Anagrafica condominiale e dati relativi alle condizioni di sicurezza

News di Condominio
La riforma del condominio, in vigore dal 18 giugno 2013, ha introdotto l'obbligo di tenuta dell'anagrafe condominiale e dei dati sulle condizioni di sicurezza.
Anagrafica condominiale e dati relativi alle condizioni di sicurezza
Avv. Alessandro Gallucci

DocumentiLe novità legislative introdotte dalla riforma del condominio destano interesse e, com'è normale che sia, anche delle perplessità.

Tra i dubbi dei commentatori, degli addetti ai lavori e degli utenti, uno su tutti pare essere più ricorrente: quali sono i dati relativi alle condizioni di sicurezza e di conseguenza che cosa potrà fare l'amministratore se il condomino non li comunica?

Prima di entrare nel merito della questione rispondendo all'interrogativo, vale la pena comprendere più da vicino che cosa debba intendersi per anagrafica condominiale.


Anagrafica condominiale e obblighi di comunicazione


La legge n. 220/2012, tra le varie cose, ha modificato l'art. 1130 c.c.

Esso, al nuovo n. 6 specifica che l'amministratore, a partire dal prossimo 18 giugno 2013 (data di entrata in vigore della riforma), dovrà curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza. Ogni variazione dei dati deve essere comunicata all'amministratore in forma scritta entro sessanta giorni. L'amministratore, in caso di inerzia, mancanza o incompletezza delle comunicazioni, richiede con lettera raccomandata le informazioni necessarie alla tenuta del registro di anagrafe. Decorsi trenta giorni, in caso di omessa o incompleta risposta, l'amministratore acquisisce le informazioni necessarie, addebitandone il costo ai responsabili (art. 1130 n. 6 c.c. nuova formulazione).

Documenti condominialiLa norma si lascia leggere facilmente.

L'amministratore dovrà tenere un registro con tutti i dati relativi all'immobile ed alle persone che lo occupano ad esempio: proprietario, usufruttuario, conduttore, ecc. Quanto a quest'ultimo, che spesso resta ignoto al condominio, la riforma rappresenta sicuramente un grattacapo in più per chi ha dato in locazione in nero un'unità immobiliare.

L'anagrafica dovrà essere tenuta con la costante collaborazione del condomino; la reticenza di quest'ultimo gli comporterà solamente l'addebito dei costi per la ricerca delle informazioni indicate nella norma.

Portando queste affermazioni teoriche nella pratica quotidiana, come avviene già oggi, è molto probabile che gli amministratori predisporranno una così detta scheda immobile che i condomini dovranno riconsegnare compilata con tutte le informazioni richieste.


Dati relativi alle condizioni di sicurezza


Entriamo nel vivo della questione, iniziando a far luce sui dubbi di cui si parlava in principio.

Quali sono i dati inerenti la sicurezza dell'unità immobiliare.

Ad avviso di chi scrive, si tratta di tutte quelle certificazioni riguardanti la perfetta funzionalità degli impianti e più in generale l'abitabilità dell'edificio.

Si pensi alle dichiarazioni di conformità ex d.m. n. 37/08 o all'agibilità ex d.p.r. n. 380/01.

Tra le altre cose è bene ricordare che l'agibilità può essere rilasciata solamente in presenza di tutte le certificazioni di conformità degli impianti e l'esperimento del collaudo dell'edificio.

Proprio l'agibilità, quindi, potrebbe rappresentare il documento (unico) utile ad attestare la sicurezza e quindi l'agibilità delle unità immobiliari.

Ai sensi dell'art. 24, primo comma, del d.p.r. n. 380, infatti, il certificato di agibilità attesta la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti negli stessi installati, valutate secondo quanto dispone la normativa vigente.

Nella fase, per così dire, di leale collaborazione tra amministratore e condomino, pertanto, basterà che il condomino ne comunichi all'amministratore l'esistenza indicando gli estremi identificativi dell'atto.


Dati sulla sicurezza, silenzio del condominio e poteri dell'amministratore


Accesso ai documentiSi diceva che se il condomino non collaborerà, l'amministratore potrà acquisire d'ufficio queste informazioni con addebito dei costi a suo carico.

Che cosa potrà fare nel caso di atti amministrativi quali, per l'appunto, il certificato di agibilità?

Leggendo la norma contenuta nel nuovo art. 1130 n. 6 c.c. e quelle riguardanti l'accesso agli atti amministrativi (art. 22 l n. 241/90), la risposta più logica pare la seguente: l'amministratore, quale legale rappresentante del condominio e quindi portatore di un interesse riconosciutogli dalla legge (per l'appunto il nuovo art. 1130 n. 6 c.c.), potrà avanzare una richiesta di accesso e copia per i documenti relativi ai dati sulla sicurezza che il condomino non ha inteso comunicare.

Articolo: Anagrafica condominiale e dati relativi alle condizioni di sicurezza
Valutazione: 3.48 / 6 basato su 195 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 5
Commenta su Anagrafica condominiale e dati relativi alle condizioni di sicurezza
Caratteri rimanenti
  • Geometrasagazio
    Sabato 30 Gennaio 2016, alle ore 16:07
    Gentile avvocato, nel caso in cui dopo la notifica ai condomini inadempienti non si ottenga alcuna risposta e nella convinzione che il catasto non sia probatorio per legge dove si recuperano i dati della proprietà in oggetto mancanti?
    rispondi al commento
  • Reaudace
    Mercoledì 4 Novembre 2015, alle ore 12:18
    Gentilissimo Avvocato, nel condominio di una seconda casa al mare nessun condomino è residente e, quindi, finita l'estate tutti rientrano.Se ho la necessità di contattare tutti i condomini posso chiedere all'Amministratore di conoscere i loro indirizzi?Devo motivare la necessità all'Amministratore?In attesa della sua cortesissima risposta la saluto cordialmente.
    rispondi al commento
    • Lucag1979 Reaudace
      Mercoledì 4 Novembre 2015, alle ore 18:22
      Puoi sicuramente conoscere i dati contenuti nell'anagrafe condominiale rispondenti a quelli indicati dall'art. 1130 n. 6 c.c. nonché tutti gli ulteriori eventuali dati rispetto ai quali i condòmini abbiamo prestato autorizzazione al trattamento (es. numero cellulare,e-mail, ecc.).
      rispondi al commento
  • Roele_riahi
    Mercoledì 21 Ottobre 2015, alle ore 01:23
    Gentile Avvocato, ho acquistato un immobile e l'Amministratore mi ha richiesto l'atto di compravendita per verificare che io sia la proprietaria. E' corretto? Non sarebbe sufficiente una visura catastale? Io ho cmq fornito il documento, anche se ne sono altamente pentita. Iinoltre mi ha richiesto la CIA perché così vuole la normativa. Io non ho trovato nulla per entrambe le questioni. Resto in attesa di una sua cortese risposta. Grazie
    rispondi al commento
    • Lucag1979 Roele_riahi
      Mercoledì 21 Ottobre 2015, alle ore 17:52
      Allora il fatto che non si sia obbligati a comunicare l'atto di acquisto nell'ambito dell'anagrafe condominiale non vuol dire che non vi sia obbligo di comuinicarlo in altri casi. In particolare nel caso di compravendita, l'art. 63 ultimo comma, disp. att. c.c. prevede l'obbligo di consegnare all'amministratore copia autentica dell'atto di vendita. Per il resto, come a te non mi risultano obblighi per CIA e simili.
      rispondi al commento
  • Valentinacarnevali
    Venerdì 18 Settembre 2015, alle ore 02:32
    Gentile avvocato, vivo in affitto e il contratto è intestato a mio marito, il proprietario nella compilazione dei dati anagrafici condominiali ha inserito solo quelli di mio marito. Ora l amministratore mi ha detto che nel citofono nn puo indicare anche il mio cognome perché nn risulta nell anagrafe condominiale..possibile???può omettere? Grazie in attesa di un riscontro
    rispondi al commento
    • Lucag1979 Valentinacarnevali
      Lunedì 21 Settembre 2015, alle ore 18:07
      Nell'anagrafe devono essere riportati i dati dell'intestatario del contratto e non anche quelli dei conviventi.Secondo me faresti bene a diffidare l'amministratore per il suo comportamento.
      rispondi al commento
  • Bobbyt
    Giovedì 20 Marzo 2014, alle ore 20:13
    Gentile Avvocato,io vivo a casa della mia compagna, separata in attesa di divorzio. Non ho residenza nè domicilio nella casa ( per ovvi motivi) Debbo indicare la mia "presenza" in casa?Grazie per una eventuale rispostagrazie
    rispondi al commento
  • Fabio
    Mercoledì 8 Gennaio 2014, alle ore 00:05
    Gentile Avvocato, quali sono i termini e le scadenze entro le quali l'Amministratore è tenuto a richiedere l'Anagrafica condominiale?
    Dopo quanti mesi, se non viene compilata, è possibile chiedere la revoca dell' amministratore?
    Ringrazio anticipatamente per la risposta, un saluto.
    rispondi al commento
    • Legale Fabio
      Lunedì 20 Gennaio 2014, alle ore 11:01
      Non esistono dei termini. Solleciti l'amministratore, con una lettera di messa in mora, ad adempiere a quanto previsto dalla legge.
      rispondi al commento
  • Elda
    Sabato 4 Gennaio 2014, alle ore 21:59
    Abito in un appartamento, di metà degli anni 70, da più di 20 anni.
    Ora l'amministratore condominiale mi chiede la certificazione dell'impianto elettrico, non sono in possesso di tale certificazione perché non ho rifatto l'impianto.
    Cosa devo fare?
    Sono obbligata a rifare l'impianto elettrico, oppure fin che ci abito io no, e in tal caso cosa devo comunicare all'amministratore.
    Fin da ora ringrazio per la sua gradita risposta e saluto.
    rispondi al commento
    • Legale Elda
      Mercoledì 8 Gennaio 2014, alle ore 17:51
      In base alle modifiche introdotte al d.l. n. 145/13 non ha più necessità di comunicare questi dati all'amministratore.
      A breve verrà pubblicato un articolo che spiega gli effetti di questa modifica legislativa. In ogni caso, la legge (d.m. n. 37/08) le impone di avere queste certificazioni.
      rispondi al commento
  • Anna Mela
    Giovedì 19 Dicembre 2013, alle ore 21:54
    Buongiorno Avvocato, vivo in affitto in una stanza di un appartamento abitato dal proprietario.
    L'amministratore del condominio richiede i miei dati anagrafici comprensivi di residenza.
    E' legittimo?
    Grazie per l'attenzione, cordialmente.
    rispondi al commento
    • Legale Anna Mela
      Lunedì 30 Dicembre 2013, alle ore 15:53
      Si, è leggitimo in base a quanto specificato dall'art. 1130 n. 6 c.c.
      rispondi al commento
  • Paolo luca
    Sabato 14 Dicembre 2013, alle ore 11:41
    Gentilissimo Avvocato, il singolo condomine può fare richiesta di copia dei documenti dell'anagrafe (di un altro condomine) in possesso dell'amministratore per verificare che sia tutto in regola?
    rispondi al commento
    • Legale Paolo luca
      Martedì 17 Dicembre 2013, alle ore 15:41
      Si, la norma di riferimento è l'art. 1129, secondo comma, c.c.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Anagrafica condominiale e dati relativi alle condizioni di sicurezza che potrebbero interessarti
Agibilità parziale di un edificio

Agibilità parziale di un edificio

Il certificato di agibilità parziale, introdotto dal Decreto del Fare, può essere richiesto per singoli edifici, porzioni di edificio o unità immobiliari.
Certificato di agibilità e commerciabilità di un immobile

Certificato di agibilità e commerciabilità di un immobile

In che modo può incidere la presenza o meno del certificato di agibilità in occasione di una compravendita e cosa è bene specificare a riguardo nel preliminare.
Agibilità anche con difformità dal progetto approvato

Agibilità anche con difformità dal progetto approvato

Per il Consiglio di Stato il certifcato di agibilità è un provvedimento scollegato dal titolo abilitativo e può essere concesso anche in difformità da quest'ultimo.
Anagrafica condominiale e dichiarazioni di conformità e rispondenza

Anagrafica condominiale e dichiarazioni di conformità e rispondenza

L'anagrafica condominiale deve contenere una serie informazioni e dati. Che cosa accade se il condomino non dispone delle dichiarazioni di conformità o di rispondenza?...
Anagrafe condominiale e decreto Destinazione Italia

Anagrafe condominiale e decreto Destinazione Italia

Con l'entrata in vigore del decreto legge n. 145/2013, cosìddetto decreto destinazione Italia, cambiano le regole per alcuni aspetti dell'anagrafe condominiale.
Registrati come Utente
244493 UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Imetec cukò 7780 - robot da cucina
      Imetec cukò 7780 - robot da...
      222.74
    • Hoover lavasciuga wdxa42-365s dynamic next classe b capacità lav / asc 6/5 kg velocità 1300 giri
      Hoover lavasciuga wdxa42-365s...
      479.99
    • Moulinex dpa 141 tritatutto
      Moulinex dpa 141 tritatutto...
      37.50
    • Bgm termometro - igrometro digitale tdp92 (st8892)
      Bgm termometro - igrometro...
      170.80
    • Rivestimento anti umidità
      Rivestimento anti umidità...
      20.00
    • Umidità da risalita
      Umidità da risalita...
      26.00
    • Iniezioni resina
      Iniezioni resina...
      3.80
    • Progetto d'arredamento per ristrutturazione
      Progetto d'arredamento per...
      150.00
    • Beko lavatrice carica frontale capacità di carico 5 kg classe energetica a+ profondità 50 cm centrifuga 800 giri - wb10805it
      Beko lavatrice carica frontale...
      163.84
    • Moulinex fp659g robot da cucina capacità 3 litri potenza 1000 watt colore bianco / rosso
      Moulinex fp659g robot da cucina...
      109.99
    • Gigaset sl400 telefoni domestici cordless con connettività bluetooth, nero/argento
      Gigaset sl400 telefoni domestici...
      93.22
    • Comodino barocco in metallo nero elisa
      Comodino barocco in metallo nero...
      35.44
    • Asciuga da umidità
      Asciuga da umidità...
      120.00
    • Umidità risalita
      Umidità risalita...
      120.00
    • Umidità da condensa
      Umidità da condensa...
      12.00
    • Paravento eiffel metro
      Paravento eiffel metro...
      99.00
    • Hotpoint/ariston frigorifero da incasso combinato 274lt classe a+ cern. sx bcb31aa s - bcb 31 aa s
      Hotpoint/ariston frigorifero da...
      360.00
    • Kenwood triblade hdp402wh mixer ad immersione
      Kenwood triblade hdp402wh mixer ad...
      69.99
    • Hp z 640 mt g1x55et#abz - gar.italia
      Hp z 640 mt g1x55et#abz - gar...
      1.98
    • Western digital w.d. wdbuzg0010bbk 1tb elements port.se 2,5usb3 harddisk
      Western digital w.d. wdbuzg0010bbk...
      58.65
    • Ripristino impermeabilità condotte
      Ripristino impermeabilità...
      200.00
    • Paravento steccato
      Paravento steccato...
      185.00
    • Metodo elettrosmotico asciuga umidità
      Metodo elettrosmotico asciuga...
      120.00
    • Asciugatura umidità risalita capillare
      Asciugatura umidità...
      120.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Murprotec
  • Immobiliare.it
  • Geosec
  • Officine Locati
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Claber
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.