Questo sito utlizza cookie! Leggi informativa privacy

Attività edilizia libera

News di Normative
Alcuni interventi edilizi possono essere realizzati senza richiedere permessi o inviare comunicazioni al Comune. Vediamo quali.
Attività edilizia libera
Arch. Carmen Granata

Attività edilizia liberaQuando si deve procedere all’esecuzione di opere edili di modesta entità non è necessario richiedere al Comune il Permesso di Costruire, o inviare Denuncia di inizio attività.

Infatti l’art. 6 del Testo Unico dell’Edilizia (D.P.R. 380 del 6 giugno 2001), disciplina l’attività edilizia libera stabilendo che alcuni interventi edilizi possono essere eseguiti senza titolo abilitativo, sempre nel rispetto delle normative di settore, che riguardano la sicurezza del cantiere, la sicurezza degli impianti, la tutela dei beni artistici ed ambientali, nonchè nel rispetto delle normative regionali e degli strumenti urbanistici vigenti.

L’attività edilizia libera comprende le seguenti categorie di opere:


a) interventi di manutenzione ordinaria;
b) interventi volti all'eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di rampe o di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell'edificio;
c) opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico o siano eseguite in aree esterne al centro edificato.

Opere esterneTra le opere considerate di manutenzione ordinaria, rientrano quelle volte alla riparazione, sostituzione o rinnovamento delle finiture esterne di un edificio, senza alterarne i caratteri originari.

Tra queste:

- ripristino degli intonaci, delle tinteggiature e dei rivestimenti delle pareti esterne, con materiali aventi le stesse caratteristiche e colori di quelli esistenti;
- pulitura delle facciate;

- sostituzione di infissi esterni, senza alterarne le caratteristiche, come materiali, sagoma e dimensioni;
- riparazione o sostituzione del manto di copertura del tetto, senza alterare la sagoma e la pendenza delle falde dello stesso ed usando i medesimi materiali;
- riparazione e sostituzione di gronde, pluviali e comignoli;
- riparazione di balconi e terrazzi e dei relativi parapetti o ringhiere;
- installazione di grate ed inferriate;
- installazione di tende da sole e zanzariere;
- rifacimenti delle pavimentazioni esterne di patii e cortili;
- riparazione di recinzioni.


Riparazione impianto idricoOltre a queste opere esterne, possono annoverarsi tra gli interventi di manutenzione ordinaria, alcuni lavori di rinnovamento e sostituzione di finiture interne, come:

- riparazione e rifacimento di pavimentazioni, compreso eventuali rinforzi del solaio con putrelle, rete elettrosaldata o massetto in calcestruzzo;
- riparazione e rifacimento di intonaci, tinteggiature e rivestimenti interni;
- riparazione e rifacimento di infissi, anche con l’inserimento di doppi vetri;
- opere di riparazione e sostituzione degli apparecchi igienico-sanitari e dell’impianto idrico;
- interventi necessari a mantenere in efficienza e alla messa a norma di impianti tecnologici esistenti.


Rientrano nell’ambito dell’attività edilizia libera anche alcune piccole modifiche delle partiture interne, come:

- apertura e chiusura di vani porta;
- piccole opere murarie, come la realizzazione di nicchie o muretti;
- spostamento o realizzazione di pareti mobili o arredi fissi, nel rispetto dei rapporti aeroilluminanti prescritti.


Chiedi un progetto per la tua casa










L’attività edilizia libera ricade sotto la responsabilità del proprietario o dell’avente diritto all’esecuzione, sia per quanto riguarda la loro rispondenza a tali caratteristiche, sia per quanto riguarda il rispetto delle disposizioni normative o delle disposizioni di carattere complementare, come quelle che disciplinano l’intervento edilizio sotto il profilo igienico-sanitario, di prevenzione incendi o della sicurezza.

ATTENZIONE: verificare sempre che nel Comune in cui devono essere realizzate le opere, non vi siano prescrizioni più restrittive in merito agli interventi realizzabili liberamente.

Articolo: Attività edilizia libera
Valutazione: 5.42 / 6 basato su 101 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
Commenta su Attività edilizia libera
Caratteri rimanenti
  • Paoliniangela
    Mercoledì 17 Settembre 2014, alle ore 18:22
    Buongiorno,vorrei fare questi lavori in solo un vano del mio appartamento:-sostituzione infisso-coibentazione interna della stanza tramite controsoffito e contropareteSi tratta di manutenzione straordinaria o interventi finalizzati al risparmio energetico?Per avere diritto all'iva agevolata al 10% a alla detrazione al 50% è necessario presentare CIAL oppure basta allegare al 730 fattura parlante e bonifico?
    rispondi al commento
  • Domenicogermano
    Martedì 9 Settembre 2014, alle ore 18:26
    Buongiorno. Vorrei chiedere se è necessaria l'approvazione di un progetto, nel caso in cui io voglia "scoperchiare" una porzione di sottotetto di mia proprietà esclusiva (levare totalmente tegole e travetti 5x5) e pavimentarla ad uso terrazzo a vasca.Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.granata Domenicogermano
      Mercoledì 10 Settembre 2014, alle ore 09:35
      Sì, è necessario un progetto. Informarsi presso il proprio comune se è sufficiente una Scia (che non richiede attesa per l'approvazione), o serve un Permesso di Costruire.
      rispondi al commento
  • Carlosulis
    Martedì 17 Giugno 2014, alle ore 09:36
    Buongiorno,Dovrei sostituire il portoncino del mio appartamento a sassari e installare un condizionatore;Bisogna richiedere dei permessi particolari?Si puo' poi usufruire del bonus mobili?
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Giovedì 23 Gennaio 2014, alle ore 12:38
    L'intervento in sè è di m.s. ed è detraibile. Però se nella comunicazione inviata al Comune viene scritto "manutenzione ordinaria", ci possono essere problemi con l'AdE.
    rispondi al commento
  • Dabor73
    Giovedì 23 Gennaio 2014, alle ore 10:48
    Ps aggiungo che ho contattato l'agenzia delle entrate e mi hanno risposto con un sonoro non lo sappiamo visto che non è scritto nella guida. Ci faccia un quesito e le risponderemo... SONO SENZA PAROLE!
    rispondi al commento
    • Arch.granata Dabor73
      Giovedì 23 Gennaio 2014, alle ore 12:16
      Dalla guida dell'agenzia delle entrate: Guida Ristrutturazioni Edilizie, nell'elenco delle opere detraibili, pag. 27, alla voce FINESTRE: "Nuova apertura o modifica di quelle preesistenti. Sostituzione con finestre di sagoma, materiale e colori diversi". Sono senza parole anch'io...
      rispondi al commento
      • Dabor73 Arch.granata
        Giovedì 23 Gennaio 2014, alle ore 12:34
        Premesso che ho preso la guida del risparmio energetico la ringrazio per la sua cordiale e utile disponibilità. In conclusione il suo suggerimento (in attesa della risposta al quesito che ho fatto) qual'è?
        rispondi al commento
  • Dabor73
    Mercoledì 22 Gennaio 2014, alle ore 12:19
    Mi scusi ma sopra leggo tra le AEL:- sostituzione di infissi esterni, senza alterarne sagoma e dimensione delle parti apribili e vetrate;Perchè devo fare una cila?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Dabor73
      Mercoledì 22 Gennaio 2014, alle ore 12:42
      In realtà è non solo sagoma e dimensioni, ma caratteristiche in genere. Se lei sostituisce un infisso in legno con altro in alluminio, è manutenzione straordinaria e deve presentare comunicazione.
      rispondi al commento
      • Dabor73 Arch.granata
        Mercoledì 22 Gennaio 2014, alle ore 13:19
        Ho appena chiamato il comune e (dopo 2 ore di attesa al telefono) mi hanno detto di fare una semplice domanda di ael da compilare come voglio dicendo al sindaco che cambio gli infissi.Mica mi fanno perdere le detrazioni questi scellerati?
        rispondi al commento
        • Arch.granata Dabor73
          Giovedì 23 Gennaio 2014, alle ore 09:42
          No, se per il comune è sufficiente questa dichiarazione, va bene. L'importante è che lei abbia un documento che attesti l'inizio dei lavori e che in esso si specifichi che si tratta di manutenzione straordinaria.
          rispondi al commento
          • Dabor73 Arch.granata
            Giovedì 23 Gennaio 2014, alle ore 10:39
            Lei è molto gentile e quindi la disturbo ancora. Il comune ci ha tenuto stamttina a specificarmi (per ben 2 volte) che è un'attivita di manutezione ORDINARIA...e mi hanno detto che nel manuale per le detrazioni (http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/agenzia/agenzia+comunica/prodotti+editoriali/guide+fiscali) assolutamente non è scritto da nessuna parte che deve essere manutezione straordinaria. MIca commetto un errore? Grazie
            rispondi al commento
  • Dabor73
    Lunedì 20 Gennaio 2014, alle ore 11:30
    Salve,volevo sostituire integralmente i miei infissi di casa in legno (restaurati 3 anni fa per una ristrutturazione con poco successo)sui quali usufruisco delle detrazione in 5 anni, per sostituirli con infissi in alluminio taglio termico senza variare le dimensioni.Occorre qualche autorizzazione dal comune (io sono a Pescara) o basta fare una domanda di manutezione ordinaria al comune indirizzata al sindaco dove comunico l'inizio dei lavori?
    rispondi al commento
    • Arch.granata Dabor73
      Lunedì 20 Gennaio 2014, alle ore 13:01
      Si tratta di manutenzione straordinaria, deve presentare una Cila al Comune.
      rispondi al commento
  • Arch.granata
    Martedì 7 Gennaio 2014, alle ore 09:54
    Il garage deve rimanere tale, quindi non so se con questo tipo d'infisso risulta facilmente fruibile.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Giovedì 5 Dicembre 2013, alle ore 10:19
    In alcuni casi è necessario addirittura un Permesso di costruire.
    Si rivolga ad un architetto del posto per avere delucidazioni in merito ai regolamenti locali.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Mercoledì 4 Dicembre 2013, alle ore 12:45
    Certo che l'isolante non altera sagoma e pendenza.
    Se la mansarda è abitabile può detrarre al 50% con proroga fino al 31.12.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Mercoledì 4 Dicembre 2013, alle ore 12:37
    Se non è un controsoffitto portante è un intervento di edilizia libera.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Giovedì 28 Novembre 2013, alle ore 10:23
    Se l'intervento è stato sanato, ovviamente non è più un abuso.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Mercoledì 27 Novembre 2013, alle ore 10:40
    Sì, le pareti in cartongesso sono comunque una struttura fissa.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Lunedì 25 Novembre 2013, alle ore 12:40
    L'unica risposta sicura può dargliela solo l'Ufficio Tecnico del Comune.
    Loro le diranno se per questo tipo di intervento è richiesta comunicazione, dopodichè potrà chiedere l'Iva agevolata all'installatore.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Venerdì 22 Novembre 2013, alle ore 10:59
    Sì.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Venerdì 15 Novembre 2013, alle ore 10:01
    Sì.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Venerdì 25 Ottobre 2013, alle ore 11:56
    Il fatto che il controsoffitto sia a gradoni non significa nulla: si possono indicare tutte le altezze nei vari punti.
    Diciamo che un controsoffitto decorativo che, oltrettutto non abbassa l'altezza al di sotto della soglia di abitabilità, non sarebbe obbligatorio indicarlo.
    Ma, come dico sempre, ogni Comune interpreta la normativa in maniera differente.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Giovedì 24 Ottobre 2013, alle ore 09:39
    Una semplice controsoffittatura decorativa può essere considerata rivestimento.
    Ma lei parla di controsoffitto "per contenimento energetico".
    Non capisco esattamente cosa vuol dire questa espressione, ma se il controsoffitto è stato realizzato in modo da migliorare l'isolamento termico, diventa manutenzione straordinaria e andava segnalato nel titolo abilitativo.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Mercoledì 23 Ottobre 2013, alle ore 12:46
    Sicuramente è un lavoro per il quale dovrà essere seguita da un architetto che si occupi di progetto e direzione lavori.
    Il professionista incaricato le saprà dare indicazioni su tempi e costo dell'intervento.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Lunedì 21 Ottobre 2013, alle ore 11:32
    Sicuramente andrà presentata una pratica (Scia o Cia) e, al termine dei lavori una variazione catastale.
    L'architetto a cui si rivolgerà potrà indicarle quale titolo è richiesto dal comune di Firenze.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Martedì 15 Ottobre 2013, alle ore 12:22
    Non è necessaria comunicazione e non si può usufruire di detrazioni.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Giovedì 10 Ottobre 2013, alle ore 11:13
    No, è necessaria una Cila a firma di tecnico abilitato e alla fine dei lavori occorre anche presentare variazione catastale.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Martedì 17 Settembre 2013, alle ore 10:28
    Per Luca: sì.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Martedì 10 Settembre 2013, alle ore 12:41
    Per Giulia: no.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Mercoledì 28 Agosto 2013, alle ore 11:18
    Per Mimmo: sì, è sufficiente una autocertificazione.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Venerdì 23 Agosto 2013, alle ore 12:27
    Per Alessandro: Detrazione 50%.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 10:48
    Per Raffaele: non occorre alcun permesso.
    Per la detrazione, leggere qui.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 10:37
    Per Sanino Claudio: se è una nuova installazione, sì.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Giovedì 8 Agosto 2013, alle ore 10:29
    Per Rossano: no, deve comunque presentare una Cil.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Venerdì 19 Luglio 2013, alle ore 11:28
    Per Simone: no.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Lunedì 15 Luglio 2013, alle ore 12:46
    Per Marciapiede: sarebbe attività edilizia libera, ma vista la probabile presenza del vincolo paesaggistico è necessario rivolgersi ad un tecnico del posto che possa verificare se è necessaria l'autorizzazione paesaggistica.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Lunedì 8 Luglio 2013, alle ore 09:40
    Per Mario: sì.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Giovedì 20 Giugno 2013, alle ore 09:34
    Per Antonio: per l'IVA può trovare info in questo articolo, per le detrazioni in quest'altro.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Lunedì 17 Giugno 2013, alle ore 11:33
    Per Carmen: sì.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Venerdì 31 Maggio 2013, alle ore 10:00
    Per Iliana: per il 50%, no.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Lunedì 20 Maggio 2013, alle ore 10:17
    Per Enrico: no, può essere realizzata con SCIA o CIL ( a seconda del comune).
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Mercoledì 15 Maggio 2013, alle ore 09:54
    Per Michele: le consiglio di verificare presso il suo Comune, perchè non tutti osservano le stesse prescrizioni su cosa sia possibile fare in attività edilizia libera.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Venerdì 10 Maggio 2013, alle ore 09:43
    Per Maria Grazia: se la struttura è fissa e presenta le caratteristiche descritte deve rispettare le distanze.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Giovedì 18 Aprile 2013, alle ore 09:49
    Per Giuseppe: non si può dare una risposta univoca. Innanzitutto perchè non sappiamo che tipo di pratica è necessario presentare: questa cambierà, ad esempio, a seconda che l'apertura si debba fare in un muro portante o no.
    Inoltre le tariffe degli architetti, che sono libere, possono cambiare da luogo a luogo.
    Quindi può chiedere un preventivo ad un architetto, senza impegno, ed avere un'idea di quali saranno le spese.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Lunedì 15 Aprile 2013, alle ore 11:49
    Per Giancarlo: sì, la certificazione serve per la riqualificazione energetica, e quindi il 55%. Se lei intende usufruire solo del 50% per manutenzione straordinaria, non occorre.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Martedì 2 Aprile 2013, alle ore 09:43
    Per Renè: per le detrazioni è indifferente. Ovviamente per questo tipo di lavoro si sceglierà l'una o l'altra, a seconda che siano interessate parti strutturali.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Giovedì 28 Marzo 2013, alle ore 09:54
    Per Alessandro: non è sufficiente che gli scarichi siano spostati perchè si consideri manutenzione straordinaria. Per la definizione di interventi edilizi, leggere qui.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Giovedì 21 Marzo 2013, alle ore 10:23
    Per Alessandro: se è manutenzione ordinaria, non è soggetta a detrazioni.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Lunedì 4 Marzo 2013, alle ore 10:05
    Per Nives: non è obbligatorio.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Venerdì 1 Marzo 2013, alle ore 12:46
    Per Francesco: 10%.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Giovedì 28 Febbraio 2013, alle ore 11:20
    Per Nives: per la detrazione 50% solo il portoncino blindato.
    Per tutto IVA al 10%.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Mercoledì 27 Febbraio 2013, alle ore 10:05
    Per Ignazio Allegretti: è necessaria una CIL, per l'abbatitmento del muro divisorio deve necessariamente rivolgersi ad un architetto e poi riaccatastare.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Lunedì 25 Febbraio 2013, alle ore 10:08
    Per Giuseppe: è manutenzione straordinaria.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Giovedì 21 Febbraio 2013, alle ore 12:03
    Per Anna: sì.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Lunedì 11 Febbraio 2013, alle ore 10:11
    Per Cristian: probabilmente per "moda vecchia", intende i lavori in economia.
    No, oggi non è più possibile, perchè lavori di questa consistenza richiedono il rispetto di precise norme di sicurezza, che solo un'impresa con dipendenti in regola può assicurare.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Lunedì 17 Dicembre 2012, alle ore 10:35
    Per Giovanni: la modifica risale al 2010 e riguarda la possibilità di presentare una comunicazione di inizio lavori per determinate opere.
    rispondi al commento
  • Arch.granata
    Venerdì 24 Agosto 2012, alle ore 17:42
    Per Maria fernanda: la legge di rifeirmento è la n. n. 73 del 22/5/2010 di conversione, con modificazioni, del D.L. n. 40 del 25/3/2010 in vigore dal 26/5/2010.
    rispondi al commento
Notizie che trattano Attività edilizia libera che potrebbero interessarti
Permesso di costruire

Permesso di costruire

L'atto amministrativo che consente la costruzione di nuovi edifci o particolari forme di ristrutturazione prende il nome di permesso di costruire. Le principali norme che ne disciplinano il rilascio.
Permesso di Costruire in deroga

Permesso di Costruire in deroga

Una recente sentenza del TAR Piemonte ribadisce la possibilità di chiedere Permessi di Costruire in deroga anche per i privati, rispettando precise condizioni.
Tettoia abusiva: l'ignoranza della Legge non evita la condanna

Tettoia abusiva: l'ignoranza della Legge non evita la condanna

Anche un piccolo abuso edilizio e puo' costare molto caro: demolizione, sanzioni amministrative e condanna penale.
Demolizione e ricostruzione

Demolizione e ricostruzione

La sentenza n. 13492 del 9 aprile 2010 afferma che la demolizione e successiva ricostruzione di un edificio equivale ad una nuova costruzione e non ad un intervento di restauro.
Differenza tra Sanatoria e Condono

Differenza tra Sanatoria e Condono

Nella pratica professionale capita spesso di percepire che non si comprenda la differenza tra Condono e Sanatoria: cerchiamo di fare chiarezza sull'argomento.
IMMOBILIARE
prezzi ristrutturazione
costi ristrutturazione
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Sicurezzapoint
  • Zaccaria Monguzzi
  • Murprotec
  • Uretek
  • Geosec
  • Novatek
  • WaterBarrier
  • Velux
  • Officine Locati
  • Casa.it
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Ristrutturazione bagno
      Ristrutturazione bagno...
      6500.00
    • Portland325 dove grey 60x60
      Portland325 dove grey 60x60...
      51.00
    • Ristrutturazione cucina
      Ristrutturazione cucina...
      4000.00
    • Larix fume' 20x170
      Larix fume' 20x170...
      90.00
    • Isolamento acustico
      Isolamento acustico...
      450.00
    • Posa cartongesso, pitture e pavimentazioni
      Posa cartongesso, pitture e...
      36.00
    • Dakota tortora 40x170
      Dakota tortora 40x170...
      115.00
    • Barbecue a carbonella napoleon
      Barbecue a carbonella napoleon...
      270.00
    • Misura campi elettromagnetici
      Misura campi elettromagnetici...
      200.00
    • Impianti elettrici, idraulici e automazioni
      Impianti elettrici, idraulici e...
      28.00
    • Urban concrete rett 30x60
      Urban concrete rett 30x60...
      59.00
    • Inerti, sabbia, ghiaia, pietrame
      Inerti, sabbia, ghiaia, pietrame...
      15.00

BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Progettazione
  • Faidatebook
  • Facebook
  • Preventivi