Degrado tecnologico delle facciate

News di Ristrutturazione
Processi di deterioramento dei rivestimenti di facciata, connessi all'incompatibilità di materiali nuovi e originari e all'inserimento di superfetazioni esterne.
Degrado tecnologico delle facciate

Il degrado dei materiali è un processo purtroppo inarrestabile. È dovuto al naturale invecchiamento, ma l'aumento progressivo dell'inquinamento e dei livelli di polveri sottili, soprattutto nelle grandi città, ne ha velocizzato i processi.

Quante volte ci capita di camminare per le vie e di notare patine e fessure sulle facciate degli edifici, anche di una certa valenza storica.
Il degrado ambientale, legato agli agenti atmosferici è, senza dubbio, il più diffuso. Ma esistono anche una serie di altre tipologie di degrado, dovute all'intervento umano.
Questa categoria viene generalmente indicata come degrado tecnologico, o ancora antropico, quando oltre a deterioramenti dei materiali e delle decorazioni, c'è troppa prevalenza di impiantistica a vista, o superfetazioni umane, che si sovrappongono ai prospetti originari.

A differenza di quello ambientale, il degrado tecnologico è  decisamente più  veloce. Ciò  avviene per incompatibilità tra materiali nuovi e vecchi, senza indagare prima adeguatamente le possibili reazioni reciproche.

Degrado tecnologico



Prima di affrontare nello specifico di cosa si tratta quando si parla di degrado tecnologico, è bene distinguere in due grandi famiglie ciò che troviamo su una facciata di un edificio.
Le pareti sono interessate sia da rivestimenti esterni, ovvero strati funzionali di un determinato spessore che hanno la funzione primaria di proteggere le superfici, sia dalle famose finiture, ovvero strati di malta su cui insistono e vengono applicati decori e trattamenti di tinteggiatura o verniciatura a completamento.

Gli effetti degradativi delle facciate sono generalmente da imputare alla porosità e alla permeabilità dei materiali costituenti questi strati di finitura, che comunque vengono già inficiati, nel corso del tempo, da agenti atmosferici, condensa o umidità di risalita.

In aggiunta a tutto questo subentrano le incompatibilità dei rivestimenti, o meglio dei materiali che li costituiscono, che non sempre vanno d'accordo con la struttura originaria.
Ad esempio può  capitare che le coloriture di base dei prospetti, non si sposino per niente con pitture polimeriche di reintegro, che possono addirittura andarle a danneggiare, nel giro di poco. Oppure in termini più strutturali, in riferimento agli strati di intonaco, se si utilizzano delle pellicole di tipo plastico, che non lasciano traspirare la composizione sottostante, si rischiano distacchi e ammaloramenti, a causa dell'alterazione dell'equilibrio termo igrometrico del rivestimento storico.

Il degrado tecnologico è suddiviso in due grandi famiglie, a seconda che l'incompatibilità sia di tipo fisico / meccanico, o chimico / elettrochimico.
L'incompatibilità fisica nel degrado tecnologico è  data dalla mancata applicazione di una buona regola di base, ossia l'utilizzo di uno strato sempre più  elastico del precedente: in questo modo, qualunque sia la composizione, già si può  escludere l'arrivo di nuove fessurazioni.

Il degrado tecnologico di tipo chimico invece è  da ricercarsi tra i metalli. Metalli che se sono costituiti da materiali incompatibili, anche formati da leghe diverse, possono causare reazioni anche incontrollate e molto veloci, di degrado e deterioramento.

Questo generalmente può capitare con l'uso di materiali moderni, composti da additivi particolari, che spesso contengono solventi, detergenti e prodotti molto acidi.
Alcune soluzioni progettuali più moderne sono maggiormente soggette al degrado tecnologico; ad esempio coperture piane, magari calpestabili, o l'incasso dei pluviali in facciata; soluzioni che richiedono grossi interventi manutentivi e con grande frequenza, magari con prodotti più moderni, anche in situazioni dove il bagaglio e le conoscenze storiche sarebbero più adatte.


Degrado antropico



Qui si inserisce un altro tipo di degrado connesso a quello tecnologico: il degrado antropico, ovvero, qualsiasi forma di alterazione e/o di modificazione dello stato di conservazione di un bene culturale e/o del contesto in cui esso è inserito, quando questa azione è indotta dall'uso improprio.
Esempi di degrado antropico possono essere la collocazione impropria di elementi tecnologici o cavi, come quelli della luce o del telefono, l'uso improprio dei materiali o la mancanza anche di manutenzione, fino ad arrivare agli atti di vandalismo, tra cui sono inclusi anche i graffiti.

Inserendo parti aggiuntive nuove, la loro morfologia si scontra con gli inarrestabili agenti atmosferici. L'acqua piovana, ad esempio, percolando verso il basso una volta che ha investito la facciata, scorre in canali preferenziali, di solito sporgenti dal prospetto. Se nato con l'edificio stesso, il degrado sarà uniforme, se introdotti successivamente, l'acqua, le correnti d'aria e le diverse variazioni termiche associate, si distribuiranno in maniera diversa, accentuando il degrado in certi punti.

Infine, negli ultimi decenni, si è diffusa l'usanza di lasciare gli impianti e le rispettive reti impiantistiche, a vista lungo la facciata degli edifici.  E anche se questa soluzione viene appoggiata da chi, soprattutto nel restauro, preferisce modalità di intervento aggiuntive, piuttosto che invasive e di sottrazione, ai fini sempre di un'adeguata conservazione, i problemi legati al degrado antropico non sono pochi.

Lo stesso vale per superfetazioni, come sopraelevamenti di edifici, con strutture più moderne, o la composizione di facciate diverse, riunite in un unico prospetto simile. Anche in questo caso spicca il problema chimico, legato all'incompatibilità dei materiali, non solo esterni, ma anche della struttura stessa costituente l'edificio. Senza parlare degli stravolgimenti totali e antiestetici, molto diffusi negli anni '80, anche in quel  tessuto edilizio di una certa valenza storica.


Articolo: Degrado tecnologico delle facciate
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Degrado tecnologico delle facciate: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI Caratteri rimanenti
Alert Commenti
  • 0
  • 0
  • 0
  • Condividi questo articolo
Notizie che trattano Degrado tecnologico delle facciate che potrebbero interessarti
Ecopittura

Ecopittura

Ridurre l'inquinamento atmosferico, utilzzando l'ecopittura, che con la luce solare, grazie ad un processo di fotocatalisi, ha un effetto disinquinante e antibatterico.
Stampanti che inquinano

Stampanti che inquinano

Come difendersi dalle polveri sottili prodotte dalle stampanti.
Lame d'aria per le porte d'ingresso

Lame d'aria per le porte d'ingresso

Soluzioni per contrastare le masse d'aria entranti in porte d'ingresso di grandi dimensioni, per evitare scompensi igrotermici e diffusione di polveri sottili...
Agevolazioni per tetti verdi

Agevolazioni per tetti verdi

L?idea del tetto verde, o giardino pensile, è quella di sostituire la copertura tradizionale di un edificio, sia piana, che a falde inclinate, con un...
Filtrazione Aria Casa

Filtrazione Aria Casa

I filtri per l'aria sono classificati dalle attuali norme come grossolani, fini ed assoluti, utilizzabili anche in casa per limitare l'inquinamento indoor.
Registrati come Utente
259924 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
20679 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Cancelleria colla poster removibile instant 50gr 75 pz 53131
      Cancelleria colla poster...
      1.11
    • Kitchenaid 5kmt2204eca tostapane
      Kitchenaid 5kmt2204eca tostapane...
      184.31
    • Annaffiatoio
      Annaffiatoio...
      7.00
    • Lavatrice carica frontale beko wb 10806 it 6kg 800 giri classe a+ wb10806 lavatrici e asciugatrici
      Lavatrice carica frontale beko wb...
      181.90
    • Trappola per talpa a tubo
      Trappola per talpa a tubo...
      8.78
    • Pappylait cane 250 gr
      Pappylait cane 250 gr...
      13.42
    • Compo floranid prato con diserbante
      Compo floranid prato con diserbante...
      24.97
    • Legatrice
      Legatrice...
      34.77
    • Lulabi 2 tovagliette disney frozen - lulabi
      Lulabi 2 tovagliette disney frozen...
      3.77
    • Princess piastra per waffle princess churros cake maker 132401 [132401]
      Princess piastra per waffle...
      27.79
    • Frescura sdraio alluminio textil.5 posizioni nero
      Frescura sdraio alluminio textil.5...
      30.99
    • Ciatti staffa vesa braccio per televisori supporto tv murale per tv led lcd e plasma colore nero - enmono30
      Ciatti staffa vesa braccio per...
      9.11
    • Palla grasso piccola pz 6
      Palla grasso piccola pz 6...
      2.97
    • Pompa xl 300 electric pro
      Pompa xl 300 electric pro...
      330.38
    • Pompa libertis 5 l multi
      Pompa libertis 5 l multi...
      110.90
    • Wonderweed 300 canna da diserbo
      Wonderweed 300 canna da diserbo...
      24.34
    • Mensola comodino a sospensione cosatto
      Mensola comodino a sospensione...
      41.90
    • Consolle shabby chic thomas
      Consolle shabby chic thomas...
      149.00
    • Klorane gel doccia giardino acquatico 200ml
      Klorane gel doccia giardino...
      5.90
    • Pignatti armadietti spogliatoio serie"miss": modello ad 1 posto singolo verticale dim.cm.38x35xh180.
      Pignatti armadietti spogliatoio...
      134.20
    • Detergente per polverizzatori 100 bio
      Detergente per polverizzatori 100...
      12.14
    • Grasso per polverizzatori
      Grasso per polverizzatori...
      11.22
    • Pond wizard
      Pond wizard...
      121.98
    • Pomodoro ibrido alto beefmaster vfn
      Pomodoro ibrido alto beefmaster vfn...
      3.19
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Murprotec
  • Geosec
  • Vimec
  • Mansarda.it
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
  • Claber
MERCATINO DELL'USATO

Divano in legno 3 posti come nuovo

€ 150.00
foto 3 Catania
30 Settembre 2016 ore 00:00

Set attrezzi

€ 50.00
foto 5 Pistoia
30 Settembre 2016 ore 00:00

Porta a libro

€ 300.00
foto 1 Roma
30 Settembre 2016 ore 00:00

Quadro olio su tela

€ 200.00
foto 1 Modena
31 Dicembre 2016 ore 00:00
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
61479

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.