Detrazione fiscale 50% del box auto

News di Normative
Le spese di realizzo di un box auto, a certe condizioni, si possono detrarre. L'Agenzia delle Entrate ha chiarito che a tal fine non sempre serve il bonifico.
05 Gennaio 2017 ore 16:02

Detrazioni fiscali e realizzo di box auto


Le spese sostenute per la costruzione del box auto a determinate condizioni sono detraibili dall'imposta lorda delle persone fisiche.

serie di boxInfatti, la costruzione del box è tra gli interventi per le cui spese la legge (art. 16-bis, DPR n. 917/1986, T.U.I.R., Il Testo Unico delle Imposte sui Redditi, intitolato «Detrazione delle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici») prevede la detrazione fiscale al 36% e con un tetto massimo di spesa di euro 48.000 per unità immobiliare.

In breve, è possibile ottenere una detrazione dall'imposta lorda da corrispondere ai fini IRPEF pari al 36% delle «spese documentate... sostenute ed effettivamente rimaste a carico dei contribuenti che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, l'immobile sul quale sono effettuati gli interventi»; in particolare, per l'ipotesi in esame, deve trattarsi di spese sostenute per la costruzione di autorimesse o posti-auto pertinenziali (anche di proprietà comune) (v. art. 16-bis, co.1, lett.d), TUIR).


Detrazione box auto e Legge di Bilancio 2017


La percentuale ed il tetto di spesa previsti dalla legge sono di questi tempi di anno in anno (dunque per tempi determinati) modificate dalle Leggi di Stabilità.

Detrazione box auto, legge di Bilancio 2017
La legge di Stabilità per il 2017, ora detta Legge di Bilancio, la n.232 dell'11 dicembre 2016 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 297 del 21 dicembre 2016 ha confermato i limiti previsti con la Legge di Stabilità del 2016: pertanto, ai sensi dell'art. 16, D.L. 63/2013 (come ora modificato dalla Legge di Bilancio 2017), per le spese ivi indicate (cioè, per le spese relative agli interventi indicati dall'art. 16-bis, D.P.R. n. 917/1986, il Testo Unico delle Imposte sui Redditi) è prevista una detrazione fiscale fino ad un ammontare complessivo di spesa di euro 96.000 per unità immobiliare; detrazione del 50%, per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2017.


Realizzazione del box auto e acquisto box auto


In particolare, l'art. 16-bis, D.P.R. n. 917/1986, alla lettera d) si riferisce testualmente agli interventi: «d) relativi alla realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali anche a proprietà comune»; ma vale anche per le spese di acquisto di un box già realizzato, limitatamente però ai costi di realizzo comprovati dall'attestazione rilasciata dal costruttore.

Realizzazione e acquisto box auto, detrazioni
Dunque, la spesa che gode della detrazione è quella sostenuta per la realizzazione del bene, ma è ammessa anche quando si acquista un bene già costruito.


Box auto, detrazione fiscale e pertinenzialità


Requisito indispensabile perché l'operazione possa godere della detrazione in parola è quello della pertinenzialità del box rispetto all'abitazione: la pertinenzialità deve risultare con chiarezza, come chiariscono le varie circolari di cui si riferisce più avanti.


Pagamenti, detrazione box auto e Agenzia delle Entrate


Esempio di box di pertinenzaSenza pretesa di esaustività riferiamo qui in sintesi il contenuto di alcune circolari emesse dall'Agenzia dell'Entrate in materia.

In particolare ci riferiamo alla domanda se possono godere delle detrazioni le spese sostenute in assenza di atto (preliminare registrato o rogito) e (alla recentissima questione) se è sia ammesso alla detrazione il pagamento diverso dal bonifico.

Sul punto l'Agenzia si è recentissimamente espressa con la Circolare n. 43/E del 18 novembre 2016.

Con la Circolare n.55 del 2002 l'Agenzia ha riconosciuto la detrazione delle spese sostenute prima del rogito alla condizione che vi fosse un preliminare registrato e che dallo stesso risultasse la pertinenzialità del box.

Con la Risoluzione 38/E del 2008 l'Agenzia ha chiarito che al momento del pagamento si deve poter verificare la pertinenzialità del bene.

Dunque ha escluso che si possano riconoscere le detrazioni nel caso in cui il pagamento sia avvenuto prima del definitivo e senza la stipula (e registrazione) del preliminare da cui risulti il vincolo pertinenziale tra il box e l’immobile, anche se il definitivo è stato stipulato nello stesso periodo d'imposta.

Successivamente, con la Risoluzione n. 7/E del 13 gennaio 2011, l'Agenzia risponde positivamente alla particolare questione riguardante la detraibilità di pagamenti effettuati nello stesso giorno dell'atto, ma qualche ora prima (sempre che sussistano tutte le altre condizioni), motivando che anche se al momento del pagamento la destinazione della pertinenzialità non sia stata attribuita, ma ciò accada comunque nella stessa giornata (anche se qualche ora dopo) con la firma del rogito «la condizione prevista dalla legge ai fini della fruizione del beneficio può considerarsi comunque realizzata».


Detrazione box auto e atto, Circ. 43/E Ag. Entrate: inversione di rotta


Più di recente l'Agenzia ha mostrato un'inversione di rotta: con la Circolare n. 43/E del 18 novembre 2016 ha dichiarato di ritenere applicabile la detrazione anche per i pagamenti effettuati prima dell'atto notarile o in assenza del preliminare registrato, purchè il vincolo pertinenziale risulti «costituito e riportato nel contratto prima della presentazione della dichiarazione dei redditi nella quale il contribuente si avvale della detrazione».

Specificando poi, per quanto qui interessa, che «in generale, può ritenersi possibile che il promissario acquirente di un box pertinenziale... possa beneficiare della detrazione per gli importi versati in acconto sull’acquisto dell’immobile o versati per i lavori di ristrutturazione a condizione che alla data di presentazione della dichiarazione dei redditi siano stati registrati il preliminare di acquisto o il rogito».


Detrazione box e bonifico, Circ. 43/E Ag. Entrate: altra inversione di rotta


Con la stessa Circolare l'Agenzia dell'Entrate ha poi chiarito un importante dubbio.

Rispondendo ad un quesito posto da un contribuente, l'Agenzia spiega che per potere usufruire della detrazione non è necessario il bonifico bancario/postale.

calcoli e pagamentiNel caso in cui infatti il pagamento sia avvenuto tramite altre modalità (es. assegni bancari), si può comunque godere del benefico percorrendo determinati passi, che riportiamo brevemente.

L'Agenzia premette che il pagamento mediante bonifico è stato previsto dal DM n. 41 del 1998, il quale specifica (v. art.4) che altre modalità di pagamento non consentono la fruizione dell'agevolazione.

Aggiunge l'Agenzia che il pagamento mediante il bonifico bancario/postale ha acquisito, peraltro, una funzione strumentale all’applicazione della ritenuta d’acconto, che le banche e Poste Italiane devono operare (v. art. 25, DL. 78/2010 ed il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 30 giugno 2010) nei confronti di coloro nei cui confronti vengono accreditati i compensi per la realizzazione dell'intervento.

Così come si era esclusa la fruibilità della detrazione nel caso in cui la non corretta compilazione del bonifico impedisse la detta ritenuta d'acconto, salva la ripetizione del pagamento in modo corretto (Circ. Ag. Entrate n. 55/2012).


Ebbene, con la Circolare 43/E l'Agenzia ammette la detrazione anche se il pagamento mediante bonifico non è più ripetibile purché «risulti comunque soddisfatta la finalità della norma agevolativa, tesa alla corretta tassazione del reddito derivante dalla esecuzione delle opere di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione energetica».

Si ammette dunque una modalità di pagamento diversa dal bonifico.

A determinate condizioni, però: il pagamento deve risultare dall'attestato dell'atto notarile e il venditore deve fornire all'acquirente, oltre alla certificazione del costo di realizzo del box, «una dichiarazione sostitutiva di atto notorio che attesti che i corrispettivi accreditati a suo favore sono stati inclusi nella contabilità dell’impresa ai fini della loro concorrenza alla corretta determinazione del reddito del percipiente».

Inoltre, prosegue l'Agenzia, la detrazione è possibile anche nei casi in cui il bonifico sia stato effettuato sì, ma in maniera non corretta impedendo alle banche e alle Poste Italiane di effettuare correttamente la ritenuta suindicata: a tali fini il beneficiario dell’accredito deve attestare «nella dichiarazione sostitutiva di atto notorio di aver ricevuto le somme e di averle incluse nella contabilità dell’impresa ai fini della loro concorrenza alla corretta determinazione del suo reddito».

Il contribuente dovrà esibire la detta documentazione al professionista o al CAF per la compilazione della dichiarazione dei redditi, o, comunque, se richiesto, agli uffici dell'amministrazione finanziaria.

Come sempre, consigliamo la consulenza di professionisti esperti e la lettura integrale dei testi.

Articolo: Come ottenere la detrazione 50 per box auto
Valutazione: 2.20 / 6 basato su 5 voti.

Come ottenere la detrazione 50 per box auto: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI Alert Commenti
  • Fernanda
    Fernanda
    Martedì 10 Gennaio 2017, alle ore 14:53
    Sto acquistando un appartamento da un privato.
    Contemporaneamente acquisto 3 garages tutti pertinenziali nello stesso immobile, però dall'impresa costruttrice.
    La pertinenzialità verrà dichiarata dal notaio con l'atto di compravendita.
    Posso avere la detrazione del 50% su tutti i garages?
    rispondi al commento
    • Svevavolo
      Svevavolo Fernanda
      Giovedì 12 Gennaio 2017, alle ore 10:11
      Non sono un'esperta, ma mi parrebbe di sì, visto che la legge non pone limiti al numero di pertinenze. Occhio però al limite massimo delle spese ammesse in detrazione, al momento di euro 96.000
      rispondi al commento
  • Alessandro Caso
    Alessandro Caso
    Venerdì 6 Gennaio 2017, alle ore 17:44
    Mia moglie ha comprato un box di nuova costruzione da costruttore nel 2015.
    Poi sempre nello stesso comune ma nel 2016  ha acquistato un appartamento come prima casa.
    Le domande sono due:
    1- il box come faccio a farlo diventare pertinenza?
    2- posso sperare di farle fare la detrazione del box nella dichiarazione del 2017?
    Abbiamo pagato con assegno il box.
    Dovrei inoltre farmi fare certificazione da costruttore dei costi dei box?
    rispondi al commento
    • Svevavolo
      Svevavolo Alessandro Caso
      Giovedì 12 Gennaio 2017, alle ore 10:12
      Ciao, la circolare n.43/E ammette la detrazione anche per le spese sostenute prima della dichiarazione di pertinenzialità, su un preliminare di vendita registrato o su rogito, sempre che detta dichiarazione risulti nel contratto entro la dichiarazione dei redditi.Però la circolare non tratta esplicitamente il caso (come il tuo) del box acquistato prima della casa... non sono sicura che in questo caso si possa usufuire della detrazione... Inoltre, ti può essere utile sapere che la circolare n. 95/2000 ha ammesso a determinate condizioni la detrazione anche se la dichiarazione è successiva all'anno in cui le spese sono state sostenute, ecco il link alla circolare
      rispondi al commento
      • Alessandro Caso
        Alessandro Caso Svevavolo
        Giovedì 12 Gennaio 2017, alle ore 21:06
        Grazie della risposta.Quindi non avrò mai certezza di poterlo fare visto che non se ne parla esplicitamente?
        Posso interessare secondo lei  o porre il quesito ad AdE o ad altri?
        rispondi al commento
        • Svevavolo
          Svevavolo Alessandro Caso
          Venerdì 13 Gennaio 2017, alle ore 14:26
          Non sono un'esperta e visto che la legge non è esplicita (perlomeno, così mi risulta) non mi sento di dare risposte definitive, ecco tutto. Certamente ti può aiutare chiedere all'Agenzia delle Entrate (immagino che AdE stia per Agenzia delle Entrate) presso gli uffici oppure, ancora meglio, proponendo interpello scritto all'Agenzia. Ecco il link http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Documentazione/Interpello/Come+e+dove+presentare+istanza+interpello/
          rispondi al commento
    • Svevavolo
      Svevavolo Alessandro Caso
      Giovedì 12 Gennaio 2017, alle ore 10:13
      Http://def.finanze.it/DocTribFrontend/getPrassiDetail.do?id={8CBADACB-F04B-4DA1-9CF9-FAE0C4B22B8A}
      rispondi al commento
  • Stefano
    Stefano
    Mercoledì 4 Gennaio 2017, alle ore 15:33
    Voglio realizzare un box di pertimenza e usufruire del bonus 50%, l'atto di vincolo pertinenziale va fatto dal notaio o basta registrarlo all'Ufficio Entrate?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Stefano
      Giovedì 5 Gennaio 2017, alle ore 08:58
      Nulla di tutto questo. Il vincolo di pertinenza deve essere inserito al momento della presentazione della pratica urbanistica al Suo comune e deve essere riportato sul permesso a costruire. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Roberto
    Roberto
    Sabato 31 Dicembre 2016, alle ore 19:30
    Quest'anno (2016) ho acquistato una casa in costruzione in provincia di Torino con annesso box e ho fatto il compromesso.
    L'atto notarile è previsto per Giugno 2017.
    L'attuale casa (ubicata a Torino e acquistata 11 anni fa con annesso un box) l'ho venduta (atto notarile previsto per Giugno 2017) mentre il box no.
    Volevo sapere se ero obbligato a vendere il mio attuale box per poter usufruire degli sgravi fiscali previsti per il box della casa nuova che diventerà prima casa.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Roberto
      Martedì 3 Gennaio 2017, alle ore 10:12
      No. L'importante è che l'altro box che acquisterà nel prossimo giugno 2017 venga dichiarato pertinenza della nuova abitazione. Cordiali saluti. 
      rispondi al commento
  • Domenico
    Domenico
    Martedì 20 Dicembre 2016, alle ore 15:12
    Il bonifico deve essere fatto obbligatoriamente prima del rogito?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Domenico
      Giovedì 22 Dicembre 2016, alle ore 11:26
      Sì, anche se effettuato nelle ore antecedenti al giorno stesso del rogito. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Giuseppe
    Giuseppe
    Martedì 20 Dicembre 2016, alle ore 11:46
    Ho acquistato la prima casa da un impresa di costruzione, ho fatto inserire sia nelle fatture che sull'atto notarile il valore per la realizzazione del box di pertinenza dell'abitazione.
    Ho effettuato i pagamenti tutti tramite bonifico bancario, l'unica cosa che non abbiamo fatto un contratto preliminare per l'acquisto della casa, secondo voi ho diritto alla detrazione fiscale?
    Se dovesse sussistere il diritto devo rivolgermi ad un Caf Commercialista per la detrazione 730
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Giuseppe
      Giovedì 22 Dicembre 2016, alle ore 11:24
      La risposta è affermativa. Quanto da Lei esposto è stato eseguito secondo le regole dettate dalla legge, anche il bonifico prima dell'atto. Per le detrazioni fiscali deve rivolgersi al Suo commercialista/fiscalista che solitamente Le compila il 730 oppure ad un qualsiasi Caf di zona. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Giuseppe
        Giuseppe Pasquale
        Giovedì 22 Dicembre 2016, alle ore 14:36
        Nel ringraziarla della pronta risposta le auguro di trascorrere un sereno Natale.
        rispondi al commento
  • Domenico
    Domenico
    Mercoledì 14 Dicembre 2016, alle ore 16:00
    Ho acquistato una villetta unifamiliare con box di pertinenza, dovrei demolire il tutto e ricostruire, aumentando la cubatura solo della casa.
    Per il box posso chiedere la detrazione del 50% ?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Domenico
      Giovedì 15 Dicembre 2016, alle ore 10:40
      Sì ne ha facoltà. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Gaffo
    Gaffo
    Mercoledì 14 Dicembre 2016, alle ore 00:06
    Sto acquistando casa da un privato con garage pertinenziale.
    Il venditore costruì la casa con permesso di costruire su terreno acquistato.
    Posso usufruire della detrazione del 50% sul garage?
    Se si quali documenti deve rilascaire il venditore ?
    Il venditore non ha partita iva e non può rilasciare fattura
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Gaffo
      Giovedì 15 Dicembre 2016, alle ore 12:02
      Purtroppo non è possibile. L'acquisto deve avvenire esclusivamente da un soggetto con partita iva, il quale deve dichiarare in fattura il costo di costruzione, cosa che non può fare il privato. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Simone
    Simone
    Venerdì 9 Dicembre 2016, alle ore 12:12
    Buongiorno, volevo chiedere se questo tipo di detrazione è stata estesa con la nuova legge di stabilità appena approvata per il 2017 o se è stata abolita/modificata.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Simone
      Lunedì 12 Dicembre 2016, alle ore 18:36
      Secondo le ultime indiscrezioni, la nuova legge di bilancio 2017, che non è stata ancora pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, confermerebbe tutto il pacchetto dei bonus fiscali, compreso le detrazioni fiscali sull'acquisto del box-auto. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Come ottenere la detrazione 50 per box auto che potrebbero interessarti
Detrazioni fiscali per la casa: ecco le guide aggiornate dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni fiscali per la casa: ecco le guide aggiornate dell'Agenzia delle Entrate

Sul sito dell'Agenzia delle Entrate sono scaricabili le guide aggiornate sulle detrazioni fiscali per ristrutturazione, risparmio energetico, acquisto di mobili...
Guide aggiornate alle novità 2015 sulla detrazione 50% e 65%

Guide aggiornate alle novità 2015 sulla detrazione 50% e 65%

L'Agenzia delle entrate ha aggiornato le guide on line sulle detrazioni fiscali per la casa, la detrazione 50% per la ristrutturazione e al 65% per la riqualificazione.
Detrazioni 50% e 65% per condomini minimi

Detrazioni 50% e 65% per condomini minimi

La circolare del 2 marzo 2016 ha modificato la prassi per le detrazioni fiscali sui condomini minimi, ora non più obbligati alla dotazione del codice fiscale.
Acquisto immobili residenziali in classe A o B: la detrazione IVA al 50%

Acquisto immobili residenziali in classe A o B: la detrazione IVA al 50%

È in vigore dal 1 gennaio la nuova detrazione fiscale sull'IVA pagata alle imprese costruttrici per l'acquisto di unità immobiliari a destinazione residenziale.
Agevolazione prima casa fruibile per un ulteriore acquisto

Agevolazione prima casa fruibile per un ulteriore acquisto

Dall'1 gennaio 2016 le agevolazioni fiscali per l'acquisto prima casa sono estese a chi ne ha già usufruito, per acquistarne una nuova. Vediamo in che termini.
Registrati come Utente
269710 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
20884 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • --- none --- colombo casalinghi - retina spargifiamma.
      --- none --- colombo casalinghi -...
      2.00
    • Chefline affettatrice zaf lama 350 mm obliqua 35 cm
      Chefline affettatrice zaf lama 350...
      1.28
    • Techly supporto da pavimento techly supporto a pavimento con mensola tv lcd/led/plasma 37-70''
      Techly supporto da pavimento...
      213.13
    • Techly supporto a pavimento con mensola tv lcd/led/plasma 37-70''
      Techly supporto a pavimento con...
      202.72
    • Paravento scorrevole
      Paravento scorrevole...
      190.00
    • Sedia imbottita
      Sedia imbottita...
      90.00
    • Tavolino da salotto in marmo della seconda
      Tavolino da salotto in marmo della...
      553.00
    • Grande scrittoio francese intarsiato con inserti in
      Grande scrittoio francese...
      4400.00
    • Gufetto stoffa fermaporta
      Gufetto stoffa fermaporta...
      12.00
    • Kenwood kvl6010s
      Kenwood kvl6010s...
      299.99
    • Esmeyer, 291-081, set di 12 coltelli orion con lama in acciaio e manico in abs a 3 rivetti, incl. blocco portacoltelli in legno, acciaio inox (edelsta
      Esmeyer, 291-081, set di 12...
      22.50
    • Kenwood fdm 790ba
      Kenwood fdm 790ba...
      214.99
    • Trumeau italiano intarsiato in stile luigi xvi
      Trumeau italiano intarsiato in...
      2300.00
    • Angoliera italiana in noce del xx secolo
      Angoliera italiana in noce del xx...
      650.00
    • Credenza mezzaluna laccata e dipinta a cineseria
      Credenza mezzaluna laccata e...
      805.00
    • Tavolino tripode spagnolo in stile art nouveau
      Tavolino tripode spagnolo in stile...
      1100.00
    • Nilox hd1000s337232 harddisk
      Nilox hd1000s337232 harddisk...
      60.58
    • Ardes mini frigo frigobar minibar capacità in litri 49 classe energetica a+ raffreddamento statico - ar5i45
      Ardes mini frigo frigobar minibar...
      117.95
    • Tvs greystone pro padella, 24 cm
      Tvs greystone pro padella, 24 cm...
      14.90
    • Amazon e-reader kindle voyage 3g, schermo da 6 ad alta risoluzione (300 ppi) con luce integrata a regolazione automatica, sensori voltapagina, 3g grat
      Amazon e-reader kindle voyage 3g,...
      249.99
    • Tavolo sorrentino intarsiato gambo centrale xx secolo
      Tavolo sorrentino intarsiato gambo...
      672.00
    • Grande console spagnola con piano in marmo
      Grande console spagnola con piano...
      2700.00
    • Tavolo italiano in legno scolpito e intarsiato
      Tavolo italiano in legno scolpito...
      1085.00
    • Colonna francese laccata con specchi
      Colonna francese laccata con...
      950.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Immobiliare.it
  • Weber
  • Onlywood
  • Officine Locati
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO

Scaldasalviette

€ 30.00
foto 1 Treviso
Scade il 31 Gennaio 2017

Colonna lavabo

€ 500.00
foto 6 Milano
Scade il 31 Luglio 2017

Sala in stile luigi filippo

€ 1 000.00
foto 0 Taranto
Scade il 31 Gennaio 2017

Poltrona vera pelle comodissima +...

€ 550.00
foto 4 Roma
Scade il 30 Aprile 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
77702

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.