Questo sito utlizza cookie! Leggi informativa privacy

Contratto di locazione ad uso transitorio

News di Normative
Le modalità per stipulare un contratto ad uso transitorio sono legiferate dall'art 5 della Legge 431/98.
Contratto di locazione ad uso transitorio
Redazione Lavorincasa.it

La Legge 9 dicembre 1998, n. 431 Disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili adibiti ad uso abitativo, regola le locazioni degli immobili.

Contratto di locazione ad uso transitorioI contratti di locazione di immobili adibiti ad uso abitativo, di seguito denominati contratti di locazione, sono stipulati o rinnovati, successivamente alla data di entrata in vigore della presente Legge.

Esistono due tipi di forme contrattuali:

1) contratti di libero mercato;
2) contratti concertati.

Questi ultimi si suddividono in: contratti ad uso abitativo, ad uso transitorio e ad uso studenti universitari.
Le modalità per stipulare un  contratto ad uso transitorio sono legiferate dall’art 5 della Legge 431/98.

Le condizioni sussistono se ci sono comprovate necessità personali del locatore oppure dell’inquilino.
Questo presupposto è una clausola fondamentale da rispettare che va verificata ed inviata tramite lettera raccomandata da inviare prima dello scadere del contratto stesso al conduttore.  Nel caso in cui il locatore non adempisse all’invio, oppure siano venuti meno i motivi della transitorietà abitativa, il contratto verrà sostituito con un tipo di contratto libero della durata di 8 anni ovvero 4 + 4.

Se, dopo aver riottenuto la casa, il locatore non la adibirà agli scopi dichiarati per la transitorietà, può scattare un risarcimento all'inquilino pari a 36 mensilità.

La stesura  del contratto transitorio  deve avere una durata non inferiore a un mese e non superiore a 18 mesi non rinnovabili.

Si possono stipulare  secondo i contratti-tipo locali nelle 11 aree metropolitane previste:
Roma, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Napoli, Torino, Bari, Palermo, Catania, nei comuni limitrofi ed in tutti i capoluoghi di Provincia.

Il canone previsto è di tipo concertato, ovvero fornito dai valori minimi e massimi fissati dagli accordi territoriali della zona omogenea in questione relativi ai contratti concordati che vanno espressi in euro al mq.

Deve essere depositato un deposito cauzionale pari a 2 o 3 mensilità in garanzia di eventuali danni. Contratto di locazione ad uso transitorio
Tale cauzione verrà restituita, salvo pareggiamenti economici, al termine della locazione dopo che il conduttore ha verificato lo stato dei luoghi.

Le spese condominiali e la manutenzione dell’abitazione sono a carico dell’inquilino e quelle straordinarie, come da Codice Civile, del proprietario.

Allo scadere del contratto l’inquilino può non fornire la disdetta della locazione in quanto non è consentito il rinnovo. L’affittuario, per gravi motivi documentati, può lasciare la casa prima della scissione del contratto solo con un preavviso di almeno tre mesi.

Non sono previste agevolazioni fiscali per i proprietari che sottoscrivono questo tipo di contratto. L’imposta di registro, da pagare entro i successivi 30 giorni della scadenza, va versata per un ammontare pari al 2% del canone annuo e generalmente viene pagata dal proprietario con l’obbligo dell’inquilino di rimborsarne il 50%.

Modello Contratto di locazione uso transitorio scaricabile


Modello Contratto di locazione ad uso transitorio Scarica il modello di contratto di locazione in formato Word.

Articolo: Contratto di locazione ad uso transitorio
Valutazione: 3.76 / 6 basato su 91 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 1
  • 0
  • 0
  • 0
Commenta su Contratto di locazione ad uso transitorio
Caratteri rimanenti
  • Legale
    Mercoledì 15 Gennaio 2014, alle ore 18:52
    Che i contratti non conformi alla disciplina transitoria sia modificati in contratti 4+4
    rispondi al commento
  • Legale
    Giovedì 2 Gennaio 2014, alle ore 17:22
    Si, se sussiste la causa che legittima l'adozione di questa forma contrattuale.
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 30 Dicembre 2013, alle ore 17:46
    Se le cose stanno come dice, il contratto dev'essere considerato un normale contratto di locazione.
    Si rivolga ad un legale di sua fiducia per valutare la migliore strada per agire.
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 30 Dicembre 2013, alle ore 11:33
    Si può stipulare il contratto che, rispetto alla situazione reale, non sia in frode alla legge.
    Questo a garanzia di tutte le parti interessate (ivi compreso il proprietario).
    rispondi al commento
  • Legale
    Mercoledì 4 Dicembre 2013, alle ore 13:16
    Non è possibile essere totalmente in regola senza seguire quanto stabilito dalla legge 431
    rispondi al commento
  • Legale
    Mercoledì 4 Dicembre 2013, alle ore 13:11
    Per i contratti transitori bisogna seguire la procedura indicata dalla legge 431 e dal decreto ministeriale di attuazione.
    Un sindcato degli inqulini può esservi d'aiuto.
    rispondi al commento
  • Legale
    Mercoledì 4 Dicembre 2013, alle ore 12:59
    Si, se non è in frode alla legge.
    rispondi al commento
  • Legale
    Mercoledì 20 Novembre 2013, alle ore 18:44
    Ha validità come normale contratto di locazione.
    rispondi al commento
  • Legale
    Mercoledì 20 Novembre 2013, alle ore 09:21
    La legge è ststa architettata così, credo, per bilanciare interessi e diritti di proprietari ed inquilini.
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 18 Novembre 2013, alle ore 09:08
    Dipende dal contratto, in linea di massima si ma senza lettura del contratto non è possibile darle risposta certa.
    rispondi al commento
  • Legale
    Mercoledì 23 Ottobre 2013, alle ore 15:02
    Si, allegando la documentazione ideonea al contratto.
    Le conviene, se non ha l'esperienza necessaria, farsi assistere da un legale o da un'associazione di proprietari immobiliari.
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 14 Ottobre 2013, alle ore 18:41
    Se il contratto è effettivamente per motivi transitori (es. i conduttori sono trasfertisti) allora non possono dir nulla.
    Diversamente potrebbe pretendere la trasformazione in un regolare contratto 4+4.
    La questione andrebbe comunque approfondita con un legale di sua fiducia.
    rispondi al commento
  • Legale
    Mercoledì 18 Settembre 2013, alle ore 13:26
    Può stipulare un contratto 4 + 4, ma quello transitorio di un anno non lo si sarebbe potuto utilizzare per prova.
    rispondi al commento
  • Legale
    Giovedì 5 Settembre 2013, alle ore 17:52
    Per Daniele: si, pruché sussistano effettivamente le ragioni della transitorietà.
    rispondi al commento
  • Legale
    Venerdì 15 Febbraio 2013, alle ore 17:54
    Per Tartarini Serenella: la disciplina della locazione transitoria si applica agli immobili destinati ad uso abitativo, non agli altri.
    rispondi al commento
Notizie che trattano Contratto di locazione ad uso transitorio che potrebbero interessarti
Contratto di locazione ad uso foresteria

Contratto di locazione ad uso foresteria

Il contratto di locazione ad uso foresteria prevede che una società di capitali prenda in affitto un immobile da destinare ai suoi dipendenti, collaboratori o soci.
Registrare un contratto d'affitto

Registrare un contratto d'affitto

I contratti di locazione, fatta eccezione per quelli di durata inferiore ai 30 giorni vanno tutti registrati e depositati presso l'ufficio dei registri immobiliari entro e non oltre i venti giorni che seguono la stipula del contratto.
Affitto e obbligo di APE

Affitto e obbligo di APE

In occasione di un contratto di affitto in quali casi bisogna dotarsi di Attestato di Prestazione Energetica, allegarlo al contratto o consegnarlo al conduttore?
Successione nel contratto di locazione

Successione nel contratto di locazione

Il contratto di locazione, come quasi tutti i contratti, vincola solamente le parti che lo sottoscrivono, ma la legge prevede delle eccezioni a questo principio.
Agevolazioni fiscali per i proprietari

Agevolazioni fiscali per i proprietari

Il possesso di un immobile comporta la formazione di un reddito, che naturalmente è assoggettato al pagamento dell?IRPEF. Quindi i proprietari di unità
IMMOBILIARE
prezzi ristrutturazione
costi ristrutturazione
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Sicurezzapoint
  • Zaccaria Monguzzi
  • Velux
  • Murprotec
  • WaterBarrier
  • Officine Locati
  • Casa.it
  • Novatek
  • Geosec
  • Uretek
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Misura campi elettromagnetici
      Misura campi elettromagnetici...
      200.00
    • Posa cartongesso, pitture e pavimentazioni
      Posa cartongesso, pitture e...
      36.00
    • Manutenzione caldaia
      Manutenzione caldaia...
      80.00
    • Urban concrete rett 30x60
      Urban concrete rett 30x60...
      59.00
    • Isolamento acustico
      Isolamento acustico...
      450.00
    • Antifurto a noleggio
      Antifurto a noleggio...
      600.00
    • Impianti elettrici, idraulici e automazioni
      Impianti elettrici, idraulici e...
      28.00
    • Kindle paperwhite 3g, schermo da 6 ad alta risoluzione (212 ppi) con luce integrata di nuova generazione, 3g gratuito + wi-fi
      Kindle paperwhite 3g, schermo da 6...
      189.00
    • Larix fume' 20x170
      Larix fume' 20x170...
      90.00
    • Dakota tortora 40x170
      Dakota tortora 40x170...
      115.00
    • Certificazione delle caldaie a gas
      Certificazione delle caldaie a gas...
      80.00
    • Portland325 dove grey 60x60
      Portland325 dove grey 60x60...
      51.00

BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Preventivi
  • Faidatebook
  • Progettazione
  • Casa.it