Questo sito utlizza cookie! Leggi informativa privacy

Attivita' rumorose e sanzioni penali

News di Normative
Quella dei rumori che distrubano le attività delle persone, il loro riposo e piu' in generale la quiete pubblica e' questione che genera spesso contrasti e contenziosi anche a livello penale.
Attivita' rumorose e sanzioni penali
Avv. Alessandro Gallucci

ImmissioniUna sentenza della Cassazione penale, la n. 24503 del 9 giugno 2010, ci offre la possibilita' di approfondire la questione relativa alle sanzioni per i rumori che causano disturbo alle attivita' o al riposo delle persone.


Non è raro che gli abitanti di una determinata strada o più nello specifico di un determinato edificio lamentino la presenza di rumori intollerabili.


La rumorosità delle attività viene sanzionata a diversi livelli.


In primo luogo v’è la tutela civilistica.


L’art. 844 c.c. consente di ottenere l’inibitoria della immissioni intollerabili (tra le stesse vanno annoverate quelle rumorose).


In secondo luogo v’è la possibilità di ottenere l’irrogazione di sanzioni amministrative.


Si pensi, per fare un esempio, al vicino di casa che fa effettuare lavori di ristrutturazione senza il rispetto degli orari di lavoro previsti dai regolamenti di polizia urbana.


In tal caso chiunque potrebbe segnalare il fatto alla polizia locale per ottenere il rispetto dei regolamenti e di conseguenza per l’irrogazione delle sanzioni ivi previste.


V’è poi anche il livello di tutela penale.

Si tratta di una extrema ratio, poiché le norme penali, per definizione, intervengono solamente per sanzionare quei comportamenti particolarmente riprovevoli.


La norma cui fare riferimento è l’art. 659 del codice penale a mente del quale:


ImmissioniChiunque, mediante schiamazzi o rumori, ovvero abusando di strumenti sonori o di segnalazioni acustiche, ovvero suscitando o non impedendo strepiti di animali, disturba le occupazioni o il riposo delle persone, ovvero gli spettacoli, i ritrovi o i trattenimenti pubblici, è punito con l'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda fino a euro 309.


Si applica l'ammenda da euro 103 a euro 516 a chi esercita una professione o un mestiere rumoroso contro le disposizioni della legge o le prescrizioni dell'autorità
.


Si tratta di un reato contravvenzionale.


Ciò vuol dire che esso, per quanto meno grave rispetto ai così detti delitti, è sempre punibile (cioè non è necessario sporgere querela per ottenere l’attivazione di un’indagine).


Il comportamento illecito potrà essere sanzionato sia a titolo di dolo (detto più semplicemente per aver fatto rumore volontariamente) sia a titolo di colpa (per aver tenuto non volontariamente ma incautamente determinati comportamenti).


L’interesse tutelato è l’ordine pubblico ossia la quiete pubblica e privata.


La norma, a ben vedere, prevede due distinte fattispecie di reato:


a) quella sanzionata dal primo comma, che punisce ogni genere di rumore che reca disturbo alle occupazioni o al riposo delle persone;


b) la seconda, punita dall’ultimo comma, relativa all’esercizio di mestieri rumorosi contro le disposizioni di legge e delle autorità.


La recente sentenza della Corte di Cassazione penale, citata in apertura,  specifica in modo chiaro e preciso tale differenza.


In particolare ad essere sanzionato penalmente, ai sensi del primo comma dell’art. 659 c.p., era stato il proprietario di un bar per la musica ad alto volume e gli schiamazzi fino a tarda notte.


L’imputato ricorreva in Cassazione contro questa condanna per ottenere l’assoluzione o quanto meno la più lieve sanzione prevista dal secondo comma poiché a suo dire l’attività svolta rientrava tra quelle rumorose.


ImmissioniLa Corte di Cassazione, confermando il proprio orientamento in materia, ha respinto il ricorso affermando che la fattispecie di cui all'art. 659 c.p., comma 2 (che si riferisce ai mestieri naturalmente rumorosi) non è applicabile ad un locale bar- discoteca che non è di per sè rumoroso, ove gestito con il doveroso rispetto.

 

La giurisprudenza di questa Corte ha invero più volte affermato che i rumori eccedenti la normale tollerabilità provenienti da un locale del genere (per la musica ad alto volume o per gli schiamazzi degli avventori, specie di notte) integrano la violazione di cui all'art. 659 c.p., comma 1, e non quella di cui al comma 2 (cfr. Cass. Pen. n. 1466 in data 06.11.2007, Rv.) (così Cass. 9 giugno 2010 n. 24503).
 


avv. Alessandro Gallucci

Articolo: Attivita' rumorose e sanzioni penali
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 9 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 0
  • 0
  • 4
  • 0
Commenta su Attivita' rumorose e sanzioni penali
Caratteri rimanenti
  • Legale
    Martedì 27 Agosto 2013, alle ore 11:09
    Per Nelly Polizzi: chieda l'intervento della polizia locale, competente a verificatre la regolarità delle opere e dei lavori.
    rispondi al commento
  • Legale
    Martedì 27 Agosto 2013, alle ore 10:18
    Per Piccolo Ida: può seganalare il fatto alla pubblica autorità.
    Per le rilevazioni può rivolgersi all'Arpa regionale o ad un perito del settore.
    rispondi al commento
  • Legale
    Lunedì 6 Maggio 2013, alle ore 16:11
    Per Esneride Estrada: chieda l'intervento della Polizia Municipale.
    rispondi al commento
  • Legale
    Venerdì 27 Luglio 2012, alle ore 16:15
    La strada più diificile ma forse più proficua è il dialogo. Quella legale sta nelle cause, nelle richieste d'intervento alla polizia municipale, ecc.
    rispondi al commento
Notizie che trattano Attivita' rumorose e sanzioni penali che potrebbero interessarti
Rumori intollerabili e limiti normativi

Rumori intollerabili e limiti normativi

Comprar casa in condominio e solamente dopo accorgersi che l?appartamento è inondato da rumori d?ogni genere; chissà quante volte è capitato. Nel
Quando i rumori in casa possono portare alla condanna penale?

Quando i rumori in casa possono portare alla condanna penale?

Nel caso di rumori eccessivi provenienti da un appartamento, per arrivare alla condanna penale non basta che il fastidio sia avvertito solamente dai vicini di casa.
La valutazione della rumorosità spetta al giudice

La valutazione della rumorosità spetta al giudice

La valutazione del rumore per stabilirne l'intollerabilità è operazione rimessa al giudice che non è obbligato a rispettare, nei minimi, i parametri indicati dalla legge.
Rumori intollerabili e diritto al silenzio

Rumori intollerabili e diritto al silenzio

La Cassazione, con una sentenza dello scorso 11 febbraio, la n. 3440, torna ad occuparsi dei rumori intollerabili e della sostanziale insussistenza di
Immissioni e ruolo di proprietario ed inquilino

Immissioni e ruolo di proprietario ed inquilino

Le immissioni intollerabili alla luce della normativa dettata dal codice civile e le responsabilità nel caso d'unità immobiliare locata.
IMMOBILIARE
prezzi ristrutturazione
costi ristrutturazione
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Zaccaria Monguzzi
  • Velux
  • Murprotec
  • Sicurezzapoint
  • Officine Locati
  • Geosec
  • Uretek
  • Casa.it
  • Novatek
  • WaterBarrier
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Inerti, sabbia, ghiaia, pietrame
      Inerti, sabbia, ghiaia, pietrame...
      15.00
    • Ristrutturazione cucina
      Ristrutturazione cucina...
      4000.00
    • Isolamento acustico
      Isolamento acustico...
      450.00
    • Ristrutturazione bagno
      Ristrutturazione bagno...
      6500.00
    • Misura campi elettromagnetici
      Misura campi elettromagnetici...
      200.00
    • Portland325 dove grey 60x60
      Portland325 dove grey 60x60...
      51.00
    • Larix fume' 20x170
      Larix fume' 20x170...
      90.00
    • Urban concrete rett 30x60
      Urban concrete rett 30x60...
      59.00
    • Barbecue a carbonella napoleon
      Barbecue a carbonella napoleon...
      270.00
    • Posa cartongesso, pitture e pavimentazioni
      Posa cartongesso, pitture e...
      36.00
    • Dakota tortora 40x170
      Dakota tortora 40x170...
      115.00
    • Impianti elettrici, idraulici e automazioni
      Impianti elettrici, idraulici e...
      28.00

BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Facebook
  • Casa.it
  • Progettazione
  • Preventivi