Questo sito utlizza cookie! Leggi informativa privacy

Contatore acqua nel condominio

News di Normative
Regole per il corretto conteggio delle quote di acqua condominiale, ai sensi del Codice Civile.
Contatore acqua nel condominio
Redazione Lavorincasa.it

Nei  condomini, la ripartizione delle spese per il consumo dell’acqua, avviene in base al valore millesimale dell’appartamento, ma non è rara la richiesta avanzata da alcuni condòmini che vorrebbero la modifica del dispositivo ed il calcolo in base al numero dei residenti in ogni singolo appartamento.


Come si pone il Codice Civile in tal senso?


Condominio contatore acqua: rubinetto La ripartizione delle spese per l’acqua privata nel condominio, dovrebbe essere calcolata sull’effettivo consumo di ogni singola unità immobiliare.

Solo un regolamento contrattuale da tutti sottoscritto al momento del rogito, può porre deroghe alla procedura sopra indicata.

In mancanza di un contatore di sottrazione in ogni appartamento, la migliore ripartizione della spesa può essere definita in base al numero dei residenti nell’unità immobiliare stessa, anche se questa procedura può prestarsi ad abusi e conseguenti litigi.

La formula della ripartizione in base alla superficie dell’unità immobiliare, o in base ai millesimi, risulta meno idonea ad una giusta suddivisione di spesa.

Entrambe queste soluzioni si prestano comunque a generare sprechi, in quanto nessuno si sente obbligato a risparmiare l’acqua, mossi dall’idea che tanto la spesa, sarà ripartita tra tutti.

Un decreto ministeriale, relativo al risparmio energetico ed idrico, impone regole ben precise sull’obbligo di installazione dei contatori di ripartizione del consumo dell’acqua in ogni singola unità immobiliare.

Qualsiasi condòmino può far imporre, anche ai dissenzienti, l’installazione di questi contatori che in realtà hanno un costo contenuto.

Ogni proprietario può, quindi, far mettere all’ordine del giorno dell’assemblea l’obbligo di installazione dei contatori in ogni appartamento, in mancanza di accettazione della richiesta, condominio contatore acqua: contatoreogni proprietario può agire personalmente tramite accesso al Giudice di Pace che ha competenza nella materia.
L’articolo del decreto che prevede l’obbligo di installazione dei contatori è il seguente:
Obbligo installazione contatori acqua di ripartizione in ogni appartamento.


D.P.C.M. 4 marzo 1996 - Disposizioni in materia di risorse idriche (In GU 14 marzo 1996, n. 62, S.O.).


8.2.8. Misurazione.

La misurazione dei volumi consegnati all'utente si effettua, di regola, al punto di consegna, mediante contatori, rispondenti ai requisiti fissati dal Decreto del Presidente della Repubblica 23 agosto 1982, n. 854, recepente la Direttiva Comunitaria n. 75/33.

Là dove esistono consegne a bocca tarata o contatori non rispondenti, deve essere programmata l'installazione di contatori a norma.

condominio contatore acqua: rubinettoIn relazione a quanto disposto dall'articolo 5, comma 1, lettera c), della legge 5 gennaio 1994, n. 36, dove attualmente la consegna e la misurazione sono effettuate per utenze raggruppate, la ripartizione interna dei consumi deve essere organizzata, a cura e spese dell'utente, tramite l'installazione di singoli contatori per ciascuna unità abitativa.

È fatto obbligo al gestore di offrire agli utenti l'opportunità di fare eseguire a sua cura, dietro compenso e senza diritto di esclusività, le letture parziali e il riparto fra le sottoutenze, e comunque proporre procedure standardizzate per il riparto stesso.

La disciplina degli eventi contenziosi deve essere prevista nel Regolamento di utenza.

Articolo: Contatore acqua nel condominio
Valutazione: 4.36 / 6 basato su 92 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 6
  • 0
  • 0
  • 0
Commenta su Contatore acqua nel condominio
Caratteri rimanenti
  • Viviana73
    Venerdì 4 Luglio 2014, alle ore 16:58
    Grazie !
    rispondi al commento
  • Viviana73
    Venerdì 4 Luglio 2014, alle ore 16:29
    Salve, Ho una tintoria e condivido insieme ad altri 4 negozi e un appart. privato lo stesso contatore acqua .Su un consumo di 78 mc ( relativo al contascatti che ho in negozio) mi si chiede di pagare 122 euro , Premetto che i conteggi non sono mai congrui , e che la bolletta a cui fa riferimento il mio consumo ha un importo di euro 145,00 su 256 MC.(maggiore in eccedenza) Reclamo ma la risp è che i conteggi sono giusti , a chi mi posso rivolgere
    rispondi al commento
  • Madmad
    Lunedì 16 Giugno 2014, alle ore 14:20
    Buongiornoabito in una palazzina di 4 appartamenti e vorrei farmi installare un contalitri per pagare l'acqua effettivamente consumata. Gli altri inquilini non vogliono farlo, vorrei a farmi passare la proposta di pagare a consumo almeno la mia parte ma già avanzano richieste di % di mc in più che per legge...Poiché sono ignorante in materia chiedo a voi: oltre all'acqua consumata devo corrispondere altre quote?grazie
    rispondi al commento
  • Paolo.sena73
    Lunedì 21 Aprile 2014, alle ore 14:54
    Buon Giorno , io abito in un condominio di 24 appartamenti, il consumo dell'acqua viene diviso a numero di Persone che abitano nelle singole unità , ma visto c'è alcuni affittano , e noto che dichiarano una persona sola e invece ne vedo sempre 3/4 ... Volevo chiedere visto che ho contar. nel bagno, se secondo la allegre possa usufruire del mio contatore pagando l'acqua in base al consumo effettivo . grazie paolo
    rispondi al commento
  • Cadauno
    Lunedì 7 Aprile 2014, alle ore 18:16
    Buon giorno, dove posso consultare " Un decreto ministeriale, relativo al risparmio energetico ed idrico, impone regole ben precise sull?obbligo di installazione dei contatori di ripartizione del consumo dell?acqua in ogni singola unità immobiliare."... al fine di poter capire come mai l'acqua si può dividere in base ai consumi, mentre l'energia elettrica, per poter solo la stessa adoperare, viene suddivisa per millesimi di proprietà .Grazie
    rispondi al commento
  • Atzenipa
    Lunedì 17 Marzo 2014, alle ore 16:33
    Buonasera avvocato,:ho acquistato un' appartamento 4 anni fa e ho sempre regolarmente pagato condominio compresi canoni idrici,oggi l amministratore mi chiede canoni pregressi del vecchio proprietario che vanno dal 2006 al 2008.volevo sapere se sono andati in prescrizione oppure se devo essere io a pagare.grazie per eventuale risposta
    rispondi al commento
  • Luiselle
    Martedì 25 Febbraio 2014, alle ore 18:45
    Salve in un condominio il regolamento prevede che l'amministratore deve prendere la lettura dei singoli contatori una volta l'anno.L'ex amministratore non l'ha mai fatto oltre a non aver pagato mai le bollette del contatore general.Il nuovo ha convocato l'assemblea con un piano di rientro delle bollette arretrate e l'assemblea ha deciso di ripartirle in base ai consumi 2013 l'unico dato presente Un condomino assente vuole fare causa è in torto?
    rispondi al commento
  • Silviabeca
    Martedì 11 Febbraio 2014, alle ore 13:00
    Salve!Da tre anni che ho acquistato la casa pago l'acqua in base al numero di persone anziché in base al consumo reale dato che il contattore d'acqua era già installato dai ex-proprietari. Ho chiesto una spiegazione all'amministratore ma mi sta dicendo che la famiglia prima di me pagavano per le persone.Ho chiesto una rivalutazione perché ho pagato 300 euro in più ma mi stanno dicendo che non possono accreditare.Cosa devo fare?Grazie!
    rispondi al commento
  • Obinupp
    Venerdì 7 Febbraio 2014, alle ore 17:56
    Salve , vivo in un condominio di vari app , alcuni di questi affittati saltuariamente , uno addirittura B&B. Ho chiesto un contatore interno per l acqua. Nel contartto vi è la clausola dove mi si consente a mie spese un allaccio esterno invece della ripartizione per residenti . Tutto cio mi sembra iniquo. Devo per forza spendere per allaccio esterno? non posso mettere un contatore interno ? e nel caso chi deve pagarlo? grazie
    rispondi al commento
  • Obinupp
    Venerdì 7 Febbraio 2014, alle ore 17:51
    Salve, sto in un condominio di 8 app, di cui alcuni affittati saltuariamente , di cui uno è un B&B. La ripartizione è per residenti, vista la situazione ho chiesto al proprietario un ripartitore nell appartmento per conteggiare i m3 consumati. nel contratto vi è specificato che sevoglio devo pagare io allaccio privato esterno. Mi sembra iniquo. Ho dirtto nonostantecontratto al contatore? chi deve pagarlo? grazie
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 30 Dicembre 2013, alle ore 17:23
    Purtroppo bisogna pagare le bollette all'ente erogatore e rivalersi sul proprietario per la sua quota parte.
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 30 Dicembre 2013, alle ore 11:21
    Credo che siate in debito se c'è stata comunque l'erogazione dell'acqua.
    La situazione dev'essere risolta primariamente a livello condominiale e, ove tecnicamente possibile, ognuno per proprio conto.
    rispondi al commento
  • Legale
    Martedì 10 Dicembre 2013, alle ore 11:58
    Si, deve chiedere all'acquedotto.
    Quanto ai danni: al di là degli impegnativi, il danno dev'essere risarcito dal proprietario dei tubi individuabile ai sensi dell'art. 1117 c.c.
    rispondi al commento
  • Legale
    Martedì 10 Dicembre 2013, alle ore 11:53
    Purtroppo la scelta di rendersi autonomi non può essere imposta ma se alcuni non vogliono farlo, la gestione del contatore in comune, liberati gli altri, spetta a loro.
    rispondi al commento
  • Legale
    Giovedì 5 Dicembre 2013, alle ore 17:43
    Se può dimostrare che la richiesta è illegittima, si.
    rispondi al commento
  • Legale
    Giovedì 5 Dicembre 2013, alle ore 17:25
    Bisognerebbe regolarizzare la situazione indicando il numero esatto d'impegnativi.
    rispondi al commento
  • Legale
    Mercoledì 4 Dicembre 2013, alle ore 12:45
    Soitamente una decisione del genere può essere presa solo dopo un sopralluogo positivo dell'ente erogaore, ferme rrestando le eventuali comunicazioni al comune.
    rispondi al commento
  • Legale
    Giovedì 28 Novembre 2013, alle ore 17:20
    Dunque la legge di rfierimento è il d.lgs n. 152/06 che rimanda alle norme regionali.
    In buona sostanza dovete vedere che cosa dice la normativa regionale.
    rispondi al commento
  • Legale
    Giovedì 28 Novembre 2013, alle ore 16:24
    Quella indicata nell'articolo ed il d.lgs. n. 152/2006
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 25 Novembre 2013, alle ore 15:03
    Lo deve fare con l'ausilio di un legale.
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 25 Novembre 2013, alle ore 10:04
    Si, l'installazione è necessaria.
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 18 Novembre 2013, alle ore 08:58
    Il costo non sappiamo indicarlo.
    La spesa dev'essere ripartita pagando ognuno quanto necessario per l'installazione del così detto contatore di sottrazione.
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 18 Novembre 2013, alle ore 08:32
    Dovete pagare solamente ciò che vi compete.
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 28 Ottobre 2013, alle ore 09:51
    Si, chieda formalmente il rispetto della legge.
    rispondi al commento
  • Legale
    Mercoledì 23 Ottobre 2013, alle ore 15:55
    Si, può chiederlo ma il fornitore può rifutrasi per motivi tecnici.
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 21 Ottobre 2013, alle ore 12:14
    Il contatore individuale può essere messo a soli fini di verifica della ripartizione del consumo interno, ma comunque le conviene leggere la carta del servizio idrico integrato dell'enete erogatore.
    Per il resto senza visione degli atti non è possibile fonire risposta.
    rispondi al commento
  • Legale
    Giovedì 17 Ottobre 2013, alle ore 19:45
    A mio avviso potete arrivare a risolverlo anche per vie legali.
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 7 Ottobre 2013, alle ore 20:05
    Dovrebbe esserci un solo impegnativo e quindi un solo contatore ma la situazione dovrebbe essere chiarita anche con l'ente erogatore.
    rispondi al commento
  • Legale
    Mercoledì 2 Ottobre 2013, alle ore 14:45
    Teoricamente si ma dev'essere valutato il contenuto del verbale per una risposta precisa.
    rispondi al commento
  • Legale
    Mercoledì 25 Settembre 2013, alle ore 12:01
    No, si tratta di un intervento che spetta al proprietario.
    rispondi al commento
  • Legale
    Martedì 24 Settembre 2013, alle ore 19:16
    La questione va risolta individuando le cause della dispersione.
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 2 Settembre 2013, alle ore 09:14
    Per Aida: la risposta a questa domanda sta nel contratto di fornitura dell'ente erogatore.
    Potrebbe essere necessario intestare l'utenza al condominio.
    rispondi al commento
  • Legale
    Giovedì 1 Agosto 2013, alle ore 13:04
    Per Gabriella: no, non è affatto normale e può contestare motivando sul fatto che il fabbisogno di acqua per cani di quelle dimensioni e gatti non è pari a quello umano.
    rispondi al commento
  • Ing.granato
    Venerdì 8 Febbraio 2013, alle ore 15:34
    Per Margherita: una soluzione è un contatore per ogni appartamento con tre corrispondenti contratti separati.
    In alternativa 3 contatori sulla tubazione di ingresso di ogni appartamento (per separare le letture) lasciando il contatore generale com'è e risparmiando altri 2 contratti.
    rispondi al commento
  • Legale
    Mercoledì 2 Gennaio 2013, alle ore 12:23
    Per Antonio Massari: se sono presenti tutti i contatori così detti di sottrazione, la ripartizione interna va eseguita secondo la fasce di spesa.
    rispondi al commento
  • Legale
    Martedì 18 Dicembre 2012, alle ore 16:21
    Per Carlo Porricelli: la legge le da il diritto di avere un contatore dedicato alla sua unità immobiliare.
    Se il suo vicino si oppone agisca per le vie legali, inziando con una formale lettera di diffida a non impedirle di fare quanto in suo diritto.
    rispondi al commento
  • Legale
    Giovedì 22 Novembre 2012, alle ore 20:46
    Per Elisabetta: la vecchia legge Galli, oggi D.Lgs n. 153 del 2006 prevede che in ogni unità immobilaire debbano essere installati dei contatori di sottrazione.
    Si rivolga ad un legale per comprendere se la fattispecie riguarda anche il suo caso.
    rispondi al commento
  • Ammiraglio
    Giovedì 22 Novembre 2012, alle ore 12:43
    Per Giulia: Penso, per un senso di giustizia umana, sia giusto installare un contatore acqua ad uso interno in ogni appartamento. D'altronde un contatore costa dai 15 ai 20 Euro. Per cui...
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 29 Ottobre 2012, alle ore 18:35
    Per Sara: l'intestazione del contratto non è indice della proprietà del contatore che, se serve tutti condomini, è comune.
    La soluzione è una: diffidare il condomino a non agire in tal modo e volturare il contatore intestandolo al condominio.
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 17 Settembre 2012, alle ore 14:57
    Per Luigi Barbaro: si potrebbe avere ma la fattibilità dev'essere valutata dall'ente erogatore del servizio a spese dell'interessato e comunque dietro richiesta del condominio. Ciò, però, vale per le case di proprietà mentre per gli alloggi iacp bisogna fare ciò che decide l'ente.
    rispondi al commento
  • Ing.granato
    Venerdì 31 Agosto 2012, alle ore 18:04
    Per Adrian Ciocan: contatta l'ente fornitore ed individua con esso il punto di posizione del contatore.
    Successivamente devi fare i lavori di collegamento dal contatore all'appartamento.
    rispondi al commento
  • Ing.granato
    Venerdì 31 Agosto 2012, alle ore 17:56
    Per Sessa: non ci sono indicazioni normative.
    La facilità di lettura e la riduzione dei costi indicano il confine della proprietà come la posizione ideale per il contatore.
    L'ente erogatore deve specificare tutti i particolari della fornitura nel contratto, compresa la posizione contatore.
    rispondi al commento
Notizie che trattano Contatore acqua nel condominio che potrebbero interessarti
Contatore energia elettrica

Contatore energia elettrica

Il contatore dell'energia elettrica viene installato direttamente dalle società distributrici, tra le principali delle quali in Italia ci sono Enel ed ACEA.
Sicurezza e controllo acqua in casa

Sicurezza e controllo acqua in casa

Il controllo dell'acqua in casa è possibile grazie all'utilizzo di una vasta serie di dispositivi e di accessori, sia per l'acqua potabile che non potabile.
Verifica funzionamento contatore elettricità

Verifica funzionamento contatore elettricità

Nel caso in cui sorgano dubbi sul funzionamento del contatore dell'energia elettrica è possibile contattare il venditore del servizio per chiederne una verifica.
Secondo Contatore Elettrico

Secondo Contatore Elettrico

E' possibile richiedere l'attivazione di un secondo contatore elettrico, con tariffe ridotte ed agevolate, per l'alimentazione esclusiva delle pompe di calore.
Impianti Elettrici non a Norma

Impianti Elettrici non a Norma

Le norme per gli impianti elettrici tengono conto anche dei livelli di comfort per gli utenti, tuttavia spesso sono violate le più semplici regole per la sicurezza.
IMMOBILIARE
prezzi ristrutturazione
costi ristrutturazione
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Zaccaria Monguzzi
  • Officine Locati
  • Sicurezzapoint
  • Uretek
  • Geosec
  • WaterBarrier
  • Murprotec
  • Casa.it
  • Velux
  • Novatek
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Capitolato d'appalto per opere condominiali
      Capitolato d'appalto per opere...
      300.00
    • Urban concrete rett 30x60
      Urban concrete rett 30x60...
      59.00
    • Isolamento acustico
      Isolamento acustico...
      450.00
    • Portland325 dove grey 60x60
      Portland325 dove grey 60x60...
      51.00
    • Capitolati appalto per condomini
      Capitolati appalto per condomini...
      500.00
    • Facciate condominio
      Facciate condominio...
      50.00
    • Dakota tortora 40x170
      Dakota tortora 40x170...
      115.00
    • Impianti elettrici, idraulici e automazioni
      Impianti elettrici, idraulici e...
      28.00
    • Progettazione di interni
      Progettazione di interni...
      300.00
    • Misura campi elettromagnetici
      Misura campi elettromagnetici...
      200.00
    • Perizia muffa pareti
      Perizia muffa pareti...
      500.00
    • Larix fume' 20x170
      Larix fume' 20x170...
      90.00

BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Preventivi
  • Faidatebook
  • Facebook
  • Progettazione