Distanze da rispettare

NEWS DI Normative
Una delle cause più frequenti delle liti tra vicini riguarda le distanze da rispettare tra le singole proprietà: vediamo come sono regolate dal codice civile.
06 Giugno 2012 ore 15:29
Arch. Carmen Granata

Distanze tra fabbricati


distanze da rispettareUna delle cause più frequenti delle liti tra vicini riguarda le distanze da rispettare tra le singole proprietà.

Le distanze tra i fabbricati e i confini delle proprietà sono regolati dal Codice Civile, ed è proprio il mancato rispetto di queste norme che provoca queste liti.
Per quanto riguarda il condominio, invece, la Corte di Cassazione ha ribadito che le norme condominiali hanno il sopravvento su quelle del Codice Civile.

Prima di costruire sul proprio suolo, bisognerebbe porsi alcuni interrogativi, come:

- Quale distanza devo rispettare dalla casa del mio vicino?
- A che distanza posso piantare gli alberi?
- Posso sempre recintare il giardino?

Infatti se si realizzano opere o piantano alberi che infrangono le norme che regolano queste distanze, si può essere chiamati a risarcire il danno o ad abbattere il manufatto.


Distanze da rispettare e codice civile


il codice civileGli articoli del Codice Civile che stabiliscono le distanze minime da rispettare e regolano in maniera precisa i confini tra le proprietà, sono quelli che vanno dal numero 873 al numero 907, con qualche eccezione che vedremo più avanti.

I piani regolatori, i vincoli ambientali, i Regolamenti edilizi locali, le norme di sicurezza sugli impianti e anche il codice della strada, possono aumentare le distanze minime imposte dalla Legge , ma non diminuirle.

Se due costruzioni non sono aderenti, la distanza minima tra di esse in linea d'aria deve essere di almeno 3 metri.


Eccezioni alle distanze minime dai confini


Esistono, però, delle eccezioni anche alle distanze minime fissate dal codice civile.


Prima eccezione


La Cassazione, con la sentenza numero 2331 del 1983 ha riconosciuto ai proprietari di terreni confinanti la possibilità di stabilire tra loro un accordo per ridurre la distanza minima.

Questo vale solo però nel caso in cui il regolamento edilizio locale non abbia fissato le distanze minime.


Seconda eccezione


le eccezioni
Se due fabbricati costruiti da oltre venti anni, hanno una distanza inferiore a quella fissata dalla Legge e i proprietari non hanno mai opposto alcuna obiezione, può scattare il diritto all'usucapione cioè il diritto o il possesso protratto per un lungo periodo di tempo si trasforma in diritto o proprietà vera.

Tale diritto è regolato dagli articoli 1158 e seguenti del codice civile e deve essere fatto valere in giudizio con una sentenza.


Cosa si intende per costruzione?


È bene precisare che il concetto di costruzione non si esaurisce semplicemente in quello di edificio, manufatto costituito da muri perimetrali, ma per la giurisprudenza essa è costituita da qualsiasi opera stabilmente infissa al suolo.

balconeCon sentenze succedutesi nel corso degli anni la Cassazione ha stabilito che devono intendersi come costruzioni manufatti quali la tettoia che avanzi rispetto all'edificio già esistente, i balconi, una pensilina costruita su un terrazzo con materiali metallici, una scala esterna in muratura, un manufatto, con finestra, coperto da tettoia formata da travi con soprastanti lamiere, destinata a fienile, magazzino e pollaio, un barbacane quale elemento costruttivo di completamento dell'edificio.

Allo stesso modo ha stabilito che non rientrano in tale concetto le condutture elettriche ed i pali che le sostengono, uno zoccolo basso in muratura con rete metallica infissa, i manufatti realizzati all'interno di preesistenti costruzioni eseguite in appoggio o in aderenza ad un muro comune sul confine, un campo da tennis ad uso privato, dato che la rete metallica che di solito circonda simili campi, non può formare un'intercapedine e come tale non rientra nella previsione dell'art. 873, il muro di contenimento di una scarpata o di un terrapieno, il muro di cinta con altezza non superiore ai tre metri.

In generale, quando in un edificio sono presenti sporti o aggetti, essi non devono essere considerati costruzione quando hanno una funzione meramente decorativa e non hanno alcun compito strutturale.


Muri di confine


Il Codice Civile all'articolo 841 afferma che in qualsiasi momento si ha il diritto di recintare la propria proprietà.

muri di confineSe il muro è alto meno di tre metri l'edificio dovrà essere costruito a più di tre metri di distanza dalla costruzione del vicino, altrimenti i tre metri minimi vanno considerati dal muro di recinzione.

Se un muro è costruito su confine anche da uno solo dei proprietari, l'altro confinante può chiederne la comunione, a patto che divida le spese di costruzione e manutenzione.

Se una costruzione sorge a ridosso di un muro di confine, anche l'altro confinante potrà appoggiare la sua costruzione al muro comune.

Se un muro è a meno di un metro e mezzo dal confine è possibile chiedere la comunione al vicino che dovrà comunque acconsentire e richiedere a sua volta la costruzione del nuovo muro sul confine.

Il Codice Civile stabilisce alcune prove che si possono portare a sostegno del fatto di essere l'unico proprietario del muro, come per esempio la presenza da un lato del muro di cornicioni, mensole, ecc.


Alberi e piante


alberi e pianteIl Codice Civile stabilisce che i confini possono essere segnati anche da siepi o alberi che sono considerati in questo caso comuni.

Piantando nuovi alberi bisogna rispettare una distanza che va da 1 metro a 3 metri a seconda delle dimensioni delle piante, se cioè queste sono di alto, medio fusto o di altezza inferiore a 2,50 mt.
Se le piante sono più basse di un muro di recinzione nessuna distanza deve essere rispettata. (art. 892 c.c.)

Anche per le piante si può applicare il diritto di usucapione . Se muoiono però non è possibile rimpiazzarli.

È possibile pretendere il taglio delle radici o dei rami che invadono il terreno o lo spazio dell'altro confinante.

Articolo: Distanze da rispettare
Valutazione: 4.55 / 6 basato su 425 voti.

Distanze da rispettare: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Raffaele
    Raffaele
    Mercoledì 31 Maggio 2017, alle ore 10:02
    Siamo proprietari di una villetta indipendente, vorremmo verandare il balcone (dimansioni del balcone: cm.470x100) benchè abbiamo una cubatura residua per l'edificabilità, sembra che non possiamo chiuedere a veranda il balcone perchè la veranda disterebbe m.4 dal muro di confine.
    La distanza del fabbricato di proprietà dal muro di confine è di m.5,10.
    Dobbiamo rinunciare alla realizzazione?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Raffaele
      Giovedì 1 Giugno 2017, alle ore 12:03
      Sulle distanze minime tra le costruzioni, non ci sono deroghe, salvo accordi di carattere privato tra le parti interessate. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Giovanni12
    Giovanni12
    Sabato 27 Maggio 2017, alle ore 22:06
    Ho comprato casa in un cortile comune e non ho il mio posto auto quando tutti gli altri ne hanno due o addirittura tre cosa posso fare?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Giovanni12
      Martedì 30 Maggio 2017, alle ore 18:51
      Se il cortile è comune a tutte le unità abitative, anche Lei ha titolo per parcheggiare la Sua auto. Naturalmente quanto prima affermato va verificato attentamente nell'atto di acquisto dell'abitazione e dei diritti vantati sul cortile. Se il numero di posti auto è sufficiente per ciascuna unità immobiliare, indiviso con o senza segnaletica, Lei parcheggi regolarmente la Sua auto nel primo spazio libero che trova. Saranno gli altri che si dovranno porre il dubbio se è lecito o meno occupare indiscriminatamente il posto di altri. Se, invece, il numero è insufficiente va concordato con tutti gli aventi titolo una regolare rotazione. Cordiali saluti.  
      rispondi al commento
  • Roberto
    Roberto
    Martedì 23 Maggio 2017, alle ore 11:05
    Da poco tempo mi sono trasferito in una casetta indipendente, il problema è che ho due gatti che escono e se ne vanno in giro per il paese.
    Ho dovuto mettere una rete di due metri di quelle in plastica fissata alla ringhiera del mio vicino di casa con altrettante fascette.
    Il problema è che si è lamentato parecchio.
    Che posso fare? 
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Roberto
      Giovedì 25 Maggio 2017, alle ore 10:35
      Non ci sono soluzioni particolari, nè possono essere rinchiusi.  Se ha spazio sufficiente Le conviene arretrare la rete di plastica dal limite fisico del vicino. Cordiali saluti. 
      rispondi al commento
  • Roberto
    Roberto
    Lunedì 15 Maggio 2017, alle ore 13:55
    Attaccato alla rete di confine dell'orto di mia proprietà, il vicino ha posto una gabbia per ricovero cani ( 2 Rothvailer).
    A parte la puzza che emana questa gabbia, desideravo sapere se  deve essere rispettata una distanza minima dal confine.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Roberto
      Martedì 16 Maggio 2017, alle ore 09:38
      Le norme che regolano la detenzione di animali sono di competenza delle Asl territoriali e di polizia veterinaria del comune e possono variare da un Ente ad un altro. In linea di massima la regola vuole che "Nelle aree private, i recinti ed i ricoveri disposti per la detenzione ed il riparo degli animali devono essere posti ad almeno 5 metri di distanza dal confine di proprietà e mantenuti in buone condizioni di igiene e pulizia; le deiezioni solide devono essere asportate almeno una volta al giorno". Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Marco
    Marco
    Domenica 7 Maggio 2017, alle ore 07:43
    Ho comprato casa nel 2010, appartamento al piano terra, di una vecchia palazzina, dietro casa ho la cantina e il garage, su un unico piano e attaccati.
    Nella parte dietro alla mia cantina/garage, attaccati, sorgono i giardini delle villette a schiera, costruite una decina di anni fa.
    Non ne sapevo l'esistenza, fino a quando non ho visto la cantina allagata, per il continuo innaffiamento dei giardini.
    L'ho fatto presente ad alcuni proprietari dei villini che mi hanno risposto in malo modo.
    Faccio presente che la mia cantina è regolare, come si evince dalle mappe catastali, faccio presente altresì, che avendo avuto numerose vicissitudini negative, non ho disponibilità economica, quindi non posso servirmi di un avvocato, però vorrei sapere i miei diritti, e come mi posso tutelare, visto che soprattutto d'estate, ho una cantina che sembra una risaia per l'acqua che c'è.

    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Marco
      Mercoledì 10 Maggio 2017, alle ore 09:12
      E' fatto assolutamente divieto irrigare o innnaffiare orti e giardini nelle vicinanze di costruzioni. La distanza minima deve essere non meno di 50 cm. mentre le tubazioni di adduzione di acqua all'impianto di irrigazione devono essere ad una distanza di almeno 1 metro. Fermo restando le regole in precedenza indicate, Le consiglio di scrivere una lettera ai proprietari delle villette per metterli a conoscenza dei danni che tale inosservanza Le sta provocando e, contestualmente, di ponderare l'uso indiscriminato dell'acqua. Cordiali saluti.  
      rispondi al commento
  • Giovanni Luzzini
    Giovanni Luzzini
    Sabato 22 Aprile 2017, alle ore 23:00
    Abito ad un piano rialzato alto dal lato cortile c'è un box di un condomine di proprietà ,mi sapete gentilmente dire se esiste una  distanza di legge che un box deve avere  dalle finestre condominiali?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Giovanni Luzzini
      Lunedì 24 Aprile 2017, alle ore 17:00
      Qualsiasi struttura in pianta stabile deve essere posta ad almeno 3 metri dal confine/luce  più vicino, salvo diversa regolamentazione locale. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Eduardo Cecchini
    Eduardo Cecchini
    Venerdì 21 Aprile 2017, alle ore 21:16
    Ho acquistato una casa con prospicente un piccolo giardino avente un lato in aderenza con il giardino di un'altra proprietà; sul confine in oggetto vi è un muretto basso con recinzione a rete metallica presumibilmente di mia proprietà (visto che lo stile di messa in opera è lo stesso anche per gli altri lati del mio giardino ed il filo del muretto sotto la recinzione è con il muro della mia abitazione).
    Al momento dell' acquisto la proprietà aderente era sfitta e oltre il muretto con recinzione sopra citato vi era una bella siepe, piantata sull' altra proprietà a creare una barriera- privacy che mi soddisfaceva.
    I nuovi proprietari della casa adiacente però hanno tagliato la siepe e io mi ritrovo senza alcuna privacy.
    Posso mettere un bello steccato insistente sul muretto basso (eventualmente appoggiato alla rete dalla "mia parte", anche se presumo il muro sia totalmente mio)?
    Preciso che a distanza di 3,5 m dal confine in oggetto vi è il loro fabbricato con porte e finestre al piano terreno. 
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Eduardo Cecchini
      Lunedì 24 Aprile 2017, alle ore 16:41
      Sì, ne ha facoltà.  Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Riccardo
    Riccardo
    Mercoledì 12 Aprile 2017, alle ore 10:44
    Com'è possibile che un comune possa condonare una tettoia alta 6 mt costruita in aderenza ad un muro di confine alto 3 mt che delimita due proprietà?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Riccardo
      Martedì 18 Aprile 2017, alle ore 09:38
      Il rilascio di un provvedimento edilizio è sempre "contestabile" se viola le norme del codice civile. Si accerTi se effettivamente è stato rilasciato il permesso in sanatoria, spesso non risponde al vero, ed in caso affermativo invii una raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata al sindaco, lamentando le violazioni perpetrate ai Suoi danni, chiedendo la revoca del provvedimento e, contestualmente, i danni. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Sery
    Sery
    Sabato 1 Aprile 2017, alle ore 11:06
    Ho comprato casa 10 mesi fa, con pertinenza esterna esclusiva, per motivi pratici al mio vicino ha rimosso la rete di recinzione, ora io vorrei chiudere definitivamente il mio giardino confinate con un rio( chiuso in maniera abusiva).
    Posso chiudere la mia proprietà per quello che ho comprato?  
    Poi se sul piano regolatore hanno fatto una strada che passa nel mio giardino d'Enza comunicarlo nè  al vecchio proprietario e ne a me ho la possibilità di oppormi?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Sery
      Lunedì 3 Aprile 2017, alle ore 16:42
      E' possibile recintare la corte esterna di Sua proprietà seguendo le prescrizioni tecniche dettate dalle norme vigenti nel Suo comune. Discorso diverso riguardo alla mancata notifica dell'atto di esporopriazione per motivi di pubblica utilità ed alla sua opposizione nei tempi. Innanzitutto va accertata presso il Suo comune tale ipotesi e, poi, valutare se ci sono gli estremi di atto di diffida. Cordiali saluti.  
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Distanze da rispettare che potrebbero interessarti
Distanze tra fabbricati

Distanze tra fabbricati

Una delle cause più frequenti di lite tra vicini è costituita dalle distanze tra le proprietà o dai muri di confine, regolamentate dal c.c. e dalle norme locali.
Alberi e distanze dal confine

Alberi e distanze dal confine

Chi vuol piantare alberi presso il confine, deve osservare le distanze stabilite dai regolamenti e, in mancanza, dagli usi locali, in caso contrario, devono essere osservate le seguenti distanze dal confine...
Costruzioni in aderenza

Costruzioni in aderenza

Quando e' possibile costruire in aderenza alla costruzione del vicino, a che condizioni ed a quali limiti. La disciplina contenuta nell'art. 877 c.c.
Comunione forzosa del muro

Comunione forzosa del muro

La comunione forzosa di un muro è la facoltà concessa al proprietario del fondo confinante di ottenerne la comunione, previo pagamento di una cifra adeguata.
Deroga distanze minime e barriere architettoniche

Deroga distanze minime e barriere architettoniche

Una sentenza della Corte di Cassazione ribadisce che gli impianti necessari al superamento delle barriere architettoniche possono derogare alle distanze minime.
Registrati come Utente
274069 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
20979 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Ehc - zerbino in fibra di cocco e gomma, motivo artistico con scritta welcome, xl, finitura colore bronzo
      Ehc - zerbino in fibra di cocco e...
      24.90
    • Fabbian cubetto parete orientabile cromato in vero cristallo trasparente al piombo
      Fabbian cubetto parete orientabile...
      136.06
    • Lavorwash aspiracenere aspirapolvere lavor ashley 310
      Lavorwash aspiracenere...
      45.00
    • Oral-b spazzolino elettrico pro 4000 3d white + rimborso 20 euro
      Oral-b spazzolino elettrico pro...
      79.99
    • Hyundai motosega da potatura a scoppio hyundai ld 825 con barra standard da 25 cm
      Hyundai motosega da potatura a...
      125.00
    • Maiuguali appendiabiti albero da parete in legnonero
      Maiuguali appendiabiti albero da...
      69.99
    • Frangivento ELEGANT di pino a onda
      Frangivento elegant di pino a onda...
      119.00
    • Trappola per talpa a tubo
      Trappola per talpa a tubo...
      8.78
    • Pappylait cane 250 gr
      Pappylait cane 250 gr...
      13.42
    • Compo floranid prato con diserbante
      Compo floranid prato con diserbante...
      24.97
    • Legatrice
      Legatrice...
      34.77
    • Palla grasso piccola pz 6
      Palla grasso piccola pz 6...
      2.97
    • Daikin unità interna fancoil parete fwt02ct - versione 2 tubi
      Daikin unità interna...
      320.01
    • Posseik 5439 - 76 - armadietto a specchio, a 3 ante, 110 x 68 x 16 cm, colore: bianco
      Posseik 5439 - 76 - armadietto a...
      118.73
    • Stihl hs 45 - tagliasiepi a scoppio
      Stihl hs 45 - tagliasiepi a scoppio...
      299.93
    • Ribiland prpvc751-43f pompa sommersa per pozzi 4 turbine 750 w
      Ribiland prpvc751-43f pompa...
      192.49
    • Domestic shop cassettiera settimino mod.252 realizzato in nobilitato vari colori cod.02131
      Domestic shop cassettiera...
      111.90
    • Beghelli 3330 - purificatore acqua e gasatore macchina dell'acqua
      Beghelli 3330 - purificatore acqua...
      59.00
    • Pompa xl 300 electric pro
      Pompa xl 300 electric pro...
      330.38
    • Pompa libertis 5 l multi
      Pompa libertis 5 l multi...
      110.90
    • Wonderweed 300 canna da diserbo
      Wonderweed 300 canna da diserbo...
      24.34
    • Detergente per polverizzatori 100 bio
      Detergente per polverizzatori 100...
      12.14
    • Grasso per polverizzatori
      Grasso per polverizzatori...
      11.22
    • Pond wizard
      Pond wizard...
      121.98
    • Ristoattrezzature produttore fabbricatore di ghiaccio a cubetti cavi produzione 12 kg - 24h capacità 1 kg
      Ristoattrezzature produttore...
      213.50
    • Connubia calligaris tavolino trasformabile l. 105 x 70 mascotte cb-490
      Connubia calligaris tavolino...
      614.72
    • V-tac vt-5631 striscia led rigida 5630 monocolore con profilo - barra da 1 metro - sku 2311 - 2310
      V-tac vt-5631 striscia led rigida...
      6.12
    • Apple iphone 6s 16gb space gray
      Apple iphone 6s 16gb space gray...
      299.00
    • Apple ipad pro 32gb argento spedizione assicurata
      Apple ipad pro 32gb argento...
      522.99
    • Tp-link modem router wireless gigabit 4g lte tl-mr6400 300 mbps 4 porte fast ethernet - 1 slot per scheda sim integrato
      Tp-link modem router wireless...
      108.99
    • Pomodoro ibrido alto beefmaster vfn
      Pomodoro ibrido alto beefmaster vfn...
      3.19
    • Pompa zaino super lt20
      Pompa zaino super lt20...
      79.30
    • Pompa a zaino energy plus
      Pompa a zaino energy plus...
      256.20
    • Pompa a zaino uni lt12
      Pompa a zaino uni lt12...
      52.22
    • Pompa a zaino uni lt15
      Pompa a zaino uni lt15...
      53.07
    • Pompa a pressione garden lt4
      Pompa a pressione garden lt4...
      26.84
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Onlywood
  • Immobiliare.it
  • Officine Locati
  • Vimec
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Faidatebook
  • Ceramica Rondine
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
€ 260 000.00
foto 6 geo Milano
Scade il 30 Luglio 2017
€ 150.00
foto 5 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 3 000.00
foto 5 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2017
€ 68.00
foto 1 geo Udine
Scade il 10 Maggio 2018
€ 260.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 30 Ottobre 2020
€ 120.00
foto 1 geo Pesaro e Urbino
Scade il 31 Luglio 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
93697

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.