Questo sito utlizza cookie! Leggi informativa privacy

Coltivare la vite

News di Giardino
Coltivare la vite creando in giardino una bella pergola, dove godere durante l'estate, del fresco e, con la specie giusta, anche dell'uva.
Coltivare la vite
Arch. Valentina Caiazzo
Arch. Valentina Caiazzo
Coltivare la vite è un qualcosa di atavico, ci accompagna da millenni e fa parte della cultura del genere umano. Pare che i nostri avi già nel Neolitico ne conoscessero l'utilizzo e la coltivazione e con il passare del tempo la produzione è divenuta sempre più cultura. La vite non è una pianta molto appariscente o con fiori colorati, ma una bella pergola di viti fa ombra, fa fresco, e, se si tratta di uva da tavola, peremtte di goderne della bontà direttamente. Poi, se ne avete la possibilità, fare una bella cena o pranzo all'aperto sotto una pergola di vite è una delle esperienze tradizionalmente più suggestive, forse, per questo, la pubblicità ne fa largo uso. Il primo punto all'ordine del giorno nella scelta della realizzazione di un pergolato o di una spalliera di vite è proprio la scelta della varietà di vite (vitis vitifera): ovvero se procedere con una vite per uve da tavola o da essicazione oppure con una vite per uve da vino. Da segnalare è il fatto che l'una non preclude l'altra e, a seconda dello spazio a disposizione, si possono mixare a piacimento. Importante è tenere conto della tipologia di terreno: esistono moltissime varietà di vite e, in questo senso, la possibilità di trovare il vitigno giusto per il terreno non manca.In questo senso, infatti, al di là di un'importante esposizione al sole, la vite è una pianta di poche pretese. La temperatura influenza pesantemente la vitalità della pianta che sotto i -15 gradi in inverno o sotto i -5 gradi, in caso di gelate primaverili, può andare incontro a grossi danni. Difficile riscontrare danni per eccesso di calore, normalmente più frequenti al sud e spesso correlati anche alla ventilazione della posa a dimora. Sul fronte idrico, tuttavia, la vite ha bisogno di un regime oculato volto a trattenere l'acqua caduta in inverno. In questo senso l'apporto di acqua ha una diretta incidenza sul comportamento della vite ove un inverno poco piovoso comporta un risveglio tardivo e una difficile maturazione del frutto. Stessa problematica che si incontra anche con le siccità estive, che privano di risorse idriche la pianta proprio nel momento di maggior necessità. D'altro canto non meno dannose sono le piogge eccessive sia in autunno che in estate.La prima casistica comporta un frutto acquoso e con limitato contenuto di zuccheri, mentre nel secondo caso la pianta si presenta molto vulnerabile agli attacchi di muffe. Decisamente importante, quindi, è individuare il giusto portainnesto che deve essere complementare sia al terreno che al vitigno selezionato. La preparazione del terreno parte in autunno con lo scasso, poi deve essere preparata la struttura su cui le piante andranno ad arrampicarsi. Questa fase è decisamente importante perchè, se i tralci sono relativamente facili da gestire, la parte lignea della pianta è estremamente rigida.Una volta che la pianta è a dimora, occorre darle una forma e in questo contesto diventa importantissima la potatura. Normalmente si tengono buoni due tralci oltre al fusto che dovrebbero svilupparsi in direzioni opposte. La potatura di questi due tralci avviene il secondo anno: possibilmente, vanno tenuti quanti più divaricati tra di loro e il taglio deve avvenire sopra la terza gemma. Stesso procedimento vale anche per l'anno successivo mentre dal quarto anno in poi si comincia con la potaura di produzione. Quest'ultima deve tenere conto di tutti fattori tipici nella coltivazione di una pianta: ovvero esposizione, tipo di terreno e varietà di vitigno. Le stesse variabili devono essere tenute in considerazione anche per quello che concerne la concimazione. In questo contesto la pianta ha bisogno di apporti sia da concimi organici che inorganici. In alcuni casi potrebbero anche rendersi necessari dei correttori per il terreno come, ad esempio, la calciocianammide in caso di terreno acido oppure il solfonitrato d'ammonio se le caratteristiche del suolo virano al calcareo. Una volta a regime, la pianta di vite assorbe dai cento ai centoquaranta grammi di perfosfato minerale, da cinquanta a settanta grammmi di solfato potassico e cento - centoventi grammi di solfato ammonico nell'arco dell'anno. 
Articolo: Coltivare la vite
Valutazione: 2.50 / 6 basato su 2 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
Commenta su Coltivare la vite
Caratteri rimanenti
Notizie che trattano Coltivare la vite che potrebbero interessarti
Concimi e fertilizzanti

Concimi e fertilizzanti

Spesso le piante che coltiviamo non si trovano in condizioni ottimali per quanto riguarda la posizione che occupano e la qualità del terreno in cui sono state piantate.
Fiori di Stagione

Fiori di Stagione

La scelta delle specie vegetali adeguate e l'impiego di prodotti adeguati e delle cure giuste permettono di avere fiori sempre belli in ogni periodo dell'anno
Scegliere il fertilizzante

Scegliere il fertilizzante

L'uso del fertilizzante è fondamentale per la lo sviluppo e la crescita di piante e prato. Vediamo come scegliere quello giusto tra le varie tipologie esistenti.
Camelia invernale

Camelia invernale

La Camelia Sasanqua è la specie ideale per avere un angolo del giardino o del balcone, fiorito e scenografico anche in pieno inverno e con temperature molto rigide.
Concimare Terreni

Concimare Terreni

Azoto, fosforo e potassio sono i componenti basilari dei concimi agricoli più comuni, quelli più moderni sono i concimi complessi che richiedono più attenzioni.
IMMOBILIARE
prezzi giardino
costi giardino
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • WaterBarrier
  • Zaccaria Monguzzi
  • Velux
  • Murprotec
  • Casa.it
  • Novatek
  • Uretek
  • Officine Locati
  • Geosec
  • Sicurezzapoint
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Cronotermostato giornaliero da parete temperatura
      Cronotermostato giornaliero da...
      108.24
    • Comelit 30008071 sensore doppia tecnologia
      Comelit 30008071 sensore doppia...
      224.18
    • Riscaldtronic e2volution 200 watt
      Riscaldtronic e2volution 200 watt...
      51.85
    • Oregon scientific tw686
      Oregon scientific tw686...
      112.00
    • Sandisk penna usb3.0 16gb sandisk cruzer extreme bk rt
      Sandisk penna usb3.0 16gb sandisk...
      15.75
    • Termostato a contatto per tubazioni
      Termostato a contatto per tubazioni...
      11.43
    • Sandisk penna usb3.0 32gb sandisk cruzer extreme bk rt
      Sandisk penna usb3.0 32gb sandisk...
      26.84
    • Sandisk penna usb3.0 64gb sandisk cruzer extreme bk rt
      Sandisk penna usb3.0 64gb sandisk...
      43.58
    • Sandisk penna usb3.0 64gb sandisk ultra bk rt
      Sandisk penna usb3.0 64gb sandisk...
      26.40
    • Smeg sf381x - forno da incasso, a
      Smeg sf381x - forno da incasso, a...
      289.89
    • Sandisk penna usb3.0 32gb sandisk ultra fit bk rt
      Sandisk penna usb3.0 32gb sandisk...
      16.64
    • Kit saldatore professionale portatile per saldare a stagno e sverniciatore a gas completo di accessori
      Kit saldatore professionale...
      84.18

BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Faidatebook
  • Preventivi
  • Casa.it
  • Facebook