Certificato conformità impianti

News di Normative
Vediamo che cos'è il certificato o dichiarazione di conformità di un impianto, chi è tenuto a rilasciarlo e in quali casi tale documentazione è obbligatoria.
Certificato conformità impianti
Arch. Carmen Granata

Che cos'è il certificato di conformità impianti?


impianto elettricoLa dichiarazione di conformità di un impianto è il documento, rilasciato dal tecnico installatore dello stesso, con il quale si attesta la sua conformità alle norme vigenti e alle specifiche tecniche richieste.

Questo documento venne istituito per la prima volta con la legge n. 46 del 1990, ormai sostituita dal Decreto Ministeriale n. 37 del 22 gennaio 2008, nato con l'intento di riordinare in un unico provvedimento legislativo le norme vigenti relative alla sicurezza degli impianti.
Lo scopo è stato anche quello di garantire la sicurezza e l'incolumità pubblica, scongiurando soprattutto gli incidenti domestici dovuti al cattivo funzionamento degli impianti.

L'impresa installatrice è tenuta alla consegna del certificato di conformità, al termine dei lavori di installazione di un impianto di qualsiasi tipo o del suo integrale rifacimento.

Per gli impianti realizzati prima dell'entrata in vigore della legge, o per i casi nei quali non sia possibile reperire la dichiarazione di conformità, invece, il decreto 37/08 ha introdotto la cosiddetta Dichiarazione di Rispondenza, che deve essere redatta a cura di uno dei soggetti previsti dall'art. 7 comma 6 del DM 37/08.

La dichiarazione di conformità è obbligatoria per tutti i tipi di immobili, quindi anche per le civili abitazioni, e per tutti i tipi di impianti, come:

-    impianti elettrici;
-    impianti di protezione dalle scariche atmosferiche;
-    impianti di automazione di porte e cancelli;
-    impianti radiotelevisivi;
-    impianti di riscaldamento, condizionamento e climatizzazione;
-    impianti idro – sanitari;
-    impianti gas;
-    impianti di sollevamento (ascensori, montacarichi, scale mobili e simili);
-    impianti di protezione antincendio.


Contenuti del certificato di conformità impianti


Il certificato viene redatto sulla base di un modello pubblicato in allegato al D. M. 37/08.
Il modello è stato poi modificato con la pubblicazione del Decreto 19 maggio 2010 Modifica degli allegati al decreto 22 gennaio 2008, n. 37, concernente il regolamento in materia di attività di installazione degli impianti all'interno degli edifici.

impianto idricoPer la Dichiarazione di rispondenza, invece, non esiste un modulo standard, ma nella pratica l'installatore dovrà redigere una sorta di relazione tecnica nella quale si attesti l'esecuzione dell'impianto alla regola dell'arte.

La dichiarazione di conformità di un impianto deve contenere una serie di dati obbligatori, così come da modello approvato dal Ministero del Lavoro, come il tipo di impianto, i dati del responsabile tecnico dell'impresa, del committente e del proprietario dell'immobile, i dati relativi all'ubicazione dell'impianto, i materiali impiegati e la rispondenza alle norme vigenti.

Il certificato deve contenere una serie di allegati, la cui assenza ne determina la nullità, che sono:
- il progetto dell'impianto, obbligatorio solo per immobili con determinate caratteristiche dimensionali;
-    lo schema di impianto (laddove non c'è il progetto);
-    la relazione tipologica (o elenco dei materiali);
-    il certificato di iscrizione alla Camera di Commercio della ditta.

La Dichiarazione di conformità deve essere redatta in diverse copie, che vanno consegnate all'utilizzatore dell'impianto e al committente, due delle copie vanno firmate dal committente per ricevuta, e una di esse deve essere presentata dall'installatore allo Sportello Unico dell'Edilizia del comune in cui è ubicato l'impianto.


Per quali usi è richiesto il certificato di conformità impianti?


È importante che l'impresa rilasci al committente il certificato di conformità degli impianti perché, oltre ad attestare la corretta esecuzione degli stessi, il suo utilizzo è obbligatorio per diversi adempimenti burocratici, come la richiesta del certificato di agibilità di un immobile.

Altri adempimenti per il quali può essere richiesto il certificato sono la richiesta di nulla osta sanitario per le attività commerciali e quella di Certificato Prevenzione Incendi.

In ogni caso ricordiamo che per il mancato rilascio del certificato da parte dell'impresa, sono previste sanzioni amministrative che vanno da 1.000 a 10.000 euro.

rogitoLa dichiarazione di conformità, inoltre, deve essere allegata all'atto di rogito in caso di vendita di un immobile o trasferimento a qualsiasi titolo.
Tuttavia, secondo le interpretazioni correnti della legge la mancata allegazione del documento nell'atto di rogito non ne determina la nullità.
In pratica l'allegazione del documento non è obbligatoria ma nel caso in cui esso non sia presente, ciò deve essere indicato nell'atto e l'acquirente dovrà impegnarsi a sue spese far adeguare l'impianto alle norme. Per questo motivo potrà richiedere al venditore uno sconto sul prezzo di acquisto.

La stessa documentazione prevista in caso di trasferimento dell'immobile, deve essere consegnata anche in caso di locazione, comodato o qualunque altro genere di utilizzo, anche se la legge consente di derogare a questo obbligo, su accordo di entrambe le parti.

Articolo: Certificato conformità impianti
Valutazione: 5.02 / 6 basato su 273 voti.

Certificato conformità impianti: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI Caratteri rimanenti
Alert Commenti
  • Chiara
    Chiara
    Venerdì 5 Agosto 2016, alle ore 08:04
    La ditta che ha seguito sua lavori edili di ampliamento che di impianto di climatizzazione e riscaldamento ha sospeso i lavori senza collaudare ne certificare gli impianti.
    Abbiamo inviato una diffida ma temiamo di non poter usufruire della zona ampliata in tempi rapidi dato l'atteggiamento ostile della ditta e i tempi della giustizia?
    Per accelerare posso incaricare un'altra ditta o chi può svolgere il ruolo di certificatore degli impianti realizzati?
    Grazie
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Chiara
      Sabato 6 Agosto 2016, alle ore 18:47
      La certificazione può essere rilasciata anche da terzi, facendo le opportune verifich. L'importante è che la ditta o il tecnico siano iscitti alla CCIAA o all'ordine professionale. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Giuseppe
    Giuseppe
    Martedì 2 Agosto 2016, alle ore 15:17
    Ho acquistato un ascensore con potenza 0,7Kw e l'allaccio alla rete elettrica è stata eseguita da me stesso.
    Il comune, interpellato dal Geometra che ha eseguito la pratica richiede la certificazione dell'allaccio.
    Lo stabile è stato costruito da trenta anni.
    Vorrei sapere se vi è una legge chiara che mi consenta di oppormi a tale richiesta.
    Cordiali saluti.G.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Giuseppe
      Giovedì 4 Agosto 2016, alle ore 10:32
      Qualsiasi tipo di allaccio (es.: la caldaia, il piano cottura, anche le piccole modifiche all'impianto elettrico, ecc.), necessita della certificazione di conformità. Altri esempi: una nuova richiesta di utenza di energia elettrica o del gas, Le richiedono la certificazione.I riferimenti legislativi sono richiamati nell'articolo che precede i commenti. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Anna
    Anna
    Giovedì 28 Luglio 2016, alle ore 09:36
    Ho acquistato direttamente dal costruttore da circa un anno, ma ancora non possiedo il modello 3708 che certifica la conformità dell'impianto del gas.

    Dato che questa certificazione mi serve per attivare la fornitura del gas, a chi va richiesto?

    Il rilascio è obbligatorio e se si, è gratuito?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Anna
      Giovedì 28 Luglio 2016, alle ore 19:23
      La certificazione la rilascia la ditta esecutrice dell'impianto di adduzione del gas che solitamente è anche la stessa che monta anche il piano cottura della cucina, pagando solo il montaggio di quest'ultimo. Il costruttore, in ogni caso, è tenuto a rilasciare la conformità dell'intero impianto, dal contatore del gas al piano fuochi ed alla caldaia (se prevista), senza oneri aggiuntivi. Diversamente, ma a Sue spese, deve chiamare una ditta qualificata o un tecnico che Le deve attestare la conformità. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Giggi
    Giggi
    Martedì 26 Luglio 2016, alle ore 17:06
    Sto comprando un immobile ma il Venditore non ha le dichiarazioni di conformità degli impianti.

    Sono obbligati a fornire le certificazioni?

    Come posso ottenerle, solo rifacendo gli impianti?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Giggi
      Mercoledì 27 Luglio 2016, alle ore 08:25
      Per ottenere le certificazioni obbligatorie per legge, il venditore deve eseguire dei lavori per adeguare gli impianti, quindi sostenere dei costi. L'altra ipotesi è che il venditore dichiara nel rogito che gli impianti non rispettano le norme, rimandando a Lei l'onere e l'adeguamento degli stessi, magari accettando anche una riduzione del prezzo. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Alessandro
    Alessandro
    Martedì 26 Luglio 2016, alle ore 13:20
    Volevo sapere a seguito di modifica del mio impianto idraulico per l'installazione di un addolcitore in resine con un prefiltro per sabbia, l'azienda installatrice è obbligata a rilasciarmi la dichiarazione di conformità di quanto eseguito?

    Ovviamente non di tutto l'impianto ma solo del lavoro svolto intendo.

    Se non me l'hanno rilasciata, è una loro mancanza o mia che avrei dovuto richiederla?

    Eventualmente quale legge o articolo potrei citare all'azienda riguardo l'obbligatorietà a seguito modifica?

    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Alessandro
      Mercoledì 27 Luglio 2016, alle ore 08:10
      Quando si esegue un qualsiasi lavoro, si sottintende che venga realizzato secondo le regole dell'arte, indipendentemente dal tipo e dalla natura dell'intervento e va certificato in base alla legge o norma di riferimento per quella tipologia d'opera eseguita. La regola generale dettata dal codice civile è l'art. 2224. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Rolando
    Rolando
    Giovedì 21 Luglio 2016, alle ore 19:24
    Vorrei sapere se all'interno di un impianto elettrico, certificato con apposito Certificato di conformità, è obbligatorio montare anche il sensore di rilevamento per perdite di gas e quindi se devo pretenderlo dalla ditta che sta svolgendo l'impianto.
    Grazie
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Rolando
      Domenica 24 Luglio 2016, alle ore 17:56
      Non è obbligatorio installarlo. Montarlo è una ulteriore sicurezza ma ha dei costi a parte che può valutare insieme alla ditta. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Massimo
    Massimo
    Lunedì 4 Luglio 2016, alle ore 11:55
    Vorrei sapere se la certificazione relativa agli impianti idro-sanitari comprende anche gli eventuali sanitari installi.
    Mi spiego meglio: se io proprietario decido di sostituire un lavabo o un qualsiasi sanitario, devo forzatamente rivolgermi alla ditta che ha realizzato l'impianto o, qualora io sia in grado, posso sostituirmelo da me?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Massimo
      Martedì 5 Luglio 2016, alle ore 08:29
      La certificazione riguarda l'impianto, dal contatore e fino all'adduzione dell'apparecchio sanitario. In pratica i tubi e la loro tenuta. Per i terminali (lavabo, bidet, vaso, ecc.) può anche montarli o sostituirli con altra persona o anche Lei stesso. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Mario
    Mario
    Martedì 21 Giugno 2016, alle ore 15:16
    Sto per acquistare una casa, (preliminare registrato, caparra versata, rogito non ancora effettuato), ho sottomano il certificato di conformità che però non rispecchia lo stato reale delle cose.

    Sto cercando di contattare la ditta che ha fatto l'impianto ma mi evitano. Cosa posso fare ?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Mario
      Martedì 21 Giugno 2016, alle ore 20:10
      Le consiglio di inviare una raccomandata A/R alla sede legale dell'impresa e per conoscenza al notaio incaricato della stipula. La non conformità è motivo di risoluzione contrattuale in danno. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Fainevic
    Fainevic
    Giovedì 16 Giugno 2016, alle ore 23:51
    Buongiorno, sto affidando a una piccola impresa (proprietario + 1 dipendente) edilizia la manutenzione straordinaria di un appartamento che ho appena acquistato che prevede tra gli altri, il rifacimento dell'impianto elettrico, gas (che rifornisce caldaia interna ed piano cottura) e impianto idraulico bagno. Per qs interventi si avvarrà della collaborazione di altri professionisti (elettricista, idraulico, etc.) non appartenenti alla società. Desideravo chiedere se:1- i certificati di conformità potranno/dovranno essere emessi dalla ditta a cui ho appaltato i lavori o dai professionisti di cui si avvarrà?2- Quali documenti devo richieder, per verificare che abbiano i requisiti per emettermi i certificato di conformità3- se è necessario che alleghino alle dichiarazioni di conformità, i progetti.Grz
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Fainevic
      Domenica 19 Giugno 2016, alle ore 17:37
      La ditta esecutrice può avvalersi della collaborazione di altri/e imprese/professionisti, purchè iscritti alle rispettive/i categorie quali: CCIAA o Albo/Ordine professionali, senza non possono eseguire il lavoro. Ciascuno di questi, per le proprie lavorazioni e competenze, al termine dei lavori dovrà rilasciare un certificato di conformità allegando copia della visura camerale (recente non oltre i 90gg.). E' obbligatorio per legge. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
  • 0
  • Condividi questo articolo
Notizie che trattano Certificato conformità impianti che potrebbero interessarti
Dichiarazione di Conformità

Dichiarazione di Conformità

La dichiarazione di conformità prevista dalle norme vigenti per gli impianti tecnologici civili, che cos'è, a cosa serve e chi la rilascia.
Dichiarazione Rispondenza Gas

Dichiarazione Rispondenza Gas

La dichiarazione di rispondenza permette di regolarizzare la conformità di impianti esistenti di vecchia data adeguandoli ai dettami normativi più aggiornati.
Legge 4 Aprile 2012 e Dichiarazione Conformità

Legge 4 Aprile 2012 e Dichiarazione Conformità

Il Decreto Legislativo 5/12, noto come Decreto semplificazioni, è stato convertito dalla Legge 4 aprile 2012 n. 35: cambia molto per le dichiarazioni di conformità.
Attivazione Gas: Allegati Tecnici Obbligatori, parte 3

Attivazione Gas: Allegati Tecnici Obbligatori, parte 3

La parte tre e la parte quarta degli allegati tecnici obbligatori, completano la descrizione dettagliata dell'impianto gas e riportano i valori delle verifiche e dei collaudi.
D.M. 37/08 ed Allegati Gas

D.M. 37/08 ed Allegati Gas

La dichiarazione di conformità a fine lavori di un impianto gas, rilasciata dalla ditta esecutrice, può avere come allegati quelli di richiesta di allaccio gas.
Registrati come Utente
257979 UTENTI REGISTRATI
Registrati come Azienda
20633 AZIENDE REGISTRATE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Xtrem toys carriola in metallo per bambini di xtrem toys, prodotto certificato tÜv-gs
      Xtrem toys carriola in metallo per...
      19.95
    • Ufficio iso - sedia ufficio impilabile visitatore in tessuto standard o certificato ignifugo 1im vari colori
      Ufficio iso - sedia ufficio...
      19.85
    • Ombrellone mare portatile moto leggero spiaggia tascabile 180 cm pocket
      Ombrellone mare portatile moto...
      27.95
    • Linea cometa applique
      Linea cometa applique...
      79.00
    • Parquet economico
      Parquet economico...
      29.00
    • Moquette magic lv
      Moquette magic lv...
      8.90
    • Cassettone antico comò antico piemontese
      Cassettone antico comò...
      1260.00
    • Coppia di vasi in marmo francesi del
      Coppia di vasi in marmo francesi...
      385.00
    • Wenko 2712915500 - pannello di copertura per piano cottura, motivo: bouquet di lavanda
      Wenko 2712915500 - pannello di...
      41.92
    • Dewalt d26200-qs - fresatrice, 900w
      Dewalt d26200-qs - fresatrice, 900w...
      209.96
    • Bosch wat28438it - lavatrice, a+++-30%, 8 kg, 1400 giri
      Bosch wat28438it - lavatrice,...
      430.09
    • Ardes mini frigo frigobar minibar capacità in litri 46 classe energetica a - tk95a
      Ardes mini frigo frigobar minibar...
      127.02
    • Comodino lombardo del xx secolo
      Comodino lombardo del xx secolo...
      595.00
    • Coppia di comodini in noce e radica
      Coppia di comodini in noce e radica...
      322.00
    • Raro mobile cinese da salone della metà
      Raro mobile cinese da salone della...
      9450.00
    • Comoda poltrona in pelle inghilterra anni '80
      Comoda poltrona in pelle...
      595.00
    • Eigenbrand multipresa 8 aluminium 1,4m [sr] [93002]
      Eigenbrand multipresa 8 aluminium...
      23.67
    • Alpina motosega alpina a-375
      Alpina motosega alpina a-375...
      127.00
    • Beko frigorifero combinato capacità in litri 295 classe energetica a+ raffreddamento no frost colore bianco -cna29120
      Beko frigorifero combinato...
      267.94
    • Whirlpool congelatore verticale a cassetti capacità in litri 253 classe energetica a++ capacità di congelamento 26 kg-24h raffreddamento
      Whirlpool congelatore verticale a...
      434.94
    • Tavolo basso da salotto design del xx
      Tavolo basso da salotto design del...
      504.00
    • Grande radice acquatica indonesiana del xx secolo
      Grande radice acquatica...
      1890.00
    • Dipinto francese lupo con agnello del xix
      Dipinto francese lupo con agnello...
      1540.00
    • Grande console orientale del xix secolo
      Grande console orientale del xix...
      1540.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Murprotec
  • Geosec
  • Protech-Balcony
  • Officine Locati
  • Vimec
  • Mansarda.it
  • Faidatebook
  • Claber
  • Black & Decker
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO

Cucina ad angolo completa di...

€ 2 000.00
foto 4 Milano
31 Agosto 2016 ore 00:00

Litografia fernando grandi

€ 450.00
foto 3 Modena
31 Dicembre 2016 ore 00:00

Cucina angolare completa di...

€ 400.00
foto 1 Torino
01 Settembre 2016 ore 00:00

Antiche tegole alla romana

€ 3.00
foto 1 Perugia
31 Agosto 2016 ore 00:00
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.