Coibentazione pareti interne

News di Fai da te
L'isolamento termico e' di fondamentale importanza per ridurre lo spreco di energia all'interno delle abitazioni, se non e' stato curato al momento della costruzione si puo' intervenire in seguito con diverse modalita'. 
Coibentazione pareti interne
Arch. Maria Chiara Piano
Arch. Maria Chiara Piano
pareti , ,

Nelle vecchie costruzioni la mancanza di isolamento termico provoca uno spreco notevole (fino al 75%) del calore generato per il riscaldamento, che si disperde, oltre che dai serramenti, anche attraverso pareti, soffitti e tetti.

Il costo necessario per realizzare un buon isolamento termico sarà ammortizzato in pochi anni grazie al risparmio ottenuto e inoltre arrecherà un beneficio non trascurabile alla bilancia commerciale della nazione, dato che oggi la maggior parte delle materie prime per la produzione di energia viene importata.

Poiché i materiali isolanti termici sono ormai reperibili ovunque e la loro messa in opera non richiede attrezzature né abilità particolari, è doveroso, oltre che conveniente, che chi abita in una casa di non recente costruzione provveda a un valido isolamento termico.

Se le pareti della casa sono prive di intercapedine si deve applicare uno strato di materiale isolante termico sulla faccia interna delle pareti stesse, direttamente o su listelli di legno fissati con viti e tasselli. Si possono usare pannelli di isolanti termici in forma semi rigida di lana di roccia o di lana di vetro, trattata con resine termoindurenti, rivestiti su una faccia da un foglio di carta kraft bitumata, che costituisce una barriera al vapore.

L'ideale è utilizzare pannelli di isolanti termici composti da una lastra di cartongesso da 10 mm di spessore (che ha una buona resistenza al fuoco) accoppiata a un pannello in fibra di vetro, rivestito da un'efficace barriera al vapore. Lo spessore totale varia da 3 a 10 cm; la larghezza di ogni pannello è di 1,20 m e l'altezza di 2,70, 2,80 o 3 metri. Poi, mascherando le giunte tra i pannelli con le apposite strisce adesive, si ottiene una superficie che può essere decorata in ogni modo.

Se le pareti perimetrali sono dotate di intercapedine, è possibile aumentare l'isolamento termico riempiendole con due tipi di materiale isolante: o con schiuma di poliuretano o con granuli di argilla espansa.

Mentre per la schiuma di poliuretano è indispensabile ricorrere a una impresa specializzata, l'argilla espansa (che è venduta in sacchi da 20 o 50 litri, in granuli da 8 a 20 mm di diametro) può essere facilmente introdotta nell'intercapedine, con l'aiuto di un canale in cartone piegato, attraverso aperture di 5 x 5 cm praticate nella parete interna.

La lana di vetro consente di isolare efficacemente sia i muri che i pavimenti o le coperture. In commercio si trova lana di vetro in rotoli, lana di vetro in pannelli o raddoppiata con una lastra di gesso, e si presenta in vari spessori.
knauf
A base di prodotti minerali, la lana di vetro è isolante in quanto presenta una rete di fibre molto fini che imprigionano piccole cellule piene d'aria. È a quest'aria che sono dovute le sue prestazioni e caratteristiche isolanti. Inoltre, la lana di vetro è incombustibile e idrofuga, quindi imputrescibile e, con spessori adeguati, presenta un buon rendimento acustico.

Per l’interno, Knauf propone un’ampia gamma di Sistemi Costruttivi di minimo ingombro, minimo peso, massima rapidità di esecuzione e, soprattutto, di grande efficacia, capaci di accogliere nelle intercapedini i materiali coibenti: le contropareti su struttura metallica, i rivestimenti isolanti, i controsoffitti a orditura metallica, i soffitti ispezionabili.

Per tutti gli ambienti interni, le contropareti Knauf permettono con rapidità e leggerezza il miglioramento delle prestazioni termoisolanti di tamponamenti esistenti in funzione anche degli spessori isolanti inseriti nelle intercapedini.
I materiali a elevata standardizzazione del Sistema Costruttivo a Secco consentono una grande flessibilità in fase di progettazione e montaggio, così da modulare le prestazioni delle contropareti in funzione dei materiali scelti.

Con la corretta tecnica di posa e la lastra idonea è possibile realizzare una controparete su qualsiasi tipo di supporto.

Le contropareti possono essere eseguite realizzando una struttura metallica vincolata alla parete retrostante oppure autoportante e poi fissando le lastre in gesso rivestito all’orditura, interponendo prima il materiale isolante.
Più semplicemente si possono realizzare rivestimenti isolanti incollando sulla muratura lastre in gesso rivestito preaccoppiate con i materiali isolanti: lana di vetro, polistirolo espanso, polistirolo espanso estruso.

knaufKnauf Insulation inoltre ha recentemente realizzato e brevettato ECOSE® Technology, una tecnologia applicata alla produzione delle lane minerali, basata su una resina naturale di origine vegetale, priva di formaldeide e di fenoli; l’isolamento termo-acustico diventa così più sostenibile.

Con ECOSE® Technology, i materiali organici rinnovabili sostituiscono le sostanze chimiche tradizionali. Non impiegando formaldeide né fenoli, ECOSE® Technology, riduce le emissioni di CO2. La produzione di prodotti senza formaldeide implica un impatto ambientale ridotto, grazie a un minor consumo di energia nella produzione della resina.

Un'altra caratteristica delle lane ECOSE® Technology è il colore castano/marrone della lana, una tonalità naturale generata dal processo di produzione, senza l'aggiunta di additivi o coloranti.

Altri vantaggi si riferiscono alla posa, infatti si riscontra meno spolvero, il prodotto risulta inodore e più facile da maneggiare. Allo stesso tempo vengono mantenute le stesse caratteristiche termiche, acustiche, meccaniche, di reazione al fuoco e di comportamento al vapore e all'acqua delle tradizionali lane di vetro.

Come alternativa ai pannelli isolanti Afon Casa propone il Rasante Termico Fonoassorbente Anticondensazione che con pochi millimetri di prodotto sostituisce 6-7 cm di isolante termico.
Afoncasa
Il THERMOFON è un prodotto, composto da ceramica micronizzata, nanofibre di sughero, e resine varie; le caratteristiche termiche del prodotto impediscono il generarsi della condensa e delle conseguenti muffe, ottimizzando il rendimento energetico degli edifici.
Il carattere isolante della ceramica già noto da tempo, è qui unito a quello del sughero generando nel THERMOFON funzionalità di alto pregio.

Potere coibente e termoisolante si riscontrano nel THERMOFON, che applicato in un sottile strato di appena 1 mm, raggiunge un potere termoisolante molto alto, tanto che la sua struttura può essere definita aria micronizzata e appropriatamente dosata.
Il THERMOFON rappresenta la soluzione all’isolamento termico nel settore edile attualmente in difficoltà di fronte ai problemi dei ponti termici, della condensa superficiale e interstiziale.

Per eliminare i ponti termici derivanti da pilastri e travi, è sufficiente applicare sui quattro lati, uno spessore di 4-5 mm di THERMOFON , così come per eliminare problemi di ponti acustici.

www.knauf.it
www.afoncasa.it


arch. Maria Chiara Piano

Articolo: Coibentazione pareti interne
Valutazione: 3.98 / 6 basato su 54 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
Commenta su Coibentazione pareti interne
Caratteri rimanenti
  • Giuseppe Allevato
    Lunedì 9 Dicembre 2013, alle ore 04:27
    Abito in Napoli, desidererei conoscere chi vende pannelli per coibentazioni pareti interne.
    rispondi al commento
  • Giovanni
    Martedì 3 Dicembre 2013, alle ore 15:24
    Buonasera Architetto, vorrei sapere qual è la scelta migliore per isolare 3 pareti perimetrali (aventi 1 intercapedine con camera d'aria di 20 cm dove vorrei infiltrare la perlite o l'argilla espansa) di un alloggio al 3 piano, così orientate:
    1) L=5 mt espsota a nord (lato ventilato);
    2) L=9,7 mt esposta ad est (all'interno c'è solo un piccolo calorifero sotto il marmo della finestra;
    3) L = 2 mt esposta a sud.
    Le misure non includono le finestre.
    rispondi al commento
  • Piero
    Lunedì 3 Giugno 2013, alle ore 22:53
    Salve, nel ristrutturare un'abitazione al mare costruita in poroton e senza intercapedine, premesso che non posso fare il cappotto esterno, è consigliabile coibentare le pareti interne con isolante e cartongesso?
    O, come alcuni mi dicono, potrei avere l'effetto contrario trovandomi la muffa nell'intercapedine e l'umidità sui solai?
    Ringrazio vivamente.
    rispondi al commento
  • Athos Stanzani
    Lunedì 25 Marzo 2013, alle ore 18:24
    Abito in una casa in campagna, costruita 20 anni fa con muri esterni di poroton, vorrei fare un intervento sulle pareti interne per aumentare la coibentazione. Quanto costa al mq.? Grazie.
    rispondi al commento
  • Antonella
    Sabato 23 Marzo 2013, alle ore 15:25
    Genitle Architetto, Vivo in un appartamento all'ultimo piano di un palazzo in cemento armato. Sopra di noi ci sono le cantine e terrazzo con copertura in guaina nera. L'estate soffriamo molto il caldo, perchè il calore viene tutto dal terrazzo. Nel periodo più caldo ci sono circa 2 gradi di differenza con il piano di sotto.Pensavamo di coibentare il soffitto e le pareti esterne. Unico problema: le pareti sono alte solo 2,70. Cosa suggerisce? Grazie
    rispondi al commento
  • Giacomo Gervasi
    Martedì 12 Marzo 2013, alle ore 14:04
    Buongiorno. Chiedo una vostra consulenza sulla tipologia di materiali da usare, per coibentare dall'interno le pareti di un appartamento. Ci sono varie soluzioni in commercio io vorrei proteggermi anche dai rumori quindi un prodotto termico e fonoassorbente sarebbe l'ideale, lastre di cartongesso e EPS sono poco costose e facili da applicare. Ma come posarle sui muri perimetrali..? Avrò problemi se le incollo al muro o devo lasciare intercapedini??
    rispondi al commento
  • Cavallini Mauro
    Domenica 10 Marzo 2013, alle ore 22:03
    Vorrei informazioni per coibentare una parete interna, sulla parete in questione c'è una finestra.
    Vorrei notizie sugli spessori, la messa in opera e la spesa al metro.
    rispondi al commento
  • Picheo
    Domenica 23 Dicembre 2012, alle ore 17:51
    Gentile Arch. Maria Chiara Piano, volendo procedere all'isolamento termico di un appartamento (in provincia di Milano), che è in ristrutturazione, chiedo cortesemente un parere tecnico se eseguire o meno la COIBENTAZIONE DELLE INTERCAPEDINI DEI MURI INTERNI PERIMETRALI CON LA SCHIUMA ISOLANTE "ISOFOR" (RESINA UREICA ESPANSA).
    Le intercapedini dei muri perimetrali sono di 5 cm. e 10 cm. di spessore, i metri cubi da trattare sono di circa 6 mc., per un'area complessiva di 60 mq.
    Poiché quando si parla di isolamento termico dei muri interni perimetrali si consigliano sempre i pannelli del tipo KNAUF (con conseguente rimpicciolimento delle stanze), chiedo se l'insufflaggio della detta resina ureica espansa è molto vantaggiosa sotto tutti gli aspetti oppure no.
    Salvo errore, nella zona di Milano la schiuma ISOFOR non è molto conosciuta ed è questo il motivo che mi trattiene nell'effettuare l'insufflaggio.
    RingraziandoLa molto per una esauriente risposta, porgo cordialissimi saluti. PICHEO
    rispondi al commento
  • Gian Paolo Vavassori
    Lunedì 10 Dicembre 2012, alle ore 11:04
    Buon giorno Ho un appartamento al piano rialzato di circa 100 mq,con sotto cantine e garage.
    Di il proprietario dell'abitazione del 1 piano non accende quasi mai.
    Mi trovo a pagare una bolletta annuale di 1400-1500€.annui .
    Al piano di soperiore spende intorno ai 500€.
    Molti anni fa avevamo un riscaldamento a gasolio centralizzato.è stato deciso di farlo autonomo.prima era conveniente con i costi che aveva il gas.
    Da parte mia avevo chiesto che se non arrivassi a una temperatura nei tempi stabiliti...per questo fossi danneggiato avrei preteso dei lavori che mi mettesserero in condizione più o meno come gli altri.
    Avendo avuto un amministratore con una reperibilita anche di 2 anni.La cosa è rimasta li.
    Nella parte interna ho intenzione di coibentare il soffitto.
    Dato che l'altezza tra pavimento e soffitto ho 3,05 mt. potrei mettere anche un isolamento da 10 cm.
    Essendo danneggiato rispetto al condomino del primo piano.
    Posso chiedere che sia fatta una manutenzione per diminuire la differenza tra i miei costi e quelli del piano superiore?
    In questo periodo per raggiungere la temperatura a 19 gradi mi occorrono 6 ore. Può darmi un costo indicativo per i 100mq interni della soffittatura.
    E i 100mq totali per cantine e garage.
    Indicative,cioè in linea di massima.perchè siamo molto interessati. Cordiali saluti
    rispondi al commento
  • Cappiello Luigi
    Sabato 8 Dicembre 2012, alle ore 10:33
    Gentile architetto, sarei interessato ad un riempimento di una parete di circa 13 mq .
    L'appartamento si trova in un condominio ed e situato al 4 piano. Sarebbe gradito un preventivo.
    Distinti saluti
    rispondi al commento
    • Arch. Chiara Piano Cappiello Luigi
      Lunedì 10 Dicembre 2012, alle ore 11:17
      Per Cappiello Luigi: Buongiorno, come ho già scritto per un preventivo bisognerebbe parlare delle diverse possibilità e fare un sopralluogo, la rimando al servizio di preventivi online
      rispondi al commento
  • Daniela Varini
    Giovedì 6 Dicembre 2012, alle ore 16:49
    Interessante con precise indicazioni nella mia ricerca di isolamento termico interno.
    rispondi al commento
    • Arch. Chiara Piano Daniela Varini
      Venerdì 7 Dicembre 2012, alle ore 10:47
      Per Daniela Varini: grazie dell'interesse.
      rispondi al commento
  • Bellucci Giovanna
    Domenica 25 Novembre 2012, alle ore 18:31
    Vorrei un preventivo per l'isolamento termico su ogni parete di ogni stanza, del mio appartamento di 115 mq.
    Il montaggio sarebbe eventualmente operato in economia. Grazie
    rispondi al commento
    • Arch. Maria Chiara Piano Bellucci Giovanna
      Martedì 27 Novembre 2012, alle ore 10:37
      Per Bellucci Giovanna: Buongiorno, per fare un preventivo bisognerebbe venire sul posto e prendere molte decisioni.
      La rimando al servizio preventivi online di Lavorincasa.it .
      Distinti saluti
      rispondi al commento
  • Letizia Maggiore
    Martedì 20 Novembre 2012, alle ore 10:37
    Vorrei informazioni circa l'isolamento della mia parete perimetrale di casa.
    È un condominio vecchio e c'è parecchia dispersione. Vorrei un preventivo circa la posa di un isolante termico con l'utilizzo di materiali esclusivamente naturali.
    Ringrazio anticipatamente. Letizia
    rispondi al commento
  • Valentina
    Venerdì 16 Novembre 2012, alle ore 14:44
    Volevo sapere se la barriera al vapore è indispensabile nell'effettuare un lavoro di coibentazione delle pareti, in quanto la persona che ha fatto il lavoro in casa mia ha messo il materiale isolante in polistirolo espanso attaccandolo al muro della stanza e sopra gli ha aggiunto la lastra in cartongesso, non vorrei che col passare del tempo il lavoro risultasse inefficace.
    rispondi al commento
    • Arch. Maria Chiara Piano Valentina
      Lunedì 19 Novembre 2012, alle ore 09:43
      Per Valentina: Buongiorno, la barriera al vapore serve a proteggere l'isolante, che a contatto con infiltrazioni di acqua dovute all'eventuale formazione di condensa negli strati interni potrebbe rendere inefficacie l'isolante.
      Il vapore si può formare quando all'interno della casa si ha une temperatura maggiore che all'esterno.
      Il caso andrebbe visto per capire meglio, ma sicuramente con una barriera al vapore l'isolamento sarebbe più sicuro. Distinti saluti
      rispondi al commento
  • Francesca
    Martedì 7 Agosto 2012, alle ore 15:16
    Sto ristrutturando casa. Il mio architetto ha richiesto l'utilizzo di materiale coibentante di spessore 6 nell'intercapedine tra il muro interno ed esterno ma ci siamo accorti che l'impesa ha utilizzato un 3 (il materiale sembra polistirolo giallo,nn è lana di vetro) ed ha rimediato facendo una spaccatura nel muro interno e spingendo degli altri pannelli da 3 all'interno dell'intercapedine. Mi sembra un pò un lavoro fatto coi piedi ma loro affermano che così è ancora meglio di uno da 6, io non sono del mestiere potete aiutarmi a capire se si può considerare un lavoro ben fatto o se è consigliabile aumentare la coibentazione? E nel caso un sistema per nn dover ributtare giù il muro. Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch. Maria Chiara Piano Francesca
      Venerdì 7 Settembre 2012, alle ore 16:23
      Per Francesca: Buongiorno, premettendo che non sono esperta in materia e che bisognerebbe sapere come sono fatti i muri e l'edificio, posso dirle che se è stato messo un 3+3 la coibentazione è garantita e in effetti è addirittura meglio di un 6, non trovo sa necessario aumentare ulteriormente la coibentazione, tenga conto però che per avere una buona coibentazione interna i muri sono solo uno dei tanti aspetti, è molto importante anche l'attacco con il solaio e la coibentazione dovrebbe essere continua per evitare ponti termici.
      Una soluzione ulteriore interna sono delle speciali vernici coibentanti che si danno su muro e soffitto, potrebbe essere una soluzione aggiuntiva che non richiede ulteriori demolizioni.
      rispondi al commento
Notizie che trattano Coibentazione pareti interne che potrebbero interessarti
Pareti radianti

Pareti radianti

Un sistema di riscaldamento tradizionale a convezione, che funziona con radiatori o convettori, determina un riscaldamento disomogeneo dell'ambiente,
Pareti manovrabili

Pareti manovrabili

Pareti manovrabili o scorrevoli, che hanno nella semplicità di installazione e nella manovrabilità  il loro punto di forza.
Isolamento Interno di Pareti di Tompagno

Isolamento Interno di Pareti di Tompagno

L'uso del poliuretano a spruzzo nelle pareti.
Tinteggiare Casa

Tinteggiare Casa

Tinteggiare o pitturare una parete è una cosa apparentemente semplice e possibile a tutti, tuttavia non adottare certi accorgimenti può dare luogo a risultati sgradevoli.
Pareti vegetali

Pareti vegetali

Un modo unico e divertente per colorare e far respirare i nostri palazzi e le nostre città.
QUANTO COSTA?
Prezzi prodotti e servizi per FAI DA TE
COSTI DI RISTRUTTURAZIONE?
Costi di ristrutturazione per FAI DA TE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE







SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Tramezzatura in cartongesso
      Tramezzatura in cartongesso...
      25.00
    • Deumidificazioni pareti
      Deumidificazioni pareti...
      2.90
    • Pareti giapponesi
      Pareti giapponesi...
      700.00
    • Rifinitura pareti stucco veneziano
      Rifinitura pareti stucco veneziano...
      30.00
    • Scatola 4 posti per pareti
      Scatola 4 posti per pareti...
      2.43
    • Scatola 3 posti per pareti
      Scatola 3 posti per pareti...
      1.63
    • Tinteggiatura pareti
      Tinteggiatura pareti...
      7.50
    • Pareti decorative modellate roma
      Pareti decorative modellate roma...
      450.00
    • Scatola 6 moduli per pareti
      Scatola 6 moduli per pareti...
      3.85
    • Perizia muffa pareti
      Perizia muffa pareti...
      500.00
    • Pareti cartongesso
      Pareti cartongesso...
      45.00
    • Posa in opera pareti in vetrocemento
      Posa in opera pareti in...
      180.00

BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE