procinto di ristrutturare un bagno, sostituzione sanitari, impianto elettrico, idraulico, intonaci, piastrelle ecc. Il mio comune richiede la manutenzione ordinaria mentre CAAF e Agenzia delle Entrate quella straordinaria per accedere al contributo del 50%. E' possibile compilare una autocertificazione per dichiarare questi lavori straordinari ? se si dove posso trovare la modulistica ? La ringrazio anticipatamente
    rispondi al commento
    • Arch.granata Sergiocarla82@gmail.com
      Lunedì 20 Ottobre 2014, alle ore 10:46
      Sì, può fare un'autocertificazione. Non c'è bisogno di usare una modulistica precompilata, è sufficiente una normale dichiarazione ai sensi del d.p.r. 445/2000.
      rispondi al commento
  • Francescaronca
    Venerdì 17 Ottobre 2014, alle ore 09:14
    Gentile Arch. Granata, vorrei sapere se e' possibile detrarre l' abbattimento di due grandi pini nel giardino della mia abitazione. Le radici stanno sollevando la strada pubblica, quella condominiale e hanno rotto il muro di cinta che da' sulla strada pubblica. Nella zona in cui vivo, della citta' di Pisa, esiste un vincolo paesaggistico per cui avro' anche le spese burocratiche oltre a quelle dell'abbattimento. La ringrazio.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Francescaronca
      Venerdì 17 Ottobre 2014, alle ore 09:53
      No, al massimo potrete detrarre le spese per il ripristino della strada condominiale e del muro di cinta.
      rispondi al commento
  • Ultimo080
    Mercoledì 8 Ottobre 2014, alle ore 11:39
    Gentile Arch.Granata, riprendo l'argomento iniziato qualche post sotto..... Idurc sono rilasciati a Lavoratore Autonomo, tranne uno invece a Datore di Lavoro. Mentre le CCIAA riportano come Forma giuridica Impresa Individuale. Mi è stato spiegato che i durc sono stati rilasciati a lavoratore autonomo xche al momento non hanno nessun dipendente. E quindi io starei in regola a non aver eseguito notifica preliminare ASL...
    rispondi al commento
  • Giulialore
    Martedì 7 Ottobre 2014, alle ore 13:43
    Buongiorno, la prossima settimana riceverò le chiavi della mia nuova casa.Vorrei acquistare mobili ed elettrodomestici approfittando delle detrazioni al 50%, per farlo deve essere attiva la manutenzione straordinaria. Posso attivarla per la chiusura di una finestra interna (tra due stanze)? Come faccio ad attivare la procedura?Grazie, saluti
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giulialore
      Mercoledì 8 Ottobre 2014, alle ore 09:21
      Leggere http://www.lavorincasa.it/detrazione-50/ e http://www.lavorincasa.it/bonus-mobili/
      rispondi al commento
      • Giulialore Arch.granata
        Mercoledì 8 Ottobre 2014, alle ore 09:57
        La ringrazio, arrivederci
        rispondi al commento
  • Peppecasa83
    Lunedì 6 Ottobre 2014, alle ore 23:58
    Gentile architetto, sto ultimando i lavori di manutenzione straordinaria nel mio appartamento. Secondo l art 9 della legge regionale Siciliana non c è bisogno di alcun titolo abilitativo ma di una semplice comunicazione che può essere fatta anche a fine lavori. In questo caso basta un autodichiarazione per certificare la data di inizio lavori? Secondo una risoluzione dell agenzia delle entrate parrebbe di si. Mi conforta in tal senso? Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Peppecasa83
      Martedì 7 Ottobre 2014, alle ore 09:51
      Sì.
      rispondi al commento
      • Chiacchio86 Arch.granata
        Martedì 14 Ottobre 2014, alle ore 14:55
        Gentile architetto Granata,mi sono occupata di della ristrutturazione di un'appartamento a Palermo. I lavori che stanno effettuando riguardano la sostituzione dell'impianto idrico ed elettrico, degli infissi interni ed esterni, riscaldamenti, cambiamento della disposizione interna,sostituzione pavimentazioneAi fini dell'agevolazione fiscale come documentazione tecnica basta l'art. 9 perchè non viene vista come dichiarazione inizio lavori
        rispondi al commento
        • Peppecasa83 Chiacchio86
          Martedì 14 Ottobre 2014, alle ore 15:49
          Ciao mi spiegheresti meglio? ;) grazie mille
          rispondi al commento
          • Chiacchio86 Peppecasa83
            Mercoledì 15 Ottobre 2014, alle ore 12:36
            Voglio sapere se riesco ad ottenere l'agevolazione del 50% avendo presentato solo l'art.9, dal momento che nel manuale dell'agenzia richiedono la dichiarazione di inizio lavori. I lavori che sono stati effettuati sono quelli prima elencati e rientrano nella lista inserita nel manuale.Grazie
            rispondi al commento
            • Arch.granata Chiacchio86
              Giovedì 16 Ottobre 2014, alle ore 09:34
              L'AdE non richiede nessuna speciale dichiarazione, ma semplicemente il titolo autorizzativo per i lavori che lo necessitano (nel vostro caso dovrebbe essere questo art. 9 previsto dalla Regione Sicilia), mentre per i lavori di edilizia libera, richiede un'autocertificazione.
              rispondi al commento
              • Chiacchio86 Arch.granata
                Venerdì 17 Ottobre 2014, alle ore 10:25
                Architetto grazie mille per il chiarimento!
                rispondi al commento
  • Giosue78
    Domenica 5 Ottobre 2014, alle ore 16:12
    Salve,sto facendo lavori di manut. straordinaria della facciata tramite DIA (trattamento del ferro e rifac. cornicioni) di un fabbricato di proprietà del 50% con mio fratello.Posso usufruire del bonus mobili fino a 10.000 euro cioè mobili, elettrodomestici, etc oppure solo mobili come arredo delle parti comuni come lampadari per le scale?
    rispondi al commento
  • Netbucio@yahoo.it
    Sabato 27 Settembre 2014, alle ore 18:40
    Gentile Architetto,le chiedo un parere in merito alla possibilità di detrazione per il rifacimento dell'orditura secondaria del tetto e la sostituzione completa del manto. Dalla guida dell'Agenzia delle entrate risulta detraibile, ma per il Comune dove è ubicato il fabbricato risulta manutenzione ordinaria; infatti, come titolo abilitativo basta la comunicazione al Comune.Lei cosa ne pensa? Grazie infinite.Federico
    rispondi al commento
    • Arch.granata Netbucio@yahoo.it
      Martedì 30 Settembre 2014, alle ore 12:01
      Per l'Agenzia la sostituzione del manto di tegole è detraibile se fatto con materiali diversi, quindi in questo caso si tratterebbe di manutenzione straordinaria.
      rispondi al commento
  • Andreatrapani
    Mercoledì 24 Settembre 2014, alle ore 19:13
    Gentile Architetto, sto iniziando una ristrutturazione di un appartamento a rustico le chiedevo quali lavori possono usufruire della detrazione tenga presente che devono essere fatti tutti gli impianti, opere murarie, pavimentazione e tutto quello che serve a renderlo abitabile. grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Andreatrapani
      Giovedì 25 Settembre 2014, alle ore 10:12
      Si tratta del completamento di un edificio in costruzione e non di una ristrutturazione, quindi non può usufruire della detrazione.
      rispondi al commento
  • Rotondo02
    Mercoledì 24 Settembre 2014, alle ore 14:58
    Gent.mo Architetto. Domanda: e' possibile usufruire della detrazione fiscale del 50% sul seguente intervento: 'saldature di sostegno di parti ammalorate' e 'verniciatura della ringhiera in ferro' del balcone (6 m. circa) solo del mio appartamento in un contesto di un grande condominio ??
    rispondi al commento
  • Ingstegra
    Domenica 21 Settembre 2014, alle ore 21:18
    Gentile Architetto,sono un ingegnere abilitato, vorrei commissionare ad un'impresa il rifacimento parziale/totale degli intonaci esterni della mia villa, posso usufruire della detrazione fiscale del 50% ?Devo presentare CIL come manutenzione straordinaria ?Se fosse in ordinaria non potrei beneficiare della suddetta detrazione, giusto ?Grazie anticipatamente
    rispondi al commento
    • Arch.granata Ingstegra
      Lunedì 22 Settembre 2014, alle ore 17:00
      Può usufruirne solo se è manutenzione straordinaria.
      rispondi al commento
  • Rosarios81
    Martedì 16 Settembre 2014, alle ore 14:25
    Salve, mi appresto ad iniziare dei lavori di manutenzione straordinaria (con abbattimento di una parete ed unificazione di due stanze) nell'appartamento dei miei genitori e vorrei sapere se posso beneficiare della detrazione irpef al 50% prevista fino a Dicembre 2014 NON essendo io residente in tale appartamento. Io sono residente in un appartamento acquistato dal sottoscritto a Giugno 2014.Ringraziandovi in anticipo, porgo cordiali saluti.
    rispondi al commento
  • Albiter
    Mercoledì 10 Settembre 2014, alle ore 09:06
    Gent.mo Arch,Buongiorno. Desidererei chiederle se i seguenti interventi rientrano solitamente in lavori di manutenzione straordinaria e se in genere (poi chiederò in comune per maggiori chiarimenti) si tratta di edilizia libera o è necessario inviare comunque in comune una CIL oppure una CILA :-inferriate di sicurezza apribili ad una finestra-installazione mera caldaia (impianto già presente) Godono entrambi di IVA agevolata al 10%?
    rispondi al commento
  • Giosue78
    Sabato 6 Settembre 2014, alle ore 08:28
    Salve,sto facendo lavori di manut. straordinaria della facciata(trattamento del ferro e rifac. cornicioni) di un fabbricato di proprietà del 50% con mio fratello.Posso usufruire del bonus mobili fino a 10.000 euro cioè mobili, elettrodomestici, etc oppure solo mobili come arredo delle parti comuni come lampadari per le scale?
    rispondi al commento
  • Valevale1978
    Giovedì 4 Settembre 2014, alle ore 12:12
    Buongiorno, nella zona giorno dovrei abbattere una parete (non portante) che dà sulla veranda esterna (la veranda è chiusa su due lati).Attualmente questo muro da abbattere ha un infisso di larghezza 1.50 mt. Io vorrei installare un nuovo infisso di 2.20 mt sulla parte frontale della veranda coperta....in modo da avere una zona giorno unica. Posso fare una ristrutturazione straordinaria e detrarre il 50%? O rientra nel piano casa?Mi dà consigli?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Valevale1978
      Giovedì 4 Settembre 2014, alle ore 12:26
      Per valutare la fattibilità è necessario sapere se la veranda esistente è considerata già volume abitativo: in caso contrario si tratterebbe di ampliamento, e quindi rientrerebbe nel piano casa.
      rispondi al commento
      • Valevale1978 Arch.granata
        Giovedì 4 Settembre 2014, alle ore 14:50
        ....scusi la mia ignoranza....da dove posso vedere se è considerata volume abitativo?
        rispondi al commento
      • Valevale1978 Arch.granata
        Giovedì 4 Settembre 2014, alle ore 14:57
        Dalla planimetria vedo che la superficie del mio appartamento è 30 mq. e pago la TASI per 40 mq (10 mq è la veranda che vorrei chiudere)...
        Quindi dovrebbe essere già considerata volume abitativo?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Valevale1978
          Venerdì 5 Settembre 2014, alle ore 09:40
          Dipende dal titolo autorizzativo: la veranda è stata richiesta come ampliamento della superficie abitativa o come volume accessorio? La tasi non c'entra.
          rispondi al commento
          • Valevale1978 Arch.granata
            Venerdì 5 Settembre 2014, alle ore 21:21
            Io vorrei ampliare la superficie e non i volumi: fosse possibile vorrei richiedere un INTERVENTO DI RESTRUTTURAZIONE E AMPLIAMENTO DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE. Dice che è' fattibile? ...e che il progetto verrà accettato? Grazie mille ancora!
            rispondi al commento
            • Arch.granata Valevale1978
              Lunedì 8 Settembre 2014, alle ore 10:06
              Le consiglio di affidarsi ad un architetto che, conoscendo tutta la documentazione dell'immobile e le norme locali potrà darle una risposta certa.
              rispondi al commento
  • Paologiuliano
    Martedì 2 Settembre 2014, alle ore 16:51
    Gent. arch., tra 15 gg procederò con una ristrutturazione completa di un appartamento acquistato da poco. Essendo tutte opere di manutenzione straordinaria, potrò usufruire degli incentivi fiscali pari al 50%. il mio dubbio é il seguente: dato che difficilmente i lavori verrano conclusi il 31 dicembre 2014, tutte le ulteriori spese sostenute dal 1 gennaio 2015 potranno sempre essere prese in considerazioni per gli incentivi al 50%? grazie mille
    rispondi al commento
    • Arch.granata Paologiuliano
      Mercoledì 3 Settembre 2014, alle ore 09:42
      No, se non ci saranno proroghe, le spese sostenute dal 2015 potranno essere detratte solo al 40%.
      rispondi al commento
      • Paologiuliano Arch.granata
        Mercoledì 3 Settembre 2014, alle ore 10:43
        Ok per il 40% nel 2015.Ma la mia domanda è se in fase di chiarazione di redditi posso inserire per due volte i bonus fiscali per la ristruttuazione della casa sostenute nel 2014 ed ultimate nel 2015. Grazie mille
        rispondi al commento
        • Arch.granata Paologiuliano
          Mercoledì 3 Settembre 2014, alle ore 11:05
          In sede di dichiarazione dei redditi inserirà sempre le spese da detrarre, per tutto il periodo in cui si articola la detrazione. Solo che quelle sostenute nel 2014 saranno detratte al 50%, quelle degli anni successivi al 40%.
          rispondi al commento
  • Pigidg
    Giovedì 14 Agosto 2014, alle ore 10:12
    Buongiorno architetto, devo fare dei lavori di manutenzione straordinaria, che saranno affidati ad un'unica ditta. Nello stesso periodo verranno cambiati anche gli infissi, che saranno consegnati e montati da un'altra ditta. I due interventi non sono legati tra loro, pero' avverranno nello stesso periodo. Questa situazione determina l'obbligo di comunicazione dei lavori alla ASL?
    rispondi al commento
  • Giosue78
    Giovedì 31 Luglio 2014, alle ore 12:49
    Salve architetto, ho fatto lavori di manutenzione straordinaria per la facciata di un mio secondo immobile, consistenti nel trattamento del ferro e completamento facciata. Tutto correlato da richiesta comunale e pagamento tramite bonifico. A questo punto posso usufruire del bonus mobili per questo tipo di intervento?
    rispondi al commento
  • Giosue78
    Mercoledì 30 Luglio 2014, alle ore 10:23
    Sto facendo lavori di manut. straordinaria. Il miscelatore della cucina lo devo inserire nel bonus mobili oppure nella rubinetteria in genere(lavori di ristrutturazione)?
    rispondi al commento
  • Max87
    Martedì 29 Luglio 2014, alle ore 09:37
    Salve architetto, devo effettuare lavori nel mio appartamento e volevo sapere se rientrano nella manutenzione straordinaria, così da poter beneficiare della detrazione. Rifacimento dell'intonaco, tinteggiatura, devo rifare il bagno senza modifiche agli impianti, o al limite adeguamento dell'impianto idrico-sanitario che mi fa il muratore (quindi credo non mi rilascerà certificati), infine devo buttare gìù una parete d'arredo in cartongesso
    rispondi al commento
    • Arch.granata Max87
      Mercoledì 30 Luglio 2014, alle ore 09:39
      E' tutta manutenzione ordinaria, tranne la demolizione della parete.
      rispondi al commento
      • Max87 Arch.granata
        Mercoledì 30 Luglio 2014, alle ore 12:09
        Mi scusi, ma anche la demolizione dell'attuale vasca per creare una doccia rientra nella manutenzione ordinaria?? se non erro la norma dice realizzare ed integrare servizi igienici, e mi sembra di rientrare in questo caso, o sbaglio?
        rispondi al commento
  • Bebo1972
    Lunedì 28 Luglio 2014, alle ore 13:13
    Ma è necessaria per avere il bonus ristrutturazione??
    rispondi al commento
  • Bebo1972
    Lunedì 28 Luglio 2014, alle ore 11:44
    Salve, per usufruire dei bonus è necessario avere la certificazione dell'impianto elettrico e/o l'attestato di prestazione energetica?? o è una cosa che occorre solo in caso di vendita dell'immobile??grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Bebo1972
      Lunedì 28 Luglio 2014, alle ore 12:23
      L'attestato di prestazione energetica occorre in caso di vendita, ma la certificaizone dell'impianto a norma serve sempre.
      rispondi al commento
  • Tantanco45
    Giovedì 24 Luglio 2014, alle ore 10:09
    ...anche secondo me in quanto ampliamento per prima casa l'iva è al 4% solo che il dubbio mi è sorto in seguito a fatturazione con iva applicata del 10%! Giacchè la fattura è stata emessa per beneficiare della detrazione fiscale del 50% si può recuperare in qualche modo l'iva in piu che ho pagato?Ringrazio e saluto
    rispondi al commento
    • Arch.granata Tantanco45
      Giovedì 24 Luglio 2014, alle ore 10:45
      Questo è più opportuno chiederlo ad un commercialista.
      rispondi al commento
  • Giosue78
    Martedì 15 Luglio 2014, alle ore 13:04
    Sto effettuando lavori di manut. straord. con Scia: rifacimento bagno e cucina, parquet, spostamento porta cucina. Pur non avendo dichiarao un lavoro all'impianto elettrico posso comunque sostituire le placchette e le prese elettriche e tv pagando con bonifico per le detrazioni oppure avrei dovuto dichiararlo nella scia? Grazie
    rispondi al commento
  • Raffaelesabati
    Martedì 15 Luglio 2014, alle ore 10:48
    Devo rifare l'impianto elettrico ed abbattere una parete interna con conseguente pitturazione e ripavimentazione dell'appartamento.I costi del pavimento effettuati da me rientrano nella detrazione del 50%. il pagamento va effettuato tramite bonifico?
    rispondi al commento
  • Bebo1972
    Lunedì 14 Luglio 2014, alle ore 11:07
    Salve...gradirei una informazione...sto effettuando dei lavori di manutenzione straordinaria..ho fatto impianto elettrico ed idraulico..vorrei sapere se posso detrarre le spese effettuate per l'acquisto dei frutti elettrici compresi di placche, di citofoni, di sifoni, raccordi idraulici..ecc.grazie..
    rispondi al commento
  • Ultimo080
    Venerdì 11 Luglio 2014, alle ore 22:13
    SalveLeggo che è necessaria la comunicazione preliminare ASL x manutenzione straordinaria, il mio commercialista mi dice di no nel mio caso in quanto non necessaria per la tipologia di lavori che sto eseguendo: infissi alluminio interni ed esterni, porte interne, pavimenti e rivestimenti, impianto idraulico ed in parte termico, revisione impianto elettrico e ampliamento dello stesso, pitturazione intearredamento mento...come procedere?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Ultimo080
      Lunedì 14 Luglio 2014, alle ore 09:51
      La comunicazione Asl non dipende dal tipo di lavori, ma dal fatto che siano presenti almeno 2 imprese in cantiere, anche non contemporaneamente.
      rispondi al commento
      • Ultimo080 Arch.granata
        Lunedì 14 Luglio 2014, alle ore 10:01
        Posso fare la comunicazione a lavori iniziati?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Ultimo080
          Lunedì 14 Luglio 2014, alle ore 10:46
          Si chiama "comunicazione preliminare" perchè va fatta prima. Tuttavia può capitare che non si sappia prima che interverrà una seconda impresa, e allora in questo caso è giustificabile. Ma i lavori, nel frattempo, vanno interrotti.
          rispondi al commento
          • Ultimo080 Arch.granata
            Lunedì 14 Luglio 2014, alle ore 21:47
            Da una verifica dei DURC risulta che 3 sono rilasciati a lavoratori autonomi e 1 è un datore di lavoro, ovvero 3 sarebbero ditte individuali e sola una impresa con dipendenti.Stando così le cose l'obbligo della Notifica preliminare asl non esiste o sbaglio?
            rispondi al commento
            • Arch.granata Ultimo080
              Martedì 15 Luglio 2014, alle ore 09:54
              Esatto.
              rispondi al commento
              • Ultimo080 Arch.granata
                Martedì 15 Luglio 2014, alle ore 13:30
                Meno male...mi ha tolto un dubbio enorme, grazie!
                rispondi al commento
              • Ultimo080 Arch.granata
                Sabato 26 Luglio 2014, alle ore 00:17
                Mi scusi, ma io leggo dappertutto che le ditte individuali costituiscono impresa, a differenza dei lavoratori autonomi. Quindi l'obbligo della notifica preliminare ASL sussiste anche nel mio caso? Non ci capisco più niente....
                rispondi al commento
                • Arch.granata Ultimo080
                  Lunedì 28 Luglio 2014, alle ore 11:32
                  Lei scrive che i durc sono relativi a 3 lavoratori autonomi, ma una cosa sono i lavoratori autonomi e un'altra le ditte individuali.
                  rispondi al commento
                  • Ultimo080 Arch.granata
                    Lunedì 28 Luglio 2014, alle ore 13:48
                    Allora, i durc sono rilasciati a Lavoratore Autonomo, tranne uno invece a Datore di Lavoro. Mentre le CCIAA riportano come Forma giuridica Impresa Individuale. Mi è stato spiegato che i durc sono stati rilasciati a lavoratore autonomo xche al momento non hanno nessun dipendente. E quindi io starei in regola a non aver eseguito notifica preliminare ASL. In quanto solo una è una impresa con dipendenti al momento dei lavori. Le risulta?
                    rispondi al commento
  • Bebo1972
    Sabato 5 Luglio 2014, alle ore 22:12
    Salve...gradirei una informazione...sto effettuando dei lavori di manutenzione straordinaria..ho fatto impianto elettrico ed idraulico..vorrei sapere se posso detrarre le spese effettuate per l'acquisto dei frutti elettrici compresi di placche, di citofoni, di sifoni, raccordi idraulici..ecc.grazie..
    rispondi al commento
  • Risfa
    Sabato 5 Luglio 2014, alle ore 07:41
    Buongiorno Architetto, ho comunicato alla asl l'inizio dei lavori con la modulistica per rifacimento pavimento, impianto idraulico ed elettrico in quanto ci sono tre imprese al lavoro. Per poter beneficiare della detrazione del 50% devo fare la comunicazione di inizio lavori anche al Comune o basta quella dell'asl? (Non modifico muri internamente)Grazie!Fabrizio
    rispondi al commento
    • Arch.granata Risfa
      Lunedì 7 Luglio 2014, alle ore 10:10
      Qui trova tutte le indicazioni: http://www.lavorincasa.it/detrazione-50/
      rispondi al commento
  • Giosue78
    Venerdì 4 Luglio 2014, alle ore 07:07
    Salve architetto,sto facendo lavori di man. straord.( x detrazioni) tra cui la sostituzione dei sanitari,pavimento bagno e cucina, allarg. porta cucina...etc.. Avendo dichiarato la presenza di una sola ditta e non volendo far intervenire una seconda ditta per la sostituz della caldaia, pur avendo citato nella scia la sua sotituzione, potrei invece farlo in un secondo momento dopo la chiusura della Scia onde evitare di fare comunic. all'asl?
    rispondi al commento
  • Fabio559
    Domenica 29 Giugno 2014, alle ore 15:09
    Ho iniziato una manutenzione straordinaria di un appartamento e ho presentato la cosiddetta CIA.Farò un rifacimento totale degli impianti idraulici e elettrici, bagni, e pavimenti.Ho dubbi sull?IVA agevolata 10% e su acquisto e posa del pavimento (parquet). Da qualche parte ho letto che quest?ultimo non rientra nelle detrazioni e nemmeno nell?IVA agevolata, e così? Il fornitore che farà fornitura e posa dice che ho diritto a ambedue.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Fabio559
      Martedì 1 Luglio 2014, alle ore 10:22
      Se il rifacimento del pavimento è conseguente ai lavori sugli impianti, ha diritto alla detrazione 50% e iva 10% per la posa in opera, ma non per l'acquisto, perchè il parquet non è un bene finito.
      rispondi al commento
  • Lucianogiglio
    Giovedì 26 Giugno 2014, alle ore 17:47
    Buonasera e una domanda. Ho presentato al comune una comunicazione di manutenzione straordinaria dichiarando che i lavori sono eseguiti da una ditta,edile. I lavori hanno comportato anche l'intervento di un idraulico e di un elettricista. Ora sono a fine lavori. Ho già pagato il muratore con bonifico e con l'iva al 10%. Posso pagare con la stessa modalità anche gli altri due lavoratori autonomi ( soprattutto in rif.all'iva)? grazie
    rispondi al commento
  • Gpli
    Martedì 24 Giugno 2014, alle ore 23:20
    Buongiorno, ho necessità di rifare due colonne di supporto del mio portico (su un totale di 6) che sorreggono il terrazzo in quanto ammalorate e crepate. Il pavimento si è crepato e rifarò anche quello di tutto il portico per questioni di estetica e perchè presenti numerose crepe di "vecchiaia". rifarò anche un bagno, dove verranno rifatti gli impianti e inserita una doccia. Ho diritto a detrazioni fiscali per manutenzione straordinaria?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Gpli
      Mercoledì 25 Giugno 2014, alle ore 09:49
      Sì.
      rispondi al commento
      • Gpli Arch.granata
        Mercoledì 25 Giugno 2014, alle ore 10:37
        Grazie per la pronta risposta. Nel caso del bagno vorrei comprare i materiali io (sanitari e rubinetti) e far fare i lavori ad un'impresa: tutto in detrazione? L'unico "svantaggio" è che non posso godere dell'IVA agevolata al 10%?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Gpli
          Mercoledì 25 Giugno 2014, alle ore 11:03
          Esatto, trova qui tutti i dettagli: http://www.lavorincasa.it/iva-per-lavori-edili/
          rispondi al commento
          • Gpli Arch.granata
            Mercoledì 25 Giugno 2014, alle ore 23:12
            Perfetto.Grazie mille.Ora non mi resta che organizzare...Alla prossima
            rispondi al commento
  • Raffaelesabati
    Mercoledì 28 Maggio 2014, alle ore 10:20
    A chi va fatta la comunicazione di inizio lavori e da chi?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Raffaelesabati
      Mercoledì 28 Maggio 2014, alle ore 11:07
      Va fatta al comune dal proprietario.
      rispondi al commento
  • Raffaelesabati
    Mercoledì 28 Maggio 2014, alle ore 09:23
    Devo rifare l'impianto elettrico e quello telefonico con conseguente pitturazione di tutto l'appartamento, devo inoltre spostare un radiatore dell'impianto di riscaldamento e di conseguenza sostituire il pavimentoin una stanza. Sono lavori di ristrutturazione straordinaria?In caso affermativo , quali procedure amministrative devo attivare?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Raffaelesabati
      Mercoledì 28 Maggio 2014, alle ore 10:02
      Sono interventi di manutenzione straordinaria per i quali è sufficiente una comunicaizone di inizio lavori.
      rispondi al commento
  • Francescainterno
    Martedì 13 Maggio 2014, alle ore 03:51
    Buonasera architetto,Vorrei sapere se l'opera di smantellamento e sostituzione delle vecchie piastrelle della cucina,con posa in opera e montaggio di nuove piastrelle in muratura in pietra,rientra tra le opere di manutenzione straordinaria ?e l'installazione e il montaggio dell'allarme antifurto vi rientra?L'acquisto dei mobili della cucina sono detraibili al 50% e anche qst spese non possono essere superiori alle spese di ristrutturazione?Grazie
    rispondi al commento
  • Full01
    Martedì 22 Aprile 2014, alle ore 11:50
    Buongiorno Architetto, devo procedere ad eseguire dei lavori sul tetto di un fabbricato residenziale. Premesso che si tratta di un tetto in coppi, i lavori consistono nell'integrale sostituzione dell'orditura secondaria in legno e nella sostituzione dei coppi con un'ondulina sottocoppo e con la posa dei coppi sopra l'ondulina stessa (non si sostituisce la sola struttura portante). Tale opera si può configurare come manutenzione straordinaria?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Full01
      Martedì 22 Aprile 2014, alle ore 12:15
      A mio avviso sì, ma è sempre opportuno interpellare lo specifico Comune.
      rispondi al commento
      • Full01 Arch.granata
        Martedì 22 Aprile 2014, alle ore 12:24
        Grazie Architetto. Il comune considera l'intervento manutenzione straordinaria per la quale è sufficiente unaCIL. La mia preoccupazione è solo che lo stesso venga considerato manutenzione straordinaria dall'agenzia delle entrate per l'ottenimento delle agevolazioni sulle ristrutturazioni (50%) in quanto ho intenzione di usufruire di tale agevolazione e la guida fiscale rilasciata dall'agenzia delle entrate non è molto chiara in merito secondo m
        rispondi al commento
  • Bebo1972
    Mercoledì 16 Aprile 2014, alle ore 19:56
    Salve ...sto facendo dei lavori di manutenzione straordinaria sul mio appartamento...l'iva sull'impianto elettrico sarà agevolata al 10%??confermate??
    rispondi al commento
  • Francesco.grano.712
    Mercoledì 9 Aprile 2014, alle ore 13:02
    Egregio Architetto, sto programmando un intervento sul terrazzino di 10 mq della mansarda, a causa di infiltrazioni di acqua al piano sottostante. L'intervento consiste nella rimozione e sostituzione del pavimento, rifacimento dell'intonaco di due pareti, il tutto eseguito da un'unica impresa. Valore del lavoro ? 2000. Le chiedo cortesemente se ho l'obbligo di inoltrare al Comune la CIL ed obblighi di comunicazione all'ASL. Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Francesco.grano.712
      Giovedì 10 Aprile 2014, alle ore 08:55
      CIL sì, comunicazione ASL solo se lavora più di una impresa.
      rispondi al commento
  • Vasalao
    Mercoledì 19 Marzo 2014, alle ore 08:32
    Gentile Architetto buongiorno. Avrei bisogno di una delucidazione. Io mi accingo ad effettuare un rifacimento dell'intonaco esterno della mia casa. Interverra' sul mio cantiere un unica impresa che risanera' le parti ammalorate, rasera' tutta la superficie interponendo una rete plastica e finira' con una pittura adeguata tutta la facciata. In questo caso opero bene se non effettuo la Notifica Preliminare all'ASL ? Grazie mille. Buon lavoro.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Vasalao
      Mercoledì 19 Marzo 2014, alle ore 10:02
      Sì, visto che c'è una sola impresa.
      rispondi al commento
      • Vasalao Arch.granata
        Mercoledì 19 Marzo 2014, alle ore 12:34
        Grazie mille dottoressa. Approfitto della sua cortesia per un ulteriore chiarimento. Mi da la sua informata e competente conferma che l'intervento di risanamento dell'intonaco esterno di cui le ho parlato rientra tranquillamente , ipso facto, nelle tipologie ammesse alle agevolazioni in parola. Di nuovo grazie e buon lavoro.
        rispondi al commento
        • Arch.granata Vasalao
          Mercoledì 19 Marzo 2014, alle ore 12:37
          Il rifacimento integrale con le caratteristiche descritte, sì.
          rispondi al commento
          • Vasalao Arch.granata
            Lunedì 24 Marzo 2014, alle ore 23:54
            Architetto mi perdoni se abuso della Sua cortesia ma avrei bisogno di un ulteriore chiarimento. Mi sono informato al mio comune e, dicono, basta che io presenti solo una semplice comunicazione prima dell'inizio dei lavori. Non hanno bisogno nemmeno di una CIA. Io, dalla presentazione, DEVO iniziare subito o posso prima acquistare i materiali e, nel caso non riesca subito, eventualmente iniziare subito dopo l'estate ? Grazie.
            rispondi al commento
            • Arch.granata Vasalao
              Martedì 25 Marzo 2014, alle ore 10:20
              Per quanto riguarda l'acquisto dei materiali, sì. Per quanto riguarda la comunicazione al Comune, le consiglio di farla comunque, altrimenti rischia che non venga riconosciuta come manutenzione straordinaria e di perdere la detrazione.
              rispondi al commento
  • Buzz71
    Martedì 4 Febbraio 2014, alle ore 13:12
    Ok..grazie
    rispondi al commento
  • Buzz71
    Martedì 4 Febbraio 2014, alle ore 12:33
    Buongiorno architetto volevo sapere in caso di manutenzione straordinario (bagno) con sotituzione e integrazione tubazioni senza variazioni catastali, se posso pagare con assegno e avere le detrazioni al 36% o al 50%.ringraziando porgo cordiali salutigiovanni
    rispondi al commento
    • Arch.granata Buzz71
      Martedì 4 Febbraio 2014, alle ore 12:40
      La detrazione è del 50%, ma per averla può pagare unicamente con bonifico.
      rispondi al commento
  • Superdesio
    Giovedì 16 Gennaio 2014, alle ore 17:01
    Buonasera architetto., vorrei ristrutturare il mio appartamento , i lavori da eseguire sono questi: rifacimento impianti idraulico ed elettrico, sostituzione sanitari, sostituzione completa piastrelle e sostituzione infissi, ma essendo io un idraulico e mio suocero un elettricista ( senza partita iva e quindi senza possibilità di fatturare ) posso far figurare sostituzione pavimenti e serramenti come manutenzione straordinaria?grazi
    rispondi al commento
    • Arch.granata Superdesio
      Venerdì 17 Gennaio 2014, alle ore 10:39
      No, se è manutenzione ordinaria, non può farla figurare come straordinaria.
      rispondi al commento
  • Andra2014
    Martedì 24 Dicembre 2013, alle ore 14:16
    Devo fare lavori di m.s. su un appartamento e vorrei usufruire dell'IVA al 10% sia sui materiali sia sulla manodopera.
    Ho pensato di fare cosi: scrittura privata di un contratto d'appalto tra me e l'impresa.
    E' corretto?
    Quanto costa la registrazione della scrittura privata?
    E' obbligatorio registrarla?
    Ho altre soluzioni oltre il contratto d'appalto?
    rispondi al commento
  • Martino
    Giovedì 19 Dicembre 2013, alle ore 19:09
    Buonasera architetto, ho la necessità di installare inferriate di sicurezza apribili sulle porte-finestre dei miei terrazzi (appartamento in un condominio); mi potrebbe gentilmente dire:
    - se il lavoro è di manutenzione straordinaria:
    - se l'IVA applicabile è il 10% (affidando tutto il lavoro di fornitura e montaggio a un fabbro);
    - se posso usufruire della agevolazione fiscale al 50%;
    - se è necessario presentare permessi o altro in comune.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Alessandro
    Martedì 17 Dicembre 2013, alle ore 19:04
    Scusi di nuovo, scopro ora che l'imposta al 10% va considerata solo su di un importo (fatturato dei materiali utilizzati) che non ecceda quello della manodopera.
    Per l'eccedenza si considera quella ordinaria, vero?
    Per esempio per gli infissi si ha l'IVA agevolata solo su una piccolissima parte, in quanto la manodopera non può essere molto elevata.
    Poi non disturbo più.
    Grazie comunque.
    rispondi al commento
  • Alessandro
    Martedì 17 Dicembre 2013, alle ore 09:25
    Buongiorno, per una M.S. di abitazione (sost. infissi, rifacimetno imp. idraulico e di risc. compreso sanitari, rifacim. imp elettr) il mio geometra ha presentato CIL al comune ex art. 7 c.4 lett. a) L.R. n. 15/2013 (Em. Rom.).
    Chi mi fornisce ed installa gli infissi dice che l'IVA è del 10% sulla manodopera e del 22% sui materiali come previsto dalla "lettera a)" dell'art. citato.
    Il geometra dice il contrario.
    Chi ha ragione?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Alessandro
      Martedì 17 Dicembre 2013, alle ore 11:58
      Non conosco i dettagli della legge regionale, ma se l'impresa acquista lei i materiali, poi deve fatturarle tutto al 10%.
      rispondi al commento
      • Alessandro Arch.granata
        Martedì 17 Dicembre 2013, alle ore 14:02
        Grazie infinite e buona giornata.
        rispondi al commento
  • Stefano
    Lunedì 16 Dicembre 2013, alle ore 15:59
    Buonasera, a quale aliquota IVA sono soggetti tutti quei piccoli interventi di manutenzione straordinaria, quali sostituzione di parti di tubazioni, pulizia filtri, sostituzione di un rubinetto o miscelatore da lavandino, stasatura etc, che un idraulico si trova ad eseguire spesso e volentieri e che sono a tutti gli effetti manutenzioni straordinarie?
    N.B. eseguiti presso civili abitazioni.
    Saluti.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Stefano
      Martedì 17 Dicembre 2013, alle ore 10:48
      Tali interventi sono di manutenzione ORDINARIA.
      L'aliquota Iva è del 10%.
      rispondi al commento
  • Agnese
    Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 21:36
    Buonasera Arch., suppongo che la sostituzione di un citofono non entra nel piano, giusto?
    Stiamo per sostituire un citofono condominiale con quello privato.
    Cordiali saluti.
    rispondi al commento
  • Lorenzo Francesco
    Venerdì 6 Dicembre 2013, alle ore 11:35
    Buongiorno Architetto, sto realizzando la chiusura di una veranda sfruttando la legge piano casa, solo per accedere a un prestito con l'impidap, si può considerare manutenzione straordinaria?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Lorenzo Francesco
      Lunedì 9 Dicembre 2013, alle ore 09:47
      E' un ampliamento volumetrico e non un intervento di manutenzione.
      E' lo stesso soggetto a detrazioni fiscali, ma non so se è accettato ai fini del prestito di cui parla.
      Dovrebbe leggere il regolamento specifico.
      rispondi al commento
      • Tantanco45 Arch.granata
        Mercoledì 23 Luglio 2014, alle ore 15:59
        Anzitutto buonasera :) mi perdoni l'intromissione...ho aperto una scia per la realizzazione di una veranda sfruttando la legge piano casa! La domanda è la seguente: qual'è l'aliquota iva da applicare in questo caso per la fornitura e la posa in opera?
        rispondi al commento
      • Tantanco45 Arch.granata
        Mercoledì 23 Luglio 2014, alle ore 16:06
        Anzitutto buonasera :) mi perdoni l'intromissione...ho aperto una scia per la realizzazione di una veranda sfruttando la legge piano casa! La domanda è la seguente: qual'è l'aliquota iva da applicare in questo caso per la fornitura e la posa in opera? Ho gia pagato la ditta che mi ha applicato l'iva al 10 chiedendomi la dichiarazione di iva ridotta...come dovrei strutturarla come ristrutturazione edilizia o interventi straordinari o cosa? Grazie
        rispondi al commento
        • Arch.granata Tantanco45
          Giovedì 24 Luglio 2014, alle ore 09:43
          Non sono in grado di darle una risposta definitiva: alcuni considerano la veranda ristrutturazione, e quindi va bene iva al 10%. Per me è ampliamento volumetrico, quindi nuova costruzione, e iva al 4% solo se è prima casa. Del resto, se non fosse un ampliamento volumetrico, non ci sarebbe bisogno del piano casa per realizzarla....
          rispondi al commento
          • Tantanco45 Arch.granata
            Giovedì 24 Luglio 2014, alle ore 10:11
            ...anche secondo me in quanto ampliamento per prima casa l'iva è al 4% solo che il dubbio mi è sorto in seguito a fatturazione con iva applicata del 10%! Giacchè la fattura è stata emessa per beneficiare della detrazione fiscale del 50% si può recuperare in qualche modo l'iva in piu che ho pagato?Ringrazio e saluto
            rispondi al commento
            • Valevale1978 Tantanco45
              Giovedì 4 Settembre 2014, alle ore 12:20
              Ho anch'io il tuo stesso problema.....il geometra mi dice che è piano casa (iva 4% e NO detrazioni)...il commercialista mi dice che lui le chiusure verande le fa passare tutte come manutenzione straordinaria e fa beneficiare della detrazione fiscale....Tu come hai risolto?Grazie, Valentina
              rispondi al commento
              • Arch.granata Valevale1978
                Giovedì 4 Settembre 2014, alle ore 12:31
                E' necessario sapere che per l'Agenzia delle Entrate non è detraibile solo ciò che è m.s.. Ad es. la costruzione di una veranda non lo è, ma è elencata tra gli interventi detraibili.
                rispondi al commento
  • Raimondo
    Giovedì 5 Dicembre 2013, alle ore 22:56
    Buonasera Arch. io sto ristrutturando casa, impianti nuovi, massetto nuovo, scarichi, spostamento tramezzi con nuova disposizione interna senza modificare i volumi, infissi esterni e interni, abbassamento tetti.
    Mi sono rivolto ad un ingegnere che mi ha fatto una pratica di "Comunicazione per opere interne art. 9 38/75".
    Non capisco se sono in manutenzione ordinaria o straordinaria.
    E' giusta questa pratica?
    Per detrazioni ristrutturaz e mobili?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Raimondo
      Venerdì 6 Dicembre 2013, alle ore 12:45
      Le opere sono di manutenzione straordinaria, ma non capisco il riferimento normativo.
      La m.s. è disciplinata dal testo unico (dpr 380/01).
      rispondi al commento
      • Raimondo Arch.granata
        Venerdì 6 Dicembre 2013, alle ore 20:53
        Mi scuso, il documento è l'art. 9 L.R. 37/85 opere interne.
        Il tecnico ha presentato questa comunicazione all'edilizia privata di Palermo, con allegato il Durc e la nuova planimetria con demolizioni e nuovi tramezzi.
        Io volevo solo capire se va bene per le detrazioni, poiché su internet sento sempre parlare di art 3 (dpr 380/01).
        Ho preso il tecnico sbagliato?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Raimondo
          Lunedì 9 Dicembre 2013, alle ore 10:42
          No, assolutamente.
          La Regione Sicilia è a statuto ordinario e in essa non vige il testo unico.
          Il riferimento normativo indicato in questo caso dal suo tecnico è corretto.
          rispondi al commento
    • Peppecasa83 Raimondo
      Domenica 5 Ottobre 2014, alle ore 15:48
      Ciao Raimondo, sono anche io di Palermo, mi confermi che va bene l'at 9 per usufruire delle detrazioni ??
      rispondi al commento
  • 013310
    Giovedì 5 Dicembre 2013, alle ore 19:02
    Buona sera, sono proprietario di un annesso agricolo con copertura in eternit.
    Sono intenzionato a sostituire l'eternit ed usufruire anche del piano casa per un ampiamento del 20% del fabbricato e quindi del tetto.
    Lo smaltimento dell'eternit usufruice della detrazione del 50%, ma la nuova copertura usufruisce nella sua totalità delle agevolazioni oppure devo detrarre la quota del 20% del tetto di nuova costruzione?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata 013310
      Venerdì 6 Dicembre 2013, alle ore 12:41
      Se è un fabbricato non residenziale non può usufruire della detrazione.
      rispondi al commento
      • 013310 Arch.granata
        Martedì 10 Dicembre 2013, alle ore 17:54
        Lei intende nella totalità della copertura, o la parte di nova costruzione?
        Grazie.
        rispondi al commento
        • Arch.granata 013310
          Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 12:48
          Se la copertura è di un edificio residenziale, può fruire della detrazione, altrimenti no.
          rispondi al commento
  • Manuela
    Mercoledì 4 Dicembre 2013, alle ore 23:11
    Buona sera, ho cominciato lavori in bagno con sostituzione classica, vasca murata e spostamento del lavabo con nuovo attacco acqua calda-fredda e scarico.
    Posso portare i lavori in detrazione?
    rispondi al commento
  • Stefano
    Mercoledì 4 Dicembre 2013, alle ore 09:47
    Buongiorno Architetto, la ditta che fa la messa in posa di materiali per manutenzione straordinaria, acquista i materiali, su mia indicazione, presso un fornitore che applica a loro l'IVA al 22%.
    Poi la ditta me li fattura al 10%.
    Pago un 32%?
    O il 22% deve essere scalato?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Stefano
      Giovedì 5 Dicembre 2013, alle ore 09:47
      Lei paga solo il 10%, altrimenti che agevolazione è?
      rispondi al commento
  • Derni
    Venerdì 22 Novembre 2013, alle ore 18:31
    Vorrei avere anche io una risposta a questo quesito specificando che l'intervento sul mio appartamento è avvenuto all'interno di un più generale ammodernamento della caldaia condominiale e che già nel 730 2013 ho portato in detrazione pro quota una parte dei lavori condominiali ma ritengo, per usufruire del bonus mobili, di dover ottenere una qualche dichiarazione o certificazione riferita al singolo appartamento.
    Potete aiutarmi?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Ilaria
    Mercoledì 20 Novembre 2013, alle ore 11:26
    Buongiorno, vorrei sapere se l'applicazione di valvole sui caloriferi per il risparmio energetico con certificazione del tecnico, sono da ritenersi manutenzione straordinaria e se con questa manutenzione si può anche usufruire del bonus mobili.
    La ringrazio.
    rispondi al commento
    • Nino Ilaria
      Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 21:37
      Se sostituisco solo la caldaia, è da ritenersi manutenzione straordinaria?
      E se si, può anche beneficiare del bonus mobili?
      rispondi al commento
  • Mariapia
    Mercoledì 20 Novembre 2013, alle ore 10:01
    Buongiorno architetto, vorrei sapere come è considerato il rifacimento (non spostamento) delle pareti interne, cioè scrostature e rifacimento intonaco per infiltrazioni e muffe.
    Eventualmente basterebbe autocertificazione?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Antonio
    Venerdì 15 Novembre 2013, alle ore 18:44
    Buonasera Architetto, volevo sottoporle il mio quesito.
    Ho iniziato i lavori ordinari (sostituzione pavimenti e pitturazione) (non capisco perché li considerano ordinari) con comunicazione il 12 settembre ed ho pagato regolarmente con bonifico per ristrutturazione.
    Quasi al termine ci siamo accorti che è necessario rifare le tubazioni.
    Posso fare oggi la SCIA e portare in detrazione anche i vecchi bonifici o solo quelli dopo la data SCIA?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Elisa
    Mercoledì 13 Novembre 2013, alle ore 21:29
    Perchò la sostituzione della vasca con doccia viene considerata manutenzione ordinaria?
    Non si tratta di integrazione e sostituzione di servizi igienico sanitari?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Elisa
      Venerdì 15 Novembre 2013, alle ore 09:58
      Guardi, qui si apre una questione annosa: l'AdE parla di "Sostituzione di impianti e apparecchiature", quindi anch'io la considererei un'opera detraibile (al di là che sia m.o. o m.s.).
      Tuttavia la tendenza è quella di interpretare la definizione come "sostituzione di tutti gli impianti e apparecchiature", quindi rifacimento completo del bagno.
      rispondi al commento
  • David
    Mercoledì 13 Novembre 2013, alle ore 18:39
    Buonasera Arch. la sostituzione di un box doccia con una vasca da bagno rientra nella manutenzione straordinaria?
    I lavori li effettuerò io: va fatta comunicazione al Comune o basta autocertificazione?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata David
      Giovedì 14 Novembre 2013, alle ore 12:21
      E' manutenzione ordinaria.
      rispondi al commento
      • David Arch.granata
        Giovedì 14 Novembre 2013, alle ore 19:01
        Scusi, perché ordinaria?
        Alla voce manut. straord. dice: nonchè per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari.
        rispondi al commento
  • Angelo
    Martedì 12 Novembre 2013, alle ore 14:23
    Gentile Arch. Carmen Granata, ho mandato un quesito il 28 settembre, tuttora in attesa di una risposta.
    Comprendo che non vi è alcun obbligo, o forse il quesito era banale, o forse la risposta c'era e non l'ho vista.
    Mah!
    Mi può illuminare, o devo considerare il tentativo del tutto fallito?
    Grazie dell'attenzione che vorrà dedicarmi.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Angelo
      Mercoledì 13 Novembre 2013, alle ore 10:08
      Gentile Sig. Angelo, come può leggere ci arrivano ogni giorno tantissimi quesiti di persone che ci elencano i propri lavori da realizzare o realizzati chiedendo se è possibile la detrazione.
      Non si può rispondere singolarmente a tutti, non possiamo fornire consulenze personalizzate, soprattutto alla luce del fatto che sulle pagine del sito si possono trovare questo e numerosi altri articoli e link utili, consultando i quali si può trovare la risposta.
      rispondi al commento
  • Sonia
    Sabato 9 Novembre 2013, alle ore 20:04
    Buongiorno, volevo chiederle se un intervento di coibentazione delle pareti interne viene considerato manutenzione straordinaria.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Artemio Berto
    Giovedì 7 Novembre 2013, alle ore 18:41
    Salve, Devo ripassare tutto il tetto di casa perché delle tegole si spostano determinando infiltrazioni d'acqua.
    I lavori di fissaggio delle tegole possono essere classificati come straordinari e usufruire delle agevolazioni fiscali del 50%?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Artemio Berto
      Lunedì 11 Novembre 2013, alle ore 09:48
      No, è ordinaria.
      rispondi al commento
  • Enrico
    Mercoledì 6 Novembre 2013, alle ore 15:50
    Poichè l'anticipo del tfr è subordinato all'acquisto o ristrutturazione della prima casa come sicuramente lei sà.
    Vorrrei sapere se secondo lei, visto che l'ente che dovrebbe erogare i soldi non li riconosce come manutenzione straordinaria, le seguenti attività sono da considerarsi tali oppure no.
    - Rifacimento copertura, montaggio pannelli solari fotovoltaici + idro;
    - Coibentazione pareti interne, sost infissi.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Enrico
      Giovedì 7 Novembre 2013, alle ore 12:04
      No, per la verità non lo sapevo, non essendo lavoratore dipendente. :-)
      Comunque gli interventi da lei citati per me sono manutenzione straordinaria.
      Per l'azienda, faccia riferimento all'articolo di legge citato all'inizio.
      rispondi al commento
  • Ruggero Strobbe
    Lunedì 4 Novembre 2013, alle ore 15:42
    Buongiorno, nel caso di un ufficio concesso in locazione, è possibile aumentare l'affitto al locatario in una certa percentuale rispetto al valore dell'intervento di manutenzione straordinaria effettuato?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Ruggero Strobbe
      Martedì 5 Novembre 2013, alle ore 12:21
      Il canone di locazione può essere aumentato in base alle modalità e alle scadenze previste dal relativo contratto.
      rispondi al commento
  • Anna
    Giovedì 31 Ottobre 2013, alle ore 14:26
    Buonasera architetto, dovrei demolire una parete non portante al primo piano di una abitazione unifamiliare, ricostruirla in diversa posizione e modificare di conseguenza gli impianti; al piano terra della stessa abitazione devo realizzare una cucina (solo arredi e rivestimenti a parete), cosa posso detrarre?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Rossella
    Mercoledì 23 Ottobre 2013, alle ore 21:45
    Buonasera Architetto, dovrei sostituire le finestre nel piano interrato (bocche di lupo) dalle esistenti in ferro con vetro unico a finestre in Pvc doppi vetri (con valori di transmittanza rientranti nella detrazione 65%).
    Visto che dovrei acquistare anche dei mobili posso decidere, data la convenienza, per la detrazione 50% e abbinare così il bonus mobili 50% o devo obbligatoriamente scgliere la detrazione 65%?
    Ci sono diversi presupposti?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Rossella
      Giovedì 24 Ottobre 2013, alle ore 11:24
      No, anzi, con la detrazione 50% ci sono meno adempimenti burocratici perchè non va fatta comunicazione all'Enea.
      rispondi al commento
  • Nicola
    Giovedì 17 Ottobre 2013, alle ore 15:49
    Buongiorno Architetto, nel Condominio dove abito è presente un'autorimessa che con l'entrata in vigore del DPR 151/2011 è diventata soggetta al controllo dei Vigili del Fuoco per cui ci sono alcuni interventi strutturali (realizzazione di un locale REI 60 per i contatori Enel) e agli impianti elettrici, l'intervento può rientrare nella detrazione 50%?
    rispondi al commento
  • Francesco
    Martedì 15 Ottobre 2013, alle ore 10:01
    Buongiorno Architetto, sto per effettuare lavori di ristrutturazione di un appartamento appena acquistato.
    I lavori riguardano praticamente tutto: rifacimento bagni, cucina, imp. elettrico, spostamento di una parete e costruzione di due nuove, demolizione massetto e sostituzione pavimento con parquet, installazione condizionatori.
    In quest'ambito posso detrarre le spese per il nuovo parquet e per il rifacimento degli intonaci di TUTTA la casa?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Francesco
      Mercoledì 16 Ottobre 2013, alle ore 10:22
      Sì.
      rispondi al commento
      • Francesco Arch.granata
        Mercoledì 16 Ottobre 2013, alle ore 14:22
        Grazie mille.
        Invece per la sostituzione di alcuni radiatori (impianto centralizzato) e delle porte interne è possibile fruire della detrazione?
        Leggendo sulla guida alle detrazioni sembrerebbe di capire di no, però trattandosi di lavori di ristrutturazione molto ampi si ricade nella detraibilità?
        rispondi al commento
  • Stefania
    Martedì 8 Ottobre 2013, alle ore 20:46
    Buongiorno Architetto, volevo chiederle se nella manutenzione straordinaria di un'unità immobiliare rientra il rifacimento dell'impianto elettrico, mantenendo i tubi e quindi sostituire cavi e prese, con spostamento ed aggiunta di prese varie.
    Inoltre se può essere considerata manutenzione straordinaria l'allargamento di porta interna della cucina.
    Nel caso di solo rifacimento impianto elettrico, di quale documentazione si necessita.
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Franco
    Giovedì 3 Ottobre 2013, alle ore 11:03
    Buongiorno Architetto; nella ristrutturazione del tetto eseguita previo apposita pratica in comune, se io acquisto direttamente i materiali (pannelli isolanti, tegole, terminali dei camini) e li faccio montare all'impresa, la detrazione fiscale vale per tutte le mie spese (acquisto materiali + impresa) oppure sono escluse dal beneficio fiscale quelle di acquisto dei materiali?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Federica
    Mercoledì 2 Ottobre 2013, alle ore 09:46
    Buongiorno architetto, volevo sapere se il rifacimento della rasatura e della successiva colorazione del balcone del mio appartamento può essere considerata manutenzione straordinaria.
    Se si che autorizzazioni e documenti servono?
    Nel caso fosse man. straordinaria potrei usufruire della detrazione al 50% per l'acquisto della cucina?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Alessandro
    Domenica 29 Settembre 2013, alle ore 23:22
    Salve architetto, dovrei fare i seguenti lavori nel mio appartamento:
    - sostituzione dela vasca con una cabina doccia e conseguente adeguamento dell'impianto idrico;
    - realizzazione di una cabina armadio in cartongesso nella camera da letto.
    Posso considerare l'intervento come di manutenzione straordinaria e usufruire della detrazione 50%?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Angelo
    Giovedì 26 Settembre 2013, alle ore 15:04
    A causa perdite nell'impianto idrico ho dovuto provvedere alla ricerca del guasto (sotto la veranda), alla sua sistemazione e alla riorganizzazione dell'impianto, alla posa in opera di pozzetti di ispezione, al rifacimento della veranda in termini di fondo cementizio e relativa piastrellatura.
    Posso considerare l'intervento come di manutenzione straordinaria e usufruire della detrazione 50%?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Zodo Donatella
    Domenica 22 Settembre 2013, alle ore 17:18
    Buongiorno Arch., devo iniziare manutenzione straordinaria per rifacimento bagno, che mi esegue una ditta; le piastrelle e la posa delle stesse me la fà un'altra ditta; posso usufruire della detrazione 50% anche se i lavori sono fatti da 2 ditte?
    Per l'acquisto e posa in opera delle piastrelle l'IVA è al 10% su tutto?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Zodo Donatella
      Martedì 24 Settembre 2013, alle ore 17:56
      Sì, perchè i lavori sono comunque necessari per la manutenzione straordonaria.
      L'iva è agevolata solo se i materiali li acquista l'impresa.
      rispondi al commento
  • Matteo Di Riso
    Venerdì 20 Settembre 2013, alle ore 19:23
    Buona sera, ho acquistato un appartamento in un condominio e dovrei fare i seguenti lavori di ristrutturazione interna: rifacimento bagno, rifacimento impianto elettrico, ripristino intonaci e tinteggiatura.
    Cosa posso detrarre al 50%?
    L'impianto elettrico?
    I pavimenti e la piastrelle del bagno?
    La tinteggiatura?
    Sono considerati manutenzione ordinaria oppure, dato l'intervento complessivo, ricadono nella manutenzione straordinaria?
    rispondi al commento
  • Giuseppe
    Lunedì 2 Settembre 2013, alle ore 16:09
    Buongiorno, ho presentato al comune richiesta di autorizzazione per la realizzazione di una copertura termica dove esisteva un terrazzo.
    Chiedevo se questi lavori sono agevolabili e di che tipo di intervento si tratta?
    Manutenzione, ristrutturazione??
    rispondi al commento
    • Arch.granata Giuseppe
      Martedì 3 Settembre 2013, alle ore 10:15
      Per Giuseppe: no, si tratta di nuova costruzione.
      rispondi al commento
  • Sonja.daves
    Mercoledì 28 Agosto 2013, alle ore 15:07
    Gentile architetto, devo cambiare gli apparecchi sanitari, quindi lavabo, bidet e wc.
    Questo intervento è detraibile al 50%?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Sonja.daves
      Venerdì 30 Agosto 2013, alle ore 10:32
      Per Sonja: leggere paragrafo sulle detrazioni fiscali.
      rispondi al commento
      • Sonja.daves Arch.granata
        Venerdì 30 Agosto 2013, alle ore 14:57
        Per Arch. Carmen Granata: scusi architetto se insisto, ho letto e riletto la sezione che cerca di spiegare gli interventi agevolabili, ma sinceramente non riesco a capire se si deve cambiare tutto, quindi tubature comprese o basta semplicemente l'apparecchio sanitario.
        Grazie.
        rispondi al commento
        • Arch.granata Sonja.daves
          Lunedì 2 Settembre 2013, alle ore 09:38
          Per Sonja: ci sono diverse interpretazioni.
          Poichè la Guida dell'AdE alla voce "Sanitari" dice: "Sostituzione impianti ed apparecchiature", per me anche solo la sostituzione del sanitario è detraibile.
          Secondo altri colleghi, invece, devono essere sostituite entrambe le cose.
          Quindi non posso darle una risposta sicura: provi ad interpellare la stessa Agenzia.
          rispondi al commento
          • Sonja.daves Arch.granata
            Lunedì 2 Settembre 2013, alle ore 11:40
            Per Arch. Carmen Granata: infatti, come spesso dipende dall'interpretazione!
            La ringrazio per la Sua cortesia.
            Saluti.
            rispondi al commento
  • Anna Savino
    Mercoledì 28 Agosto 2013, alle ore 13:16
    Devo fare la manutenzione straordinaria per rifacimento bagno, cucina, pavimenti, impianti elettico, idrico, termico, serramenti, porte interne ecc.
    Non è necessario fare una CIA o SCIA in quanto non abbatto pareti e non sposto o apro nuove finestre, ho solo fatto una dichiarazione spontanea al comune dei lavori da fare e quando cominceranno.
    E' necessario fare comunicazione preventiva all'ASL?
    Se si, sono io a farla?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Anna Savino
      Giovedì 29 Agosto 2013, alle ore 12:33
      Per Anna Savino: sì, se interviene più di una impresa.
      rispondi al commento
      • Anna Savino Arch.granata
        Lunedì 2 Settembre 2013, alle ore 13:09
        Arch. Carmen Granata: l'impresa che fa i lavori è una che si avvale e fornisce di professionisti di altre ditte, infatti i bonifici saranno intestati tutti alla stessa impresa.
        Anche in questo caso c'è l'obbligo di comunicazione preventi all'Asl?
        L'impresa mi ha detto che per i contratti d'opera non è necessario.
        E' vero?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Anna Savino
          Martedì 3 Settembre 2013, alle ore 11:03
          Per Anna Savino: sì, le imprese presenti saranno cmq più di una.
          rispondi al commento
  • Tiezzi Marino
    Martedì 20 Agosto 2013, alle ore 16:11
    Non sono riuscito a capire se la "prestazione di servizi" (per cui per manutenzione straordinaria si può beneficiare dell'aliquota Iva 10%) è estensibile anche alla notula/fattura del tecnico progettista ed assistente nel cantiere. Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Tiezzi Marino
      Giovedì 22 Agosto 2013, alle ore 18:48
      Per Tiezzi Marino: no, le prestazioni professionali sono soggette sempre ad IVA ordinaria.
      rispondi al commento
  • Fedora Mucci
    Martedì 20 Agosto 2013, alle ore 15:30
    Manutenzione straordinaria iniziata a febbraio 2012. Questione comunicazione all'ASL, il tecnico la escluse in quanto prevista per opere cui era richiesto il piano di sicurezza (nel mio caso sostituzione piastrelle, nuovo bagno costruzione in muratura piccola scala interna, impianto elettrico ed idraulico, senza comunque impalcature esterne etc). intervenute 3 imprese: edile, elettricista ed idraulico. Sono nei pasticci per le detrazioni ed IVA agevolata?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Fedora Mucci
      Giovedì 22 Agosto 2013, alle ore 18:47
      Per Fedora Mucci: il piano di sicurezza è obbligatorio quando interviene più di una impresa. Da questo punto di vista può essere soggetta a sanzioni se non l'ha fatta.
      Per la detrazione 50% è obbligatoria, parallelamente, la comunicazione all'asl, e se non l'ha fatta può perderla.
      Per l'IVA non ci sono problemi.
      rispondi al commento
  • Milady1974
    Domenica 4 Agosto 2013, alle ore 11:47
    Manutenzione straordinaria: demolizione bagni e cucina, nuovi impianti idraulici, nuovi massetti e pavimento bagno e cucina. Ho utilizzato solo una ditta, dunque niente comunicazione ASL né SCIA. Pagato con bonifico speciale e acquistati da sola i materiali. Posso usufruire delle detrazioni fiscali del 50%?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Milady1974
      Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 10:31
      Per Maria Grazia: andava comunque presentata Cil.
      rispondi al commento
      • Loris Macor Arch.granata
        Giovedì 29 Agosto 2013, alle ore 16:22
        Ok, Arch, mi confermi che se si presenta la Cil, non serve che sia Asseverata?
        Fiscalmente la man. deve essere straordinaria per il 50%, questi lavori considerati man. straordinaria, ma il Comune vuole relaz. tecn., il decreto semplificazione vale?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Loris Macor
          Venerdì 30 Agosto 2013, alle ore 10:35
          Per Loris Macor: se il Comune richiede l'asseverazione bisogna presentarla.
          Le ricordo che si possono detrarre anche le spese tecniche.
          rispondi al commento
    • Emanuele Milady1974
      Martedì 20 Agosto 2013, alle ore 14:22
      Per Maria Grazia: manutenzione straordinaria: l'intervento dell'imbianchino quale aliquota Iva e se possibile detrazione fiscale al 50%. Grazie
      rispondi al commento
  • Diego S
    Venerdì 19 Luglio 2013, alle ore 18:42
    Buongiorno, io devo lamare il parquet della cameretta, cambiare i mobili sempre della cameretta e creare una controparete in cartongesso con coibentazione per problemi di ponti termici e relativa muffa e freddo.
    Posso rientrare nella detrazione del 50%?
    E se si con quale dei lavori?
    Grazie a tutti quelli che possono essermi di aiuto.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Diego S
      Lunedì 22 Luglio 2013, alle ore 12:11
      Per Diego S: sì, per la realizzazione della controparete e, di conseguenza, per l'acquisto dei mobili.
      rispondi al commento
  • Nnever66
    Mercoledì 10 Luglio 2013, alle ore 20:06
    Buonasera Architetto, Manutenzione straordinaria.
    Smantellamento bagno e cucina, nuovo impianto idrico, nuove piastrelle, nuovi sanitari e scaldabagno a gas (quello esistente è elettrico), rifacimento impianto elettrico a norma.
    L'impresa mi fornisce tutto quanto sopra, scelgo io piastrelle e sanitari ma paga con bonifico l'impresa.
    L'IVA è al 10% su tutto?
    L'impresa paga l'IVA al 21 su sanitari e piastrelle e fattura a me al 10%?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Massimiliano
    Lunedì 8 Luglio 2013, alle ore 09:44
    Buongiorno, dovrei fare i seguenti lavori nel giardino pertinenziale al mio appartamento:
    - Impianto elettrico (illuminazione) -Impianto Idraulico (fontanella e irrigazione).
    - Messa in sicurezza di una fascia con realizzazione di una ringhiera (prolungamento di quella condominiale).
    - Acquisto di un forno a Legna (inox su ruote).
    Vorrei sapere quali di questi lavori posso portare in detrazione e per la ringhiera è necessaria la DIA?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Rafaele
    Venerdì 5 Luglio 2013, alle ore 22:46
    Ho ristrutturato casa con una DIA il 4/4/2010 ma non ho mai dato il fine lavori.
    Ho fatto tutti i miei lavori raggiungendo il tetto massimo di spesa per il 36%.
    E' ancora valida per poter usufruire delle detrazioni del 50%?
    Grazie
    rispondi al commento
    • Arch.granata Rafaele
      Lunedì 8 Luglio 2013, alle ore 11:15
      Per Rafaele: per nuovi lavori, quindi con nuovo titolo, sì.
      rispondi al commento
  • Giuseppe G
    Mercoledì 3 Luglio 2013, alle ore 14:49
    Per Arch. Carmen Granata: Grazie per la risposta.
    Quindi, sulla base di quello scritto nel Vs art. Detrazione 50% dovrei semplicemente preparare una autocertificazione di man. straordinaria con l'elenco delle opere da fare, farmi fatturare il tutto al 21% e pagare con gli appositi bonifici.
    Mi conferma ciò?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Giuseppe G
    Mercoledì 3 Luglio 2013, alle ore 08:58
    Per la mia ristrutturazione dovrei: installare pann. fotovoltaici e climatizz. con inverter, sostituire la caldaia con una a condensaz. e gli elem.radianti con altri nuovi, acquistare una nuova cucina (elettrodomestici compresi!).
    Per l'esecuzione di queste opere non sono previsti lavori di manodopera (faccio da me in economia).
    Cosa devo produrre come documentazione e inizio lavori?
    Tutti questi acquisti sono detraibili al 50%?
    Che IVA applicare?
    Grazie.
    rispondi al commento
Notizie che trattano Manutenzione Straordinaria che potrebbero interessarti
Mutui per ristrutturazione casa

Mutui per ristrutturazione casa

Oltre che per l'acquisto, un mutuo puo' essere richiesto anche per finanziare lavori di ristrutturazione della propria casa.
Opere edili

Opere edili

La differenza tra opere da eseguirsi liberamente e altre che necessitano di autorizzazione, è che si tratti di manutenzione ordinaria o manutenzione straordinaria.
Manutenzione esterna

Manutenzione esterna

Per valorizzare nel tempo la nostra casa o il condominio dove risediamo, si deve prevedere un calendario di interventi, preventivando le spese condominiali tenendo conto delle scadenze dei tempi della manutenzione.
Iva agevolata per edilizia diventa permanente

Iva agevolata per edilizia diventa permanente

L'aliquota Iva agevolata al 10% per interventi edilizi di recupero del patrimonio abitativo esistente è stata resa permanente con la Legge Finanziaria del 2010.
Ristrutturazione straordinaria

Ristrutturazione straordinaria

Con la proroga fino al 31 dicembre 2010 in molti potranno ancora beneficiare di tali privilegi.
IMMOBILIARE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Rolson, set di cacciaviti 8 in 1
      Rolson, set di cacciaviti 8 in 1...
      3.29
    • Zeller 17722 portaombrelli mesh Ø 14 cm; altezza 53 cm
      Zeller 17722 portaombrelli mesh...
      11.98
    • 3M 30269 Semimaschera Senza Manutenzione 4277 con Filtro per Gas e Vapori FFABE1P3
      3m 30269 semimaschera senza...
      40.00
    • SnowWolf 300110 Paletta spalaneve con ruota modello 20112012
      Snowwolf 300110 paletta spalaneve...
      117.96
    • Contratti manutenzione
      Contratti manutenzione...
      110.00
    • Protettivo vinyl protectant
      Protettivo vinyl protectant...
      70.00
    • Robot pulitore manuale skooba vac pulizia e manutenzione fondo piscina kokido
      Robot pulitore manuale skooba vac...
      32.90
    • R.g.v. friggitrice elettrica da banco vasca singola da 8 litri con rubinetto e oblo'
      R.g.v. friggitrice elettrica da...
      121.00
    • Siemens Testa termostatica Valvola Radiatore RTN51
      Siemens testa termostatica valvola...
      13.33
    • 3M 30151 Semimaschera Senza Manutenzione 4255 con Filtro per Gas e Vapori FFA2P3
      3m 30151 semimaschera senza...
      37.50
    • Pulizia pavimento cotto
      Pulizia pavimento cotto...
      18.00
    • Manutenzione antifurto milano
      Manutenzione antifurto milano...
      50.00
    • Mcculloch tagliaerba a spinta mcculloch m46-125 con motore a scoppio briggs&stratton serie 450e
      Mcculloch tagliaerba a spinta...
      235.00
    • Systemplus depuratore acqua purificatore a ultrafiltrazione 6 stadi con lampada uv mod. 600
      Systemplus depuratore acqua...
      200.00
    • Dewalt Set di Accessori Black E Decker 30 Pezzi con Punte per Trapano e Avvitatore
      Dewalt set di accessori black e...
      13.36
    • Set per scalpello pneumatico 150 mm
      Set per scalpello pneumatico 150 mm...
      23.92
    • Cartella linea due
      Cartella linea due...
      9.00
    • Casetta in metallo
      Casetta in metallo...
      420.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Zaccaria Monguzzi
  • WaterBarrier
  • Murprotec
  • Officine Locati
  • Geosec
  • Novatek
  • Sicurezzapoint
  • Uretek
  • Casa.it
  • Casa.it
  • Faidatebook
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
CHIEDI PREVENTIVI DEL SETTORE: