IVA per lavori edili

News di Normative
Per eseguire alcuni interventi edilizi è possibile usufruire di aliquote IVA agevolate, cioè inferiori all'aliquota ordinaria del 22%, pari al 4% o al 10%.
IVA per lavori edili
Arch. Carmen Granata

Aliquota IVA per lavori edili


IVA 10% ristrutturazionePer eseguire alcuni interventi edilizi è possibile usufruire di aliquote IVA agevolate, cioè inferiori all'aliquota ordinaria del 22%.

Il valore di tali aliquote agevolate può essere del 4% o del 10% a seconda del tipo di intervento, per cui è opportuno fare una distinzione per tipologie.

Una prima differenza da fare, ad esempio, è tra i lavori eseguiti su edifici esistenti e quelli di nuova costruzione, o tra l'esecuzione dei lavori e l'acquisto dei cosiddetti beni finiti.

Invece il beneficio non può essere mai applicato alle prestazioni professionali dei tecnici che intervengono nella progettazione ed esecuzioni dei lavori, nè all'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Allo stesso modo non può essere applicato alle lavorazioni eseguite da ditte in subappalto.
In tal caso le ditte dovranno fatturare all'appaltatore principale al 22%, ed egli dovrà successivamente fatturare al committente solo al 10%.


IVA 10% per ristrutturazioni e interventi su edifici esistenti


Per gli interventi finalizzati al recupero del patrimonio edilizio esistente è previsto un regime agevolato di applicazione dell'IVA al 10% per ristrutturazione, che è diventato permanente a seguito della Finanziaria 2010, pertanto non è più soggetto a scadenza.

Tuttavia bisogna distinguere il caso in cui si effettuano interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria da quello in cui si eseguono lavori di ristrutturazione, restauro o risanamento conservativo.

Nel primo caso, infatti, è prevista l'agevolazione solo per il patrimonio edilizio a destinazione residenziale e in quest'accezione vanno ricomprese anche le pertinenze (ad esempio cantine, garage e sottotetti).

L'IVA al 10% si può applicare inoltre anche alla manutenzione delle parti comuni di un edificio condominiale, purché esso sia a prevalente destinazione abitativa.

Nel secondo caso, invece, non c'è alcuna distinzione e l'agevolazione può essere applicata anche per interventi su negozi, uffici, laboratori, ecc.

Nei casi di ristrutturazione rientrano anche gli interventi di recupero abitativo dei sottotetti esistenti, ai quali, quindi, si può applicare l'IVA agevolata sia per i lavori che per l'acquisto di beni finiti.

IVA agevolata ristrutturazioniAltra distinzione va fatta per l'acquisto dei cosiddetti beni finiti: nel caso di manutenzione ordinaria e straordinaria l'aliquota agevolata si può applicare solo se ad acquistare tali beni è l'impresa che esegue i lavori nell'ambito del contratto d'appalto.

Nel caso di restauro, ristrutturazione o risanamento conservativo, invece, l'aliquota agevolata si può applicare non solo se l'acquisto è fatto dal prestatore d'opera, ma anche nel caso in cui l'acquisto sia fatto direttamente dal committente, e ciò vale sia per i beni finiti che per i materiali (i cosiddetti beni merce), ad esclusione delle materie prime e dei semilavorati.

Per capire cosa si intende per beni finiti o di valore significativo e conoscere la definizione dei vari tipi di interventi edilizi, vi rimando alla lettura degli articoli linkati.


IVA agevolata al 4% per eliminazione barriere architettoniche


barriere architettonicheTra gli interventi edilizi sul patrimonio immobiliare esistente, ci sono quelli necessari per adeguare gli edifici in modo che non siano più presenti barriere architettoniche e che quindi possano essere accessibili anche alle persone con difficoltà motorie.

Tra questi rientrano, ad esempio, la costruzione di un ascensore o la sostituzione di gradini con rampe.

Per questo tipo di interventi è possibile usufruire, sia per le prestazioni d'opera che per l'acquisto di beni finiti, di un'aliquota IVA agevolata del 4%.


IVA 4% per nuove costruzioni e interventi di nuova costruzione


IVA sulla prima casaIn alcuni casi è possibile usufruire dell'IVA agevolata al 4% per l'acquisto di beni finiti e per le prestazioni d'opera anche in caso di costruzione di nuovi immobili. È quanto prevede, infatti, il Dpr n. 633/1972.

È necessario, però, che l'immobile ricada in uno dei seguenti casi:

- abbia i requisiti di prima casa;

- sia un fabbricato rurale a destinazione abitativa;

- ricada nell'ambito dei cosiddetti edifici Tupini, fabbricati non di lusso, nei quali si trovino contemporaneamente abitazioni, negozi ed uffici, nel rispetto di determinate proporzioni.

Sottolineiamo che, parlando di interventi di nuova costruzione, l'ambito di applicazione si estende anche agli ampliamenti, limitatamente alla parte, appunto, ampliata.


Come usufruire dell'IVA agevolata


Ovviamente il venditore di beni finiti o materiali non può conoscere la finalità per cui l'acquirente utilizzerà quei determinati prodotti, quindi non può saper quale aliquota IVA applicare, se quella ordinaria o una delle aliquote agevolate.


Modulo IVA agevolata 10%


IVA agevolata ristrutturazionePer questo, quindi, è necessario che l'acquirente predisponga un'apposita dichiarazione, nella quale inserisca le proprie generalità, specifichi le finalità dell'acquisto e richieda l'applicazione dell'aliquota agevolata.

Una dichiarazione dello stesso genere va presentata anche all'impresa edile che effettua lavori per i quali si richiede l'agevolazione fiscale.

Infine, l'IVA agevolata può essere richiesta non solo dal proprietario, ma anche dall'inquilino che paghi i lavori, purché li effettui con il consenso del proprietario ed anche se il titolo edilizio è intestato a quest'ultimo.

Articolo: IVA per lavori edili
Valutazione: 5.47 / 6 basato su 319 voti.

IVA per lavori edili: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI Alert Commenti
  • Marcello
    Marcello
    Martedì 22 Novembre 2016, alle ore 18:48
    Desidero sapere quale aliquota IVA è prevista per la sostituzione delle ringhiere dei balconi.
    Faccio spresente che si tratta di una seconda casa.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Marcello
      Giovedì 24 Novembre 2016, alle ore 22:07
      Anche sui lavori di manutenzione ordinaria l'aliquota iva da applicare è del 10%. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Paolo
    Paolo
    Lunedì 7 Novembre 2016, alle ore 19:17
    Sono un'installatore di impianti elettrici, un mio cliente ha comprato dei pannelli fotovoltaici e l'inverter, a me ha commissionato il montaggio e la messa in servizio dell'impianto.
    Praticamente tutto il mio lavoro è mano d'opera se non per le staffe di fissaggio dei pannelli al tetto.
    Devo fatturare al 22 o al 10 % ?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Paolo
      Mercoledì 9 Novembre 2016, alle ore 22:25
      Per la natura dell'opera, l'aliquota iva da applicare in sede di fatturazione è del 10%. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Daniela
    Daniela
    Lunedì 7 Novembre 2016, alle ore 13:12
    Avrei tre domande:
    1) l'IVA agevolata al 10% si applica anche all'acquisto dei mobili nell'ambito del bonus giovani coppie oppure per l'acquisto di armadi, letti, divani l'IVA va sempre al 22%?
    2) stiamo eseguendo dei lavori di "restauro e risanamento conservativo". L'IVA agevolata non si applica all' acquisto di ceramiche (pavimenti, rivestimenti bagno ecc). È corretto?
    3) le spese per l'acquisto di ceramiche è detraibile nell'ambito del bonus restaurazioni?Grazie!
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Daniela
      Martedì 8 Novembre 2016, alle ore 09:22
      L'iva sull'acquisto dei mobili, elettrodomestici, ecc. è sempre al 22% indipendentemente dal tipo di bonus. Rispetto al secondo quesito, Le confermo che l'aliquota iva sui prodotti semilavorati come i pavimenti, rivestimenti, i collanti, il cemento, ecc. rimane quella ordinaria cioè del 22%, salvo se l'acquisto viene fatto in testa all'impresa esecutrice che al quel punto scende al 10%. In ultimo, tutte le spese sostenute nell'ambito della stessa ristrutturazione sono fiscalmente detraibili. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Marco
    Marco
    Martedì 1 Novembre 2016, alle ore 17:09
    Ho appaltato la costruzione della seconda casa ad un impresa edile affidandogli solo i lavori di manodopera.
    L'iva da applicare sulle fatture è del 10% oppure 22%?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Marco
      Giovedì 3 Novembre 2016, alle ore 09:29
      Se non rientra nella tipologia costruttiva di abitazioni cosiddette "di lusso", l'iva da applicare è del 10%. Le consiglio di specificare bene nel contratto tali caratteristiche oltre alla prestazione di sola manodopera da parte dell'impresa. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Alessia
    Alessia
    Venerdì 28 Ottobre 2016, alle ore 17:43
    Io e il mio compagno ci stiamo costruendo un'abitazione (prima casa) in un Comune diverso da quello nel quale abbiamo la residenza.
    Per non perdere i benefici prima casa dobbiamo prendere la residenza nel Comune dove stiamo costruendo entro 18 mesi.
    Però non riusciamo a capire da quando parte il conteggio dei 18 mesi.
    Dalla data di fine lavori o di richiesta dell'agibilità?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Alessia
      Mercoledì 2 Novembre 2016, alle ore 09:49
      Il "conteggio" dei 18 mesi riguarda l'acquisto di un immobile destinato a prima casa, non è il Suo caso che la sta edificando. Le consiglio, invece, di trasferire la residenza subito dopo la richiesta di agibilità/abitabilità, in quanto solo dal quel momento potrà beneficiare dell'esenzione dell'Imu sull'abitazione principale. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Karim Mariano
    Karim Mariano
    Sabato 22 Ottobre 2016, alle ore 15:47
    Ho acquistato un appartamento degli anni 80 e dovei rifare il bagno (rivestimenti e sanitari), impianto elettrico e impianto di riscaldamento.
    Inoltre dovrei cambiare gli infissi adeguandomi alle normative in materia di risparmio energetico. l'immobile risulterebbe prima casa.
    Quale tipo di aliquota va applicata su gli interventi sopra descritti. 4, 10 o 22%?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Karim Mariano
      Lunedì 24 Ottobre 2016, alle ore 13:26
      Se vuole beneficiare delle detrazioni fiscali, l'iva sui lavori da Lei indicati, è al 10% con uno sconto del 50% sulla spesa sostenuta in dieci rate annuali di pari importo. Se invece non ritiene opportuno aderire a quanto sopra descritto, l'iva applicata è quella ordinaria cioè del 22%. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Marco
    Marco
    Giovedì 8 Settembre 2016, alle ore 18:53
    Gent.mo Paquale, avrei da chiederle un altro chiarimento.
    Per il rifacimento totale del bagno della mia prima casa ho fatto acquistare dall'impresa che si occuperà dei lavori tutto i nuovi pezzi dal negoziante il quale ha fatturato all'impresa con IVA al 22%.
    Lo scopo era poi quello che l'impresa fatturasse a me con aliquota la 10%, ma invece purtroppo per me quest'impresa aderisce al regime agevolato per cui non applica IVA al cliente in quanto esente.
    Pertanto l'intero importo pagato dall'impresa al negoziante con IVA al 22% è stato rifatturato in toto a me, con conseguenza che abbiamo fatto un'inutile doppia fatturazione e io non ho potuto godere dell'IVA al 10%.
    C'è un modo per poter risolvere il problema e tentare di recuperare l' IVA?
    Grazie ancora Marco
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Marco
      Venerdì 9 Settembre 2016, alle ore 17:03
      Purtroppo non è possibile. Comunque potrà portare in detrazione al 50%, l'intero importo comprensivo dell'iva al 22%. Avrà una rata annuale maggiore da detrarre dal monte tasse pagato (Irpef). Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Marco
    Marco
    Venerdì 26 Agosto 2016, alle ore 18:40
    Gent.mo Pasquale, mi è stata emessa dal fabbro una fattura per fornitura e posa in opera di inferriate nella quale è stata applicata IVA al 10% sul costo delle inferriate e iva al 22% sulla manodopera (essa è pari a 1/4 del costo delle inferriate).

    Le chiedo se le aliquote sono state correttamente applicate.

    Grazie e cordiali.

    Saluti

    Marco
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Marco
      Lunedì 29 Agosto 2016, alle ore 15:27
      Se i lavori sono oggetto di detrazioni fiscali, l'aliquota è unica e cioè il 10%. Essa si applica sia sui materiali che sulla manodopera. Un caso particolare è rappresentato dai cd ?beni di valore significativo?: la norma chiarisce che quando l?appaltatore fornisce beni di valore significativo, l?aliquota ridotta si applica ai predetti beni soltanto fino a concorrenza del valore della prestazione, considerata al netto del valore dei beni stessi. L?aliquota agevolata del 10% si applica solo sulla differenza tra il valore complessivo della prestazione e quello dei beni stessi. Se, invece, si tratta di una normale lavorazione si applica l'iva al 22% sia sui materiali che sulla manodopera. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Marco
        Marco Pasquale
        Mercoledì 31 Agosto 2016, alle ore 23:21
        La ringrazio tantissimo per la risposta. Marco
        rispondi al commento
  • Riolavis
    Riolavis
    Giovedì 4 Agosto 2016, alle ore 14:31
    La ringrazio per la sollecita e gradita risposta. La ditta mi fa presente che non si tratta di costruzione ex novo e secondo lei l'iva deve essere al 10%. Inoltre nell'acquisto di materiali come rubinetteria e termo arredo il negozio mi dice:Se dovesse trattarsi di manutenzione ordinaria o straordinaria per poter usufruire dell'Iva al 10% i beni devono essere acquistati direttamente dal prestatore dei servizi di manutenzione con Iva al 22% , il quale provvederà a fatturarli al lei con aliquota agevolata.Ed inoltre mi chiede, nel caso di IVA AL 4%, di fleggare una delle 2 opzioni nell'immagini in allegato. Quale dovrei fleggare?La ringrazio per eventuale ulteriore e gradita risposta.Cordiali Saluti
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Riolavis
      Sabato 6 Agosto 2016, alle ore 20:11
      Se la costruzione risulta iscritta nel NCEU, ricorrono le condizioni dettate dalla ditta, diversamente può tranquillamente beneficiare dell'iva ridotta anche in caso di cambio di destinazione d'uso, purché Lei abbia i requisiti di prima abitazione. Questo vale anche se è un imprenditore agricolo rimanendo al catasto terreni. Riguardo alla dichiarazione da rendere alla ditta o al fornitore, va barrata la prima casella se Lei non ha più i requisiti di imprenditore agricolo, la seconda se lo è ancora. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano IVA per lavori edili che potrebbero interessarti
Acquisto prima casa in comunione dei beni, separazione e divorzio

Acquisto prima casa in comunione dei beni, separazione e divorzio

Come funziona l'agevolazione prima casa nel caso di coniugi in regime di comunione, separazione e divorzio? Ecco i chiarimenti di Agenzia delle Entrate e Cassazione.
Acquisto immobile per usucapione: agevolazione prima casa

Acquisto immobile per usucapione: agevolazione prima casa

Secondo l'Agenzia delle Entrate si può fruire dell'agevolazione prima casa anche in caso di acquisto di un immobile per usucapione, scontando solo l'imposta di registro.
Acquisto casa con l'agevolazione fiscale anche per la permuta

Acquisto casa con l'agevolazione fiscale anche per la permuta

Non ha effetti sul bilancio dello Stato la proposta di estendere l'agevolazione per l'acquisto della prima casa anche alle operazioni di permuta delle abitazioni...
Decreto semplificazioni fiscali: la nozione di prima casa

Decreto semplificazioni fiscali: la nozione di prima casa

Il decreto semplificazioni fiscali (D.Lgs. n. 175/2014) ha ridefinito la nozione di prima casa ai fini della fruizione dell'acquisto agevolato con IVA ridotta al 4%.
Agevolazione box di pertinenza

Agevolazione box di pertinenza

Il bonus prima casa vale anche per il garage. La normativa prevede alcune limitazioni da rispettare, affinché non decadano le agevolazioni per i box pertinenziali.
Registrati come Utente
265885 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
20805 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Husqvarna motosega husqvarna modello 236 cc 38,2 barra cm 35 + flaconcino olio originale husqvarna
      Husqvarna motosega husqvarna...
      199.00
    • Vidaxl set compressore aerografo con 2 pistole
      Vidaxl set compressore aerografo...
      127.99
    • Ruredil s.p.a. levigatrice carteggiatrice p 500 rurmec 1100w
      Ruredil s.p.a. levigatrice...
      396.25
    • Makita trapano avvitatore con percussione makita dhp453rfj
      Makita trapano avvitatore con...
      215.00
    • Feltro da pittura
      Feltro da pittura...
      6.00
    • Opere edili bologna
      Opere edili bologna...
      30.00
    • Opere in cartongesso
      Opere in cartongesso...
      250.00
    • Rifacimenti esterni
      Rifacimenti esterni...
      500.00
    • Faro led 20 watt led proiettore luce bianca ricaricabile portatile auto casa
      Faro led 20 watt led proiettore...
      65.00
    • Grecoshop decespugliatore/tagliaerba/rasaeraba/tagliabordi a scoppio 51,7cc a zaino
      Grecoshop...
      149.90
    • Calamite da frigo in pasta di mais idea regalo
      Calamite da frigo in pasta di mais...
      5.00
    • Black & decker kr714cresk - trapano a percussione, 710w
      Black & decker kr714cresk -...
      49.43
    • Ristrutturazioni chiavi in mano
      Ristrutturazioni chiavi in mano...
      395.00
    • Ristrutturazione balconata
      Ristrutturazione balconata...
      200.00
    • Ristruturazioni. imbiancature, impianto idraulico, impianto elettrico, impianto di condizionamento
      Ristruturazioni. imbiancature,...
      1000.00
    • Librerie e scaffali in cartongesso
      Librerie e scaffali in cartongesso...
      1000.00
    • Black&decker elettrosega motosega per potatura senza filo lunghezza lama 20 cm colore nero / arancione - gkc1820l20-qw
      Black&decker elettrosega...
      132.77
    • Vidaxl set compressore aerografo con 3 pistole 1450 r.p.m
      Vidaxl set compressore aerografo...
      143.99
    • Pistola termica ad aria calda 2000w sverniciatore einhell te-ha 2000 e
      Pistola termica ad aria calda...
      42.90
    • Macchina da cucire portatile compak tailor 220110
      Macchina da cucire portatile...
      37.86
    • Termo arredo in bagno ristrutturato
      Termo arredo in bagno ristrutturato...
      300.00
    • 3285441598 ristrutturare casa con noi - monza crema milano e provincia
      3285441598 ristrutturare casa con...
      35.00
    • Coperture in legno di castagno
      Coperture in legno di castagno...
      290.00
    • Impianto di climatizzazione
      Impianto di climatizzazione...
      5500.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Geosec
  • Mansarda.it
  • Murprotec
  • Officine Locati
  • Kone
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO

Lavabo in kerlite

€ 600.00
foto 6 Torino
Scade il 31 Luglio 2017

Miscelatore incasso doccia hansgrohe...

€ 90.00
foto 4 Livorno
Scade il 31 Dicembre 2016

Appartamento 2,5 camere e servizi a...

€ 110 000.00
foto 6 Modena
Scade il 31 Dicembre 2016

Divano con penisola grigio scuro

€ 250.00
foto 6 Milano
Scade il 31 Gennaio 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
71327

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.