Questo sito utlizza cookie! Leggi informativa privacy

Cartello di cantiere

News di Normative
Quando si eseguono dei lavori edili presso un immobile e' obbligatorio esporre all'esterno del cantiere un cartello che riporti una serie di informazioni sui lavori da eseguire.
Cartello di cantiere
Arch. Carmen Granata
Arch. Carmen Granata

Che cos'e' il cartello di cantiere?


Quando si eseguono dei lavori edili presso un immobile si deve esporre all'esterno del cantiere, e bene in vista, un cartello che riporti una serie di informazioni sui lavori da eseguire, sul titolo abilitativo che ne permette la realizzazione, e sulle figure tecniche che concorrono alla progettazione e all'esecuzione.Dispaco Italia: cartello di cantiere

Tali informazioni sono utili non solo per le autorità di vigilanza, ma anche per i comuni cittadini, che è giusto siano al corrente di quanto avviene sul territorio e ne comporta la trasformazione.

Spesso capita di vedere fuori ad un cantiere un cartello incompleto di tutti i dati richiesti o, addirittura, del tutto privo di questi.

Ma bisogna ricordare che questa affissione non è una semplice consuetudine, ma un vero e proprio obbligo di legge, sancito dall’art. 27, comma 4, del DPR 380/01 (Testo Unico dell’Edilizia), che prevede l’applicazione di una sanzione pecuniaria al titolare del titolo autorizzativo, per la mancata osservanza della norma, non solo per la mancata esposizione del cartello, ma anche per la sua eventuale illeggibilità.


Quali sono le norme di riferimento per il cartello di cantiere?


Matteoda: cartello di cantiereSe il Regolamento Edilizio non contiene prescrizioni che riguardano l’ammontare di questa sanzione amministrativa, la legge nazionale prevede un’ammenda che va da 25 a 500 euro.

La sanzione era già prevista dal Testo Unico della legge comunale e provinciale del R.D. 3 marzo 1934, n. 383, dove, all’articolo 106, era indicata la contravvenzione da applicare in caso di mancato rispetto.

Con l’emanazione della legge 8 giugno 1990, n. 142, sull’Ordinamento degli enti locali, il decreto è stato abrogato, ma ne sono rimasti in vigore alcuni articoli, tra cui il n. 106.

Successivamente è entrato in vigore il D. Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 (Testo Unico leggi sull’Ordinamento degli enti locali), dove l’articolo 7-bis ha stabilito nuove sanzioni amministrative e abrogato definitivamente il Regio Decreto.

Oggi quindi si applica l’articolo 7 bis del D. Lgs. n. 267 del 2000, che prevede le sanzioni citate.


Quali dati deve contenere il cartello di cantiere?


Sipafer spa: cartello di cantiere in poliondaI dati che il cartello di cantiere deve contenere sono i seguenti:

- tipologia dell’intervento da realizzare;
- estremi del titolo autorizzativo;
- generalità del committente;
- impresa esecutrice ed eventuali subappaltatori;
- generalità del progettista architettonico;
- generalità del progettista strutturale;
- generalità del direttore dei lavori;
- generalità del coordinatore per la progettazione e quello per l’esecuzione dei lavori;
- generalità del responsabile della sicurezza;
- generalità del progettista e D.L. impianto elettrico;
- generalità del progettista e D.L. impianto meccanico.

Nel caso in cui si tratti di lavori pubblici, è necessario specificare queste ulteriori informazioni:

- importo totale dei lavori con la divisione tra importi a base d’asta, importi oneri sicurezza;
- ribasso applicato per l’aggiudicazione dell’appalto;
- generalità del responsabile del procedimento;
- durata dei lavori.

Spesso, soprattutto nel caso di grandi interventi, il cartello è completato con un rendering, un’immagine fotorealistica che permette ai passanti di avere un’idea di quello che sarà l’aspetto definitivo dell’intervento una volta ultimato.

www.dispaco.it

Articolo: Cartello di cantiere
Valutazione: 5.19 / 6 basato su 16 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 0
  • 0
  • 1
  • 0
Commenta su Cartello di cantiere
Caratteri rimanenti
  • Brunello Camparada
    Lunedì 25 Febbraio 2013, alle ore 15:39
    Nel Vostro sito, la seconda e la terza figura di cartello di cantiere contengono il nominativo del "Responsabile della sicurezza", figura inesistente, non prevista dalla legislazione vigente e che potrebbe essere confusa con altre figure (ad esempio l'RSPP).
    A mio avviso è necessario precisare meglio a chi ci si riferisce.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Brunello Camparada
      Mercoledì 27 Febbraio 2013, alle ore 09:53
      Per Brunello Camparada: Per responsabile della sicurezza si intende il responsabile del servizio di prevenzione e protezione, previsto dal D. Lgs 81/08.
      E complimenti per la vista aguzza!
      rispondi al commento
  • Antonio
    Sabato 23 Febbraio 2013, alle ore 13:11
    Vorrei sapere per un committente che possiede un'area dove ha ottenuto due autorizzazioni diverse, deve fare due cartelli o può mettere all'interno dello stesso cartello tutte le informazioni relative alle due autorizzazioni?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Antonio
      Lunedì 25 Febbraio 2013, alle ore 10:12
      Per Antonio: può metterle nello stesso cartello.
      rispondi al commento
  • Brunello Camparada
    Mercoledì 20 Febbraio 2013, alle ore 14:58
    Nei cantieri con durata molto breve (ad esempio 5-6 giorni) esiste l'obbligo di posa del cartello di cantiere?
    Esiste una durata minima al di sotto della quale il cartello non è obbligatorio?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Brunello Camparada
      Giovedì 21 Febbraio 2013, alle ore 12:09
      Per Brunello Camparada: no, l'obbligo non è legato alla durata dei lavori.
      rispondi al commento
  • Filippo
    Lunedì 18 Febbraio 2013, alle ore 09:51
    Cortese architetto, incrociando i vari testi di legge e vedendo in cantiere ogni inimmaginabile gestione del cartello, non ho trovato risposta a:
     - quale è la figura professionale (Direttore lavori, Titolare Impresa che ha il contratto col Cliente, ecc.) che è responsabile della redazione?
     - quale è l'impresa che è responsabile dell'affissione (Impresa che ha il contratto col Cliente, singola Impresa installatrice, ecc.)?
    Grazie, Filippo
    rispondi al commento
    • Arch.granata Filippo
      Lunedì 18 Febbraio 2013, alle ore 13:02
      Per Filippo: responsabili sono tutte le figure coinvolte (impresa, committente, progettista, direttore dei lavori...).
      E' consuetudine che sia il direttore dei lavori a compilarlo per l'impresa.
      rispondi al commento
      • Filippo Bacile Arch.granata
        Lunedì 18 Febbraio 2013, alle ore 16:09
        Per Arch. Carmen Granata: Grazie. - Quindi la legislazione non assegna una Responsabilità univoca e oggettiva a una Figura professionale o giuridica (spesso nella mia esperienza, si "rimbalzano" tale responsabilità) - Quindi ogni Impresa (che ha un contratto con il Titolare del titolo autorizzativo) deve avere il proprio?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Filippo Bacile
          Martedì 19 Febbraio 2013, alle ore 10:35
          Per Filippo Bacile: il cartello deve essere unico.
          Di solito lo appone l'impresa titolare dell'appalto principale, indicando anche gli eventuali subappalti.
          Ma è sempre bene che anche d.l. e progettista verifichino che sia stato fatto.
          rispondi al commento
Notizie che trattano Cartello di cantiere che potrebbero interessarti
Sedie, piante, cartelli e uso del cortile condominiale

Sedie, piante, cartelli e uso del cortile condominiale

Il cortile condominiale,salvo divieti regolamentari,può essere usato dei condomini per i propri interessi purché ciò non danneggi i vicini
Responsabilità ed obblighi del Committente per lavori di modesta entità

Responsabilità ed obblighi del Committente per lavori di modesta entità

Anche per piccoli lavori, condotti all'interno di un alloggio o in un fabbricato privato, il Committente è chiamato a rispondere di eventuali incidenti sul lavoro.
Fai da te o ditta specializzata nel trasloco?

Fai da te o ditta specializzata nel trasloco?

Il trasloco va affrontato nella maniera migliore, più veloce e più pratica possibile e senza far sopraggiungere ansie ed angoscia.
Videocitofoni e normativa sulla privacy

Videocitofoni e normativa sulla privacy

Il videocitofono rappresenta uno strumento utile e spesso indispensabile per una maggiore sicurezza della propria casa. Ma deve rispettare le regole sulla privacy?
Come denunciare un abuso edilizio

Come denunciare un abuso edilizio

Rispondiamo a molti utenti che ci hanno chiesto, a commento di vari articoli, come comportarsi per denunciare presunti abusi edilizi commessi dai propri vicini.
IMMOBILIARE
prezzi ristrutturazione
costi ristrutturazione
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Sicurezzapoint
  • Uretek
  • Officine Locati
  • Murprotec
  • Novatek
  • Geosec
  • Zaccaria Monguzzi
  • WaterBarrier
  • Casa.it
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Urban concrete rett 30x60
      Urban concrete rett 30x60...
      59.00
    • Misura campi elettromagnetici
      Misura campi elettromagnetici...
      200.00
    • Portland325 dove grey 60x60
      Portland325 dove grey 60x60...
      51.00
    • Dakota tortora 40x170
      Dakota tortora 40x170...
      115.00
    • Clatronic br 816 radio da
      Clatronic br 816 radio da...
      59.90
    • Impercot detergente a reazione acida
      Impercot detergente a reazione...
      8.50
    • Noleggio allarme cantiere
      Noleggio allarme cantiere...
      544.00
    • Clatronic br 834 radio da
      Clatronic br 834 radio da...
      69.90
    • Isolamento acustico
      Isolamento acustico...
      450.00
    • Larix fume' 20x170
      Larix fume' 20x170...
      90.00
    • Lego® juniors - cantiere 10666
      Lego® juniors - cantiere 10666...
      20.00
    • Fibra cellulosa insufflata
      Fibra cellulosa insufflata...
      150.00

BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Progettazione
  • Casa.it
  • Preventivi
  • Faidatebook