Canone di depurazione delle acque in assenza di servizio

News di Normative
Le somme richieste in fattura per la depurazione delle acque quando il relativo servizio non esiste non sono dovute e se pagate possono essere richieste indietro
Canone di depurazione delle acque senza servizio
Avv. Valentina Papanice

Canone di depurazione in bolletta senza il relativo servizio


bolletteÈ giusto pagare il canone per la depurazione dell'acqua senza che esista il relativo servizio?

La domanda, niente affatto nuova, ha ricevuto negli ultimi anni parecchie risposte tra cui, per ultima, la recente ordinanza n. 25112 del 2015 della Corte di Cassazione.

Detta ordinanza, allineandosi alla precedente giurisprudenza, ha dichiarato non dovute dette somme, ordinando, per conseguenza, al gestore del servizio idrico la restituzione delle dette somme.

Partiamo allora da un passato, non troppo lontano, per ricostruire l'attuale orientamento della giurisprudenza per cosaì comoprendere l'ultimo (per quanto a noi noto) provvedimento sul punto, cioè, appunto, la recente ordinanza n. 25112 del 2015.


Sentenza Corte Costituzionale n. 335 del 2008


E partiamo allora da un precedente d'eccezione, la sentenza della Corte Costituzionale n. 335 del 2008, la quale pose in materia un punto fermo: dichiarò cioè il difetto di legittimità costituzionale della norma di riferimento, cioè quella di cui all'art. 14, L. n.36 del 1994.

In particolare, detto articolo fu dichiarato non conforme alla Costituzione laddove prevedeva che la quota di tariffa riferita al servizio di depurazione fosse dovuta dagli utenti anche nel caso in cui la fognatura sia sprovvista di impianti centralizzati di depurazione o questi siano temporaneamente inattivi.

Del pari, fu dichiarato incostituzionale dalla stessa sentenza anche l'articolo che aveva sostituito il predetto art. 14, cioè l'art. 155, D.Lgs. n. 152 del 2006 (che aveva abrogato la L. n. 36 del 1994) in quanto sostanzialmente identico al primo, nella parte in cui prevedeva che la quota di tariffa riferita al servizio di depurazione fosse dovuta dagli utenti anche nel caso in cui la fognatura sia sprovvista di impianti centralizzati di depurazione o questi siano temporaneamente inattivi.

Senza dilungarci sul percorso logico-giuridico seguito dalla Corte, limitiamoci a dire che le ragioni che portarono a tale declaratoria di illegittimità muovevano dall'assunto che tale quota di tariffa fosse un corrispettivo di prestazioni contrattuali e non di tributo.

Come tale, essa non poteva essere richiesta, e dunque pagata, se non in caso in cui il servizio fosse stato effettivamente esercitato (per chiarezza, se invece si fosse trattato di tributo, esso si sarebbe dovuto pagare anche in assenza di effettivo servizio).

Detta sentenza a sua volta si riportava, tra l'altro, all'orientamento, che la Corte di Cassazione aveva espresso già più volte a Sezioni Unite, orientamento secondo cui, per dirla molto sinteticamente, dall'entrata in vigore del D.Lgs. n. 258 del 2000 (che all'art. 24 aveva sopresso il differimento dell'abrogazione della precedente disciplina e dunque il rinvio dell'entrata in vigore del sistema tariffario) si era passati dai canoni di depurazione come tributo ai canoni di depurazione come corrispettivo di diritto privato (ad es., tra tante, v. Cass., SS. UU. n. 6418 del 2005).


Giurisprudenza dopo la dichiarazione di incostituzionalità


Acqua correnteA detta declaratoria di incostituzionalità è seguita negli anni una serie di sentenze (di legittimità e di merito) che hanno stabilito che la quota di tariffa per la deuprazione non è dovuta in assenza del detto servizio.

Ad esempio, con la sentenza n. 8318 del 2011 la Corte di Cassazione ha dichiarato non dovuta la detta quota per assenza di servizio di depurazione del Comune di Milano con riferimento al periodo 4 ottobre - 31 dicembre 2000 (in questo caso, il Comune era stato vincitore nei precedenti gradi di giudizio).

Nello stesso senso, per quanto qui interessa, sostanzialmente ha deciso il Consiglio di Stato, con la sentenza n. 3920 del 2011.

Nello stesso senso ha deciso la Corte di Cassazione con la sentenza n. 14042 del 2013 emessa nei confronti dell'Acquedotto Pugliese per il periodo 03.10.2000/30.09.2002 a favore di un condominio situato nel Comune di Grottaglie (in provincia di Taranto).

In questo caso l'acquedotto era stato soccombente anche nei precedenti gradi di giudizio.


Periodo coinvolto


Qual è il periodo coinvolto?

Quello successivo al 3 ottobre 2000, per effetto, tra l'altro, delle decisioni, di cui alle Sezioni Unite e della Corte Costituzionale, di cui sopra.


Diritto al rimborso


In seguito alla detta declaratoria di incostituzionalità, la legge n. 13 del 2009 aveva poi previsto che le autorità d'ambito avrebbero dovuto individuare entro 120 giorni gli importi indebitamente percepiti a titolo di quota di tariffa non dovuta riferita all'esercizio del servizio di depurazione e da restituire agli utenti a cura dei gestori del servizio idrico integrato.

L'eventuale inottemperanza a tale obbligo non è però di ostacolo alla restituzione delle somme: cioè, l'utente può ben chiedere detta restituzione anche in caso di mancata individuazione dei detti importi.

Così, tra le altre, ha deciso proprio di recente la sentenza n. 25112 della Corte di Cassazione.

Articolo: Canone di depurazione delle acque senza servizio
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Canone di depurazione delle acque senza servizio: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, ANCHE CON I SOCIAL
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI Caratteri rimanenti
ATTENZIONE! LA REDAZIONE AVRA' CURA DI MODERARE I SINGOLI COMMENTI PRIMA DELLA
LORO EFFETTIVA PUBBLICAZIONE, COME DA REGOLAMENTO DEI SERVIZI DI LAVORINCASA.IT
  • 2
  • Condividi questo articolo
Notizie che trattano Canone di depurazione delle acque senza servizio che potrebbero interessarti
Tariffa rifiuti: niente IVA sulla TIA

Tariffa rifiuti: niente IVA sulla TIA

La Corte costituzionale e ora una sentenza della Cassazione confermano che la TIA, la tariffa di igiene ambientale, è un tributo e come tale non soggetto all'IVA.
Sistemi di trattamento acque

Sistemi di trattamento acque

In alcune situazioni, come quando si dispone di un bagno in un locale seminterrato, il drenaggio naturale delle acque reflue non è realizzabile.In questi...
Acque reflue e il trattamento con le vasche Imhoff

Acque reflue e il trattamento con le vasche Imhoff

L'installazione di una vasca Imhoff costituisce una valida alternativa al classico sistema fognario, adatta per singole abitazioni o per piccoli nuclei abitativi...
Locazione: contratto nullo in caso di mancata registrazione

Locazione: contratto nullo in caso di mancata registrazione

In caso di mancata registrazione di un contratto di locazione di immobile a uso abitativo, si prevede la nullità dello stesso contratto come ha precisato la Cassazione.
Vita privata e familiare e immissioni illecite

Vita privata e familiare e immissioni illecite

Contro le immissioni illecite si può pretendere il risarcimento del danno non patrimoniale alla vita privata e familiare, anche in assenza di danno alla salute.
Registrati come Utente
252755 UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Elettropompa pompa sommersa di profondita' 900w per acque chiare p...
      Elettropompa pompa sommersa di...
      149.90
    • Pompa sommersa ad immersione per acque scure 760w einhell gh-dp 78...
      Pompa sommersa ad immersione per...
      59.90
    • Einhell pompa sommersa ad immersione per acque sporche einhell rg-dp 7525
      Einhell pompa sommersa ad...
      87.90
    • Al-ko pompa sommersa per acque chiare sub 8004
      Al-ko pompa sommersa per acque...
      53.85
    • Grundfos trituratore wc+3 scarichi sololift2 wc 3
      Grundfos trituratore wc+3 scarichi...
      440.00
    • Risanamento condotte
      Risanamento condotte...
      200.00
    • Parete di proiezione a motore
      Parete di proiezione a motore...
      189.90
    • H koenig v5i stazione ferro
      H koenig v5i stazione ferro...
      77.90
    • Makita pompa sommersa 15000 l-h
      Makita pompa sommersa 15000 l-h...
      111.39
    • -valex elettropompa autoadescante autoclave acque chiare pa-inox1350 -art. 1370630 valex
      -valex elettropompa autoadescante...
      177.23
    • Sfa sanitrit trituratore sanitario saniplus 3 plus silence sss
      Sfa sanitrit trituratore sanitario...
      450.00
    • Franke miscelatore acciaio inox - tre vie atlas clear - 0738144
      Franke miscelatore acciaio inox -...
      151.00
    • H koenig v6 stazione ferro
      H koenig v6 stazione ferro...
      79.90
    • Sera fil bioactive 400 uv
      Sera fil bioactive 400 uv...
      238.51
    • Sera fil bioactive 250 uv
      Sera fil bioactive 250 uv...
      192.76
    • Sera fil bioactive 130 uv
      Sera fil bioactive 130 uv...
      152.38
    • Sanitrit trituratore 3 ingressi maceratore pompa 600w per bagno super silenzioso
      Sanitrit trituratore 3 ingressi...
      102.24
    • Einhell pompa sommersa di profondita elettropompa per acque chiare einhell bg-dw 1300 n
      Einhell pompa sommersa di...
      276.90
    • Elettropompa pompa sommersa ad immersione per acque pulite lavor e...
      Elettropompa pompa sommersa ad...
      39.90
    • Sfa pompa marca sfa sanitrit modello sanivite silence sts
      Sfa pompa marca sfa sanitrit...
      390.00
    • Aquamakia
      Aquamakia...
      191.36
    • Sera siporax lt1
      Sera siporax lt1...
      16.93
    • Trappola per talpa a tubo
      Trappola per talpa a tubo...
      8.78
    • Pappylait cane 250 gr
      Pappylait cane 250 gr...
      13.42
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Vimec
  • Immobiliare.it
  • Mansarda.it
  • Geosec
  • Protech-Balcony
  • Officine Locati
  • Murprotec
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
  • Claber
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.