Questo sito utlizza cookie! Leggi informativa privacy

La proprietà del muro di confine

News di Normative
La disciplina dettata dal codice civile in materia di proprieta' del muro di confine. Quando deve considerarsi tale e quando no. La presunzione di comunione e l'intervento dell'Autorità Giudiziaria.
La proprietà del muro di confine
Avv. Alessandro Gallucci

Proprieta' del muroIl codice civile disciplina in modo preciso e particolareggiato la questione della proprieta' dei muri di confine (artt. 874 e ss. c.c.).


Vale la pena, senza seguire pedissequamente l’ordine delle norme, esporre le principali caratteristiche afferenti la proprietà del muro e le conseguenti implicazioni in materia di spese di manutenzione e ricostruzione.


Ai sensi dell’art. 880 c.c.:


Il muro che serve di divisione tra edifici si presume comune fino alla sua sommità e, in caso di altezze ineguali, fino al punto in cui uno degli edifici comincia ad essere più alto.


Si presume parimenti comune il muro che serve di divisione tra cortili, giardini e orti o tra recinti nei campi
.


Si tratta di una presunzione di comunione che può trovare smentita nel contenuto degli atti d’acquisto.
In sostanza se l’atto non dice nulla ed il muro è posizionato sul confine tra le due proprietà esso dovrà considerasi in proprietà comune.


Tuttavia, ai sensi del successivo articolo 881 c.c., si presume che il muro divisorio tra i campi, cortili, giardini od orti appartenga al proprietario del fondo verso il quale esiste il piovente e in ragione del piovente medesimo.


Se esistono sporti, come cornicioni, mensole e simili, o vani che si addentrano oltre la metà della grossezza del muro, e gli uni e gli altri risultano costruiti col muro stesso, si presume che questo spetti al proprietario dalla cui parte gli sporti o i vani si presentano, anche se vi sia soltanto qualcuno di tali segni
.


Proprieta' del muroLaddove, invece, il muro dovesse trovarsi su uno dei fondi in posizione tale da fungere sostanzialmente da muro di confine, il proprietario del fondo ad esso attiguo può chiederne la comunione.


Ciò perché ai sensi dell’art. 874 c.c. (Comunione forzosa del muro sul confine) il proprietario di un fondo contiguo al muro altrui può chiederne la comunione per tutta l'altezza o per parte di essa, purché lo faccia per tutta l'estensione della sua proprietà. Per ottenere la comunione deve pagare la metà del valore del muro, o della parte di muro resa comune, e la metà del valore del suolo su cui il muro è costruito. Deve inoltre eseguire le opere che occorrono per non danneggiare il vicino.


Che cosa s’intende per comunione forzosa?


Con tale locuzione s’intende dire che si può instaurare un procedimento giudiziale per quei casi in cui, inizialmente, non sia stato possibile giungere ad un accordo per mezzo dell’alternativa stragiudiziale, ossia di quella consistente nella stipula di un contratto da trascriversi presso la conservatoria dei pubblici registri immobiliari.

Dopo un anno dall'entrata in vigore della così detta legge sulla mediazione civile (cioè dal marzo 2011), prima d'iniziare un giudizio sarà necessario esperire il tentativo obbligatorio di conciliazione.


Nel caso di azione giudiziale, la sentenza costitutiva della comunione forzosa dovrà essere trascritta al pari dell’atto convenzionale.


Se il muro non è sul confine ma è eretto entro una determinata distanza da esso, al pari del caso del muro contiguo al confine, seppur solo per determinati scopi, il titolare del fondo non proprietario della struttura può chiederne la comunione forzosa.


Proprieta' del muroLa norma di riferimento è l’art. 875 c.c. a mente del quale: quando il muro si trova a una distanza dal confine minore di un metro e mezzo ovvero a distanza minore della metà di quella stabilita dai regolamenti locali, il vicino può chiedere la comunione del muro soltanto allo scopo di fabbricare contro il muro stesso, pagando, oltre il valore della metà del muro, il valore del suolo da occupare con la nuova fabbrica, salvo che il proprietario preferisca estendere il suo muro sino al confine.


Il vicino che intende domandare la comunione deve interpellare preventivamente il proprietario se preferisca di estendere il muro al confine o di procedere alla sua demolizione. Questi deve manifestare la propria volontà entro il termine  di giorni quindici e deve procedere alla costruzione o alla demolizione entro sei mesi dal giorno in cui ha comunicato la risposta
.
 

Articolo: La proprietà del muro di confine
Valutazione: 3.54 / 6 basato su 80 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 1
  • 0
  • 0
  • 0
Commenta su La proprietà del muro di confine
Caratteri rimanenti
  • Morkes
    Sabato 16 Agosto 2014, alle ore 15:34
    Buonasera. Ho acquistato una villetta costruita su un terreno confinante con un altro terreno. Prima della costruzione della villetta era tutto terreno e non c'era muro di divisione tra i terreni.Il costruttore ha costruito a sue spese il muro di divisione tra quello che adesso è il mio giardino ed il terreno confinante.Non so se è sul confine oppure no.Il muro è mio oppure no?
    rispondi al commento
  • Etiopianel cuore
    Mercoledì 6 Agosto 2014, alle ore 19:18
    Buonasera AvvocatoIl mio vicino ha la recinzione in metallo fissata nel muro del mio fabbricato (dentro al muro per 5/6 cm). Ciò ha causato negli anni delle crepe nell'intonaco. Posso richiedere la rimozione della stessa dal mio muro e pretendere che la sua recinzione si sostenga in modo autonomo ed indipendente dal mio fabbricato? E se non posso richiedere la rimozione si crea una servitù/usucapione?Grazie, Simona
    rispondi al commento
  • Legale
    Mercoledì 14 Maggio 2014, alle ore 17:22
    In teoria potrebbe non essere possibile poiché potrebbe esserci una servitù. Non posso dare una risposta più precisa senza esame dello stato dei luoghi.
    rispondi al commento
  • Shadowladykimera
    Domenica 4 Maggio 2014, alle ore 23:33
    Salve, sono proprietario di appartamento all'ultimo piano con utilizzo esclusivo di parte della terrazza sovrastante. La mia terrazza è separata da quella del mio vicino da un divisorio ferro/vetro-opaco alto 2mt. con apertura sottostante per deflusso acque. Il mio vicino ha piante in vaso sul suo lato a confine e da lì passano anche terra e foglie che invadono il mio terrazzo. Vorrei chiuderlo. In che misura si può fare? Grazie.
    rispondi al commento
  • Enricogiov
    Mercoledì 23 Aprile 2014, alle ore 15:41
    Salve,ho un immobile con una parete in comunione con un mio parente, il muro divide due lotti di terreno ove specularmente sono edificate le due case (incorporando per metà ognuno il muro nell'abitazione), ora vorrei fare un ampliamento seguendo la costruzione originale. Il problema è che l'edificio è alto 3 metri, il muro confinante rimanente 1,50mt, posso sopraelevarlo fino a portarlo a 3mt per utilizzarlo nell'ampliamento o no? Grazie
    rispondi al commento
  • Roquefaxil
    Mercoledì 9 Aprile 2014, alle ore 14:33
    Mi è arrivata una raccomandata in cui mi si diffida dalla prosecuzione di lavori di realizzazione di un muro di confine. questo muro era inizialmente di circa 1,5 mt al secondo piano di una palazzina e l'ho alzato per portarlo a norma di legge. ora questo vicino terzo che non è quello interessato direttamente alla realizzazione del muro mi ha mandato raccomandata tramite il comune immagino perchè ora nella sua proprietà arriva meno luce di prima
    rispondi al commento
  • Legale
    Venerdì 14 Febbraio 2014, alle ore 17:36
    Credo sia utile che si rivolga ad u legale di sua fiducia per valutare al meglio il da farsi.
    rispondi al commento
  • Lucianorezzonico
    Martedì 11 Febbraio 2014, alle ore 12:01
    Il mio vicino ha sbancato il terreno dalla sua parte delimitato da una recinsione metallica presente prima dell'acquisto dell'immobile creando un dislivello di circa 3 mt senza fare alcun muro di spinta.Con le piogge di questi giorni rete e terreno sono franate verso di lui e ora,non solo ha chiamato i vvff dicendo che gli ho provocato un danno, ma chiede anche che io provveda a costruire un muro divisorio a mie spese.Che devo fare?
    rispondi al commento
  • Michelelibergolis
    Sabato 21 Dicembre 2013, alle ore 19:27
    Il mio muro di tufi è appoggiato al muro di confine.adesso ristrutturando, mi posso appoggiare sul mio muro di tufi?
    rispondi al commento
  • Stefano Brambilla
    Venerdì 20 Dicembre 2013, alle ore 18:04
    Buonasera, 2 palazzine con giardini.
    In mezzo alle due un muretto alto meno di un metro (che prosegue fino ai retrostanti box assumendo un'altezza di svariati metri) divide due giardini che si estendono sul fianco di esse.
    Un giardino (ovviamente quello della palazzina costruita prima) è più alto rispetto all'altro ed è evidente che oltre che di confino il muro sia contenitivo.
    Tale muro è da considerarsi di proprietà di chi?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
    • Legale Stefano Brambilla
      Lunedì 30 Dicembre 2013, alle ore 16:01
      Ritengo debba essere considerato muro comune (art. 880 c.c.)
      rispondi al commento
  • Nicola
    Martedì 10 Dicembre 2013, alle ore 19:25
    Ho un locale uso deposito categoria c2 con ingresso nell'androne del portone il condominio proprio a ridosso della mia porta d'ingresso del locale ha installato una teca votiva abbastanza grande, inoltre questo natale ha collocano gli addobbi natalizi.
    Gent.le Avv. è normale che sopra e di fianco alla mia porta del locale debbo tenermi tutta questa roba?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Legale Nicola
      Venerdì 13 Dicembre 2013, alle ore 12:55
      Se il regolamento non vieta questo genere di installazioni e se non ci sono problemi per la sua sicurezza, per gli addobbi natalizi non può far nulla.
      Forse può pretendere l'allomtanamento della teca, ma sempre se ciò sia possibile in quanto reca pericolo o distrubo l'uso del suo locale.
      rispondi al commento
      • Nicola Legale
        Mercoledì 18 Dicembre 2013, alle ore 17:14
        Caro avv. grazie del tempo che sta dedicando.
        Il problema principale lo sta facendo riscontrare la teca votiva e dovendo affittare il locale, gli acquirenti si allontanano perchè dicono che gli sembra il locale della sacrestia.
        La verità il regolamento non vieta nulla di tutto ciò, ed io ho già segnalato all'amministratore di spostare la teca in altro posto, ma non ho ricevuto risposta, quindi non so come procedere.
        rispondi al commento
        • Legale Nicola
          Lunedì 30 Dicembre 2013, alle ore 11:25
          Credo valga la pena rivolgersi ad un legale di sua fiducia.
          rispondi al commento
  • Nicola Borrelli
    Domenica 17 Novembre 2013, alle ore 21:13
    Salve, il mio giardino confina con un terrapieno alto circa 6m e costruito nei primi del '900.
    Il muro è pericolante e il vicino dice è mio e tutte le spese per la riparazione sono a mio carico, ma non c'è nessun piovente dal mio lato che ne determina la proprietà.
    Inoltre ci sono le radici dei suoi alberi che fuoriescono dal muro e un muretto in cemento sulla sommità (costruito da lui).
    Come faccio a stabilire la proprietà del muro?
    rispondi al commento
    • Legale Nicola Borrelli
      Mercoledì 20 Novembre 2013, alle ore 09:34
      Con gli atti d'acquisto o in mancanza seguendo le indicazioni delle norme sui muri che sono, in parte, quelle che abbiamo citato.
      rispondi al commento
  • Piras Salvatore
    Venerdì 8 Novembre 2013, alle ore 18:13
    Gentile avvocato, il mio vicino di casa, da oltre 30 anni, ha costruito il muro di confine che separa i cortili delle due proprietà, senza mai richiedermi la corresponsione della metà delle spese sostenute.
    Di recente ho avuto necessità di fissare la testata di una trave al muro per fare una tettoia, ma il confinante me lo ha impedito.
    Il muro è stato costruito a cavallo dei due lotti.
    La ringrazio.
    rispondi al commento
  • Girodano
    Venerdì 8 Novembre 2013, alle ore 10:46
    Gentile Avv. Gallucci, pongo subito il problema. N 6 villette a schiera, di cui n. 4 a tre elevazioni f.t. e n. 2 a due elevazioni f.t..
    Dove finisce la 4° villetta che al 3° piano si trova una stanza con annessa terrazza, confina con la villetta a due elevazioni lastrico solare non calpestabile.
    La parete esterna della mia stanza che si affaccia sul lastrico fa parte del muro perimetrale?
    Cioè è condominiale.
    rispondi al commento
    • Legale Girodano
      Lunedì 11 Novembre 2013, alle ore 10:01
      Per come descrive lo stato dei luoghi credo di poter dire che il muro della sua villetta è di sua esclusiva proprietà.
      rispondi al commento
  • Paola
    Sabato 2 Novembre 2013, alle ore 15:58
    Gentile Avv. Gallucci, il mio quesito riguarda il muro di confine (muro+rete) tra il mio terreno e quello del mio vicino.
    Posso adagiare il telo ombreggiante nella parte della rete?
    Il vicino ha tagliato non i rami ma i tronchi della mia siepe (quindi oltre il confine). Il muro + rete ha un'altezza di 2 metri e non è in comunione in quanto costruito a mie spese all'interno della mia proprietà.
    La ringrazio per l'attenzione.
    rispondi al commento
    • Legale Paola
      Lunedì 4 Novembre 2013, alle ore 14:58
      Si, se si tratta di inflitrazioni provenienti da proprietà di terzi.
      rispondi al commento
    • Legale Paola
      Lunedì 4 Novembre 2013, alle ore 15:08
      Si, se non ci sono limiti concordati o acqusiti per usucapione può farlo.
      rispondi al commento
  • G.luca
    Venerdì 1 Novembre 2013, alle ore 15:36
    Buonasera, sul muro del garage interrato che funge anche da confine con la villetta bifamiliare posta al di sopra di questo (i due edifici sono posti su terreno pendente, il ns. sotto il loro sopra) si manifestano da tempo infiltrazioni di acqua, probabilmente dovute a mancata o errata impermeabilizzazione sia del muro di confine interrato sia di quello a vista.
    Possiamo pretendere la sistemazione e lo stop alle infiltrazioni?
    rispondi al commento
  • Tullio
    Mercoledì 30 Ottobre 2013, alle ore 14:12
    Villetta con due appartamenti.
    Il terreno di pertinenza diviso a metà.
    Il muretto di cinta che delimita l'immobile è da considerarsi parte comune?
    Le spese per manutenzione del muretto sono da dividere a metà od ognuno provvede per la propria parte?
    Inoltre i confinanti devono partecipare alle spese o no considerando che detto muretto è di ns proprietà ed il loro terreno è leggermente più in basso rispetto al nostro?
    Grazie e cordiali saluti.
    rispondi al commento
  • Sonia
    Lunedì 28 Ottobre 2013, alle ore 00:49
    Buona sera, ho una domanda: il muro di confine tra il giardino di proprietà condominiale e il mio giardino ( di cui ho l'uso esclusivo ma anch'esso di proprietà condominiale) deve essere rifatto perché pericolante.
    L'amministratore addebita la ricostruzione di questo muro per il 50% a me i il 50% diviso fra tutti gli altri condomini.
    E' giusto?
    A me sembra di no.
    rispondi al commento
    • Legale Sonia
      Mercoledì 30 Ottobre 2013, alle ore 09:06
      Dipende da cosa dicono gli atti d'acquisto.
      Se non è muro di confine con altre proprietà ma con il suo condominio, effettivamente l'amministratore dovrebbe avere ragione.
      rispondi al commento
  • Nicola
    Venerdì 25 Ottobre 2013, alle ore 22:47
    Buonasera AVV., vorrei sapere se, posso abbattere un muro di separazione che mi impedisce di accedere al mio cortile, e riprendermi la mia proprietà anche dopo tre anni dall'acquisto dell'immobile cosi come dagli atti catastali, senza avere problemi col vicino e costruttore stesso, e se posso farlo io stesso, senza intervenire legalmente.
    Grazie mille.
    rispondi al commento
    • Legale Nicola
      Mercoledì 30 Ottobre 2013, alle ore 08:42
      Mi scusi ma non è chiaro il quesito, che cosa intende per riprendersi la sua proprietà?
      rispondi al commento
      • Nicola Legale
        Lunedì 4 Novembre 2013, alle ore 22:22
        Buona sera AVV., forse ho spiegato male la situazione:vorrei sapere se, anche dopo tre anni dall' acquisto di un immobile, il costruttore che mi ha venduto l'immobile, ha costruito, nel cortile di mia proprietà, un abuso, ora quasi del tutto demolito, il cortile di mia proprietà era praticamente inaccessibile.
        Vorrei sapere, gentilmente, se le macerie dell'abuso sulla mia proprietà fatte dal costruttore, vanno rimosse da lui o a carico mio.
        rispondi al commento
        • Legale Nicola
          Martedì 5 Novembre 2013, alle ore 18:02
          Le spese per la rimozione delle macerie, conseguenza dell'abuso, sono a carico del costruttore.
          rispondi al commento
  • Paola
    Venerdì 25 Ottobre 2013, alle ore 12:00
    Buongiorno, vorrei porre questo quesito: vorrei sopralzare un muro di confine esistente tra 2 giardini per motivi di igiene, spazzatura.
    Il mio vicino è "proprietario" ma la casa è all'asta da 1 anno e mezzo.
    A chi devo chiedere il permesso del vicino che mi chiedono in comune?
    All'istituto bancario (impossibile o improbabile) o al proprietario esecutato?
    rispondi al commento
    • Legale Paola
      Lunedì 28 Ottobre 2013, alle ore 10:24
      Che io sappia non è necessaria l'autorizzazione.
      Ad ogni buon conto, siccome le situazione possono variare da comune a comune, essa dev'essere richiesta a chi risulta essere l'attuale proprietario, al di là di azioni esecutive.
      rispondi al commento
  • Cristiano Peroni
    Giovedì 24 Ottobre 2013, alle ore 10:03
    Salve avvocato, sono proprietario di una villino che confina con altro villino, il muro che ci divide è fatiscente e pericoloso, ed inoltre ho delle foto con livella che dimostra lo sporgere verso il mio giardino.
    Il problema è che ho dei vicini davvero particolari, il mio costruttore aveva proposto di rifare il muretto a nostre spese cosa da loro respinta, ho totale mancanza di pravacy, mi vietano di mettere una finta siepe cosa posso fare?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Annamaria
    Mercoledì 16 Ottobre 2013, alle ore 19:10
    Caro Avv., scrivo dalla prov di Brindisi.
    Sono proprietaria di una stradina di campagna delimitata da due muri.
    Il confinante, forse proprietario del muretto, ha posizionato di sua iniziativa un tubo nel muro che convoglia l'acqua proveniente dalla sua abitazione nella mia stradina, così lui non si allaga ma allaga gli altri e questo non mi sta bene.
    Non ne vuole sapere di trovare una soluzione, per cui posso agire legalmente?
    rispondi al commento
    • Legale Annamaria
      Giovedì 17 Ottobre 2013, alle ore 20:26
      Credo proprio di si in quanto il comportamento del suo vicino, per come ce lo descrive, sembra illegittimo.
      rispondi al commento
  • Russo Ferdinando
    Lunedì 14 Ottobre 2013, alle ore 22:01
    Carissimo Avv. per venire al sodo, 18 anni fa costruimmo un muro di confine con accordo verbale tra le parti con la divisione delle spese, io anticipai i soldi, ora dopo 18 anni il vicino vorrebbe liquidare il tutto dcendo di dare una somma inferiore al dovuto o altrimenti va dall'avvocato e con la scusa che non gli piace chiederà l'abbattimento del muro, ora per cortesia mi potrebbe dare un consiglio di come mi dovrei comportare?
    rispondi al commento
    • Legale Russo Ferdinando
      Mercoledì 16 Ottobre 2013, alle ore 12:54
      Credo che il credito si sia ormai prescritto.
      Dubito che si possa arrivare all'abbattimento del muro.
      La risposta però è data con conoscendo approfoditamente il caso.
      rispondi al commento
  • Sabino
    Venerdì 11 Ottobre 2013, alle ore 22:39
    Salve, vorrei sapere se e possibile abbattere un muro di confine altro 1,80 e costruire uno di 6 metri anche senza accordo col vicino e costruire in appoggio un locale.
    rispondi al commento
    • Legale Sabino
      Lunedì 14 Ottobre 2013, alle ore 17:42
      Sul punto legga l'art. 885 del codice civile.
      rispondi al commento
  • Giuseppe
    Venerdì 11 Ottobre 2013, alle ore 17:16
    Salve, sono il proprietario di un terreno agricolo a gradoni, il confinante del terreno inferiore ha scavato circa 80 cm dal livello delle fondamente del muro, ma con le piogge che ci sono state questi giorni è crollato.
    Vorrei il suo parere: a chi spetta la ricostruzione?
    Grazie, cordiali saluti.
    rispondi al commento
    • Legale Giuseppe
      Lunedì 14 Ottobre 2013, alle ore 17:38
      Per come racconta i fatti, il crollo è causato dal suo vicino e quindi la ricostruzione spetta a lui.
      rispondi al commento
  • Giuseppe
    Venerdì 11 Ottobre 2013, alle ore 16:21
    Salve sono il proprietario di un terreno agricolo a gradoni, il confinante del terreno inferiore ha scavato circa 80cm dal livello delle fondamente del muro ,ma con le piogge che ci sono state questi giorni è crollato.
    Vorrei il suo parere: a chi spetta la ricostruzione?
    Grazie, cordiali saluti.
    rispondi al commento
  • Francesco
    Giovedì 10 Ottobre 2013, alle ore 21:35
    Gentile avvocato, 4 anni fa ho acquistato una piccola casetta in collina e l'ho restaurata.
    Ero allacciato ad un bombolone del gas del proprietario dell'immobile situato nella sua proprietà.
    Ora mi chiede di rendermi autonomo e di staccarmi da lì.
    Mi collego a una bombola domestica che appoggio all'esterno del muro di casa e la copro con un box che sporge di 44 cm.
    Non gli sta bene perché sostiene che è suo il cortile.
    Non ho alternative.
    Quindi?
    rispondi al commento
    • Legale Francesco
      Lunedì 14 Ottobre 2013, alle ore 17:26
      Quindi è bene cercare di risolvere la questione con un legale anche perché le bombole devono comunque rispettare delle distanze dal confine.
      rispondi al commento
  • Grazia
    Giovedì 10 Ottobre 2013, alle ore 16:57
    Gentile Avvocato sono proprietaria di un appartamento in un condominio che confina con un'altra abitazione.
    La mia terrazza confina (è tutt'uno) con il lastrico solare dell'altra abitazione e li delimita solo una vecchia ringhiera arruginita.
    Ora per motivi di sicurezza vorrei edificare 1 muro di confine.
    A chi toccano le spese di costruzione e manutenzione di tale muro?
    rispondi al commento
    • Legale Grazia
      Domenica 13 Ottobre 2013, alle ore 20:21
      Fossi in lei valuterei bene la legittimità dell'operazione anche rispetto al regolamento condominiale.
      rispondi al commento
  • Davide
    Giovedì 10 Ottobre 2013, alle ore 00:33
    Gentile Avvocato, sono proprietario di appartamento all'ultimo piano con utilizzo esclusivo di parte della terrazza sovrastante.
    La mia terrazza è separata da quella del mio vicino da una ringhiera in ferro alta circa 1mt.
    Volevo innalzare dalla mia parte, un muro alto circa 1,80mt per motivi di privacy ma il vicino pretende un diritto di vista.
    Posso erigere il muro, e se si, in base a quale articolo/disposizione?
    Grazie anticipatamente.
    rispondi al commento
    • Legale Davide
      Giovedì 10 Ottobre 2013, alle ore 12:11
      Credo abbia ragione il suo vicino soprattutto se le cose stanno così fin dalla costruzione dell'edificio.
      rispondi al commento
  • Robertp
    Mercoledì 9 Ottobre 2013, alle ore 13:02
    Buongiorno Avvocato, vado subito al problema ho un terreno che da un lato confina con una casa, praticamente e' attaccata al mio muro di cinta da decenni, prima c'era solo il muro, pochi mesi fa hanno aperto due finestre e un piccolo giardino pavimentato.
    Cosa posso fare e cosa rischio se per quieto vivere lascio andare la cosa?
    La ringrazio anticipatamente e la saluto cordialmente.
    rispondi al commento
    • Legale Robertp
      Giovedì 10 Ottobre 2013, alle ore 11:53
      Deve valutare se il comportamento del suo vicino, ai sensi degli articoli 900 e seguenti del codice civile, è corretto oppure no.
      Non far nulla per lungo tempo potrebbe far sorgere una servitù.
      rispondi al commento
  • Christian
    Martedì 8 Ottobre 2013, alle ore 13:05
    Salve Avv. Gallucci. ho un problema nella suddivisione di una parete di confine.
    Abito al primo piano di uno stabile di 2 pani, dal piano terra fino ad un metro e mezzo del primo piano il muro ha uno spessore di 80cm, e da lì in poi il muro si assottiglia della metà fino a terminare il mio stabile.
    Come faccio a capire se la metà della parete è dell'altro condominio come muro di cinta o è totalmente mio se non è disegnato nulla sui fogli catastali.
    rispondi al commento
    • Legale Christian
      Mercoledì 9 Ottobre 2013, alle ore 15:08
      Se negli atti non è scritto nulla, quella parete si deve considerare in comunione tra i confinanti come la parte inferiore.
      rispondi al commento
      • Christian Legale
        Venerdì 11 Ottobre 2013, alle ore 16:08
        Quindi avendo la muffa in casa un perito mi ha detto che l'infiltrazione arriva dall'esterno, e non conoscendo la reale proprietà dell'intera parete, come mi comporto?
        Chi sistema le pareti di casa mia e chi deve pensare alla coibentazione della parete esterna?
        Lei è gentilissimo ad offrire questo servizio e molto veloce nelle risposte.
        Grazie mille.
        rispondi al commento
        • Legale Christian
          Lunedì 14 Ottobre 2013, alle ore 17:37
          Le domande che mi pone credo siano i dubbi che possono generare una causa.
          In questa sede non sono nella possiblità di risponderle.
          rispondi al commento
  • Giovanna Russo
    Lunedì 7 Ottobre 2013, alle ore 19:30
    Buonasera, vado subito al sodo, ho un muro e il mio vicino vuole fare l'intonaco e dal costo che mi deve me l'ha diviso in due, e tolto pure a me il costo dell'intonaco: da 9.000 euro è arrivato a 1.000.
    E' giusto il procedimento e il prezzo?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Paolo Meda
    Lunedì 7 Ottobre 2013, alle ore 17:25
    Buongiorno avvocato ho acquistato una villetta confinante con un giadino delimitato da muretto di proprietà del vicino posto sul confine.
    Posso, secondo lei, e con tutte le cautele del caso (guaina isolante) appoggiare una ventina di cm di terra al muretto?
    ...senza mai superare l'altezza dello stesso?.... Grazie mille.
    rispondi al commento
    • Legale Paolo Meda
      Martedì 8 Ottobre 2013, alle ore 13:13
      Può poggiare il terriccio se ciò non reca alcun tipo di danno.
      rispondi al commento
  • Legale
    Martedì 1 Ottobre 2013, alle ore 09:41
    Si, potreste mettervi d'accordo ma non so se quei tubi posti li configurino già di per sè l'esercizio di una servitù.
    rispondi al commento
  • Tommyx87x
    Lunedì 30 Settembre 2013, alle ore 11:31
    Cordiale Avv. Alessandro Gallucci, ho da poco acquistato una casa all'asta e ora nel rifacimento dell'intonaco di alcune pareti mi sono accorto che sul muro di confine con il vicino passano alcune tubazioni del mio impianto di riscaldamento.
    Il mio vicino può pretendere che sposti questi tubi?
    Premetto che anche lui ha almeno un lavandino sullo stesso muro.
    Posso regolarizzare la situazione con qualche scrittura privata?
    rispondi al commento
  • Giovanna84
    Martedì 24 Settembre 2013, alle ore 15:49
    Buongiorno, sto effettuando dei lavori di ristrutturazione della casa, tra questi e necessario il rifacimento dell'intonaco di due muri esterni visto che quando piove filtra l'acqua all'interno delle stanze. Il problema è questo: i due muri confinano con il cortile del vicino il quale ha negato l'ingresso nella sua proprietà all'impresa edile rendendo quindi impossibile lo svolgimento dei lavori.
    Ora come dovrei comportarmi?
    rispondi al commento
    • Legale Giovanna84
      Mercoledì 25 Settembre 2013, alle ore 11:31
      Le conviene rivolgersi ad un avvocato perché se il vicino persiste nel diniego, l'uinica strada percorribile è quella giudiziale.
      A tal proposito legga questo articolo.
      rispondi al commento
  • Tina77
    Lunedì 16 Settembre 2013, alle ore 11:38
    Buongiorno, il vicino di casa ha appena demolito un rustico che confinava proprio con il mio (che è più basso), lasciando quindi scoperta una striscia di 1 metro di lunghezza e altezza 15-20 cm.
    Mio padre all'epoca ha "ristrutturato" questo ex pollaio, ma essendoci il muro del vicino non ha pensato di chiudere quella striscia fino al tetto.
    Immagino che io non possa pretendere nulla dal vicino.
    rispondi al commento
    • Legale Tina77
      Mercoledì 18 Settembre 2013, alle ore 19:26
      No, non credo suo padre possa prentendere nulla.
      rispondi al commento
  • Valeria
    Venerdì 13 Settembre 2013, alle ore 19:01
    Buongiorno Avvocato, io abito in una palazzina che si potrebbe definire appartamento in villa.
    Il mio appartamento è al piano superiore.
    L'appartamento sotto ha un giardino sul davanti.
    Il muro esterno al giardino è una proprietà comune o del condomino sottostante?
    rispondi al commento
    • Legale Valeria
      Lunedì 16 Settembre 2013, alle ore 12:59
      Per Valeria: dipende dal contenuto degli atti d'acquisto.
      Nel silenzio della legge credo si debba parlare di muro di proprietà del proprietario del giardino.
      rispondi al commento
  • Bianchi Stefano
    Martedì 10 Settembre 2013, alle ore 09:27
    Buongiorno, sono proprietario di una bifamigliare al 50%; il giardino in precedenza non era mai stato diviso, adesso che è stata presentata al catasto la divisione a quale altezza posso erigere un muro o una rete?
    rispondi al commento
  • Francesco.parisi.581
    Giovedì 5 Settembre 2013, alle ore 18:17
    Bungiorno, come faccio a sapere se la recinzione (pali di legno e rete metallica) posta sul confine, è di mia proprietà o del vicino?
    rispondi al commento
    • Legale Francesco.parisi.581
      Venerdì 6 Settembre 2013, alle ore 17:04
      Per Francesco Parisi: se è posta sul confine si presume comune.
      rispondi al commento
  • Arcangela
    Venerdì 30 Agosto 2013, alle ore 07:18
    Salve avvoccato, le rivolgo un'altra domanda a cui ho dei dubbi a riguardo della regolrità catastale che la mia vicina ha nell'avere questa finestra e questo ballattoio che affacciano a piombo sulla mia esclusiva proprietà.
    La sua condizione e oltre i 20 anni.
    Se non ci fosse regolarità posso fare qualcosa?
    rispondi al commento
    • Legale Arcangela
      Lunedì 2 Settembre 2013, alle ore 09:13
      Per Arcangela: se la situazione fosse irregolare potrebbe chiedere la rimozione di questi manufatti ma questo fatto deve valutarlo assieme ad un legale di sua fiducia.
      rispondi al commento
      • Filippo Legale
        Martedì 10 Settembre 2013, alle ore 22:19
        Per Avv. Alessandro Gallucci: buonasera Avv., ho acquistato da circa 7 anni una villetta, su un lato confina con il vicino tramite un muretto di 20 cm con sopra una rete di circa 120cm, in una parte del confine in linea con il muretto (dalla sua parte) ha una veranda in muratura per 120 cm e vetrata con le ante che aprono all'esterno sulla mia proprietà, alla fine della stessa il muro dell'abitazione rientrato di 150cm con una finestra, il tutto sotto una tettoia.
        In un angolo prima del muretto la cassetta del contatore del gas sulla mia proprietà, nella parte finale una siepe.
        Tutto realizzato prima del mio acquisto.
        Tra il confine è la mia abitazione lo spazio è di 4 m, mi chiedevo posso costruire un muro o mettere una rete con ombreggiante lungo tutto il confine anche davanti le sue finestre?
        Quanto alta?
        Devo avvisarla?
        Per la rete serve una DIA?
        Grazie, saluti.
        rispondi al commento
  • Arcangela
    Giovedì 29 Agosto 2013, alle ore 12:05
    Salve Avvocato, ho acquistato un cascinale indipendente ad uso esclusivo 5 anni fa, il problema riguarda um muro confinante dal quale riversa sulla mia proprietà una finestra con annessa grata ma ad altezza 1,20 dal terreno e un ballatoio che da' sul mio giardino situato al primo piano nel quale la signora stende ed ha delle tende da sole.
    Cosa posso fare per non averla sulla mia proprieta continuamente affacciata?
    rispondi al commento
  • Vincenzo
    Venerdì 23 Agosto 2013, alle ore 14:35
    Buongiorno Avvocato, ho un contenzioso con un vicino il quale sostiene di essere proprietario della metà della rete (sezionata in senso longitudinale!) posta a confine delle due proprietà, la mia e la sua.
    E, perciò vuole mantenere l'esistenza di una linea elettrica collocata su tutta la lunghezza della rete/recinzione, ad un'altezza di 1,30 mt. circa, nonostante la palese pericolosità della stessa.
    In sostanza, posso imporgli di rimuoverela?
    rispondi al commento
    • Legale Vincenzo
      Martedì 27 Agosto 2013, alle ore 11:55
      Per Vincenzo: si, se il pericolo è dimostrabile può chiderne la rimozione o comunque la messa in sicurezza.
      rispondi al commento
  • Riccardo F.
    Mercoledì 21 Agosto 2013, alle ore 08:22
    Buongiorno Avvocato, con i vicini dobbiamo rfare il muro di sostegno di confine dei due fabbricati. Il mio fabbricato è costituito da 3 unità immobiliari mentre il loro da n 5 unità.
    Un mio amico sostiene che le spese per il suo rifacimento non sono da dividere al 50% fra i due fabbricati ma in queso caso per 3/8 a noi e 5/8 ai vicini, é realmente così?
    Io dubito molto comunque grazie per un evntuale risposta. Saluti
    rispondi al commento
    • Legale Riccardo F.
      Martedì 27 Agosto 2013, alle ore 11:24
      Per Riccardo F.: salvo diverso accordo o previsione contrattuale, il muro di confine è in comunione e quindi la spesa si divide al 50%.
      rispondi al commento
  • Maria C.
    Martedì 20 Agosto 2013, alle ore 19:55
    Egregio Avvocato, il mio vicino di casa è venuto da me a chiedendomi di sistemare il muro perchè esteticamente non gli piace, premetto che prima di qualche giorno fa aveva siepi e piante arrampicanti sul mio muro. come mi devo comportare?
    Sono obbligata a sistemare il muro se non ci sono problemi strutturali?
    rispondi al commento
    • Legale Maria C.
      Martedì 27 Agosto 2013, alle ore 11:12
      Per Maria C.: no, se non ci sono problemi strutturali la sola estetica non può essere considerata causa d'intervento.
      rispondi al commento
  • Ingrassia Nicola
    Domenica 18 Agosto 2013, alle ore 21:15
    Ho un problema analogo, sono molto soddisfatto della chiarezza delle spiegazioni, sono state molto utili.
    GRAZIE
    rispondi al commento
  • Vincenzo
    Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 14:28
    Egregio Avv., vorrei un informazione, ho una casetta situata al primo ed unico piano dell'appartamento in una località marina dove le case sono "attaccate".
    Il mio vicino che ha una casa di 2 piani, nel suo muro che coincide con la mia terrazza ha aperto da tempo un apertura che ultimamente ha allargato, è possibile chiedere di chiuderla.
    Oltretutto ho intenzione di alzare il mio muro e chiudere la terrazza e quell'apertura mi da fastidio.
    Grazie
    rispondi al commento
    • Legale Vincenzo
      Martedì 27 Agosto 2013, alle ore 09:56
      Per Vincenzo: si, invii una lettera di diffida chiedendo la chiusura dell'apertura sulla sua proprietà.
      rispondi al commento
      • Vincenzo Legale
        Mercoledì 28 Agosto 2013, alle ore 14:30
        Per Avv. Alessandro Gallucci: grazie della risposta, comunque dalla sua risposta deduco che se ho intenzione di alzare il muro, non possono dirmi niente, giusto?
        Grazie dell'attenzione.
        rispondi al commento
  • Francesco
    Mercoledì 7 Agosto 2013, alle ore 16:37
    Gentile avvocato, fra la casa e il muro di confine è possibile costruire un pergolato?
    Ovvero, il pergolato è inteso come costruzione e deve rispettare le distanze?
    Il regolamento del mio comune non specifica di più, destina le zone di rispetto a giardino, rampe per garage e parcheggi.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Legale Francesco
      Martedì 27 Agosto 2013, alle ore 09:55
      Per Francesco: sull'argomento legga: http://www.lavorincasa.it/articoli/in/giardino/costruire-un-pergolato/
      rispondi al commento
  • Marta
    Lunedì 5 Agosto 2013, alle ore 09:00
    Avv. buongiorno, come posso pretendere che il mio vicino non usi il muro di confine, costruito su mio terreno 4 anni fa.
    Lui continuamente ci appoggia delle cose (attrezzi dell'orto) e ci pianta chiodi, tasselli, listelli o altro. Ripeto il muro è di mia proprietà, su mia proprietà - ne sono certissima.
    Ho provato a parlargli ma mi maltratta e continua a fare i comodi suoi.
    Come posso fare per farmi valere le mie ragioni?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Legale Marta
      Martedì 27 Agosto 2013, alle ore 09:41
      Per Marta: deve diffidarlo formalmente dal compiere atti lesivi della sua proprietà o comunque diffidarlo a non usarla ed eventualmente iniziare un'azine legale.
      rispondi al commento
  • Federico
    Venerdì 2 Agosto 2013, alle ore 15:00
    Salve Avv, vorrei un'informazione il mio vicino di casa non vuole mettere le grate metalliche alla finestra che riversa sul mio cortile di proprietà privata, la finestra è nel piano terreno in sostanza l'art 901 c.c.(luci che aprono sul fondo del vicino) ed inoltre ha una scala in ferro che poggia ed è ancorata nel muro di comunione, causando instabilità strutturale della mia proprietà credo art.877; come mi dovrei muovere?
    rispondi al commento
    • Legale Federico
      Martedì 27 Agosto 2013, alle ore 09:32
      Per Federico: se questa è stata sempre la situazione fin dall'acquisto perché gli immobili erano precedente unici, non credo possafare nulla.
      Diversamente può intimare formalmente al suo vicino il rispetto della legge.
      rispondi al commento
  • Roberto
    Lunedì 29 Luglio 2013, alle ore 13:03
    Buongiorno. Con la presente chiedo un'informazione personale: è giusto che un confinante inserisca, prima un muro di confine alto 3 metri a filo nel suo confine e poi su quel muro ci costruisca una casetta in muratura... Tutto questo senza chiedermi nulla?
    Adesso mi trovo una casetta di confine che mi ostacola la visibilità e lui mi ha risposto che è tutto in regola.
    Grazie dell'attenzione Saluti
    rispondi al commento
  • Federico Corradini
    Mercoledì 24 Luglio 2013, alle ore 10:43
    Il vialetto condominiale a sx è delimitato da un muro (oltre il quale si trova il giardino di un condomino) alto max 65 e min 45 (quindi forse muro di contenimento poichè l'altezza dal terreno all'interno del giardino è di 20 cm).
    Sul muro a catasto è disegnata una graffa ma solo sul lato del muro verso il suo giardino.
    I miei dubbi:
    1) il muretto è interamente di sua proprietà?
    2) a che distanza?
    (E da dove) può mettere un gazebo?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Legale Federico Corradini
      Giovedì 25 Luglio 2013, alle ore 11:18
      Per Federico Corradini: il muro, se gli atti non dicono nulla, dovrebbe essere di proprietà del proprietario del giardino.
      Non sono chiare le altre due domande.
      rispondi al commento
      • Salvatore Legale
        Mercoledì 31 Luglio 2013, alle ore 11:47
        Per Avv. Alessandro Gallucci: Avv.buon giorno, ho una piccola casetta che confina con un giardino sopraelevato del mio vicino, da dove filtra dell'acqua quando innaffia e quando piove, inoltre in giardino ha un albero che quando perde le foglie vanno a finire sul tetto rischiando di ostruire la canaletta di scarico oltre che a sporcare il tetto.
        Vorrei sapere se il mio vicino è tenuto a mettere a posto il tutto.
        Grazie.
        rispondi al commento
        • Legale Salvatore
          Giovedì 1 Agosto 2013, alle ore 13:13
          Per Salvatore: si, perché le cose in proprietà non possono mai recare danno alle altre proprietà.
          rispondi al commento
          • Lorenzo Valerio Legale
            Giovedì 21 Novembre 2013, alle ore 09:48
            Ricollegandomi all'esempio di Nicola Borrelli:
            Ho un giardino sopraelevato e un muro di contenimento che mi divide dal giardino sottostante del mio vicino.
            In caso di forti piogge le acque filtrano dal muro attraverso dei bocchettoni posti alla base del muro e a livello del giardino sottostante.
            Essendo acque piovane che in assenza di tale muro si sarebbe comunque riversate sul terreno sottostante (siamo in collina) ha ragione o torto il mio vicino a lamentarsi di tali infiltrazioni?
            Devo provvedere in qualche modo?
            Grazie
            rispondi al commento
            • Legale Lorenzo Valerio
              Lunedì 25 Novembre 2013, alle ore 08:56
              Per come mi descrive la situazione pare che ci siano delle servitù.
              rispondi al commento
  • Francesco
    Martedì 23 Luglio 2013, alle ore 18:06
    Salve avvocato, mi resta un dubbio nonostante abbia consultato le norme sui confini: per un permesso di costruire, la distanza di una costruzione dai confini si misura dall'edificio al confine di proprietà ignorando lo spessore del muro?
    Ovvero, misurando la distanza rispetto alla linea teorica di proprietà.
    (Il muro di confine è interno alla proprietà e posto a filo con confine; altezza inferiore ai 3 mt)
    Mi conferma?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Legale Francesco
      Giovedì 25 Luglio 2013, alle ore 11:16
      Per Francesco: non posso confermarle poiché non ho contezza dello stato dei luoghi.
      Un tecnico di sua fiducia saprà essere più esaustivo.
      rispondi al commento
  • Luca
    Martedì 23 Luglio 2013, alle ore 17:02
    Buongiorno, tra me ed il mio vicino esiste un muro divisorio.
    Il livello del terreno del giardino del mio vicino arriva alla testa del muro, mentre la mia proprietà ha un livello in quell area di 1,5 m inferiore.
    Posso alzare anche io il terreno al livello del vicino?
    rispondi al commento
    • Legale Luca
      Giovedì 25 Luglio 2013, alle ore 11:15
      Per Luca: si, non ci sono limiti in tal senso.
      rispondi al commento
      • Francesco Buatier Legale
        Sabato 24 Agosto 2013, alle ore 16:35
        Buongiorno Avvocato Il mio giardino confina con quello del mio vicino.
        I due terreni sono attualmente posti alla tessa quota, separati da un basso muro divisorio che sostiene una staccionata e i pilastrini.
        Ora il mio vicino intende alzare il suo terreno di circa 1.5 metri, realizzando un terrapieno lungo il confine, modificando il muretto di confine.
        In questo modo verrebbe alterata la visuale di cui posso godere. Ne ha il diritto? Grazie
        rispondi al commento
  • Elena Marcozzi
    Venerdì 19 Luglio 2013, alle ore 16:05
    Il mio terreno è separato da un muretto (di blocchi di cemento) dal terreno confinante, rispetto al quale è sopraelevato.
    Il mio vicino mi chiede di partecipare al 50% della spesa per la costruzione di un nuovo muretto in cemento armato, in grado di sostenere il peso del dislivello.
    Poiché la responsabilità del dislivello è del mio vicino, sono tenuta a acconsentire alla richiesta ricevuta?
    Ringraziando ed in attesa di una vs. nota, porgo saluti.
    rispondi al commento
    • Legale Elena Marcozzi
      Lunedì 22 Luglio 2013, alle ore 18:35
      Per Elena Marcozzi: se il muro è comune non può esimersi dal partecipare alle spese di manutenzione/ricorstruzione.
      rispondi al commento
  • Vincenzo Traversone
    Mercoledì 17 Luglio 2013, alle ore 21:38
    Avrei un quesito a proposito di un muro: trattasi di un muro di sostegno di un giardino e come tale di proprietà del proprietario del giardino sovrastante, ma questo muro rappresenta anche il limite perimetrale del condominio.
    Il condominio ne risponde o comunque rimane del singolo condomino, proprietario di quella porzione di muro?
    Ringraziando ed in attesa di una vs. nota porgo saluti.
    rispondi al commento
    • Legale Vincenzo Traversone
      Venerdì 19 Luglio 2013, alle ore 14:35
      Per Vincenzo Traversone: dipende dagli atti d'acquisto ma se il muero ha anche la funzione di deliminatare la proprietà comune dalla pubblica via direi che si tratta di bene comune.
      rispondi al commento
  • Francesco
    Giovedì 11 Luglio 2013, alle ore 18:25
    Gentile Avvocato Gallucci, le porgo la seguente domanda: il mio suolo e quello del vicino non hanno divisione fisica, intendo realizzare un muro di recinzione a mie spese, posto dalla mia parte a filo del confine, devo accordarmi formalmente col vicino?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Legale Francesco
      Venerdì 12 Luglio 2013, alle ore 16:39
      Per Francesco: no, può agire senza comuinicare alcunché.
      rispondi al commento
    • Vittorio Barbieri Francesco
      Domenica 14 Luglio 2013, alle ore 10:11
      Gentile Avvocato Gallucci le porgo le seguenti domande: posso costruire un muro di cinta tra il mio terreno e quello del vicino sul limite senza avvisarlo?
      Posso pretendere anche il pagamento della metà delle spese del muro?
      Quanto può essere alto il muro?
      rispondi al commento
      • Legale Vittorio Barbieri
        Lunedì 15 Luglio 2013, alle ore 12:57
        Per Vittorio Barbieri: lei può sempre chiudere la sua proprietà, costruendo però sul suo terreno a sue spese e se mantiene l'altezza non superiore a 3 metri può costruire senza rispettare le distanze nelle costruzioni.
        rispondi al commento
        • Graziella Legale
          Martedì 16 Luglio 2013, alle ore 23:48
          Gentile Avvocato, il muro di proprietà del vicino, posto a confine con la mia proprietà, si trova in pessime condizioni.
          Dal lato che si affaccia sul mio giardino sono cadute delle lastre di intonaco che hanno procurato il danneggiamento e successivamente il disseccamento di alcune piante della mia siepe.
          Vorrei sapere da lei se vi è un obbligo di manutenzione per il proprietario.
          rispondi al commento
          • Legale Graziella
            Mercoledì 17 Luglio 2013, alle ore 12:15
            Per Graziella: si, c'è un obbligo di manutenzione oltre che una responsabilità (civile e penale) nel caso di danni.
            Si faccia valere con una lettera di messa in mora invitando il suo vicino a manutenere il muro.
            rispondi al commento
  • Carlo
    Venerdì 5 Luglio 2013, alle ore 17:47
    Salve, vorrei chiedere: su un mio terreno il mio vicino ha costruito un muro divisorio di 1,50 mt di altezza, però la costruita sul metà sul mio terreno, ora esige il pagamento della fattura in quanto è in concordato preventivo.
    Credo di non dover pagare nulla, in quanto l'ha fatta sul mio terreno senza nulla di scritto.
    In caso contrario posso chiedere di comprare il mio terreno su cui si poggia il muro?
    Saluti.
    rispondi al commento
    • Legale Carlo
      Lunedì 8 Luglio 2013, alle ore 10:31
      Per Carlo: lei può chiedere eventualmente la rimozione del muro costruito senza il suo consenso anche sulla sua proprietà.
      rispondi al commento
  • Katia
    Mercoledì 3 Luglio 2013, alle ore 22:56
    Salve, avrei bisogno di un vostro aiuto.
    La mia casa confina con un altra proprietà con la quale abbiamo un muro in comune, perché a loro volta i nostri nonni così concordarono pagando.
    Ora mi chiedo nel momento in cui nella stanza di confine vi è situato un bagno, nel momento in cui si fanno dei lavori di ristrutturazione, può il vicino chiederti di toglierlo da li?
    Da premettere che è sempre stato lì, essendo stata costruita prima la nostra casa.
    rispondi al commento
    • Legale Katia
      Giovedì 4 Luglio 2013, alle ore 16:18
      Per Katia: no, non si può chiedere.
      rispondi al commento
  • Lucio Vittorio
    Lunedì 24 Giugno 2013, alle ore 19:54
    Il muro, altezza m.1,50, divisorio del mio orto con il confinante è di proprietà di entrambi.
    E' mia intenzione fissare, nella pia proprietà, con dei tasselli 4 pali di ferro (altezza 2 m. da terra) per adibirli a supporto di una rete antigrandine.
    Lo posso fare?
    Cordiali saluti, grazie.
    rispondi al commento
  • Giuseppe
    Sabato 15 Giugno 2013, alle ore 21:40
    Nel mio condominio, a seguito di sbancamento in fase di costruzione, sono stati realizzati muri di contenimento a protezione sia di aree comuni sia di aree (terrazzi) di proprietà ed uso esclusivo di alcuni condomini.
    Il Regolamento di Condominio individua tra le proprietà comuni le "recinzioni di zone comuni", senza altre specificazioni.
    A carico di chi sono le spese per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria del muro?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Marcella
    Martedì 11 Giugno 2013, alle ore 12:27
    Il muro di confine del mio vicino che affaccia sul mio villino é in condizioni a dir poco pietose.
    Nonostante più volte ho chiesto verbalmente che provvedesse alla manutenzione nulla é stato fatto finora.
    Vorrei sapere se posso io, senza chiedere nessuna autorizzazione al vicino, provvedere alla pitturazione del muro, dato che le sue condizioni deturpano l'aspetto del mio villino deprezzandone il valore, e dato che i rapporti non sono amichevoli.
    rispondi al commento
  • Grazia
    Lunedì 3 Giugno 2013, alle ore 15:57
    Ho acquistato un appartamento in un condominio che confina con un'altra abitazione.
    Tale appartamento è provvisto di due terrazze che sono adiacenti al lastrico solare dell'altra, di cui una è provvista di muro confinante posto sulla nostra proprietà mentre l'altra no.
    Volevo sapere se mi assumevo la spesa dell'edificazione del secondo muro a chi spettavano le spese per lesioni o ritinteggiate della facciata esterna di tale muro, se al condominio o a me.
    rispondi al commento
  • Fabrizia
    Lunedì 3 Giugno 2013, alle ore 14:06
    Possiedo una villetta con solo il muro in comune con la palazzina condominiale, perchè devo pagare io più spese condominiali di loro?
    Ho anche un'assicurazione della casa maggiore della loro.
    Come deve essere regolata questa cosa di villette attaccate a condominio?
    Io non ho nulla condivisibile con loro.
    rispondi al commento
  • Diego
    Lunedì 27 Maggio 2013, alle ore 18:34
    La mia casa confina con un'altra ed abbiamo il muro confinante in comune, l'altra casa però non è abitata ed alquanto malmessa ora dalla stessa, quando piove, mi filtra attraverso il muro parecchia acqua tanto da rendere quasi inutilizzabile un locale che confina.
    Cosa posso fare?
    Chiedere ai confinanti di sistemare la loro proprietà o non posso fare nulla?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Emi
    Domenica 26 Maggio 2013, alle ore 00:05
    Mi scusi, cercherò di essere più chiara: sono proprietaria di un villino a schiera; si tratta di un gruppo di tre case sfalzate.
    E' lecita la richiesta del vicino che mi chiede di fare la parete che affaccia sul suo cortile del suo colore ritrovandomi ad avere casa di due colori?
    Grazie in anticipo.
    rispondi al commento
  • Valentina
    Martedì 21 Maggio 2013, alle ore 10:04
    Vorrei porre una domanda, ma se il il muro di confine è di proprietà del vicino (a suo dire) è possibile pitturarlo dalla parte che si affaccia sulla mia proprietà?
    Grazie Mille.
    rispondi al commento
    • Legale Valentina
      Martedì 21 Maggio 2013, alle ore 17:55
      Per Valentina: teoricamente la manutenzione spetterebbe comunque al proprietario.
      rispondi al commento
      • Emi Legale
        Sabato 25 Maggio 2013, alle ore 23:53
        Per Avv. Alessandro Gallucci: ma anche il colore della parete mia che affaccia dalla parte del vicino nel caso di villino a schiera lo decide il vicino?
        rispondi al commento
  • Renzo
    Venerdì 10 Maggio 2013, alle ore 10:29
    La mia domanda è la seguente.
    Può appoggiarsi al nostro muro?
    Inoltre in questa stagione l'erba dopo qualche giorno emana odore sgradevole e porta un sacco di moschini.
    Cosa posso fare?
    rispondi al commento
  • Renzo
    Venerdì 10 Maggio 2013, alle ore 09:53
    Nella Mia proprietà abbiamo il muro di cinta (altezza1,20 m) costruito adiacente a quello del vicino (H 20 cm).
    Nel corso degli anni il vicino ha messo della terra, prima coprendo il suo muretto ed in seguito appoggiandosi al Nostro e coprendolo in parte.
    In questi giorni cariola dopo cariola ha accatastato erba contro il muro, coprendolo e superandolo in altezza.
    rispondi al commento
  • Salvatore Altamura
    Domenica 5 Maggio 2013, alle ore 15:32
    Salve sig. avvocato avendo un muro confinante gia esistente da anni per comune accordo 20 cm la mia parte e 20 cm nella parte del confinante alto 1.50 m.
    Potrei sollevare nella mia parte alzare 1.50 in più per ragione di sicurezza, avendo un'abitazione mentre il mio confinante possiede solo un terreno agricolo?
    La ringranzio.
    rispondi al commento
    • Legale Salvatore Altamura
      Lunedì 6 Maggio 2013, alle ore 16:14
      Per Salvatore Altamura: La risposta alla sua domanda è contenuta dall'articolo 885 del Codice Civile (che spiega in che termini si può sopraelevare).
      rispondi al commento
  • Bruno
    Domenica 21 Aprile 2013, alle ore 12:19
    Nella mia proprietà esiste un muro di contenimento di confine costruito circa 40 anni or sono.
    Con le piogge il terreno del mio vicino ha lesionato il muro, provocando crepe e cedimento strutturale.
    Per la ricostruzione del muro la spesa a chi aspetta?
    rispondi al commento
  • Paola Mancini
    Sabato 20 Aprile 2013, alle ore 18:32
    Gentile avvocato, Il mio vicino con cui abbiamo un muro che delimita le nostre proprietà, oggi mi ha chiesto di sradicare l'edera che vi cresce sopra, specifico sul fronte che da nel mio giardino. Posto che il muro in questione e' di cemento e quindi di nessun particolare pregio, l'edera non fa altro che celarne il pessimo aspetto. Le chiedo se il vicino ha diritto di chiedermi quanto ha detto adducendo la motivazione che il muro sia il suo.
    rispondi al commento
  • Michele Marsico
    Mercoledì 17 Aprile 2013, alle ore 16:49
    Gent.mo Avvocato, non Le invio la planimetria catastale della parte di mia proprietà da cui si evince il muro divisorio al piano terra. Il muro di divisione interno proietta la sua linea fuori per la divisione degli spazi di giardino? Grazie ancora.
    rispondi al commento
    • Legale Michele Marsico
      Giovedì 18 Aprile 2013, alle ore 15:58
      Per Michele Marsico: a mio avviso il muro divisori dei giardini è in comunione, salvo diversa indicazione degli atti d'acquisto.
      rispondi al commento
  • Michele Marsico
    Mercoledì 17 Aprile 2013, alle ore 09:20
    Gent.mo Avvocato, Non riesco ad inviarLe la planimetria catastale della parte di mia proprietà con il muro divisorio che va dal piano terra al sottotetto per una risposta relativa a quanto già segnalato ieri.
    Il muro di divisione interna proietta la sua linea fuori per la divisione degli spazi a giardino?
    Grazie ancora per la sua attenzione.
    rispondi al commento
  • Paolo Labraca
    Martedì 16 Aprile 2013, alle ore 18:24
    Per favore ho bisogno di sapere a chi spetta il rifacimento di un divisore tra due terrazze, precisando che quest'ultimo non viene mensionato nell'atto di vendite dal costruttore al primo proprietario.
    rispondi al commento
    • Legale Paolo Labraca
      Giovedì 18 Aprile 2013, alle ore 15:53
      Per Paolo Labraca: a mio avviso si tratta di un muro in comunione e come tale le spese sono a carico di entrambi in parti uguali.
      rispondi al commento
  • Michele Marsico
    Venerdì 12 Aprile 2013, alle ore 17:17
    Non mi è chiaro se i muri interni sono anche la continuazione esterna in un giardino. Avrei bisogno di saper se in un giardino indiviso, nel momento in cui si deve costruire un muro divisorio, lo stesso è la continuazione dei muri interni divisori?
    rispondi al commento
    • Legale Michele Marsico
      Lunedì 15 Aprile 2013, alle ore 11:02
      Per Michele Marsico: il nuivo muro di divisione del giardino rappresenterebbe una nuova costruzione con applicazione delle norme sulla comunione dei muri di confine.
      rispondi al commento
  • Silvia
    Martedì 19 Marzo 2013, alle ore 15:28
    Gentile Avvocato, chiedo cortesemente informazioni riguardo alla possibilità e modalità di appoggio di legna ed altro materiale ad un muro divisorio comune, alto circa 185 cm. Ringrazio anticipatamente.
    rispondi al commento
    • Legale Silvia
      Lunedì 15 Aprile 2013, alle ore 11:04
      Per Silvia: può poggiare la legna o altro materiale nella sua proprietà senza danneggiare il muro stesso e senza superarlo in altezza.
      rispondi al commento
  • Sabinasanchini
    Lunedì 11 Marzo 2013, alle ore 10:54
    Buongiorno avvocato, a confine della mia proprietà c'è un muretto che divide i nostri terreni. il vicino sostiene che è di sua proprietà perché l'ha costruito lui.
    Ho effettuato delle misurazioni e ho scoperto che il muretto è sulla mia proprietà, anche se è lì da prima che arrivassi io.
    Mi chiedevo se fosse possibile chiedere la comproprietà di questo muretto e, nel caso, se posso attaccarmi con la recinzione di un canile per i mei cuccioli.
    rispondi al commento
  • Carlo
    Domenica 10 Marzo 2013, alle ore 18:19
    Avvocato Buonasera, ho costruito nel confine sulla mia proprietà. Dopo qualche anno il vicino ha edificato costruendo in aderenza. Non abito in questa casa, ma quando mi capita di esserci, sento nel muro (dove dovrei sistemare la camera da letto) provenire dei rumori di tubi di acqua e il pulsante dello scarico della vaschetta del w.c.
    Mi è venuto il dubbio che il vicino abbia usato la mia parete per non costruirne altra. Se cosi fosse cosa devo fare?
    rispondi al commento
  • Nicola
    Martedì 29 Gennaio 2013, alle ore 15:40
    Il mio vicino può poggiare legna o altro sul muro di confine costruito interamente da me e completamente ricadente nel mio suolo ?
    rispondi al commento
    • Cinzia Nicola
      Giovedì 28 Febbraio 2013, alle ore 09:43
      Per Nicola: ti chiedo cortesemente, se ti è stata data una risposta, di girarla anche a me perchè ho lo stesso tuo identico problema. Il mio vicino ha fatto del mio muro l'appoggio a tutte le sue cose.
      rispondi al commento
    • Legale Nicola
      Giovedì 28 Febbraio 2013, alle ore 15:09
      Per Nicola: Per farlo deve avere il suo consenso, a maggior ragione se il suolo su cui è costruito il muro e quello su cui è poggiata la legna sono di sua proprietà.
      rispondi al commento
  • Nicola Lanciano
    Mercoledì 16 Gennaio 2013, alle ore 14:54
    Può il mio confinante appoggiare della legna sul muro di confine costruito da me nel mio territorio?
    rispondi al commento
  • Elisa Marino
    Domenica 6 Gennaio 2013, alle ore 10:07
    Può il confinante, subentrato da qualche anno, usufruire della recinzione esistente da 35 anni di un cortile di un condominio composto di muretto ed inferriata, alto circa 2 metri?
    rispondi al commento
  • Veronica
    Giovedì 6 Dicembre 2012, alle ore 12:05
    Buongiorno, volevo dei chiarimenti riguardanti un muro di confine con la strada.
    E' necessario fare un progetto per la demolizione e ristrutturazione di questo muro con l'allungamento del cancello?
    Preciso che il muro è di mia proprietà.
    C'è bisogno del consenso del comune?
    Grazie mille.
    rispondi al commento
  • Roberto
    Mercoledì 28 Novembre 2012, alle ore 17:23
    Buongiorno, abito in un condominio grande (23 condomini) l'edificio è in un terreno in pendeza, il condomino che abita al primo piano ha un giardino privato, delimitato da un muro di contenimento per poter aver il giardino in piano, oltre il muro di contenimento c'è il giardino condominiale che è in pendenza.
    Il muro di contenimento del giardino privato, con il passare del tempo e con le piogge non riesce a contenere la terra soprastante formando dei buchi nel giardino privato.
    Il muro fatto in precedenza non è stato fatto in modo di essere abbastanza interrato e ancorato con pilastri per mantenere il giardino privato soprastante.
    Adesso il propietario del giardino privato rivuole fare il muro di contenimento del suo giardino, con micropali nel sottosuolo e ancorare sopra il nuovo muro.
    Le volevo chiedere se le spese per il lavoro da fare è a carico del privato condomine o di tutto il condominio?
    La ringrazio anticipatamente
    rispondi al commento
  • Luigi Molino
    Sabato 24 Novembre 2012, alle ore 14:15
    Ho un muretto divisorio costruito in comproprietà alto circa 50 cm. sopra c'è una rete metallica alta un metro e al fondo c'è un cancello per il passaggio.
    Ora il mio vicino ha messo sopra il muretto una lastra ondulata in plastica alta un metro e cinquanta coprendo anche il cancello e chiudendo quindi il passaggio.
    Può farlo? Cosa dice il codice civile?
    rispondi al commento
  • Alberto
    Giovedì 22 Novembre 2012, alle ore 20:02
    Nel mio terreno c'è una tubazione gas interrata, a quanti metri posso costruire il muro di cinta?
    Grazie
    rispondi al commento
  • Castelli Manlio
    Giovedì 22 Novembre 2012, alle ore 17:15
    Vivo in un condominio di villini quadrifamiliari dove le recinzioni perimetrali dei giardini sono realizzate fin dall'origine (come da progetto) con delle siepi alte più di 2 metri come stabilito dal regolamento condominiale a garanzia della privacy.
    Essendo il complesso costruito su una collina, vi sono villini costruiti a livello strada ed altri su terrapieni contenuti da muri di sostegno da circa 3 e più metri di altezza.
    Il mio vicino che vive difronte a me, ha la costruzione più alta della mia di circa 3 metri e ci divide una stradina di accesso alle altre abitazioni di circa 6 m.
    Avendo la recinzione in siepe vecchia e alquanto degradata e secca, l'ha rimpiazzata con una ringhiera di ± 1.20m. facendo cosi una vera e propria terrazza o balconata sul mio giardino, in contrasto alle disposizioni del regolamento condominiali ed in spregio del decoro architettonico che sancisce il divieto anche soltanto parziale delle recinzioni, abolendo cosi ogni privacy verso il mio giardino e villino, potendomi vedere anche in casa (salone, cucina e bagno) soprattutto la sera con le luci accese. Cosa si deve fare per far ristabilire le cose come in origine?
    Non nascondo che questa situazione non mi fa stare a mio agio, in casa mio.
    Cordiali saluti Manlio
    rispondi al commento
  • Angelo
    Domenica 18 Novembre 2012, alle ore 07:57
    Salve volevo un chiarimento, ho comprato casa e il muro di confine e fatto tutto nella mia parte, siccome i vicini sono 2 persone anziane, e in questo muro con ringhiera, non posso montare neanche una rete che fanno storie, come devo fare ?
    Aiutatemi perfafore
    rispondi al commento
  • Massimo Mari
    Venerdì 16 Novembre 2012, alle ore 11:59
    Buongiorno, in questi giorni a causa delle forti precipitazioni è crollato il muro di confine che separa la mia abitazione da quella dei vicini.
    Il muro in questione era preesistente (una decina di anni) all'inizio dei lavori di costruzione della mia abitazione e si trova nel terreno dei vicini.
    Tale muro fungeva anche da contenimento, in quanto la mia casa si trova su un livello superiore a quello dei vicini e nella porzione che interessava il muro è presente un giardino.
    A chi spettano ora le spese di ripristino dello stesso?
    Ringraziandovi anticipatamente, porgo distinti saluti. Massimo Mari
    rispondi al commento
  • Alessandro Belloni
    Mercoledì 7 Novembre 2012, alle ore 08:00
    Buongiorno, la parte est della mia abitazione confina e ne è delimitata con una altra costruzione di un privato adibita a magazzino e alta più o meno come la mia abitazione di 2 piani.
    In fase di costruzione della mia abitazione la parte del muro confinante è stata risanata e dipinta.
    Tali interventi sono stati anche da me eseguiti in maniera sistematica negli anni senza peraltro informarne il proprietario.
    Oggi dopo 20 anni il proprietario di tale edificio mi rimprovera di aver messo un tubo in rame fissato al muro con alcune viti intimandomi di toglierlo immediatamente.
    Il muro versa in pessime condizioni e l'ho fatto notare e mi è stato detto che verrà sistemato.
    Quali sono i miei diritti sulla parte di muro che versa nella mia proprietà?
    Grazie
    rispondi al commento
  • Giuseppe
    Venerdì 19 Ottobre 2012, alle ore 20:38
    Mi trovo in una situazione un po' ambigua, ma se nell'atto notarile ho le corti di pertinenza di mia propietà con le planimetrie dove c'è disegnato il muro "e sottolineo disegnato" non tratteggiato possono chiedere i miei vicini confinanti lindennizzo o la comunione del bene?
    Quando io ce l'ho nell'atto?....in poche parole hanno costruito delle villette a schiera sfruttando il muro di confine per chiudere i nostri giardini dopo che hanno venduto le villette dopo qualche anno ci arriva questa raccomandata da un legale che dice che il muro e di propieta dei suoi assistiti cosa possiamo fare?
    ...ovviamente il costruttore si è rifiutato di intervenire.
    rispondi al commento
  • Raimo Vincenzo
    Domenica 14 Ottobre 2012, alle ore 21:24
    E' prevista la demolizione di un ex teatro il cui edificio è in aderenza allo stabile dove abito io.
    Dopo la demolizione verrà ricostruito un edificio con appartamenti con relativa sopraelevazione prevista dal piano casa.
    Questa sopraelevazione prevede che l'innalzamento sia in aderenza con il muro del mio appartamento.
    Essendo gia in aderenza il teatro possono farlo oppure debbono pagare al sottoscritto la medianza?
    Grazie e cordiali saluti.
    rispondi al commento
  • Paola
    Giovedì 20 Settembre 2012, alle ore 11:51
    Buondì, chiedevo se mi potete aiutare un v/s parere sulla proprietà di un muro di confine fra due condomini per un condominio trattasi di muretto h. cm 40 circa con sovrastante recinzione, lo stesso però resta sul lato opposto h. cm. 300 circa perchè vi è il corsello box al piano meno uno. la proprietà del muro di contenimento credo sia di quello che ha il corsello box al p.-1, ma la parte sovrastante, che funge da recinzione all'altro condominio che è comunque una continuità per tutta la recinzione dello stesso a chi deve essere imputata?
    Può essere imputato muretto e recinzioe a chi ne ha l'effettivo beneficio, e la parte sottostante di contenimento al condominio con il corsello box?
    o è tutto al 50%? non ricordo presenze di reseghe interne al corsello box, credo sia un unico spessore e non so se sia legato o meno la parte esterna del p.t. a qualla interna GRAZIE
    ciao Paola
    rispondi al commento
  • Milano84
    Mercoledì 12 Settembre 2012, alle ore 14:17
    Ciao volevo un chiarimento, nel mio caso volevo capire se un muro è di proprietà della vicina o del condominio.
    La vicina ha un loft all'interno dell'atrio accanto alla sua casa c'è una delle scale del condominio.
    La mia vicina asserisce che il muro che per metà coincide tra casa sua e la scala condominiale è di sua proprietà ma non ne sono sicura in quanto la casa sua comprende solo metà del muro poi il muro continua e finisce con il tetto della scala condominiale, per cui a mio parere quel muro è condominiale non di sua proprietà.
    In questo caso chi ha ragione? grazie
    rispondi al commento
  • Nicola Zedda
    Domenica 9 Settembre 2012, alle ore 00:33
    Salve, il mio confinate dice che nel muro di casa sua non ci posso mettere niente perchè dice che e suo, peroò io ho comprato la casa con quest'altra confinante, come devo comportarmi???
    rispondi al commento
  • Vincenzo Cozzolino
    Sabato 8 Settembre 2012, alle ore 21:36
    Egregi Sig. - La mia proprietà è delimitata da un muro sito all'interno della stessa, costrito circa 30anni orsono, alto 1,70 m circa, poi vi è circa 1m di terremo con degli arbusti 30enali da siepe di proprietà del confinante, questo metro di terra al di la del mio muro è contenuto da un altro muro alto circa un metro sempre di propietà del mio confinante.
    Due anni orsono il mio confinante ha tagliato sti arbusti da siepe con tronchi alla base di 25/30 centimetri e successivamente come se non bastasse ha estirpato le radici dal terreno rendendolo friabile.
    Con le piogge e il tempo il terreno si è sgetolato finendo al disotto del muro da un metro sempre di sua proprietà, a questo punto il muro di mia proprietà sta slittando verso la sua proprietà e si è spaccato letteralmente in più parti.
    Ho contattato l'altro proprietario e gli h detto che unitamente potevamo corere hai ripari, alzando leggermente di più quel suo muretto, per poi riempirlo di terra in modo che le fondamente del mio muro tornassero ad essere interrate, in più gli rimettevamo degli arbusti a suo piacimento!!!
    E' un anno che ne parliamo, ma lui dice di non aver interesse a tutto ciò, e che se voglio devo pagare il tutto io!!
    Non è mio intento ricorrere legalmente, ma non trovo via d'uscita.
    Se solo sapessi di aver diritto al ripristino del tutto a suo carico, farei un mutuo per fargli causa, qualcuno mi potrebbe dire secondo suo parere o esperienza, chi dei due è in difetto??
    Di certo se non toglieva gli arbusti da siepa tutto questo non succedeva!
    Grazie a tutti coloro che possono rendermi le idee più chiare.
    rispondi al commento
  • Balbo Lorenzo
    Venerdì 7 Settembre 2012, alle ore 16:58
    Vorrei sottoporvi il problema manifestatosi con il mio vicino che chiamo Rossi.
    Ho comprato anni addietro dal mio vicino Rossi, la vecchia casa della madre, confinante con la sua, con il muro in comunione (muro che regge i solai e i tetti delle rispettive case).
    Ho provveduto a demolire (senza danni) la porzione del mio fabbricato, realizzando un nuovo muro a protezione del vecchio (per tutta la larghezza e altezza del fabbricato del Rossi) in modo da permettere di intonacarlo e tinteggiarlo.
    Dal vicino Rossi mi è stato contestato, a lavoro finito, che il nuovo muro realizzato non risulta perfettamente in aderenza al vecchio muro (alla mia metà di muro) minacciando azioni legali.
    Non mi risulta che possa vantare dei diritti? L' impossibilità da parte mia nel fare il nuovo muro perfettamente in aderenza è dovuto al fuori piombo del vecchio muro.
    Cosa ne pensate?
    rispondi al commento
  • Clara Romagnoli
    Giovedì 6 Settembre 2012, alle ore 14:10
    Il muro della mia casa confina con un cortile sul quale ho diritto di passaggio.
    Il piovente del tetto sporge per circa 70/80 cm. Il mio confine reale è il muro della casa o la verticale del piovente?
    Vorrei mettere dei vasi di fiori lungo il muro e non voglio avere problemi.
    Grazie, cordile saluti Clara Romagnoli
    rispondi al commento
  • Salvatore
    Lunedì 30 Luglio 2012, alle ore 22:59
    Salve, vorrei sottoporvi un problema manifestatosi con i miei vicini. Possiedo un muro di confine realizzato all'interno della linea sul mio terreno. I vicini accampano la richiesta sia di aver usucapione su metà del muro, sia di usare un esproprio dello stesso tramite legge. Tenendo presente che entrambi le case distano a non più di un metro e mezzo dal muro di cinta sul mio terreno.
    rispondi al commento
Notizie che trattano La proprietà del muro di confine che potrebbero interessarti
Comunione forzosa del muro

Comunione forzosa del muro

La comunione forzosa di un muro è la facoltà concessa al proprietario del fondo confinante di ottenerne la comunione, previo pagamento di una cifra adeguata.
Distanze tra fabbricati

Distanze tra fabbricati

Una delle cause più frequenti di lite tra vicini è costituita dalle distanze tra le proprietà o dai muri di confine, regolamentate dal c.c. e dalle norme locali.
Costruzioni in aderenza

Costruzioni in aderenza

Quando e' possibile costruire in aderenza alla costruzione del vicino, a che condizioni ed a quali limiti. La disciplina contenuta nell'art. 877 c.c.
Distanze da rispettare

Distanze da rispettare

Una delle cause più frequenti delle liti tra vicini riguarda le distanze da rispettare tra le singole proprietà: vediamo come sono regolate dal codice civile.
Riparazioni del muro comune

Riparazioni del muro comune

Le spese per la riparazione del muro comune, che non dipenda dal fatto illecito di uno dei proprietari, spettano sempre agli attuali comproprietari di quel manufatto.
Discussioni correlate nel Forum Lavorincasa
IMMOBILIARE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Indesit frigorifero da incasso doppia porta capacità in litri 226 classe energetica a+ raffreddamento statico colore bianco apertura porta a sinistra - in d 2412 s
      Indesit frigorifero da incasso...
      206.11
    • Climatizzatore trial splt 9000 btu x 3 completo con unità esternà in gas 407
      Climatizzatore trial splt 9000 btu...
      647.00
    • Pialla elettrica 710 W
      Pialla elettrica 710 w...
      38.56
    • Cutter stretto modello piccolo
      Cutter stretto modello piccolo...
      10.80
    • Poltrone lift relax linea le kappa
      Poltrone lift relax linea le kappa...
      650.00
    • Montascale curvilineo con poltroncina victoria di faboc
      Montascale curvilineo con...
      5900.00
    • Kenwood prospero km 282
      Kenwood prospero km 282...
      159.99
    • De longhi eo1455 forno elettrico sfornatutto de longhi
      De longhi eo1455 forno elettrico...
      76.99
    • Set 6 pezzi per intaglio a tacche 3 scalpelli 3 coltelli e 1 cote
      Set 6 pezzi per intaglio a tacche...
      78.77
    • Cutter in alluminio 6 lame con custodia
      Cutter in alluminio 6 lame con...
      8.06
    • Montascale curvilineo con poltroncina acorn a80
      Montascale curvilineo con...
      6500.00
    • Poltrone lift relax linea le kappa xxl
      Poltrone lift relax linea le kappa...
      1850.00
    • Bosch wtw84107 it - asciugatrice, 7 kg, a++
      Bosch wtw84107 it - asciugatrice,...
      460.99
    • Trapano a colonna da banco fox by femi f12-941 16 mm altezza 840 mm 450 watt forare demolire scanalare
      Trapano a colonna da banco fox by...
      159.00
    • Set 9 brugole corte 9509 BM SB 1510 mm
      Set 9 brugole corte 9509 bm sb...
      10.93
    • Miscelatore monocomando per vasca da bagno e doccia
      Miscelatore monocomando per vasca...
      25.39
    • Umidità da risalita
      Umidità da risalita...
      26.00
    • Montascale rettilineo con poltroncina acorn superglide per esterni
      Montascale rettilineo con...
      3500.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Uretek
  • Officine Locati
  • Casa.it
  • Casa.it
  • Geosec
  • Faidatebook
  • Novatek
  • Velux
  • Sicurezzapoint
  • Murprotec
  • Zaccaria Monguzzi
  • WaterBarrier
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
CHIEDI PREVENTIVI DEL SETTORE: