Acqua aria luce piante grasse

News di Giardino
Le cure da destinare alle piante grasse per garantirne la sopravvivenza sono poche e ben definite e riguardano gli apporti degli elementi naturali basilari.
Acqua aria luce piante grasse
Ing. Vincenzo Granato
Ing. Vincenzo Granato

Anche le più semplici piante grasse, quelli più facili da far sopravvivere, comprate per qualche euro al mercatino settimanale, richiedono un minimo di attenzione e di cure necessarie. È bene osservare che le piante grasse e le piante in generale sono organismi viventi e come tali richiedono determinate condizioni ambientali per poter vivere. Le piante, inoltre, hanno capacità di adattamento alle variazioni ambientali molto minori di quelle degli animali.

Luce e piante grasseNaturalmente, gli elementi caratterizzanti dell’ambiente sono l’aria, la luce, il calore, ed essi costituiscono, per le piante, fattori indispensabili, così come sono altrettanto indispensabili anche altri elementi quali quelli legati alla fisica ed alla chimica del terreno e dell’acqua.


La luce per le piante grasse


È facilmente immaginabile che le condizioni di illuminazione naturale delle regioni tipiche ed originarie delle piante grasse non possano essere riprodotte, se non artificialmente (ma la cosa potrebbe essere non realizzabile in maniera semplice, nelle nostre regioni). Al più  possono essere trovate delle condizioni ambientali molto simili solo in alcune regioni meridionali ed in alcuni periodi dell’anno.

Tuttavia, una scelta attenta ed oculata del posizionamento delle piante grasse può aiutarci ad ottenere buoni risultati in termini di crescita e sviluppo delle nostre piante, pur non potendo garantire le condizioni dei paesi di origine.

Coloro che amano curare le piante per diletto, in genere hanno a disposizione tre possibilità di scelta relative al migliore posizionamento per le piante stesse: far prendere luce alle loro piante grasse solo attraverso il davanzale della finestra o del balcone; sistemare dei cassoni a gradinate per ospitare le piante avvalendosi di spazi decisamente più grandi, come giardini, cortili e simili, ; utilizzare un serra, opzione valida solo per i più fortunati.

La limitazione dello spazio nel quale sistemare le piante, può costituire un vantaggio per gli appassionati coltivatori dilettanti, perchè avere a diposizione poco spazio significa poter gestire solo poche piante che possono essere seguite con maggiori attenzioni.

Il davanzale costituisce quindi l’ambiente ideale, almeno inizialmente, per il coltivatore novello più che per la pianta coltivata. Naturalmente il davanzale deve appartenere ad una finestra esposta, quantomeno, a Sud-Est, in modo da poter godere della luce dalle prime ore del mattino fino a quelle del tardo pomeriggio.

Avendo la possibilità di scegliere, le piante più piccole, quelle ancora in fase di crescita, dovrebbero essere esposte preferibilmente a levante, in modo da essere colte dalla luce nelle prime ore del mattino, perché in queste ore avvengono, per quasi tutte le piante, i processi di assimilazione.


Alternative al davanzale per le piante grasse


Uno dei limiti del davanzale come piano di riferimento per l’allocazione delle piante grasse è l’ombra prodotta dallo spessore dei muri laterali, limite che può essere semplicemente superato adottando delle mensole, cassette o piani di appoggio che possono essere fissati opportunamente più in basso del piano del davanzale. In tal modo si massimizza la quantità di luce ricevuta dalle piante.

È bene sottolineare che l’utilizzo, eventuale, delle suddette mensole o casseFiori piante grassette rende più difficili eventuali operazioni sulle stesse piante, esse che, infatti, possono essere svolte solo dall’alto in tali condizioni.  

Il cassone, da realizzare preferibilmente in giardino, costituisce una soluzione in legno o mattoni per contenere le piante grasse e nella parte superiore è generalmente chiuso con un vetro opportunamente intelaiato sulla struttura in legno o mattoni e dotato di adeguata pendenza che viene generalmente garantita realizzando la sponda a Nord del cassone più alta di quella a Sud. Lo scopo principale del cassone è quello di contenere le piante quando non possono più essere tenute in casa come in Inverno.

Naturalmente, in caso di freddi improvvisi, come quelli fuori stagione, il cassone può essere riparato con teli, stuoie o anche riscaldato artificialmente; in ogni caso il passaggio delle piante grasse, dall’interno della casa al cassone deve essere il più graduale possibile ed è  preferibile che la copertura con i vetri sia realizzata regolabile in apertura, in modo da consentire un maggiore grado di adattamento alle variazioni di temperatura dell’aria esterna.

La serra, per coltivatori esperti, consente di poter controllare in ogni momento le condizioni di temperatura ed umidità, può ospitare notevoli quantità di piante ed in essa possono essere inoltre controllate anche le condizioni di illuminamento attraverso delle operazioni di filtraggio della luce naturale.

Articolo: Acqua aria luce piante grasse
Valutazione: 4.00 / 6 basato su 6 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
Commenta su Acqua aria luce piante grasse
Caratteri rimanenti
Notizie che trattano Acqua aria luce piante grasse che potrebbero interessarti
Piante all'ombra

Piante all'ombra

Ci sono piante che non sopportano l'esposizione diretta ai raggi del sole, sia in estate che in inverno, soprattutto le piante coltivate in ambienti caldi e asciutti.
Terreno dell'orto e risparmio idrico

Terreno dell'orto e risparmio idrico

Sarchiatura, scerbatura, pacciamatura e ombreggiamento per preservare gli ortaggi e risparmiare acqua di irrigazione.
Stima Potenza Termica Estiva

Stima Potenza Termica Estiva

Una stima di massima della potenza termica necessaria per il condizionamento estivo di una camera o dell'intera casa può essere effettuata in modo semplice.
Design d'ombra

Design d'ombra

Luce e ombra si alternano per creare inedite scenografie. Complici sono materiali naturali come le pietre e innovativi come i tessuti di plastica riciclata.
Tillandsie, Figlie dell'Aria

Tillandsie, Figlie dell'Aria

Le Tillandsie non richiedono cure particolari per la coltivazione e smaltiscono gli agenti inquinanti che si trovano nell'aria.
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE







SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Aria condizionata
      Aria condizionata...
      300.00
    • Mcculloch soffiatore a scoppio mcculloch modello gb 320 con motore da 25 cc con 0,75 kw e velocità dell'aria di 320 km/h
      Mcculloch soffiatore a scoppio...
      149.00
    • Barriera d&#039 aria cm 90
      Barriera d&#039 aria cm 90...
      196.14
    • Caminetti ad aria ventilata
      Caminetti ad aria ventilata...
      1210.00
    • Generatore aria calda
      Generatore aria calda...
      6800.00
    • Barriera d&#039 aria cm 120
      Barriera d&#039 aria cm 120...
      205.76
    • Termoventilatore a parete split ad aria calda per interno oscillante
      Termoventilatore a parete split ad...
      44.87
    • Bonnifica canalizzazioni aria
      Bonnifica canalizzazioni aria...
      300.00
    • Fini compressore cinghia profess. advanced 50 litri + kit aria
      Fini compressore cinghia profess.
      369.00
    • Mcculloch gbv 325- soffiatore, aspiratore e trituratore a scoppio
      Mcculloch gbv 325- soffiatore,...
      160.65
    • Bonifica aria
      Bonifica aria...
      300.00
    • Dado condizionatore climatizzatore 12000 btu classe a - unita' interna + motore - promo
      Dado condizionatore climatizzatore...
      379.00

BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE